annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

E' arrivato il momento di "sparare"

Comprimi

Mantieni online il sito per tutto il 2019

Comprimi
Le donazioni inviate sino ad oggi hanno ricoperto il (29%) dei costi necessari.
X
Comprimi
Su questa pagina ci sono 1 persona/e che stanno leggendo il contenuto di questa discussione: (0) Utenti registrati - (1) Ospiti
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • E' arrivato il momento di "sparare"

    Ho 24 anni,abito nella provincia di Napoli,in un piccolo paesino dove i cacciatori sono pochi e ultracinquantenni!
    La caccia vive solo nei ricordi degli anziani che ne parlano come qualcosa di magico.
    Ho avuto la fortuna di avere un padre e un nonno,ormai andato,che mi hanno cresciuto a pane e fucili.Da quando avevo 8 anni ho imparato a conoscere la natura,la montagna,il canto degli uccelli,la migrazione,la cova,il bisogno di proteggerli quando la stagione venatoria è chiusa.
    Ho avuto la fortuna di avere un padre che non s'è fatto mai il problema economico di dover pagare per una passione che costa molto più di una semplice partita di pallone a settimana.
    Ma i tempi sono cambiati!!!Lo dicono in tanti,lo diceva pure mio nonno,e inizio a crederci perchè le cose cambiano ogni anno,e purtroppo,sempre peggio.
    Ma adesso è arrivato il momento di far qualcosa:vogliamo continuare ad essere i più maltrattati?Vogliamo continuare ad essere derisi?
    Per una volta,solo per una volta,dimostriamo che anche qui in Campania le persone hanno la forza di ribellarsi!!!...non dico "la Rivoluzione",però cavolo,almeno i nostri diritti!!!

    Pensate che la Regione Campania,l'anno scorso,non aveva liquidità per restituire ai cacciatori 31 euro della migratoria perchè già stanziati (e quest'anno abbiamo potuto evitare di pagarli) cosa succederebbe se l'anno prox i cacciatori non rinnovassero la licenza?...

    Inoltre,un'altra arma a nostro favore, e nn solo per la regione Campania,sono le deroghe:
    ogni tanto la Regione se ne esce con deroghe a favore di specie che non sono presenti nel calendario venatorio...perchè??
    semplicemente perchè ha ricevuto molte richieste di rimborso dagli agricoltori che sono stati "invasi" da quelle specie.
    Ci chiede un favore e noi lo facciamo GRATIS!!!
    Scusate,ma perchè non facciamo come in Francia?
    In Francia per anni lo storno (come da noi) non era cacciabile e sguazzava sulle viti francesi.Allora chiesero ai cacciatori di fare delle giornate allo storno.I cacciatori,furbi,chiesero di essere pagati per ogni storno che uccidevano!!!

    Facciamoci rispettare.Basta prendere bastonate e abbassare la cresta!!!...La caccia è non è uno sport e nè una passione.
    La prima cosa che ha fatto l'uomo è stata cacciare!!!E' vero oggi non servirebbe,ma è un istinto umano!!!
    Facciamo qualcosa perchè la regione capisca la nostra importanza e ci salvaguardi dalle associazioni ambientaliste!!!

    scusate lo sfogo,ma non ce la facevo più!!!...Organizziamo una protesta per favore,non lasciamo che ci eliminino!!!

  • #2
    Tutto quello che hai detto è perfettamente condivisibile. Le cose nel tempo sono cambiate e di molto. Mi aspetto che i prossimi cambiamenti saranno ancora più veloci. In questo clima credo che la nostra passione avrà gli anni contati. Assistiamo ogni anno a continue limitazioni, riduzioni di spazio e tempo, ecc. Verrà il giorno in cui purtroppo non ce ne sarà più per nessuno. Il nostro dastino credo che sia segnato!
    Saluti Franco

    COMMENTA


    • #3
      Originariamente inviato da ggramoli Visualizza il messaggio
      Tutto quello che hai detto è perfettamente condivisibile. Le cose nel tempo sono cambiate e di molto. Mi aspetto che i prossimi cambiamenti saranno ancora più veloci. In questo clima credo che la nostra passione avrà gli anni contati. Assistiamo ogni anno a continue limitazioni, riduzioni di spazio e tempo, ecc. Verrà il giorno in cui purtroppo non ce ne sarà più per nessuno. Il nostro dastino credo che sia segnato!
      non solo ti quoto, ma ti straquoto al 1000 per cento .-
      Mario

      COMMENTA


      • #4
        Farse sarebbe ora che la smettessimo di lamentarci.

        COMMENTA


        • #5
          Quello che avete detto è una visione pessimistica del futuro della caccia!
          Invece, più i momenti sono brutti è più si deve combattere, mai gettare la spugna altrimenti è finita!
          Ci sono i cacciatori d'oltre oceano, gli USA, loro si che ci sanno fare. Hanno un loro partito al governo, che li difende con i propri rappresentanti, e li, sì che la caccia viene praticata come di dovere.
          Muoviamoci anche noi, al posto di piangerci addosso: fondiamo un nostro partito che almeno ci tuteli, con nostri rappresentanti liberamente eletti, e vedete poi se ci daranno pìù fastidio!
          Saluti, Antonio

          COMMENTA


          • #6
            Credo che di partiti in questa nazione ce ne siano già abbastanza, anzi troppi - poi non parliamo delle varie AAVV .- anche queste troppe .- La ns. passione ha contribuito a formare poltrone e poltroncine sia inerenti la caccia , sia contro la caccia .- Qua si sta parlando che ci sappiamo solamente lamentare , ma non vedo altro da fare .- nessuno degli organi preposti alla ns. difesa, anche se profumatamente pagati non muovono un dito.- (intrecci politici ed altro che noi non sappiamo). Per quanto mi riguarda il periodo della caccia in Italia io l'ho vissuto e mi spiace per Voi e per quelli che oggi ne sentono solo parlare. Alla mia età non si fanno più battaglie, non se ne ha più voglia, specie quando ti accorgi che in prima fila ci siamo sempre e solo troppo pochi.- Mi spiace e non vorrei che il mio pessimismo contagiasse qualcun'altro, ma non credo che la ns. passione abbia un futuro. Unica cosa che forse ci potrà salvare è che chi è seduto sulle poltrone non voglia rinunciare alle stesse. Questo è il mio pensiero, senza voler entrare in polemica con nessuno .-
            Mario

            COMMENTA


            • #7
              Nn credo che fondare un partito ad hoc sia la soluzione...magari però informare la popolazione questo si!!!...ci sono persone che nn sanno niente di quello che succede (caccia e non)...e i politici fanno quello che vogliono!!...questo è sbagliato!!!..noi in campania siamo 45000 (dati diffusi su internet) se ci uniamo chi politico si metterebbe contro di noi?..ragionate come ragionano loro...chi perderebbe 45000 voti alla regione?...l'unione fa la forza!!!

              COMMENTA


              • #8
                Direi che è l'unica soluzione!
                Saluti, Antonio

                COMMENTA


                • #9
                  Originariamente inviato da ggramoli Visualizza il messaggio
                  Tutto quello che hai detto è perfettamente condivisibile. Le cose nel tempo sono cambiate e di molto. Mi aspetto che i prossimi cambiamenti saranno ancora più veloci. In questo clima credo che la nostra passione avrà gli anni contati. Assistiamo ogni anno a continue limitazioni, riduzioni di spazio e tempo, ecc. Verrà il giorno in cui purtroppo non ce ne sarà più per nessuno. Il nostro dastino credo che sia segnato!
                  NN per chi si potra' permettere di spendere barche di soldi..........x loro c'e' sempre spazio x tutto,iportante e' pagare,perche' con i soldi,come si dice dalle mie parti,si manda l'acqua in salita!!!
                  MARCO
                  Ciao Mauro,sei nei nostri cuori!!!!!!

                  COMMENTA


                  • #10
                    Senza offesa per nessuno ma io sono molto scettico sull'onesta e l'integrita' delle associazioni che ci dovrebbero rappresentare , voi siete sicuri e contenti di aver fatto la tessara con la vostra associazione d'appartenenza? Secondo me ai piani alti di queste associazioni vengono trovati regolarmente accordi che non sapremo mai e che portano benefici un po' a tutti loro tranne che a noi cacciatori , se riescono a fare qualcosa te la fanno cadere dall'alto come un miracolo...le battaglie si vincono lottando uniti allora la butto li così perché nella mia testa l'ho pensata così...se un giorno venisse fuori l'associazione con il nome di questo forum che ha circa 16mila utenti e tutti si fa la tessera e ogni utente trova 10 associati non iscritti al forum ( io conoscerò almeno 50 persone che vanno a caccia e non sono iscritte qua e tutti si lamentano delle associazioni) quindi 16000x10 160.000 .... Bene di questi 10 che s'è trovato noi 5 portano altre 2 associati con questo sempre se ho fatto bene i conti si va a cadere intorno a 300000 associati circa la metà dei cacciatori presenti in Italia ad oggi ( ho cercato questo dato sul web prima di iniziare a scrivere) ecco che la nuova ipotetica associazione , ovviamente con programmi idee e guidata da chi vuole il meglio x la nostra passione senza appoggi politici vari ,parlerebbe alle regioni province e stato con la forza di metà dell'indotto caccia italiano che sono convinto in termini economici sono diversi soldini e poltrine x lo stato province e regioni. Ora io non so se i dati e conti che ho fatto sono esatti al millesimo ma non credo di aver sbagliato di molto.
                    Pensate se la metà dei cacciatori che vanno al cinghiale smettono di fare quella caccia x 2 anni che succede?!!?... Qui nella mia zona li trovi a prendere i caffè in piazza i cinghiali e scrofa con porchetti sull'altalena ai giardini pubblici , questo per dire che uno ad uno possiamo fare poco ma tutti insieme saremmo una potenza, sicuramente quel che ho scritto e' infattibile ma sarebbe veramente bello

                    COMMENTA


                    • #11
                      Originariamente inviato da Brandano Visualizza il messaggio
                      Senza offesa per nessuno ma io sono molto scettico sull'onesta e l'integrita' delle associazioni che ci dovrebbero rappresentare , voi siete sicuri e contenti di aver fatto la tessara con la vostra associazione d'appartenenza? Secondo me ai piani alti di queste associazioni vengono trovati regolarmente accordi che non sapremo mai e che portano benefici un po' a tutti loro tranne che a noi cacciatori , se riescono a fare qualcosa te la fanno cadere dall'alto come un miracolo...le battaglie si vincono lottando uniti allora la butto li così perché nella mia testa l'ho pensata così...se un giorno venisse fuori l'associazione con il nome di questo forum che ha circa 16mila utenti e tutti si fa la tessera e ogni utente trova 10 associati non iscritti al forum ( io conoscerò almeno 50 persone che vanno a caccia e non sono iscritte qua e tutti si lamentano delle associazioni) quindi 16000x10 160.000 .... Bene di questi 10 che s'è trovato noi 5 portano altre 2 associati con questo sempre se ho fatto bene i conti si va a cadere intorno a 300000 associati circa la metà dei cacciatori presenti in Italia ad oggi ( ho cercato questo dato sul web prima di iniziare a scrivere) ecco che la nuova ipotetica associazione , ovviamente con programmi idee e guidata da chi vuole il meglio x la nostra passione senza appoggi politici vari ,parlerebbe alle regioni province e stato con la forza di metà dell'indotto caccia italiano che sono convinto in termini economici sono diversi soldini e poltrine x lo stato province e regioni. Ora io non so se i dati e conti che ho fatto sono esatti al millesimo ma non credo di aver sbagliato di molto.
                      Pensate se la metà dei cacciatori che vanno al cinghiale smettono di fare quella caccia x 2 anni che succede?!!?... Qui nella mia zona li trovi a prendere i caffè in piazza i cinghiali e scrofa con porchetti sull'altalena ai giardini pubblici , questo per dire che uno ad uno possiamo fare poco ma tutti insieme saremmo una potenza, sicuramente quel che ho scritto e' infattibile ma sarebbe veramente bello
                      ottima considerazione porta avanti questa tesi insieme ai più giovani del forum la speranza è nelle vostre mani e non ascoltate chi vive solo di ricordi ed è pessimista la caccia può vivere ancora a lungo.
                      il giovane cammina più veloce dell'anziano ma l'anziano conosce la strada...

                      COMMENTA


                      • #12
                        e che i dati dell'ultima ricerca comunicati alla camera facciano da traino ancora di più a voi giovani visto che alla faccia degli animalatiambientalisti siete la maggior parte dei 900mila cacciatori italiani. dimenticavo altrimenti manco di coerenza a tanti post precedenti mandate a f......lo le attuali AAVV ed i loro dirigenti.
                        il giovane cammina più veloce dell'anziano ma l'anziano conosce la strada...

                        COMMENTA


                        • #13
                          Originariamente inviato da Brandano Visualizza il messaggio
                          Senza offesa per nessuno ma io sono molto scettico sull'onesta e l'integrita' delle associazioni che ci dovrebbero rappresentare , voi siete sicuri e contenti di aver fatto la tessara con la vostra associazione d'appartenenza? Secondo me ai piani alti di queste associazioni vengono trovati regolarmente accordi che non sapremo mai e che portano benefici un po' a tutti loro tranne che a noi cacciatori , se riescono a fare qualcosa te la fanno cadere dall'alto come un miracolo...le battaglie si vincono lottando uniti allora la butto li così perché nella mia testa l'ho pensata così...se un giorno venisse fuori l'associazione con il nome di questo forum che ha circa 16mila utenti e tutti si fa la tessera e ogni utente trova 10 associati non iscritti al forum ( io conoscerò almeno 50 persone che vanno a caccia e non sono iscritte qua e tutti si lamentano delle associazioni) quindi 16000x10 160.000 .... Bene di questi 10 che s'è trovato noi 5 portano altre 2 associati con questo sempre se ho fatto bene i conti si va a cadere intorno a 300000 associati circa la metà dei cacciatori presenti in Italia ad oggi ( ho cercato questo dato sul web prima di iniziare a scrivere) ecco che la nuova ipotetica associazione , ovviamente con programmi idee e guidata da chi vuole il meglio x la nostra passione senza appoggi politici vari ,parlerebbe alle regioni province e stato con la forza di metà dell'indotto caccia italiano che sono convinto in termini economici sono diversi soldini e poltrine x lo stato province e regioni. Ora io non so se i dati e conti che ho fatto sono esatti al millesimo ma non credo di aver sbagliato di molto.
                          Pensate se la metà dei cacciatori che vanno al cinghiale smettono di fare quella caccia x 2 anni che succede?!!?... Qui nella mia zona li trovi a prendere i caffè in piazza i cinghiali e scrofa con porchetti sull'altalena ai giardini pubblici , questo per dire che uno ad uno possiamo fare poco ma tutti insieme saremmo una potenza, sicuramente quel che ho scritto e' infattibile ma sarebbe veramente bello

                          Sono d'accordo con te!!...condivido pienamente il tuo ragionamento!!!...credo sia arrivato il momento di salvaguardare noi stessi il nostro interesse.I cacciatori sono un bene per la natura,forse questo le persone "comuni" non l'hanno ancora capito.

                          COMMENTA

                          Pubblicita STANDARD

                          Comprimi

                          Ultimi post

                          Comprimi

                          Unconfigured Ad Widget

                          Comprimi
                          Sto operando...
                          X