annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Sperimentazione sugli animali,

Comprimi

Mantieni online il sito per tutto il 2019

Comprimi
Le donazioni inviate sino ad oggi hanno ricoperto il (29%) dei costi necessari.
X
Comprimi
Su questa pagina ci sono 1 persona/e che stanno leggendo il contenuto di questa discussione: (0) Utenti registrati - (1) Ospiti
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Sperimentazione sugli animali,

    PADOVA - «Primo: le minacce di morte su Facebook sono da condannare comunque. Detto questo, mi ha colpito la maturità con cui questa studentessa ha dimostrato di capire il problema: ci sono ambiti come la caccia in cui sacrificare vite animali non è necessario. Invece la ricerca scientifica è l’unico ambito nel quale il sacrificio è necessario, proprio per salvare vite umane. È un veterinario, ma si rende conto che questa sperimentazione è un male necessario, lei che per prima vuole curarli».

    Ilaria Capua, veterinaria, scienziata di fama internazionale e oggi parlamentare di Scelta civica, non si limita a commentare il caso di Caterina Simonsen, la 25enne insultata perché ha detto di essere ancora in vita grazie alla sperimentazione sugli animali, ma approfondisce. «Chi è contrario alla sperimentazione animale allora non dovrebbe curarsi con alcun farmaco e vivisezione è un termine ottocentesco lontano dall’oggi».





    Grazie agli esperimenti sugli animalisono viva»: valanga di insulti su Fb
    PADOVA - Un fiume di insulti, addirittura con auguri di morte, si è riversato attraverso Facebook su Caterina Simonsen, studentessa 25enne padovana, affetta da 4 malattie rare, che sul social network aveva voluto ringraziare la sperimentazione farmacologica sugli animali, grazie alla quale - sottolineava - oggi è ancora in vita.

    «Per me puoi pure morire domani...» è stato uno dei post che le sono stati inviati. «Vi faccio vedere come si vive con le mie malattie, e dopo gli oltre 30 auguri di morte e oltre 500 offese»... «metto a nudo la mia realtà, perché voi capiate che l'unica mia "colpa" in tutto ciò sia stata curarmi senza uccidere nessuno direttamente»: ha ribattuto sulla propria pagina Fb la protagonista, iscritta a Veterinaria a Bologna.

    Ad attirarle la valanga di insulti e minacce è stata una foto pubblicata lo scorso 21 dicembre che la vede ritratta con un respiratore artificiale e con in mano un foglio: «Io, Caterina S. ho 25 anni grazie alla vera ricerca, che include la sperimentazione animale. Senza la ricerca sarei morta a 9 anni. Mi avete regalato un futuro».

    Alla pioggia di «insulti, apprezzamenti, di tutto e di più», la ragazza ha risposto con due video (Guarda: video 1 - video 2) in cui risponde a chi la attacca e lancia un appello al Partito animalista europeo, alla Lega antivivisezione (Lav) e a Michela Vittoria Brambilla, affinché si dissocino dagli auguri di morte e prendano provvedimenti.

    Caterina si era espressa anche contro Stamina, con un video e dei post su facebook da cui erano scaturite accese discussioni lo scorso 12 dicembre. «Io esisto. No a Stamina, sì al metodo scientifico anche se momentaneamente abbiamo bisogno della sperimentazione animale», aveva scritto sul popolare social network in occasione della raccolta fondi Telethon, provando anche a spiegare a voce in un breve video «che gli animalisti si sono uniti a Vannoni dicendo di sperimentare sui modelli non animali, Vannoni dice che funzionano e sono perfetti e invece no».

    Le reazioni dei pazienti, delle famiglie e dei sostenitori del metodo Stamina non si erano fatte attendere, il suo post era stato inondato di commenti, molti che provavano a spiegare la validità della metodica ideata da Davide Vannoni, ma la ragazza dopo qualche giorno aveva scelto di esprimersi nuovamente sull'argomento. «Evviva l'Italia che sempre di più perde credibilità!», era infatti il suo commento alla bocciatura del metodo Stamina da parte della rivista Nature: Caterina postava in quel caso anche il link all'articolo intitolato «Stem Cell fiasco must be stopped» (il fiasco delle staminali deve essere fermato).

    Giudicate voi......

    https://www.facebook.com/caterina.simonsen/photos



    Brambilla: scacco alla "regina"

    Ieri la vicepresidentessa dell'associazione Pro Test Italia ha deciso di appoggiare in maniera ancora più attiva la richiesta di Caterina Simonsen di dissociarsi dagli animalardi estremisti che augurano e minacciano di morte. Caterina è quella ragazza che, dopo aver difeso la sperimentazione animale, è stata bombardata dalla peggiore feccia esistente al mondo, tanto che ormai ne parlano tutti.

    Finché auguravano la morte a persone sane non succedeva nulla, rientrava nel classico esempio di "guerriero da tastiera", lo stesso stereotipo di gente che ha smesso di minacciarmi su facebook da quando mostro le foto dei miei bicipiti tanto per fare un esempio, ma quando se la sono presa con una ragazza che sta molto male e ha quattro malattie rare, bhé, ora hanno veramente superato la misura.

    In ogni caso, la richiesta di dissociarsi è uno scacco alla regina: qualsiasi cosa faccia l'ex ministro ha perso. Se si dissocia ha perso, se non dice nulla ha perso e peggio ancora se censura il post.

    Ma spiego meglio perché questo:
    Se si dissocia ha perso:
    L'ex ministro sta comprando i voti degli animalardi sin da quando quel gran simpaticone "disoccupatore" di stoppa si è interessato alla questione green hill portando la questione alla scarsa attenzione del popolo bove. L'occasione era ghiottissima, e lei ci ha sguazzato felice come un'anatra, senza fra l'altro dire un ***** sull'irruzione illegale e il furto di animali.
    Cosa significa questo? Che zitta zitta si è comprata i voti degli animalardi più estremisti, per cui se si dissocia perderà una notevole fetta di voti che si era comprata con le sue comparsatine in televisione, sempre con un ***** di cane a fianco, sempre diverso (neanche suo, pura propaganda, e i caproni bevono). E non solo! Gli estremisti si sa, odiano chiunque non la pensi come loro, ne è una prova l'odio dei vegardi verso i vegetariani, o l'odio degli animalardi verso un'animalista come Caterina (che oltre che malata è animalista e vegetariana), per cui non è difficile immaginare uno scenario in cui gli animalardi più violenti si scaglino contro gli animalardi della domenica e brambilla.

    Se non si dissocia:
    Con il casino mediatico che giustamente questo orrendo fatto ha scatenato, una non presa di posizione della brambilla non potrà fare altro che farla vedere come quello che è: d'accordo con questi personaggi. E non è possibile che non sappia di questi estremismi, visto che ha collaborato a stretto contatto con i criminali che hanno fatto irruzione a green hill e al dipartimento di farmacologia di Milano. Il danno di immagine sarebbe talmente forte che perderebbe sicuramente tantissimi voti.
    Chi vota qualcuno che parteggia con dei veri e propri terroristi e talebani?
    Ricordo che alcuni animalisti stessi non sono d'accordo con questo comportamento, che dilaga tantissimo, figuriamoci chi non lo è.
    Se il danno è talmente forte il suo partito potrebbe decidere perfino di scaricarla, per evitare l'emorragia di voti.

    Se censura:
    In questo caso è peggio di prima, perché questa azione fugherebbe tutti i dubbi sulla sua possibile buona fede. Se censuri significa che non vuoi rispondere, se non vuoi rispondere significa che la risposta ti imbarazza o ti danneggia.
    Per cui non solo sarebbe d'accordo con certa gente, ma ne approverebbe tacitamente il metodo comportandosi come loro, che con la violenza verbale e fisica (ricordo i numerosi attentati, incendi, furti e così via) cercano di tappare la bocca alle persone contrarie.


    Qualsiasi cosa faccia ha perso.
    Mi piacerebbe vedere il movimento animalardo bello spaccato, visto che fino ad ora gli estremisti hanno attaccato poca gente e non c'è un vero scisma, perché da divisi avrebbero molto meno potere.
    Anzi, si combatterebbero perfino a vicenda, e si paleserebbe un secondo politico pronto ad accapparrarsi i voti della parte scissa, dando contro alla controparte "senza palle e che non ha il coraggio di fare quello che va fatto" (frase che ho sentito spesso dagli animalardi), indi per cui magari non correremmo più il rischio di vedere leggi del ***** che distruggono l'economia e la ricerca.


    Fonte : Brambilla: scacco alla regina
    Il vero cacciatore ama gli animali a cui dà la caccia, forse anche perché li considera complici di questa passione in cui ritrova la sua origine esistenziale.
    Indro Montanelli


    Ciao Mauro,amico mio!

  • #2
    Il vero cacciatore ama gli animali a cui dà la caccia, forse anche perché li considera complici di questa passione in cui ritrova la sua origine esistenziale.
    Indro Montanelli


    Ciao Mauro,amico mio!

    COMMENTA


    • #3
      Il vero cacciatore ama gli animali a cui dà la caccia, forse anche perché li considera complici di questa passione in cui ritrova la sua origine esistenziale.
      Indro Montanelli


      Ciao Mauro,amico mio!

      COMMENTA


      • #4
        Il vero cacciatore ama gli animali a cui dà la caccia, forse anche perché li considera complici di questa passione in cui ritrova la sua origine esistenziale.
        Indro Montanelli


        Ciao Mauro,amico mio!

        COMMENTA


        • #5
          Il vero cacciatore ama gli animali a cui dà la caccia, forse anche perché li considera complici di questa passione in cui ritrova la sua origine esistenziale.
          Indro Montanelli


          Ciao Mauro,amico mio!

          COMMENTA


          • #6
            Il vero cacciatore ama gli animali a cui dà la caccia, forse anche perché li considera complici di questa passione in cui ritrova la sua origine esistenziale.
            Indro Montanelli


            Ciao Mauro,amico mio!

            COMMENTA


            • #7
              Il vero cacciatore ama gli animali a cui dà la caccia, forse anche perché li considera complici di questa passione in cui ritrova la sua origine esistenziale.
              Indro Montanelli


              Ciao Mauro,amico mio!

              COMMENTA


              • #8
                Il vero cacciatore ama gli animali a cui dà la caccia, forse anche perché li considera complici di questa passione in cui ritrova la sua origine esistenziale.
                Indro Montanelli


                Ciao Mauro,amico mio!

                COMMENTA


                • #9
                  Il vero cacciatore ama gli animali a cui dà la caccia, forse anche perché li considera complici di questa passione in cui ritrova la sua origine esistenziale.
                  Indro Montanelli


                  Ciao Mauro,amico mio!

                  COMMENTA


                  • #10
                    Il vero cacciatore ama gli animali a cui dà la caccia, forse anche perché li considera complici di questa passione in cui ritrova la sua origine esistenziale.
                    Indro Montanelli


                    Ciao Mauro,amico mio!

                    COMMENTA


                    • #11
                      Il vero cacciatore ama gli animali a cui dà la caccia, forse anche perché li considera complici di questa passione in cui ritrova la sua origine esistenziale.
                      Indro Montanelli


                      Ciao Mauro,amico mio!

                      COMMENTA


                      • #12
                        La Fonte con i nomi in vista sono in libera lettura in FB pubblico :

                        https://www.facebook.com/caterina.simonsen/photos

                        Pertanto non è stata violata nessuna legge sulla privacy.
                        Il vero cacciatore ama gli animali a cui dà la caccia, forse anche perché li considera complici di questa passione in cui ritrova la sua origine esistenziale.
                        Indro Montanelli


                        Ciao Mauro,amico mio!

                        COMMENTA


                        • #13
                          Non auguro a sti idioti perché di idioti si tratta che capìti ai loro figli una malattia del genere. Gli auguro di poter discutere di persona con me in mezzo al bosco del loro punto di vista sulla questione..
                          .."solo quando l'ultimo fiume sarà prosciugato, quando l'ultimo albero sarà abbattuto, quando l'ultimo pesce sarà pescato, solo allora capirete che il denaro non si mangia.".. (Toro Seduto - capo dei Sioux Lakota)

                          COMMENTA


                          • #14
                            che banda di imbecilli cazz !!
                            so che li ha denunciati tutti .... spero gli facciano un culo come na capanna !

                            COMMENTA


                            • #15
                              Augurio a questi delinquenti

                              Il male non si augura a nessuno, ma coloro che hanno insultato questa povera ragazza, se c'è una giustizia divina, avranno quello che si meritano.
                              PS. Bocche cucite da parte di Brambilla & C. I miei complimenti!

                              MALATA SU FACEBOOK
                              Caccia libera in territorio libero!

                              COMMENTA

                              Pubblicita STANDARD

                              Comprimi

                              Ultimi post

                              Comprimi

                              Unconfigured Ad Widget

                              Comprimi
                              Sto operando...
                              X