Epagneul De Pont-Audemer

19 Aprile 2022

Cenni Storici:

Il Épagneul Pont-Audemer deriva dall’antico “Chien D’oysel” e dall’”Epagneul Normanno”, entrambe oggi scomparse. L’attuale tipo è stato però formato nell’Ottocento dall’accoppiamento di un “Èpagneul francese” e con tutta probabilità da quello del Picard, con l’”Irish Water Spaniel”, che secondo alcuni, gli ha trasmesso le attitudini al lavoro in acqua. La razza è ormai poco diffusa nella sua regione francese originaria, situata tra l’Eure e la Senna Marittima. Razza di ottime qualità venatorie, essendo sempre stata selezionata per questo scopo. Quasi del tutto sconosciuto in Italia.

 

 

Aspetto Generale

Cane di media taglia, mesomorfo mesocefalo. Classificato morfologicamente come tipo Braccoide. La razza è caratterizzata da una specie di parrucca sulla testa, formata da un ciuffo sul cranio e dalle orecchie ricoperte da pelo riccioluto. Ha un mantello di peli grossi, leggermente grassi e ricci. La razza unisce alla naturale robustezza un grande amore per l’acqua. Abbastanza ben proporzionato e di solida costruzione. Cane tarchiato e vigoroso.

Carattere

E’ un eccellente nuotatore, e l’evoluzione lo ha portato ad avere i piedi palmati. Il suo metodo di lavoro è uguale a quello dell’”Èpagneul, con esclusione del “Breton”. È considerato da molte persone, uno specialista nella caccia alla selvaggina selvatica. La razza esige una periodica attenzione per il pelo e per la pulizia generale. Il suo attaccamento alle persone è proverbiale, per tutti coloro che conoscono la razza. Cane simpatico sia per il suo aspetto, sia per il suo temperamento sempre allegro.

 

Standard Morfologico:

 

TESTA
REGIONE CRANIALE
Cranio:
rotondo e sviluppato alla sommità, cresta occipitale prominente, pareti laterali piuttosto arrotondate. Caratteristica della razza è il pelo molto riccioluto sulla fronte che forma una specie di parrucca.
Stop: debolmente angolato, ma evidente .

 

 

REGIONE FACCIALE
Tartufo: bruno, sensibilmente prominente sulle labbra, piuttosto appuntito.
Canna nasale: lunga, con una prominenza nella parte centrale.
Labbra: fini e ben discese, danno un aspetto appuntito al musello.
Occhi: di colore ambra scuro o nocciola, piuttosto piccoli; bene incassati nell’orbita; sguardo franco e buono.
Orecchie: di spessore medio, piatte, attaccate piuttosto basse così da non essere aderenti alle guance, lunghe e dotate di peli setosi molto frangiati, che si riuniscono sul cranio formando una " parrucca ".

 

 

COLLO: un poco arcuato, nettamente delineato, molto muscoloso, con attaccatura fine alla testa e solida alle spalle.

CORPO
Linea del dorso:
diritta o leggermente convessa .
Groppa:
molto leggermente obliqua .
Regione lombare: piuttosto corta, larga, solida, muscolosa.
Petto: profondo, largo, discende completamente a livello di gomito; costole lunghe e prominenti, l’ultima si avvicina all’anca.
Fianchi: piatti e un poco rialzati.

CODA: attaccata praticamente all’altezza della linea del rene, portata piuttosto dritta, generalmente accorciata di un terzo, grossa alla radice, è ricca di pelo frangiato. Quando non è tagliata la coda deve essere di lunghezza media, un poco ricurva.

ARTI
ARTI ANTERIORI
Le gambe devono essere piuttosto corti, dovendo il cane essere piuttosto basso sul terreno, senza giungere al livello del cocker.
Spalla: forte, lunga, obliqua, serrata al punto di riunione con la spina dorsale .
Braccio: forte e muscoloso.

ARTI POSTERIORI
Anche:
prominenti, arrivano all’altezza del dorso.
Coscia: dritta, discese, muscolosa, ben conformata e con coulotte..Punta della natica prominente.
Garretto: largo e dritto, non aperto né chiuso.
Metatarso: piuttosto corto, con pelo fitto, speroni da evitare.

MANTO
Pelo:
frangiato e piuttosto ruvido.
Colore: marrone, marrone e grigio chinato, con riflessi di foglia morta.

 

TAGLIA
Altezza al garrese
Da 52 a 58 cm.

 


 

 

DIFETTI
Ogni scarto da quanto sopra deve essere considerato un difetto da penalizzare in funzione della sua gravità

  • Cranio piatto sulle guance, fronte parallela alla canna nasale; mancanza di ciuffo, ciuffo che si estende fino alle arcate sopracciliari o formato da peli ricadenti
  • Angolo dello stop troppo aperto
  • Tartufo nero pallido, rotondo, depigmentato
  • Canna nasale troppo corta o troppo convessa
  • Labbra troppo spesse
  • Occhi troppo chiari, sporgenti o infossati, sguardo timido o cattivo
  • Orecchie spesse, ripiegate, attaccate troppo alte, portate troppo in avanti o troppo indietro
  • Collo troppo pesante, piatto nella parte inferiore, troppo pieno alla giunzione con la testa
  • Dorso lungo, stretto o incavato
  • Rene lungo, stretto o piatto
  • Groppa avvallata, troppo dritta
  • Petto non sufficientemente disceso
  • Fianchi carnosi, troppo discesi
  • Coda attaccata troppo alta o troppo bassa, ricurva, portata a sciabola, con pennacchio
  • Spalle corte, dritte, divaricate alla sommità
  • Braccia magre
  • Anche basse
  • Coscia piatta
  • Garretti deviati, dritti, troppo aperti o troppo chiusi
  • Metatarsi lunghi, obliqui dell’indietro all’ avanti o deviati, privi di frange
  • Piedi stretti, troppo pelosi; cuscinetti carnosi
  • Pelo troppo piatto, troppo frangiato, troppo duro o troppo fine; ciuffo non frangiato
  • Colore nero, nero e bianco, con macchie focate

 

 




Close

SEI ISCRITTO AL  FORUM?

Attiva gratuitamente il tuo “Account Premium”  CLICCA QUI
 

Area riservata