annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Ravioli allo stracotto di cervo

Comprimi

Sostieni Mygra per la stagione venatoria 2020/21 - Offrici un caffè

Comprimi
Ciao, Ospite! Subito per te l'attivazione automatica dell' Account Premium per tutto l'anno! A partire dal N/A Ora: N/A
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Ravioli allo stracotto di cervo

    Ricette selvaggina. Scopri come realizzare dei ravioli allo stracotto di cervo con ingredienti semplici e genuini per stupire i tuoi ospiti.





    Ravioli allo stracotto di cervo.Ingredienti per 6 persone:
    • 600 g di polpa di cervo
    • vino rosso di buona qualità q.b. (almeno una bottiglia)
    • sedano, carote, cipolle
    • chiodi di garofano
    • pepe in grani
    • bacche di ginepro
    • olio extravergine di oliva
    • sale
    • noce moscata
    • 1 noce di burro
    • 400 g. di semola di grano duro rimacinata
    • 5 uova (4 per la pasta 1 per il ripieno)

    Preparazione1Per lo stracotto:


    tagliare a pezzi la polpa di cervo, tritare grossolanamente il sedano, le carote e picchettare la cipolla con dei chiodi di garofano, mettere il tutto in una ciotola e coprire con il vino rosso. Lasciare riposare in frigo la marinata per almeno 10/12 ore.Preparare un trito di sedano, carote, cipolle e farlo rosolare in abbondante olio extravergine di oliva aggiungendo 4/5 bacche di ginepro, 2/3 chiodi di garofano e grani di pepe. (con la cacciagione sconsiglio di usare la marinata sia vino che verdure) Scolare bene la carne, asciugarla con della carta assorbente e farla rosolare a parte in una padella antiaderente ben calda. Aggiungere la carne al soffritto e continuare a rosolarla. Una volta dorata la carne aggiungere ½ bicchiere vino e continuare la cottura a fuoco moderato. La cottura deve essere molto lunga aggiungendo il vino poco alla volta e fino a quando la carne non sarà stracotta (almeno 2/3 testando con la forchetta fino a quando se la carne si sfilaccia facilmente).Consiglio: si può ovviare a questa lunga cottura utilizzando la pentola a pressione ma consiglio comunque di effettuare almeno la prima ora di cottura con il metodo classico continuando poi in pentola a pressione avendo cura di controllare la cottura ogni 20/30 minuti e se necessario aggiungere il vino. Il risultato finale dipende anche dalla qualità del vino quindi si raccomanda di usare un vino di buona qualità.

    http://www.cacciapassione.com

Pubblicita STANDARD

Comprimi

Ultimi post

Comprimi

Unconfigured Ad Widget

Comprimi
Sto operando...
X