annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

occhio alle multe

Comprimi

Modulo HTML statico non configurato

Comprimi

Contenuto statico HTML del modulo
X
Comprimi
Su questa pagina ci sono 1 persona/e che stanno leggendo il contenuto di questa discussione: (0) Utenti registrati - (1) Ospiti
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • #91
    Re: occhio alle multe

    Il modulo di inizio attività deve essere spedito con raccomandata AR e devi tenerne copia.Ciao

    COMMENTA


    • #92
      Re: occhio alle multe

      scusate, io mi sono letto tutte e 10 le pagine del post per cercare di capire come funziona l' uso delle ricetrasmitrtenti a caccia. Arrivato a capire quanto più volte ribadito che per le LPD non occorre nessun versamento o dichiarazione, ma che restano comunque fuori regola se utilizzate a scopo di incrementare il prelievo venatorio, sono andato a vedere il calendario venatorio attuale per la regione Toscana e nello specifico anche quello della provincia di Firenze, ma non si parla da nessuna parte di divieto o meno delle suddette apparecchiature. confermate anche voi (Toscani) o mi sono perso qualcosa?

      Inoltre: Sul sito della motorola, nella scheda tecnica delle trasmittenti che volevo prendere (http://www.motorola.com/web/Business...et_Italian.pdf) , è indicato che sono PMR446, e per cui non è richiesta licenza. questo sembra non coincidere con quanto è stato detto fino ad ora qui (del quale io mi fido di più), dove stà la verità??

      COMMENTA


      • #93
        Re: occhio alle multe

        Originariamente inviato da kokko Visualizza il messaggio
        scusate, io mi sono letto tutte e 10 le pagine del post per cercare di capire come funziona l' uso delle ricetrasmitrtenti a caccia. Arrivato a capire quanto più volte ribadito che per le LPD non occorre nessun versamento o dichiarazione, ma che restano comunque fuori regola se utilizzate a scopo di incrementare il prelievo venatorio, sono andato a vedere il calendario venatorio attuale per la regione Toscana e nello specifico anche quello della provincia di Firenze, ma non si parla da nessuna parte di divieto o meno delle suddette apparecchiature. confermate anche voi (Toscani) o mi sono perso qualcosa?

        Inoltre: Sul sito della motorola, nella scheda tecnica delle trasmittenti che volevo prendere (http://www.motorola.com/web/Business...et_Italian.pdf) , è indicato che sono PMR446, e per cui non è richiesta licenza. questo sembra non coincidere con quanto è stato detto fino ad ora qui (del quale io mi fido di più), dove stà la verità??

        Allora- Kokko.L'uso per fini venatori delle ricetrasmittenti, sia LPD (0,10 WATT) che PMR 446 oppure dual band PMR446/LPD(0,5 Watt) è vietato solo se è scritto specificatamente sul TUO calendario venatorio.Ogni Regione o Provincia fa quello che vuole (siamo in Italia).Ciò detto per l'uso delle ricetrasmittenti LPD non esiste alcuna formalità.Le PMR (Private Mobile Radio )banda 446 invece sono soggette alle norme che ho già indicato molto chiaramente.Le sanzioni sono ugualmente indicate.Chiaro? se non è chiaro chiedi pure! Leggiti la discussione "uso delle ricetrasmiottenti vietato penalmente" è in collatarale a questa.Trovi tutto quello che ti serve per capire .Gli ultimi post sono di questa mattina (forum:Radioricevitori e segnali gps)
        PS.In effetti è vero che non occorre nessuna "licenza" se per licenza intendi "patentino di radioamatore". Quello serve per l'uso dellle ricetrasmittenti in VHF (Very hight frequency) che trasmettono su tutt' altra banda.Quella che devi fare tu è una semplice comunicazione di inizio attività radioamatoriale su apparecchi che non necessitano di patentino.Ciao

        COMMENTA


        • #94
          Ciao a tutti il calendario proviciale di parma cita testuali parole: In tutta la provincia e' vietato l'utilizzo di apparecchi ricetrasmittenti nello svolgimento della caccia alla lepre ad eccezione dei casi in cui risulti di primaria importanza tutelare la sicurezza e la salute personale. Per me la cosa e' un po' ambigua, io caccio con mio padre nel bosco prevalentemente a fagiani a volte capita di perderci di vista e sinceramente non sono tranquillo se non so' quale sia la nostra posizione nel caso in cui si debba sparare allora in questo caso non sto cacciando la lepre, e' di primaria importanza tutelare la nostra sicurezza,dunque deduco che le possa usare. E se per caso, non sarebbe la prima volta, intanto che caccio i fagiani scovo una lepre cosa faccio? La lascio andare via? In caso di controllo come faccio a dimostrare che anche in questo caso l'ho scovata in un ambiente che poteva essere pericoloso per le persone? Se poi ti becchi un volontario di una associazione animalista non ne vieni piu' a capo. L'anno scorso sono stato tentato di prendere due ricetrasmittenti poi per evitare discussioni che nella migliore delle ipotesi ti rovinano la giornata di caccia ho lasciato perdere. CIAO

          COMMENTA


          • #95
            grazie della segnalazione

            COMMENTA


            • #96
              In Italia la vigente normativa vieta esplicitamente l'utilizzo di questi accorgimenti sperimentali e il traffico voce anche se VoIP; tuttavia la FIR-CB - in qualità di federazione nazionale ricetrasmissioni - ha adottato tali sistemi VoIP per il proprio network adducendo come motivazione[senza fonte] che non si può necessariamente obbligare con una legge inappropriata e/o superata che non tenga in considerazione dell'innovazione tecnologica dei sistemi e le trasmissioni digitali su internet.

              Nonostante il fatto che la UE abbia creato questo segmento di banda "ad uso libero" per incrementare la possibilità di comunicazione radio per scopi diversi da quelli civili, privati e radioamatoriali senza vincoli specifici e la libera circolazione di essi nei paesi membri (ergo: uso libero) [ERC 23/11/1998 DEC25] per l'utilizzo di questi apparati - solo in Italia - è previsto l'invio di una dichiarazione di utilizzo al locale ispettorato territoriale del Ministero dello Sviluppo Economico (ex Comunicazioni) e un canone annuale di 12 euro indipendentemente dal numero degli apparati in possesso (gli enti statali sono esentati), ed è vietato l'uso o il prestito degli apparati a terzi anche se parenti o conviventi. La FIR-CB ha presentato una denuncia/esposto alla Procura della Repubblica di Milano contro il Ministero dello Sviluppo Economico (ex Comunicazioni) per presunte violazioni a quanto stabilito dalla UE in merito e sulla richiesta di balzelli, dichiarazioni e canoni che negli altri paesi UE non sono dovuti, limitando de-facto, la libera circolazione sul territorio italiano a tutti coloro che li posseggono nei paesi membri CEE.

              COMMENTA

              Chi ha letto questa discussione negli ultimi 10 giorni:

              Pubblicita STANDARD

              Comprimi

              Trending

              Comprimi

              Non ci sono risultati che soddisfano questo criterio.

              Unconfigured Ad Widget

              Comprimi

              Tag nuvola

              Comprimi

              Ultimi post

              Comprimi

              Non ci sono risultati che soddisfano questo criterio.

              Sto operando...
              X