annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

pastone artigianale

Comprimi

Mantieni online il sito per tutto il 2019

Comprimi
Le donazioni inviate sino ad oggi hanno ricoperto il (53%) dei costi necessari.
X
Comprimi
Su questa pagina ci sono 1 persona/e che stanno leggendo il contenuto di questa discussione: (0) Utenti registrati - (1) Ospiti
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • muscolo1979
    ha risposto
    Ce' chi da del pazzo a chi usa i bigattiniiiiii?????hahahahahahahahahha comunque io non li darei mai ma e' una semplicissima mia idea,ma non do del pazzo certamente a chi li usa!!!!!

    Lascia un commento:


  • Turdus
    ha risposto
    Originariamente inviato da LORENZOPT Visualizza il messaggio
    se e' per codesto, non scherzo neanche con quelle manuali................pero' mau, se crepa un uccello libero perche' ha mangiato un lombrico preso da una caata di vacca, me ne frega poco o nulla, se mi crepa un sassello in gabbia mi girano di brutto.
    vero che i nostri nonni e anche i babbi fino a poco tempo fa', quando non sapevano tutte le teorie che sappiamo oggi, rimpinzavano gli uccelli con qualsiasi ben di dio pensando che tutto facesse bene e non avevano problemi, anche perche' se ne moriva uno, andavano al mercato e lo ricompravano subito, di rete e con 1000 lire, ora bisogna starci un po' piu' attenti..........
    Ovvio, ma quel che volevo dire è che la percentuale di decessi dovuto a quanto sopra descritto è irrisoria, a mio avviso non merita tutta 'sta attenzione, altrimenti tra un po' li alimentiamo con prodotti BIO e non mi sembra il caso..... hanno anche le loro difese immunitarie, non sono poi così deboli, non vivono sotto una campana. Poi ognuno fa quello che meglio crede.
    Come la storia dell'alimentazione dei pullus coi bigattini: io li ho sempre dati con alcune opportune attenzioni e non ho mai avuto nessun problema, c'è chi li abiura come fossero cianuro e da del pazzo a chi li usa.

    Lascia un commento:


  • simone 1983
    ha risposto
    Originariamente inviato da Turdus Visualizza il messaggio
    Mah signori, secondo me vi fate un sacco di seghe mentali, ma secondo voi il "vivo" che trovano in natura, gli uccelli si accertano prima della provenienza? Ma quando c'erano i pascoli con quelle belle "buasce" di mucca, chiedete ai vostri padri e nonni, quanti tordi c'erano sui prati a beccare i vermi ed i cagnotti che trovavano. Se qualcuno ha assistito alle serate del dott. Pezzotti anche i vermi sarebbero poco indicati perché i principali veicoli di parassiti che si annidano nell'apparato digerente dell'uccello. Ora stando così le cose dovrebbero diventare vegetariani, mangiare solo mangime.
    turdus il problema è solo che la roba la tratta chi te la vende.se la trovi in natura va ovviamente tutto bene credo

    Lascia un commento:


  • prete
    ha risposto
    Ho avuto lo stesso pensiero di Lorenzo, bisogna si distinguere fra quelli liberi in natura e quelli in gabbia per quest'ultimi il danno può essere enorme, io da quando ho saputo degli eventuali problemi avrebbero potuto creare non le ho più somministrate.

    Lascia un commento:


  • LORENZOPT
    ha risposto
    Originariamente inviato da Turdus Visualizza il messaggio
    Mah signori, secondo me vi fate un sacco di seghe mentali, ma secondo voi il "vivo" che trovano in natura, gli uccelli si accertano prima della provenienza? Ma quando c'erano i pascoli con quelle belle "buasce" di mucca, chiedete ai vostri padri e nonni, quanti tordi c'erano sui prati a beccare i vermi ed i cagnotti che trovavano. Se qualcuno ha assistito alle serate del dott. Pezzotti anche i vermi sarebbero poco indicati perché i principali veicoli di parassiti che si annidano nell'apparato digerente dell'uccello. Ora stando così le cose dovrebbero diventare vegetariani, mangiare solo mangime.
    se e' per codesto, non scherzo neanche con quelle manuali................pero' mau, se crepa un uccello libero perche' ha mangiato un lombrico preso da una caata di vacca, me ne frega poco o nulla, se mi crepa un sassello in gabbia mi girano di brutto.
    vero che i nostri nonni e anche i babbi fino a poco tempo fa', quando non sapevano tutte le teorie che sappiamo oggi, rimpinzavano gli uccelli con qualsiasi ben di dio pensando che tutto facesse bene e non avevano problemi, anche perche' se ne moriva uno, andavano al mercato e lo ricompravano subito, di rete e con 1000 lire, ora bisogna starci un po' piu' attenti..........

    Lascia un commento:


  • Turdus
    ha risposto
    Mah signori, secondo me vi fate un sacco di seghe mentali, ma secondo voi il "vivo" che trovano in natura, gli uccelli si accertano prima della provenienza? Ma quando c'erano i pascoli con quelle belle "buasce" di mucca, chiedete ai vostri padri e nonni, quanti tordi c'erano sui prati a beccare i vermi ed i cagnotti che trovavano. Se qualcuno ha assistito alle serate del dott. Pezzotti anche i vermi sarebbero poco indicati perché i principali veicoli di parassiti che si annidano nell'apparato digerente dell'uccello. Ora stando così le cose dovrebbero diventare vegetariani, mangiare solo mangime.

    Lascia un commento:


  • Turdus
    ha risposto
    Originariamente inviato da muscolo1979 Visualizza il messaggio
    Amedeo io con i bigattini ho avuto brutte esperienze.... sono troppo trattati.
    Mai avuto un problema e sono 3-4 anni che li do alle coppie ed ai pullus, trattati prima con Amuchina.

    Lascia un commento:


  • LORENZOPT
    ha risposto
    Originariamente inviato da miccia Visualizza il messaggio
    Domandone...ricollegandomi alla perplessità di lorenzo sulla provenienza delle tarme...ma voi le tenete nella stanza dei richiami e quindi sotto foto?
    ciao favadavide, chi non muore.........
    non so' se sia vero, ma l' unica volta che ho avuto problemi di acari con i richiami, una veterinaria mi disse che le tarme son portatrici di acari, allora con una lente d'ingrandimento mi misi a guardare nel contenitore dove le tenevo e cazzarola se erano acari o no non lo so', ma i bordi erano pieni di animaletti minuscoli e bianchi che ad occhio nudo sembravano polvere, buttai via tutto, da allora iniziai ad usare periodicamente il foractil e le tarme le ho sempre tenute fuori dalla stanza, mai piu' rivisto un acaro di nessun genere.....

    Lascia un commento:


  • miccia
    ha risposto
    Domandone...ricollegandomi alla perplessità di lorenzo sulla provenienza delle tarme...ma voi le tenete nella stanza dei richiami e quindi sotto foto?

    Lascia un commento:


  • prete
    ha risposto
    Bellissimo il video...............lo giuro in tanti anni di caccia, da piccolo in avanti e' la prima volta che vedo e sento questa cosa...............incredibile anche oggi ne ho imparata una nuova grazie a Lorenzo e Mygra.

    Lascia un commento:


  • LORENZOPT
    ha risposto
    [QUOTE=prete;843148]
    Originariamente inviato da LORENZOPT Visualizza il messaggio
    certo, schifo non gli fanno, magari se non sono abituati a mangiarli forse non li guardano, comunque io ogni tanto vado tra le rape, faccio un barattolo di lumache col guscio e gliele metto nella cassetta, neanche il tempo di mettercele che le divorano, i tordi specialmente ci vanno matti, tutte cose comunque che servano per dargli un contentino, non sarebbero necessarie.

    No dai Lorenzo non ci credo le lumache...............
    Song Thrush (Turdus philomelos) - YouTube

    da queste parti ai bei tempi, la caccia al tordo tra le rape di marzo era un classico, si sparava allo schizzo come alle lodole, li trovavi li' proprio per le lumache.......

    Lascia un commento:


  • muscolo1979
    ha risposto
    Nicola il tordo ci muore per la lumaca......

    Lascia un commento:


  • prete
    ha risposto
    [QUOTE=LORENZOPT;843112]certo, schifo non gli fanno, magari se non sono abituati a mangiarli forse non li guardano, comunque io ogni tanto vado tra le rape, faccio un barattolo di lumache col guscio e gliele metto nella cassetta, neanche il tempo di mettercele che le divorano, i tordi specialmente ci vanno matti, tutte cose comunque che servano per dargli un contentino, non sarebbero necessarie.

    No dai Lorenzo non ci credo le lumache...............

    Lascia un commento:


  • muscolo1979
    ha risposto
    Certo che li puoi dare i Merli so ghiotti......pero' e come dice lorenzo se non sono abituati non li mangiano....poi pero' se li assaggianoooooooo io l'ho notato quest'anno su due soggetti di merlo una femmina e un maschio acquistati da poco che ancora non ce verso che mangiano le camole...sai perché? Perché non le conoscono...appena metto giu un lombricone da terra che conoscono bene si strozzano per mandarlo giu'!!!
    Originariamente inviato da coturnat Visualizza il messaggio
    Scusate ma si possono somministrare i lombrichi che trovo a decine sotto i vasi delle piante?

    Lascia un commento:


  • LORENZOPT
    ha risposto
    Originariamente inviato da coturnat Visualizza il messaggio
    Scusate ma si possono somministrare i lombrichi che trovo a decine sotto i vasi delle piante?
    certo, schifo non gli fanno, magari se non sono abituati a mangiarli forse non li guardano, comunque io ogni tanto vado tra le rape, faccio un barattolo di lumache col guscio e gliele metto nella cassetta, neanche il tempo di mettercele che le divorano, i tordi specialmente ci vanno matti, tutte cose comunque che servano per dargli un contentino, non sarebbero necessarie.
    tornando al discorso di rinaldo, il fatto di non somministrare le camole, e' una scelta che puo' essere anche giusta, chi era al pranzo a conselice ed ha ascoltato quello che dicevano gli addetti della progeo qualche pulce nell' orecchio se l' e' messa, sul fatto che sian portatori di tante malattie e parassiti se non sono di provenienza controllata.
    la meglio cosa sarebbe di lessarle prima di somministrarle, oppure farsele da soli, ma ugualmente non siamo mai certi che le nostre siano sane o pulite da parassiti........

    Lascia un commento:

Pubblicita STANDARD

Comprimi

Ultimi post

Comprimi

Unconfigured Ad Widget

Comprimi
Sto operando...
X