2 0
Tempo di lettura stimato:1 Minuti
di Antonio Buono*
Noi cacciatori siamo in guerra, continuare con la “poesia” di cui si “nutre” la nostra passione, a quanto pare si direbbe non abbia più alcun senso.
Da più parti viene suggerito di passare alle maniere forti usando le stesse armi del nemico.
Di quelle armi, non è ben chiaro se noi cacciatori ne siamo in possesso….ma questo è un altro discorso, veniamo al dunque.
È il caso di ricordare che i ricorsi al TAR costano molti soldi e guarda caso vanno fatti nei modi e nei tempi giusti.
È anche opportuno sapere che i calendari venatori vengono emanati di proposito il più tardi possibile, proprio perché da parte nostra non vi siano i tempi utili per fare controricorsi eventuali. Gli stessi calendari, dovrebbero uscire a maggio e chi si oppone avrebbe 60 giorni di tempo per ricorrere, e quindi, noi cacciatori avremmo tutto il tempo per manifestare le nostre ragioni.
Sappiamo tutti come stanno andando le cose!
A monte di questi giochetti di prestigiatori da quattro soldi, ci sono senz’altro le gravi mancanze di chi, nei tanti anni in cui si sussegue questa pagliacciata, non è mai stato capace di creare le condizioni affinché questo non si ripetesse all’infinito.
Infine, per farla breve, le associazioni venatorie tutte, hanno dormito e continuano a farlo, tra due guanciali.
Le stesse, dimenticano che se da più di 50 anni avessero agito senza indugi per salvaguardare, nonché tutelare l’immagine del cacciatore nella maniera più opportuna in relazione alle competenze ed alle conoscenze in materia di ambiente, oggi, non verremmo trattati come subumani di abietta viltà!
Quello nostro è un impegno costante verso il “risveglio”, non si vuole scoraggiare nessuno ma, se le cose nel tempo non andassero per il verso che tutti desideriamo, i responsabili di quello che verrebbe ad essere difatti uno scempio disumano, sono già noti, non per quello che non hanno fatto fino ad oggi, per carità, per la loro assoluta incapacità proprio verso quel nulla che hanno fatto da sempre.
Si continui pure a “cantare” la ninna nanna, si sappia però che il bebè non è più disposto a dormire.
*cacciatore a vita
Portavoce Nazionale MSE
Coordinatore MSE Ischia

Regole di inserimento e pubblicazione dei contenuti su questa pagina

Nota informativa

 

A differenza di una Rivista cartacea oppure Online, Migratoria.it in qualita di Blog, consente a tutti gli utenti la pubblicazione anticipata dei contenuti e dei commenti in tempo reale senza preventiva coda di moderazione. In base all' art. 70 l. 633/41 e consentito utilizzare a scopo di studio, discussione, documentazione o insegnamento, il riassunto, la citazione o la riproduzione di brani o parti di opere letterarie purchè vengano citati l'autore e la fonte, e non si agisca mai a scopo di lucro. E' fatto divieto pubblicare dati personali oppure fotografie di terze parti senza preventivo consenso dell' autore. Migratoria.it effettua controlli nei contenuti delle pagine, solamente dopo la pubblicazione degli stessi da parte degli utenti, pertanto gli autori di questo sito e i moderatori preposti si riservano in un secondo tempo, il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi contenuto che violi il diritto di terzi, oppure che sia ritenuto inopportuno o non conforme senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo. Migratoria.it e i suoi autori non possono in alcun modo essere ritenuti responsabili per il contenuto inopportuno/ illecito/diffamatorio degli articoli o dei commenti pubblicati dagli utenti che utilizzano il Blog/Forum inquanto questi ultimi gli unici responsabili essendo perfettamente in grado di aprire, cancellare, modificare, pubblicare autonomamente un articolo, una pagina, un commento. Nel caso venga riscontrato materiale inappropriato, commenti offensivi, spam, violazioni del copyright, link interrotti e possibile segnalare il contenuto di questa pagina inviando un email all' indirizzo: [email protected] oppure utilizzando l'apposito link situato a pè pagina.




Articolo Successivo ABRUZZO. NUOVA SOSPENSIONE E RINVIO DELL’UDIENZA
Articolo successivo CHI DIRIGE IL MITE?
Close

SEI ISCRITTO AL  FORUM?

Attiva gratuitamente il tuo “Account Premium”  CLICCA QUI
 

Area riservata