annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Il maiale della Littizzetto e le porcate degli animalisti. Che cerchino voce in Rai?

Comprimi

Mantieni online il sito per tutto il 2019

Comprimi
Le donazioni inviate sino ad oggi hanno ricoperto il (53%) dei costi necessari.
X
Comprimi
Su questa pagina ci sono 1 persona/e che stanno leggendo il contenuto di questa discussione: (0) Utenti registrati - (1) Ospiti
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Il maiale della Littizzetto e le porcate degli animalisti. Che cerchino voce in Rai?

    Lunedì 27 Ottobre 2014

    Perche' per gli animalisti il maialino della Littizzetto in Rai e' maltrattato, ma i cagnetti di Striscia su Canale5 no?!

    Qualche giorno fa un amico mi ha girato la notizia, poi ripresa da tutti i media, relativa all'iscrizione nel registro degli indagati di Luciana Littizzetto che, "rea" di aver portato un maialino nello studio di "Che tempo che fa" lo scorso dicembre, e' stata prontamente denunciata per maltrattamento di animali dai soliti animalisti.

    Anche se il mio amico, alludendo ad alcune battute della comica non certo dolci verso i cacciatori ed un suo spot sulle galline in gabbia, mi stuzzicava suggerendomi titoli tipo: "chi di animalismo ferisce di animalismo perisce", non ho voluto di proposito intervenire. Lucianina e' troppo simpatica: con le sue battute sui piccioni che cagavano in testa ad un assessore alla caccia che si chiama Colombo o quelle sul Senatore Orsi che voleva depenalizzare la caccia agli orsi, mi sono scompisciato anch'io che sono cacciatore. Lo spot sulle uova, di galline felici perche' allevate a terra e non in gabbia, e' lavoro. Del resto, credo che nemmeno Antonio Banderas nella vita chiacchieri con le galline robot chiamandole per nome!…

    Per quello spot, colgo l'occasione per dirlo, io mi sono incazzato con il supermercato "mandante", perche' ha voluto far passare scelte puramente commerciali, come il togliere dagli scaffali il foie gras (probabilmente ne vendeva poco) o il metterci le uova di galline allevate a terra (probabilmente le pagava meno), come scelte animaliste, mentre propaganda e vende la carne Halal. Amo il foie gras e le uova in tutte le ricette, ritengo un diritto sacrosanto poter produrre, vendere e comprare carne Halal e il pubblicizzare i propri business, ma non tollero l'ipocrisia… e in quel supermercato non ho comprato piu' nemmeno uno spillo.

    Ma Lucianina no! Lei e' troppo forte! E ho taciuto. L'unico pensiero che ho fatto e' stato: chissa' perche' per gli animalisti il maialino della Littizzetto e' maltrattato, ma i cagnetti di Striscialanotizia no. Non sono forse anche quelli usati come attrazione? Non sono forse anche quelli sottoposti alle luci ed ai rumori di scena? Non si saranno mai chiesti questi animalisti se sia un comportamento naturale o meno per un cane stare fermo sopra un bancone con musica, luci e gente che gli gira intorno, oppure che fine facciano quei cani prima e dopo i pochi minuti di show. Non penseranno mica che Greggio o la Hunziker se li portino a casa tutti dopo lo show?!... Eppure quelli agli animalisti vanno bene. "L'uomo vede cio' che vuol vedere e ignora il resto" dice Paul Simon, e di cio' gli animalisti rappresentano un esempio ideale.

    Qualche giorno dopo ho letto che anche la trasmissione "Affari tuoi" di Flavio Insinna si troverebbe sotto accusa da parte degli animalisti, per aver esibito questa volta un gufo reale. L'articolo titolava: "non c'e' pace per la Rai", e li' ho cominciato a riflettere e deciso di scrivere questo pezzo. Che tempo che fa, Littizzetto: Rai, Affari tuoi: Rai, Striscia: Canale5, Mediaset…

    Non sara' mica che dopo l'esclusione nel luglio scorso dal palinsesto Rai delle trasmissioni di Licia Colo' e dopo che Roberta Badaloni ha smesso nei suoi servizi di dare loro spazio, gli animalisti si siano trovati un po' a corto di strumenti di propaganda nella tv pubblica?!... E che magari stiano tentando, con queste azioni, di riconquistarsi spazi e voce?!...

    Personalmente spero che Luciana Littizzetto abbia la volonta' e la possibilita' di dar loro una adeguata risposta, nel suo stile inconfondibile, per se stessa e per la Rai, ma se sui reali obbiettivi di queste azioni c'ho visto giusto e la "ditta Felicetti & C. spa" dovesse riuscire a spuntarla, faro' quello che ho fatto col sopraccitato supermercato e che ho fatto da tempo con certi programmi tv: cambiero' canale!...

    Autore: Massimiliano Filippi, Segretario Generale FederFauna




    fonte:federfauna.org
    CHI AMA LA CACCIA VIVE LA NATURA sigpic

  • #2
    MA con i maiali che io sappia non si fanno bistecche, prosciutti, pancetta, salsicce ecc......!!!!!
    Ambientalisti!!! non sanno piu' cosa fare per rubare ancora lo stipendio!!!!

    COMMENTA


    • #3
      Secondo me la scelta giusta è solo una....evitare di vedere certi tipi di programmi...
      Saluti

      COMMENTA


      • #4
        Con tutte le maiale che ci sono in tv, stai a guarda la Littizzetto!
        Ricaricare è un divertimento senza eguali, ma la sicurezza prima di tutto!

        COMMENTA

        Pubblicita STANDARD

        Comprimi

        Ultimi post

        Comprimi

        Unconfigured Ad Widget

        Comprimi
        Sto operando...
        X