annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

223 remigton sul cinghiale.....esperienze!!!

Comprimi

Mantieni online il sito per tutto il 2019

Comprimi
Le donazioni inviate sino ad oggi hanno ricoperto il (53%) dei costi necessari.
X
Comprimi
Su questa pagina ci sono 1 persona/e che stanno leggendo il contenuto di questa discussione: (0) Utenti registrati - (1) Ospiti
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Grazie di avermi intasato il 3d
    Pieffe50 e germano56 piace questo post.

    COMMENTA


    • Originariamente inviato da giovannit. Visualizza il messaggio
      Comunque, scherzi a parte, dicono che i pesi piuma sopportano il rinculo meglio dei pesi massimi per via della loro minore massa ed inerzia che permettono loro di cedere all'impulso retrogrado, mentre quelli di massa e inerzia maggiore sono solidi come una roccia e non cedono.
      "Dicono" quindi non lo dici tu, se lo dicevi tu non sarei intervenuto, qualcuno potrebbe pensare che ce l'ho con te. La precisione l'ha sia il peso piuma sia il peso massimo, questo riguarda il piazzamento del primo colpo. Quindi il rinculo viene assorbito (anche se in modo diverso da entrambi i tiratori. Però il peso massimo ha qualche possibilità in più del peso piuma di doppiare il colpo in modo più veloce, il peso massimo tira due colpi e il peso più nello stesso tempo tira un colpo solo, questo è solo un esempio. Il sopportare o non sopportare il rinculo è più una questione di testa che di forza. Per questo motivo, se il peso massimo dovesse contrastare il rinculo invece di assorbirlo come fa il peso piuma, i "dicono" hanno ragione.

      COMMENTA


      • Originariamente inviato da Capriolo Astuto Visualizza il messaggio
        Grazie di avermi intasato il 3d
        Scusa hai ragione. Però in ogni intervento ci potrebbe essere qualcosa di utile, a far capire la potenzialità che ha un 223.

        COMMENTA


        • setterman1
          setterman1 commentata
          Modifica di un commento
          Codesta è una risposta da "azzecca garbugli" di manzoniana memoria.

        • setterman1
          setterman1 commentata
          Modifica di un commento
          Dai post posso supporre, con strettissimo margine di errore che del .223 eccetto te, anche se non perfettamente, il resto lo conosce poco ma poco.

        • setterman1
          setterman1 commentata
          Modifica di un commento
          Prima con il .223 ci "facevano" tutto. La moda, costituitasi di recente nelle menti dei cacciatori di rigato sul modello mitteleuropeo, ha fatto si di ostracizzare questo micidialissimo calibro da escluderlo, ope legis, per la caccia di selezione su alcuni ungulati, tra l'altro in modalità differenti tra Regioni e in maniera più assurda tra ATC delle stesse circoscrizioni.

      • Originariamente inviato da setterman1 Visualizza il messaggio
        Codesta è una risposta da "azzecca garbugli" di manzoniana memoria.

        COMMENTA


        • Originariamente inviato da setterman1 Visualizza il messaggio
          Dai post posso supporre, con strettissimo margine di errore che del .223 eccetto te, anche se non perfettamente, il resto lo conosce poco ma poco.
          Io lo conosco alla perfezione per l'utilizzo che ne faccio. Per il resto bisogna attingere all'esperienza di altri.

          COMMENTA


          • setterman1
            setterman1 commentata
            Modifica di un commento
            Germano, con tutto il rispetto, qualcosina ti manca. Mi è sembrato di evincere che non ingaggi target alle lunghe distanze ( 100 mt ma anche meno a causa del buio) e per tali tiri fai uso di calibri maggiori (7 Remington mi pare) anche in condizioni di luce sufficiente ad inquadrare il bersaglio in modo ottimale. Questo per un tiratore come te è una pessima performance. Significa che non hai fiducia in te stesso o nell'arma.

        • Originariamente inviato da setterman1 Visualizza il messaggio
          Prima con il .223 ci "facevano" tutto. La moda, costituitasi di recente nelle menti dei cacciatori di rigato sul modello mitteleuropeo, ha fatto si di ostracizzare questo micidialissimo calibro da escluderlo, ope legis, per la caccia di selezione su alcuni ungulati, tra l'altro in modalità differenti tra Regioni e in maniera più assurda tra ATC delle stesse circoscrizioni.

          Prima col 223 ci facevano tutto? E quando?

          Setterman....nella nostra Toscana, la caccia di selezione è arrivata per prima in Siena nei primi anni 90 e poi si è diffusa nel resto della regione.....prima di questa, l' unica caccia in cui poteva avere senso il rigato era la braccata al cinghiale.

          Le armi prima della selezione erano.....l' onnipresente e glorioso 12 e qualche semiauto in calibro 30/06.....pochissimi 308 e qualche rara mosca bianca in 280 remington.

          Ai corsi di selezione (io ho fatto il capriolo nel 2002) i calibri consigliati erano.....in primis il 270 winc (e con ragione) poi il 30/06 e, staccato il 308.

          Alcuni (pochi in realtà) usavano il 243........il 223 era praticamente sconosciuto.

          Non sono molti anni che, da noi, qualcuno lo usa per il capriolo.....io sono tra questi.

          Mi piacerebbe sapere da quale informazioni derivano le tue affermazioni....



          Riguardo la conoscenza del calibro....io è il mio amico (e socio di caccia e...il ricaricatore) col 223 abbiamo abbattuto ad oggi circa 30 caprioli e la maggior parte degli abbattimenti sono stati fatti utilizzando lo stesso tipo di cartuccia a distanze comprese tra i 70/80 mt ai 250. Abbiamo sperimentato svariati tipi di palla e numerosissime ricariche.
          Quella che ho adesso è la mia terza arma camerata in questo splendido calibro (che utilizzo anche per la volpe).......non dico di conoscerlo ma...le "presentazioni"credo di averle fatte.

          E il mio pensiero circa il suo uso sul cinghiale....l ho espresso.
          A tommaso1987, teufel.35 e 2 altri utenti piace questo post.

          COMMENTA


          • Mi ero dimenticato di te; scusa. E' vero ne sei un estimatore. Sull'uso del 223 in un video di A.M.Giangio in relazione al calibro afferma che proprio a Siena era consentito prima e che lui, ivi, lo ha usato su tutti i selvatici. Il periodo che fa riferimento alla moda mitteleuropea lo presuppongo io.

            COMMENTA


            • Originariamente inviato da setterman1 Visualizza il messaggio
              Germano, con tutto il rispetto, qualcosina ti manca. Mi è sembrato di evincere che non ingaggi target alle lunghe distanze ( 100 mt ma anche meno a causa del buio) e per tali tiri fai uso di calibri maggiori (7 Remington mi pare) anche in condizioni di luce sufficiente ad inquadrare il bersaglio in modo ottimale. Questo per un tiratore come te è una pessima performance. Significa che non hai fiducia in te stesso o nell'arma.
              Utilizzo il 223 dove i tiri sono nell'ordine dei 100/120 metri. In terreni dove il capriolo potrebbe capitare a distanze superiori utilizzo il 7 rm mag. comunque mai a distanze esagerate neanche con il 7. Per il cinghiale utilizzo sempre il 223, come ho più volte detto, dalla mia altana si possono fare tiri di una quarantina di metri, e quasi sempre al buio. Io non ho mai detto che sono un eccellente tiratore, se lo fossi tirerei alle stesse distanze di Giangio. Pero qui lo dico, lo ridico e lo sottoscrivo, tutti i caprioli tirati dal sottoscritto o vengono tirati al collo o perfettamente dietro la spalla. Quelli tirati al collo crollano sulle zampe, quelli tirati dietro la spalla fanno qualche metro, ma comunque quasi sempre si trovano senza l'ausilio del cane. Quando non riuscirò più a stare in quella determinata zona, accorcerò ulteriormente le distanze. Meglio tirare a corta distanza in un punto preciso del capriolo che tirare a lunga di stanza sul capriolo. I cinghiali sempre dietro l'orecchio, qualche volta ma raramente all'occhio. Il 223 per la caccia al cinghiale con le modalità sopra descritte non l'ho inventato io, mi sono aggregato a quelli che la praticavano prima di me. Il calibro per questo tipo d'impiego è collaudatissimo. La regione e in particolare la provincia dove caccio il capriolo è stata una delle prime a livello nazionale a fare caccia di selezione. Io vengi da una scuola dove gli insegnati ci dicevano che per fare selezione al capriolo bastava un cannocchiale con 4 ingrandimenti. Setterman, lo sai perché hanno vietato la balestra per la caccia? Eppure la balestra è molto più potente dell'arco.

              COMMENTA


              • setterman1
                setterman1 commentata
                Modifica di un commento
                Da 40m a 100-120 mt come fai a non colpirlo in punti vitali. Lascia stare la balestra. Il punto che ho evidenziato è che in mani esperte il .223 uccide sul colpo anche a distanze di 250 mt. Per fare ciò devi conoscere l'arma, la munizione ed il passo di rigatura adeguato a stabilizzare quel tipo di pallottola. Io non ho mai abbattuto, nemmeno con il canna liscia, un cinghiale ma avendo visto gli effetti che produce su tavole di legno sovrapposte e disposte per gli allenamenti a 500 mt di distanza posso presupporre con margini di errore nella valutazione minimi cosa succederebbe ad un cinghio attinto dalla palla a 200-250 mt. L' ho usato e molto questo calibro Germano. Molti parlano, sentenziano senza avere cognizione di causa. Mi sto accingendo ad acquistare una carabina in .223 e poi vedremo, documentando, se le mie supposte traslazioni da bersagli artificiali a cinghi risponderanno alle aspettative qui dichiarate.

            • ieri sera ero a caccia con A.M.G e naturalmente si parlava dell'utilizzo del 223 e lui mi ha detto" se la gente potesse usare il lanciafiamme andrebbe con quello", mi ha detto anche che quando era consentito l'uso le 223 e 222 sul daino, lui usava una remington 700 in 222 dove potè abbattere ben 9 daini con la hornady v max da 50 grs , l'ha venduta solo perchè le cartucce in 222 costano uno sbotto rispetto al 223 ( 20€ contro 55€) perchè ormai il 222 è una mosca bianca e lo usano solo al poligono con cartucce match.
              Per l'ennesima volta non dico che è il calibro del daino o cinghiale o del cervo ma se viene usato con accuratezza e precisione può dire tranquillamente la sua.
              A sto giro sono andato io fuori topic ma per buttare giu un daino di 100 kg e passa ce ne vuole anche se è meno resistente di un cinghio.
              setterman1 piace questo post.

              COMMENTA


              • Originariamente inviato da Capriolo Astuto Visualizza il messaggio
                ieri sera ero a caccia con A.M.G e naturalmente si parlava dell'utilizzo del 223 e lui mi ha detto" se la gente potesse usare il lanciafiamme andrebbe con quello", mi ha detto anche che quando era consentito l'uso le 223 e 222 sul daino, lui usava una remington 700 in 222 dove potè abbattere ben 9 daini con la hornady v max da 50 grs , l'ha venduta solo perchè le cartucce in 222 costano uno sbotto rispetto al 223 ( 20€ contro 55€) perchè ormai il 222 è una mosca bianca e lo usano solo al poligono con cartucce match.
                Per l'ennesima volta non dico che è il calibro del daino o cinghiale o del cervo ma se viene usato con accuratezza e precisione può dire tranquillamente la sua.
                A sto giro sono andato io fuori topic ma per buttare giu un daino di 100 kg e passa ce ne vuole anche se è meno resistente di un cinghio.
                E la cacciata poi come è andata?

                Ritengo il daino molto più "fragile" del cinghiale ma sopratutto in caso di ferimento e successivo recupero molto, ma molto meno problematico e "pericoloso".

                Quindi vedo più a portata del 223 il daino del cinghiale.

                Prova a chiedere a A.M.G. se dovesse cacciare con un' arma sola (o dovesse cacciare solo cinghiali dai i cervi) cosa utilizzerebbe.

                Nei suoi video 85% delle armi è in 308.....credo questo voglia dire qualcosa (ma anche un bel 300 o 7 rem...........)

                Saluti

                COMMENTA


                • Capriolo Astuto
                  Capriolo Astuto commentata
                  Modifica di un commento
                  l'85% delle armi è in 308 perchè non sono sue... le aziende gli e le inviano per i test... e logicamente sono in 308.
                  Poi il problema del calibro nel suo caso non si pone... dato che spara sempre testa/collo.
                  A detta sua il 223 ha il grande vantaggio del poco rumore e gli animali non si spaventano... ha fatto numerose uscite al cinghiale concluse con coppiole.
                  Ieri abbiamo visto 6 caprioli, 5 daini e una cinghiala con i cinghialotti(erano gia belli grossotti) ma era a 280 metri e si intravedeva tra l'erba medica poi erano in movimento stavano dirigendosi verso un'oliveta.

              • Originariamente inviato da Capriolo Astuto Visualizza il messaggio
                ieri sera ero a caccia con A.M.G e naturalmente si parlava dell'utilizzo del 223 e lui mi ha detto" se la gente potesse usare il lanciafiamme andrebbe con quello", mi ha detto anche che quando era consentito l'uso le 223 e 222 sul daino, lui usava una remington 700 in 222 dove potè abbattere ben 9 daini con la hornady v max da 50 grs , l'ha venduta solo perchè le cartucce in 222 costano uno sbotto rispetto al 223 ( 20€ contro 55€) perchè ormai il 222 è una mosca bianca e lo usano solo al poligono con cartucce match.
                Per l'ennesima volta non dico che è il calibro del daino o cinghiale o del cervo ma se viene usato con accuratezza e precisione può dire tranquillamente la sua.
                A sto giro sono andato io fuori topic ma per buttare giu un daino di 100 kg e passa ce ne vuole anche se è meno resistente di un cinghio.
                Le cose sono due: o hai capito male quello che A.M.G. ti ha detto, o lui conta balle. La V-Max da 50 grani e' una palla da varmints, che quasi esplode a contatto con scoiattoli di terra, marmotte, e altri nocivi. E' studiata appositamente per non trapassare l'animale e/o per andare a pezzi quando colpisce la terra senza rimbalzi pericolosi. Su un animale della taglia di un daino produrrebbe una ferita superficiale senza penetrare nella zona vitale, e l'animale sarebbe perduto e morirebbe di infezione. La V-Max e' paragonabile alla famigerata dum-dum della Perfida Albione, che aveva intagli sull'incamiciatura. Se Magno davvero usava questa palla per i daini... Non dico di piu'per evitare querele...
                Se non credi a me, ecco cosa scrive chi produce questa palla:

                https://www.hornady.com/bullets/v-max#!/
                tommaso1987 e Pieffe50 piace questo post.
                CHI SE FA PECORA OBBEDISCE AR PECORARO!

                COMMENTA


                • Capriolo Astuto
                  Capriolo Astuto commentata
                  Modifica di un commento
                  le usa anche un mio amico sui caprioli.. non le hornady ma le fiocchi v-max quelle con la punta rossa.
                  Ieri sono sicuro che mi abbia detto le hornady v max poi se si è sbagliato non so.
                  Dovrebbero essere molto simili a quelle che tiro io (federal v-shok).

              • Il mio socio di caccia, ha sparato 2 volpi con la vmax da 50 grs i giorni scorsi entrambe poco oltre i 120 mt......sono esplose!!

                Ben diverso invece è stato l' effetto della bal tip da 60 grs che sparavo io......per la volpe la bal tip da 60 grs è forse anche troppo tenace...


                Comunque una vmax ben piazzata dietro la spalla....penetra la pelle e frammenta (esplode) quando impatta con una costola proiettando frammenti di ossa e proeittile ad altissima velocità che sicuramente distruggono uno o tutti e due i polmoni....il daino fa ben poca strada.

                Ma va piazzata in modo molto, molto precisio.....e comunque ritengo che palle un pò più tenaci siano sicuramente da preferire.
                Capriolo Astuto piace questo post.

                COMMENTA


                • Originariamente inviato da SPRINGER TOSCANO Visualizza il messaggio
                  Il mio socio di caccia, ha sparato 2 volpi con la vmax da 50 grs i giorni scorsi entrambe poco oltre i 120 mt......sono esplose!!

                  Ben diverso invece è stato l' effetto della bal tip da 60 grs che sparavo io......per la volpe la bal tip da 60 grs è forse anche troppo tenace...


                  Comunque una vmax ben piazzata dietro la spalla....penetra la pelle e frammenta (esplode) quando impatta con una costola proiettando frammenti di ossa e proeittile ad altissima velocità che sicuramente distruggono uno o tutti e due i polmoni....il daino fa ben poca strada.

                  Ma va piazzata in modo molto, molto precisio.....e comunque ritengo che palle un pò più tenaci siano sicuramente da preferire.
                  Se penetra abbastanza--e ribadisco il SE--sai che sconquasso ti fa nell'animale se per caso lo recuperi? Certo se sei un trofeista te ne freghi se rovini un mucchio di carne, ma cacciare solo per il trofeo per me (sottolineo il "per me") e' una cosa ripugnante. Comunque non e' che voglia impedirlo ad altri, capiamoci bene. Il dato della Hornady che l'espansione violenta ed "esplosiva" (non parola mia) avviene anche a 1600 piedi al secondo, immagina che cosa accadrebbe a 3200 piedi al secondo, IL DOPPIO della velocita', con un .223 con una palla V-Max da 50 grani o anche alla velocita' massima del .222. Ripeto: o AMG s'e' sbagliato, o Capriolo Astuto lo ha frainteso, o AMG ha raccontato una balla enorme. O magari e' vero che lo ha fatto ed una tale azione e' esecrabile. Ma poi credo di ricordare che AMG in un suo filmato fece pubblicita' ad un'ottica a IR per sparare di notte a selvaggina nobile e--se non vado errato--l'ha anche usata per tale scopo. Quindi ci sarebbe poco da sorprendersi...
                  Nota O.T. : Se al nostro buon AMG gli legassero le mani pensi che diventerebbe muto? E che cosa farebbe mai se gli permettessero le mani ma gli vietassero di usare lunghissimi "eeeeeh" mentre si arrovella il cervello per cercare la parola adatta?
                  tommaso1987 piace questo post.
                  CHI SE FA PECORA OBBEDISCE AR PECORARO!

                  COMMENTA


                  • Giovanni.....credo che dovresti provare a sparare un' animale della taglia del nostro capriolo con un 22 ad alta intesità.

                    Lo sconquasso che la velocissima e devastante piccola palla provoca è solo a carico degli organi interni.....la parte "commestibile" in caso di un perfetto colpo ai polmoni rimane praticamente intatta (salvo un pò di gelatina nei dintorni del foro di ingresso).

                    In pratica......la palla entra, esplode proiettando all' interno frammenti della palla stessa e, eventualmente dell' osso che ha colpito devastando e riducendo in poltiglia gli organi interessati ma.....senza fuoriuscire e quindi senza danneggiare la parte della spoglia consumabile....ripeto salvo la gelatina prodotta intorno all' ingrsso.

                    La bal tip che utilizzo io per il capriolo se lo prendi in cassa lavora così....entra....fa marmellata degli organi interni e fuoriesce facendo un foro di 2/3 cm di diametro. Credo che fuoriesca solo la parte posteriore della palla (la più dura) e con bassa velocità infatti se l' animale è in tralice (o se in ingresso la palla tocca la spalla) non c è fuoriuscita.

                    Chiaramente colpendo le spalle i danni sono ingenti e simili a calibri ben più potenti.


                    Non ho capito cosa vuoi dire riguardo l' ottica IR, ti posso dire però che questo strumento è assolutamente vietato in italia per caccia ma è consentito per il controllo in regime di contenimento danni.

                    COMMENTA


                    • Io ho visto il video di AMG di quando spara a 350 mt a una capriola con un 243 e non mi è piaciuto per niente, come i tiri a lunga distanza che fa. Gli animali non sono bersagli di cartone
                      Cimbellatore, germano56 e vivailpelo piace questo post.

                      COMMENTA


                      • Capriolo Astuto
                        Capriolo Astuto commentata
                        Modifica di un commento
                        ha sparato a 312 metri con un 223 ed l'ha spenta. che ti piaccia o no ha fatto il lavoro che doveva fare.

                      • tommaso1987
                        tommaso1987 commentata
                        Modifica di un commento
                        vedi Capriolo e se la prendeva di striscio a quella distanza con quella piccola palla o impanciata lo sai dove finiva ??? marcita nel bosco

                        Te enfatizzi troppo AMG perchè ci sei andato a caccia ma non è tutto oro ciò che luccica o quello che ti dice

                      • Capriolo Astuto
                        Capriolo Astuto commentata
                        Modifica di un commento
                        pensi che con un 300 wm rimaneva li? anche se impanciato o preso di striscio? se pensi di si ti sbagli assolutamente.
                        anzi ti dirò di piu se viene impanciato con un 223 forse fa anche meno strada.. la palla scoppia e proietta le sue schegge nelllo stomaco dell'animale.. cosa che un'altro calibro non fa.
                        Non è che enfatizzo troppo AMG ma le cose che mi ha detto sia di persona che a voce stanno funzionando.
                        La prima è l'ulitizzo del .223 sul cinghiale e capriolo per adesso non ho motivo di critica.
                        La seconda è l'applicazione FISHING POINT dove indica quando gli animali si dirigeranno verso i luoghi di pastura... l'ultima volta proprio domenica scorsa erano le 15.30 del pomeriggio e c'erano 2 caprioli a mangiare con 32 gradi.
                        La terza è la torcia che mi ha venduto.. se la punti al buio ad un 'animale non si accorge di nulla e continua a mangiare.
                        Che ti devo dire... io per mia natura sono anche una persona molto scettica se non vedo non credo.. infatti ho comprato il .223 e l'ho testato io stesso.

                    Pubblicita STANDARD

                    Comprimi

                    Ultimi post

                    Comprimi

                    Unconfigured Ad Widget

                    Comprimi
                    Sto operando...
                    X