annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Medaglioni di vitello ai funghi

Comprimi

Sostieni Mygra per la stagione venatoria 2020/21 - Offrici un caffè

Comprimi
Ciao, Ospite! Subito per te l'attivazione automatica dell' Account Premium per tutto l'anno! A partire dal N/A Ora: N/A
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Medaglioni di vitello ai funghi

    Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   medaglioni.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 27.3 KB 
ID: 1711597da Soresina e dintorni

    Medaglioni di vitello ai funghi

    Ingredienti per 4 persone :
    8 fettine di vitello (mezzo chilo circa in tutto) -
    400 grammi di funghi porcini freschi (oppure di champignons) - 60 grammi di burro -
    Tre cucchiai d'olio di oliva - Uno spicchio d'aglio tritato -
    Un abbondante mazzetto di prezzemolo tritato finemente - Un bicchiere di vino bianco secco -
    Due cucchiai di farina - Sale - Pepe bianco appena macinato.
    Preparazione:
    Pulite accuratamente i funghi e immergeteli in acqua fredda, asciugateli delicatamente e tagliateli a fettine non troppo sottili.

    Mettete sul fuoco una padella con l'olio, 20 grammi di burro e l'aglio, che eliminerete a fine cottura; lasciate rosolare leggermente prima di unire i funghi.

    Fateli cuocere a fiamma molto vivace, aggiungendo sale e pepe, finché saranno teneri ma ancora compatti. Cospargeteli con metà prezzemolo tritato, toglieteli dal fuoco e teneteli in caldo.

    Battete leggermente le fettine di vitello, infarinatele e fatele dorare da ambo le parti a fuoco vivace in un tegame con il burro rimasto.

    Bagnate con il vino bianco, lasciatelo evaporare quasi completamente; salate, rigirate il fondo di cottura con un cucchiaio di legno ed aggiungete i funghi.

    Lasciate brasare per qualche minuto ancora e quindi servite su un piatto di portata ben caldo, cospargendo la superficie con il restante prezzemolo tritato.
    Note - Consigli - Varianti :
    Vitello e vitellone. La nostra legislazione prescrive un particolare bollo per le carni di vitello.
    Fanno parte di questa categoria gli animali mantenuti a dieta lattea il cui peso, comunque, non superi i 180 chili per le razze da latte e i 230 chili per quelle da carne.

    La carne ha colorito rosa chiaro, consistenza cedevole, grana finissima e tessitura lassa; il grasso infiltrato nel tessuto muscolare può presentare la venatura e solo in casi eccezionali la marezzatura.

    Se si acquista carne proveniente da un animale appena macellato, la qualità migliora, come per le altre carni, con una breve frollatura (due o tre giorni) nel frigorifero o nel freezer.
    sigpic
    Alcuni dei cibi che mangiamo non sono semplicemente cibi. Sono storie. Storie complesse e affascinanti di donne e uomini che lavorano sfidando il Sole, la Terra e le legislazioni che non aiutano. Sono queste storie che danno un sapore ai cibi."...R.I.P..A.FACENNA....

  • #2
    benissimo...........già ho l' acquolina in bocca.....

    COMMENTA


    • #3
      gia' la immagino questa ricetta col mio vitello e i tuoi funghi!!!!!!!.............hdt...............
      PRIMA DI SPARARE.................PENSA!!!!!!!!!!!
      CIAO PA'...............X sempre con me!!
      BARONE ROSSO

      COMMENTA


      • #4
        Buonissima ricetta è da provare... senza se e senza ma....
        Saluti

        COMMENTA

        Pubblicita STANDARD

        Comprimi

        Ultimi post

        Comprimi

        Unconfigured Ad Widget

        Comprimi
        Sto operando...
        X