NOTIZIE SULLA MIGRAZIONE IN TEMPO REALE STAGIONE 2016/17

19 Aprile 2022

 

Notizie sulla migrazione

 

LE NOTIZIE SULLA MIGRAZIONE SONO AGGIORNATE IN TEMPO REALE DURANTE IL PERIODO DI CACCIA. 

  • Consulta le informazioni online inviate nel mese di Ottobre:   CLICCA QUI
  • Consulta le informazioni online inviate nel mese di Novembre/Dicembre/Gennaio:  CLICCA QUI

 

RELAZIONE DI FINE CACCIA STAGIONE VENATORIA 2016/17

I dati presenti in quest' area interattiva sono aggiornati in tempo reale tramite i questionari compilati dagli utenti pertanto possono variare in ogni momento in base alle preferenze assegnate. Se desideri fornire il tuo contributo in qualità di CACCIATORE puoi compilare i quesiti presenti nei sondaggi "CLICCA QUI"

La qui presente relazione essendo molto complessa è al momento in corso d'opera. Tutte le specie saranno inserite il prima possibile.

BECCACCIA

Lo sapevi che..

Per la caccia alla Beccaccia il cane piu utilizzato dai cacciatori risulta essere:  Setter 52.81%, Bracco 10.39%, Epanieul Breton  14.72%, Springer Spanieul  8.66%, Pointer  5.19%, Altro  8.23%. Gli abbattimenti della stagione venatoria 2016/17 su un totale di 189 cacciatori che hanno compilato il questionario sono stati: 0.53%+100 capi, 2.65% 50/100 capi. 12.70% 20/50 capi. Il 15.87% 10/20 capi, 19.58% 5/10 capi, 32.80% 1/5 capi. Il restante 15.87% dei cacciatori non ha effettuato prelievi durante la stagione. La maggior parte dei cacciatori ama cacciare questo selvatico in condizioni meteo Serene 40.11% mentre il 47.06% quando il cielo è nuvoloso. Solamente il 6.95% adora un clima nebbioso oppure un 3.21% piovoso. 

La tipologia di bosco dove vengono fatti i maggiori incontri risulta essere: Leccio 7.07%, Cerro/Quercia 26.63%, Roverella 3.80%, Carpino 5.43%, Faggio 9.78%, Conifere 3.26%, Misto 44.02%. Il sottosuolo preferito invece risulta essere la Macchia mediterranea 37.78%, Brughiera o Cespuglieto 21.11%, Copertura al suolo da Felci 13.33% (Altri terreni – Clicca). La migliore condizione al suolo per la Beccaccia risulta essere un terreno Umido indicato dal 60.67% dei cacciatori mentre solo il 1.69% ha indicato un suolo asciutto. 

189 cacciatori su 96 cacciano questo selvatico con un fucile semiautomatico a 3 colpi, il 30.34% predilige il Sovrapposto e il restante 15.73% la doppietta.  Parlando di cartucce possiamo affermare che la numerazione di pallini utilizzata per la beccaccia risulta essre una numerazione compresa tra l’ 8 e il 9 mentre il borraggio maggiormente utilizzato è quello in plastica senza contenitore, seguito dalla classica borra in feltro. Solamente il 14.61% dei cacciatori ha dicharato di utilizzare cartucce con contenitore o Biorientabili 9.55%.  Il terreno dove risultano i maggiori incontri di Beccaccia risulta essere la Collina, seguito da Montagna e Pianura. Quest’ ultima migliore nel mese di Gennaio. La presenza di Beccacce presente sul territorio Italiano è stata indicata dalla maggior parte dei cacciatori come “BUONA”. Rispetto la precedente annata venatoria la presenza di queto selvatico è stata ricontrata: Pressoche simile o uguale 39.39%, Migliore dal 32.73%, peggiore dal 27.88%. 

Alcune Regioni consentono lo studio di questo selvatico tramite la monitorizzazione effettuata dai cacciatori con l' ausilio del cane nel mese Marzo/Aprile. Il 61.82% degli intervistati reputa utile questo studio mentre il restante è in disaccordo o indifferente. L’81.10%  dei cacciatori reputa dannosissimo per la specie il prelievo consentito nei paesi esteri ad fuori del normale periodo venatorio Settembre/Gennaio.

Negli ultimi anni è di moda utilizzare in alternativa al classico " Campano o Bubbolo", dei radiocollari Beeper o GPS per i propri ausiliari. Il 40.99% dei cacciatori vorrebbe vietare il suo utilizzo per questo tipo di caccia mentre il 52.80% è favorevole e non vorrebbe cambiare la normativa.  

l' 88.82% dei cacciatori ha dichiarato di non praticare la caccia all' aspetto.  In molti calendari regionali si è sempre discusso il fatto di dover inserire restrizioni nei prelievi durante gli ultimi 15 giorni di gennaio oppure nel caso che la temperatura scenda al di sotto dei -1 gradi centigradi.  Un ampia maggiornanza ritiene inutile questo dipo di restrizioni mentre considera favorevole inserire un prelievo venatorio giornaliero limitato ad un massimo di 2 capi.   Per maggiori informazioni sull' argomento Beccaccia è possibile consultare tutti i risultati ottenuti e i grafici cliccando nell' apposito questionario venatorio .

 

TORDI E MERLI

Lo sapevi che..

Su un totale di 413 cacciatori ben 355 praticano la caccia a tordi e merli durante la stagione venatoria. Il 14.04% si dedica invece ad altre cacce. Le 4 specie principali vengono cacciate utilizzando un appostamento fisso con l’ utilizzo di richiami vivi dal 9.76% dei cacciatori. L’ 7.92% utilizza invece uno o più capanni temporanei disposti nel territorio. Il restante 43.80% dei cacciatori preferisce la caccia all’ aspetto e al rientro serale. Il 38.52% dei cacciatori li caccia in forma vagante effettuando  scacce nei fossi oppure in girata nei boschi con l’ ausilio o meno del cane da riporto. Il 70.86% dei cacciatori è favorevole all’ utilizzo di richiami vivi per questo tipo di caccia mentre il restante 29.14% è in disaccordo. 286 cacciatori su 413 utilizzano richiami manuali o a fiato per attrarre Tordi e Merli. In Italia l' utilizzo di apparati elettroacustici per attirare questi selvatici è assolutamente vietato.  Il 77.09% dei cacciatori è contrario ad un suo utilizzo legale nel territorio mentre il 22.91% sarebbe favorevole ad una modifica della normativa per il suo utilizzo. Il 78.59% dei cacciatori è favorevole all’ inserimento della Tordela tra le specie cacciabili. 241 cacciatori su 413 sono favorevoli alla mobilita venatoria su tutto il territorio nazionale tramite teleprenotazione. Il 65.84%dei cacciatori che  praticano questo tipo di caccia utilizza un fucile cal 12 e generalemente 219 su 320 preferiscono un semi automatico.

In media durante una stagione venatoria  a queste specie viene sparato il seguente numero di cartucce: Meno di 10 il 3.67% – Circa 50 il 6.73% – 100/200 il 19.27% – 200/300 il 15.60% – 300/400 il 18.65% – 400/500 il 13.76% + di 1.000 il 5.81%

 

MIGRAZIONE DEL TORDO BOTTACCIO

352  cacciatori che hanno partecipato alla monitorizzazione del Tordo bottaccio durante la stagione venatoria 2016/17 hanno giudicato la sua migrazione come segue

  • Ottobre: 16.48% Ottima – 35.80% Buona – 25.28% Sufficente – 20.45% Scarsa – 1.99% Nulla
  • Novembre: 7.39% Ottima – 27.84% Buona – 28.69% Sufficente – 28.69% Scarsa – 7.39% Nulla
  • Dicembre: 6.32% Ottima – 15.23% Buona – 21.26% Sufficente – 33.91% Scarsa – 23.28% Nulla
  • Gennaio: 11.27% Ottima – 16.47% Buona – 16.47% Sufficente – 25.14% Scarsa – 30.64% Nulla

PRELIEVI VENATORI 

Il 13.24% dei cacciatori ha prelevato nell’ intera stagione venatoria meno di 10 Tordi Bottacci. Il 29.30% ha abbattuto da 10 a 50 capi.  Il 19.15% da 50 a 100. Il 11.83% da 100 a 150. Il 9.86% da 150 a 200,  Il 4.51% da 200 a 300. Il  2.54% da 300 a 500. Il 2.25% + di 500. Il restante 13.24%  non ha effettuato nessun abbattimento per questa specie.

MIGRAZIONE DEL TORDO SASSELLO

343  cacciatori che hanno partecipato alla monitorizzazione del Tordo Sassello durante la stagione venatoria 2016/17 hanno giudicato la sua migrazione come segue;

  • Ottobre: 2.33% Ottima – 9.04% Buona – 14.29% Sufficente – 39.36% Scarsa – 34.99% Nulla
  • Novembre: 1.47% Ottima – 17.06% Buona – 18.24% Sufficente – 38.82% Scarsa – 24.41% Nulla
  • Dicembre: 2.65% Ottima – 12.94% Buona – 21.18% Sufficente – 37.35% Scarsa – 25.88% Nulla
  • Gennaio: 2.97% Ottima – 8.90% Buona – 16.62% Sufficente – 38.28% Scarsa – 33.23% Nulla

PRELIEVI VENATORI 

Il 42.33% dei cacciatori ha prelevato nell’ intera stagione venatoria meno di 10 Tordi Sasselli. Il 17.61% ha abbattuto da 10 a 50 capi.  Il 4.83% da 50 a 100. Il 1.70% da 100 a 150. Il 0.28% da 150 a 200,  Il 0.00% da 200 a 300. Il  0.28% da 300 a 500. Il 0.57% + di 500. Il restante 42.33%  non ha effettuato nessun abbattimento per questa specie.

MIGRAZIONE DELLA CESENA

336  cacciatori che ha partecipato alla monitorizzazione della Cesena durante la stagione venatoria 2016/17 hanno giudicato la sua migrazione come segue

  • Ottobre: 0.30% Ottima – 5.65% Buona – 8.93% Sufficente – 34.23% Scarsa – 50.89% Nulla
  • Novembre: 2.69% Ottima – 12.24% Buona – 12.84% Sufficente – 34.33% Scarsa – 37.91% Nulla
  • Dicembre: 3.30% Ottima – 16.52% Buona – 12.91% Sufficente – 36.04% Scarsa – 31.23% Nulla
  • Gennaio: 4.80% Ottima – 12.61% Buona – 12.01% Sufficente – 37.54% Scarsa – 33.03% Nulla

 

PRELIEVI VENATORI

Il 30.59% dei cacciatori ha prelevato nell’ intera stagione venatoria meno di 10 Cesene. Il 29.30% ha abbattuto da 10 a 50 capi.  Il 1.70% da 50 a 100. Il 0.85% da 100 a 150. Il 0.28% da 150 a 200,  Il 0.57% da 200 a 300. Il  0.28% da 300 a 500. Il 0.28% + di 500. Il restante 30.59%  non ha effettuato nessun abbattimento per questa specie.

MIGRAZIONE DEL MERLO

343  cacciatori che ha partecipato alla monitorizzazione del Merlo durante la stagione venatoria 2016/17 hanno giudicato la sua migrazione come segue;

  • Ottobre: 2.33% Ottima – 9.04% Buona – 14.29% Sufficente – 39.36% Scarsa – 34.99% Nulla
  • Novembre: 1.47% Ottima – 17.06% Buona – 18.24% Sufficente – 38.82% Scarsa – 24.41% Nulla
  • Dicembre: 2.65% Ottima – 12.94% Buona – 21.18% Sufficente – 37.35% Scarsa – 25.88% Nulla
  • Gennaio: 2.97% Ottima – 8.90% Buona – 16.62% Sufficente – 38.28% Scarsa – 33.23% Nulla

 

PRELIEVI VENATORI

Il 32.95% dei cacciatori ha prelevato nell’ intera stagione venatoria meno di 10 Merli. Il 34.09% ha abbattuto da 10 a 50 capi.  Il 10.80% da 50 a 100. Il 1.42% da 100 a 150. Il 3.41% da 150 a 200,  Il 1.42% da 200 a 300. Il  1.14% da 300 a 500. Il 0.85% + di 500. Il restante 32.95%  non ha effettuato nessun abbattimento per questa specie.

Approfodisci e consulta i grafici – Compila il questionario

 

IL CACCIATORE TIPO DEI GIORNI NOSTRI

Curiosità…

 Il 10.46% dei cacciatori che cacciano in Italia ha dai 18 ai 30 anni, mentre il 16.34% ha dai 31 ai 40 anni. Il 30.72% ha invece dai 41 ai 50 anni. Il restante ha più di 51 anni.  Il 33.10% di loro si è avvicinato all’ attività venatoria sin da piccolo accompagnando il proprio genitore nelle uscite di caccia. La caccia con il cane da ferma, seguita, riporto o cerca è preferita dal 49.62% dei cacciatori, mentre il 24.43% ama la caccia da capanno. Il restante esercita altre forme di caccia. Il selvatico che appassiona di più tra gli stanziali è la Lepre 32.31% e il Fagiano 24.43% mentre tra i migratori il Tordo in generale è ben visto da circa il 36.43% dei cacciatori. La beccaccia, la regina del bosco ha il 27.13% di seguaci, mentre il Colombaccio ottiene un 23.26% e il Germano un 13.18%. In media 45 seguaci di Diana su 128 cacciano dalle 30 alle 40 volte durante una stagione di caccia. Il 35.94% effettua dalle 40 alle 50 uscite, mentre solo 10.16% si dedica completamente a questa passione effettuando più di 55 escursioni venatorie. Tra le specie non cacciabili oppure attualmente prelevate in deroga un buon 49.22% vorrebbe riavere lo Storno a Calendario venatorio. Ma non solo, il fringuello sarebbe ben voluto da un buon 34.38% dei cacciatori. Riguardo le attuali date di Apertura e chiusura il 74.22% degli intervistati vorrebbe cacciare in un periodo compreso tra il primo di Ottobre e il 28 di Febbraio. Il restante 25.78% e favorevole all’ esercizio della caccia nel periodo attuale, 1 Settembre/31 Gennaio.  Nonostante la pressante burocrazia, le restrizioni, e i problemi economici l’ 86.61% rinnoverà senza ombra di dubbio il PDA per uso caccia il restante numero di intervistati è ancora indeciso oppure non rinnoverà il tesserino per la prossima stagione venatoria.

Approfodisci e consulta i grafici – Compila il questionario

LE GIORNATE DI PREAPERTURA

Il 20.57% dei cacciatori che ha compilato il questionario di preapertura 2016/17 non ha effettuato la consueta caccia nelle prime giornate di Settembre a seguito di restrizioni regionali oppure perche non interessati alla caccia da capanno. Il restante ha effettuato una o più uscite in base a quanto concesso dal proprio calendario venatorio.  Di questi la Tortora è stata cacciata dal 33.03% mentre il Colombaccio dal 22.94%. Alcune regioni concedono sempre più frequentemente l’ opportunità di prelevare le principali specie nocive presenti nel territorio quali Cornaccia grigia, e Gazza. Coloro che si sono deidicati a questo tipo di caccia sono stati il 11.93%. Anche Germano reale, Marzaiola e Alzavola sono cacciabili in alcune Regioni. I cacciatori che hanno scelto questa opzione sono stati il/lo 0.00%. Su un totale di 102 cacciatori, 35 di questi hanno prelevato da 1 a 5 Colombacci. 12 sono arrivati ad un prelievo massimo di 10. Mentre il 5.88% ha catturato un massimo di 20 colombacci. Il 2.94% ha raggiunto quota 30. Il/lo 0.98% quota 40, Il/lo 0.98% quota 50, Il/lo 0.00% più di 50. Il 26.74% non ha effettuato nessun abbattimento per questa specie. Il Prelievo della specie Tortora è stato cosi ripartito: Il 40.43% nessun capo. Il 14.89% max 5 capi. Il/Lo 1.06% da 6 a 10 capi.  La Cornacchia grigia è stata cacciata dal 11.93% dei cacciatori con i seguenti risultati: Da 1 a 5 capi il 26.74%. Massimo 10 capi dal 3.49%. 11-20 capi dal 2.33%. 20-30 capi dal 1.16%. In alcune Regioni 22 su 86 cacciatori segna preventivamente con nastri Bianchi/rossi il terreno dove verrà posto il capanno nelle giornate di preapertura nonostante questa pratica sia eticamente poco consona e vietata dai regolamenti. Fortunatamente il 74.42% di loro non lo fà e questo lo reputiamo una buona cosa. I capanni da caccia utilizzati in queste giornate sono composti dal 11.63% di tela mentre il 22.09% usa solo materiali vegetali consentiti, reperiti sul posto. 86 su 25 usano materiali misti. Nelle giornate di preapertura il 84.71% dei cacciatori non usa richiami vivi per attirare i selvatici. Mentre gli stampi sia in plastica oppure penna sono utilizzati da 31 cacciatori su 85. In queste giornate il 85.54% dei cacciatori non ha ricevuto nessun controllo da parte di enti preposti alla vigilanza.

Le cartucce sparate in media nelle giornate di preapertura a Tortore, Colombacci, Anatre, Cornacchie, Gazze, Ghiandaie e merli sono state: 

  • Da 1 a 10: 35.37%
  • Da 10 a 25: 39.02%
  • Da 25 a 50: 14.63%
  • Da 50 a 100: 4.88%
  • Da 100 a 200: 0.00%
  • Da +200: 0.00%
  • Nessuna: 6.10%

Approfondisci e consulta i graficiCompila il questionario

 

 




Close

SEI ISCRITTO AL  FORUM?

Attiva gratuitamente il tuo “Account Premium”  CLICCA QUI
 

Area riservata