0 0
Tempo di lettura stimato:1 Minuti

Tra le 520mila firme raccolte, ce ne sono 73mila ottenute online, secondo la procedura consentita da quest’anno. Procedura che però presuppone la consegna delle liste elettorali da parte dei Comuni, per verificare che chi ha firmato goda dei diritti politici di elettore e quindi la sua firma sia valida.

Liste che diversi Comuni non avrebbero consegnato. Con la possibilità, quindi, che le firme digitali di chi risiede in quei Comuni non vengano considerate valide. E con la quota minima che la Costituzione fissa a 500mila firme, il limite tra il raggiungimento o meno si gioca su poche migliaia di firme.

La speranza ora e che la Cassazione ne annulli un numero sufficiente per abbassare quelle valide sotto la soglia delle 500mila.  Lavoro a cui ora è chiamato l’apposito Ufficio della Corte di Cassazione, cui spetta il primo vaglio, entro il 15 dicembre

In caso contrario sarà possibile fare valere le proprie ragioni giuridiche di fronte alla Corte Costituzionale, cui eventualmente spetta il vaglio sull’ammissibilità del referendum.  Il pronunciamento, in questo caso, deve avvenire entro il 10 febbraio.

Nel caso in cui anche la Corte Costituzionale dia il via libera, il referendum sulla caccia sarebbe indetto insieme agli altri quesiti ammessi in una data tra il 15 aprile e il 15 giugno 2022.

Il referendum deve essere votato dal 50%+1 degli aventi diritto. Altrimenti in automatico decade, qualunque sia il risultato.

 

Regole di inserimento e pubblicazione dei contenuti su questa pagina

Nota informativa

 

A differenza di una Rivista cartacea oppure Online, Migratoria.it in qualita di Blog, consente a tutti gli utenti la pubblicazione anticipata dei contenuti e dei commenti in tempo reale senza preventiva coda di moderazione. In base all' art. 70 l. 633/41 e consentito utilizzare a scopo di studio, discussione, documentazione o insegnamento, il riassunto, la citazione o la riproduzione di brani o parti di opere letterarie purchè vengano citati l'autore e la fonte, e non si agisca mai a scopo di lucro. E' fatto divieto pubblicare dati personali oppure fotografie di terze parti senza preventivo consenso dell' autore. Migratoria.it effettua controlli nei contenuti delle pagine, solamente dopo la pubblicazione degli stessi da parte degli utenti, pertanto gli autori di questo sito e i moderatori preposti si riservano in un secondo tempo, il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi contenuto che violi il diritto di terzi, oppure che sia ritenuto inopportuno o non conforme senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo. Migratoria.it e i suoi autori non possono in alcun modo essere ritenuti responsabili per il contenuto inopportuno/ illecito/diffamatorio degli articoli o dei commenti pubblicati dagli utenti che utilizzano il Blog/Forum inquanto questi ultimi gli unici responsabili essendo perfettamente in grado di aprire, cancellare, modificare, pubblicare autonomamente un articolo, una pagina, un commento. Nel caso venga riscontrato materiale inappropriato, commenti offensivi, spam, violazioni del copyright, link interrotti e possibile segnalare il contenuto di questa pagina inviando un email all' indirizzo: info@migratoria.it oppure utilizzando l'apposito link situato a pè pagina.




Articolo Successivo NON E’ UNA BELLA COSA
Articolo successivo SANT’UBERTO, PROTETTORE DEI CACCIATORI
Close

SEI ISCRITTO AL  FORUM?

Attiva gratuitamente il tuo “Account Premium”  CLICCA QUI