0 0
Tempo di lettura stimato:1 Minuti

Le associazioni, riunite in Consulta con l’assessore Morroni e i tecnici della Regione, hanno ribadito la necessità di non modificare la data di chiusura, nonostante i timori di ricorsi per la beccaccia e i turdidi, che hanno indotto ad esempio le Marche a prevedere un modifica.

Non si scioglie, invece, il nodo tortora. In base al conteggio dei capi abbattuti negli ultimi 5 anni disponibili (dal 2014 al 2018), in base al Piano nazionale il carniere per l’Umbria sarebbe di 3.300 capi. Troppi pochi per consentire gli abbattimenti alla terza domenica, come proposto.

L’assessore Morroni è pronto a inserire una mezza giornata di caccia, ma prima deve essere operativo il sistema dei tesserini elettronici, in grado di assicurare il puntuale conteggio dei capi abbattuti, come richiesto dalla normativa nazionale.

A questo proposito il presidente della Libera Caccia, Lando Loretoni, ha contestato le modalità del conteggio in base alla media dei capi abbattuti segnati nei tesserini. Portando il dato del monitoraggio fatto effettuare lo scorso agosto da 25 gruppi di volontari nei territori di Spoleto, Foligno, Trevi, Castel Ritaldi e Campello sul Clitunno. Territori dove sono stati individuate quasi 14 mila tortore, oltre 5 mila piccioni e un numero consistente di storni, tortore dal collare e colombacci. Loretoni ha ribadito come la presenza delle tortore e degli altri animali non vada effettuata al momento degli abbattimento (tra l’altro, come ha ammesso l’assessore, evidentemente per difetto, sulla base della errata compilazione dei tesserini) ma al momento in cui entrano nel territorio e nidificano.

Per le deroghe, i tecnici della Regione, però, temono di incorrere in illeciti. E quindi restano prudenti. Anche sulle concessioni delle deroghe per gli storni, che molti danni creano alle coltivazioni. Eppure, hanno rilevato le associazioni venatorie, altre Regioni si sono attrezzate per prevedere le deroghe, come invocato anche dagli agricoltori.

Morroni ha ribadito che, qualora sarà possibile risolvere il problema tecnico dei tesserini, sarà introdotta la mezza giornata di caccia alla tortora in deroga.

Per la quaglia, invece, l’obiettivo è l’11 settembre.
Fonte: articolo

 

Regole di inserimento e pubblicazione dei contenuti su questa pagina

Nota informativa

 

A differenza di una Rivista cartacea oppure Online, Migratoria.it in qualita di Blog, consente a tutti gli utenti la pubblicazione anticipata dei contenuti e dei commenti in tempo reale senza preventiva coda di moderazione. In base all' art. 70 l. 633/41 e consentito utilizzare a scopo di studio, discussione, documentazione o insegnamento, il riassunto, la citazione o la riproduzione di brani o parti di opere letterarie purchè vengano citati l'autore e la fonte, e non si agisca mai a scopo di lucro. E' fatto divieto pubblicare dati personali oppure fotografie di terze parti senza preventivo consenso dell' autore. Migratoria.it effettua controlli nei contenuti delle pagine, solamente dopo la pubblicazione degli stessi da parte degli utenti, pertanto gli autori di questo sito e i moderatori preposti si riservano in un secondo tempo, il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi contenuto che violi il diritto di terzi, oppure che sia ritenuto inopportuno o non conforme senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo. Migratoria.it e i suoi autori non possono in alcun modo essere ritenuti responsabili per il contenuto inopportuno/ illecito/diffamatorio degli articoli o dei commenti pubblicati dagli utenti che utilizzano il Blog/Forum inquanto questi ultimi gli unici responsabili essendo perfettamente in grado di aprire, cancellare, modificare, pubblicare autonomamente un articolo, una pagina, un commento. Nel caso venga riscontrato materiale inappropriato, commenti offensivi, spam, violazioni del copyright, link interrotti e possibile segnalare il contenuto di questa pagina inviando un email all' indirizzo: [email protected] oppure utilizzando l'apposito link situato a pè pagina.




Articolo Successivo MARCHE. LA PREVENZIONE DEI DANNI ALLE CULTURE PROVOCATI DAGLI STORNI
Articolo successivo SE LA CASA È SICURA NON SERVONO ALTRE MISURE DI CUSTODIA — Cass. 30 marzo 2022 n. 26787
Close

SEI ISCRITTO AL  FORUM?

Attiva gratuitamente il tuo “Account Premium”  CLICCA QUI
 

Area riservata