3 0
Tempo di lettura stimato:1 Minuti

Da troppi anni anche il mondo della caccia rincorre un’ evoluzione progressista che ha poco a che fare con l’arte venatoria. Non so voi, ma io non mi rispecchio nel cacciatore “moderno” solo riserva e selvaggina “comprata”, (che magari va a caccia una sola volta l’anno) , che selvaggina non è, l’idea di CACCIA è ben altra, l’idea di caccia rurale è ben altra ecco oggi riiniziamo a parlare di caccia rurale quella caccia bella, naturale, appassionante e difficile. Quella caccia che ci hanno insegnato i nostri nonni, per la quale abbiamo incarnato la passione che ci deve sempre guidare senza mai facci distogliere lo sguardo da orizzonti precisi, i quali ci devono contraddistinguere, etica, professionalità e rispetto. Cari giovani, io voglio appellarmi a voi, non rincorrete la caccia quella puramente economica che verosimilmente ha ammazzato la caccia vera, ma abbiate come esempio sempre i vostri nonni, i vostri padri e i vostri zii battendovi per una vera e propria CACCIA RURALE. Il ripopolamento di selvaggina, quella vera, politiche serie sul territorio devono essere le basi del futuro, rompete le scatole alle vostre associazioni di appartenenza, su cose concrete e basilari. Un altro problema non da poco, che ostacola la CACCIA è la guerra alle tessere delle associazioni venatorie, un atto indecoroso verso chi veramente crede nell’arte venatoria rimettendoci tempo e denaro. Da anni sentiamo parlare di associazione unica, ma tutti sappiamo che ciò avverrà molto ma molto difficilmente, e queste continueranno a predicare un qualcosa di irrealizzabile soltanto per “ripulirsi” agli occhi dei cacciatori e dei rispettivi tesserati(tipo la realizzazione della cabina di regia), basti pensare che se fino ad adesso il mondo venatorio non ha un’adeguata comunicazione con i media e altri enti, anche pubblici è perché nessuno ha lavorato su ciò, lasciando allo sbaraglio un mondo che spesso è malvisto per cattiva informazione. Ad oggi purtroppo, ci troviamo dinanzi a delle situazioni definibili come settarismi per accaparrarsi cose futili,( facendo magari la voce grossa perché si è più grandi o perché si hanno più iscritti), un lancio di fagiani ad esempio, ma la caccia è altro, tutt’altro.
Se non cominciamo a correggere i difetti, difficilmente vedremo un futuro roseo.
Un mio pensiero amici di Mygra.

Vittorio Venditti – Un giovane Cacciatore.

Regole di inserimento e pubblicazione dei contenuti su questa pagina

Nota informativa

 

A differenza di una Rivista cartacea oppure Online, Migratoria.it in qualita di Blog, consente a tutti gli utenti la pubblicazione anticipata dei contenuti e dei commenti in tempo reale senza preventiva coda di moderazione. In base all' art. 70 l. 633/41 e consentito utilizzare a scopo di studio, discussione, documentazione o insegnamento, il riassunto, la citazione o la riproduzione di brani o parti di opere letterarie purchè vengano citati l'autore e la fonte, e non si agisca mai a scopo di lucro. E' fatto divieto pubblicare dati personali oppure fotografie di terze parti senza preventivo consenso dell' autore. Migratoria.it effettua controlli nei contenuti delle pagine, solamente dopo la pubblicazione degli stessi da parte degli utenti, pertanto gli autori di questo sito e i moderatori preposti si riservano in un secondo tempo, il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi contenuto che violi il diritto di terzi, oppure che sia ritenuto inopportuno o non conforme senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo. Migratoria.it e i suoi autori non possono in alcun modo essere ritenuti responsabili per il contenuto inopportuno/ illecito/diffamatorio degli articoli o dei commenti pubblicati dagli utenti che utilizzano il Blog/Forum inquanto questi ultimi gli unici responsabili essendo perfettamente in grado di aprire, cancellare, modificare, pubblicare autonomamente un articolo, una pagina, un commento. Nel caso venga riscontrato materiale inappropriato, commenti offensivi, spam, violazioni del copyright, link interrotti e possibile segnalare il contenuto di questa pagina inviando un email all' indirizzo: [email protected] oppure utilizzando l'apposito link situato a pè pagina.




Articolo Successivo GLI ANIMALISTI DIFFIDANO LE REGIONI SUI CALENDARI VENATORI
Articolo successivo TORDO BOTTACCIO. È SCIENTIFICA UNA PUBBLICAZIONE BASATA SU UNA SCELTA SELETTIVA DEI DATI?
Close

SEI ISCRITTO AL  FORUM?

Attiva gratuitamente il tuo “Account Premium”  CLICCA QUI
 

Area riservata