0 0
Tempo di lettura stimato:2 Minuti

A seguito di un intervento della Commissione europea, l’Agenzia europea per le sostanze chimiche (ECHA) ha aperto oggi una consultazione mirata di tre mesi sui dati utilizzati per stabilire i rischi posti dal piombo nella carne di selvaggina (link).

Ciò fa seguito all’incapacità dell’Autorità europea per la sicurezza alimentare (EFSA) di fornire informazioni in modo tempestivo che hanno informato un pilastro sostanziale dell’attuale parere dell’ECHA sui rischi derivanti dal consumo di carne di selvaggina. Nel febbraio 2021, FACE ha richiesto i dati dell’EFSA, che avrebbero dovuto richiedere 15 giorni. Tuttavia, dall’inizio della richiesta di accesso di FACE, ci sono stati numerosi ritardi, tentativi di giustificazione e scadenze prolungate. Dopo la chiusura della consultazione pubblica dell’ECHA nel settembre 2021, l’ECHA ha inviato i documenti richiesti a FACE, quasi otto mesi dopo.

Questo ritardo inaccettabile è stato segnalato al Mediatore (link), che ha evidenziato un caso di “cattiva amministrazione” da parte dell’EFSA in merito alla sua incapacità di fornire documenti chiave in modo tempestivo. Il ritardo ha impedito alle parti interessate di motivare le osservazioni formulate durante la consultazione pubblica dello scorso anno in merito alla procedura di restrizione in corso sul piombo nelle munizioni ai sensi del regolamento REACH.

Poiché il difetto procedurale è critico, FACE ha chiesto la riapertura della consultazione pubblica in cui tutte le parti interessate potevano presentare prove relative alla valutazione del rischio per la salute umana dell’ECHA. L’ECHA ha rifiutato la richiesta di FACE, ma la Commissione europea è intervenuta, concordando sul fatto che è necessaria equità.

Dal punto di vista di FACE, la mancata riapertura della consultazione significherebbe che i responsabili politici avrebbero basato le loro valutazioni su un trattamento eccessivamente semplicistico dei dati e quindi con conseguente cattiva legislazione. Ad esempio, sembra che un’analisi insufficiente dei dati abbia portato a una sovrastima della concentrazione di piombo nella carne di selvaggina.

La nuova consultazione dell’ECHA è aperta fino al 6 ottobre 2022. Va notato che la scorsa settimana l’ECHA ha aperto la sua consultazione socioeconomica (per 2 mesi), con nuove proposte, tra cui la riduzione del periodo di transizione per il lead shot a 18 mesi (link).

È chiaro che è necessario un lavoro serio per rendere questa proposta adatta allo scopo. Rispondendo alla notizia di oggi, il presidente di FACETorbjörn Larsson, ha dichiarato: “Non c’era bisogno di nulla di tutto ciò se il fair play fosse garantito fin dall’inizio e non è la prima volta che il Mediatore interviene sull’approccio dell’UE per limitare il piombo nelle munizioni. Confidiamo che i responsabili politici dell’UE saranno più attenti a questo dossier critico che interesserà direttamente quasi 10 milioni di cittadini europei“.

FACE ha recentemente lanciato la Campagna europea dei cacciatori per chiedere il fair play da parte delle istituzioni dell’UE. Quasi 50.000 cittadini hanno firmato al momento della scrittura. Per ulteriori informazioni sulle richieste della campagna, vedere www.SignForHunting.com

Regole di inserimento e pubblicazione dei contenuti su questa pagina

Nota informativa

 

A differenza di una Rivista cartacea oppure Online, Migratoria.it in qualita di Blog, consente a tutti gli utenti la pubblicazione anticipata dei contenuti e dei commenti in tempo reale senza preventiva coda di moderazione. In base all' art. 70 l. 633/41 e consentito utilizzare a scopo di studio, discussione, documentazione o insegnamento, il riassunto, la citazione o la riproduzione di brani o parti di opere letterarie purchè vengano citati l'autore e la fonte, e non si agisca mai a scopo di lucro. E' fatto divieto pubblicare dati personali oppure fotografie di terze parti senza preventivo consenso dell' autore. Migratoria.it effettua controlli nei contenuti delle pagine, solamente dopo la pubblicazione degli stessi da parte degli utenti, pertanto gli autori di questo sito e i moderatori preposti si riservano in un secondo tempo, il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi contenuto che violi il diritto di terzi, oppure che sia ritenuto inopportuno o non conforme senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo. Migratoria.it e i suoi autori non possono in alcun modo essere ritenuti responsabili per il contenuto inopportuno/ illecito/diffamatorio degli articoli o dei commenti pubblicati dagli utenti che utilizzano il Blog/Forum inquanto questi ultimi gli unici responsabili essendo perfettamente in grado di aprire, cancellare, modificare, pubblicare autonomamente un articolo, una pagina, un commento. Nel caso venga riscontrato materiale inappropriato, commenti offensivi, spam, violazioni del copyright, link interrotti e possibile segnalare il contenuto di questa pagina inviando un email all' indirizzo: [email protected] oppure utilizzando l'apposito link situato a pè pagina.




Articolo Successivo TORDO BOTTACCIO. È SCIENTIFICA UNA PUBBLICAZIONE BASATA SU UNA SCELTA SELETTIVA DEI DATI?
Articolo successivo EMILIA ROMAGNA. RICORSO CONTRO IL CALENDARIO VENATORIO 2022-2023
Close

SEI ISCRITTO AL  FORUM?

Attiva gratuitamente il tuo “Account Premium”  CLICCA QUI
 

Area riservata