Migrazione 2006
0 (0)

  • La tua armeria sul Web..

     PROGETTO ALI D'ORO IV°EDIZIONE     

Andamento Migrazione 2006-2007

Indice

 L' annata 2006 sara' da ricordare come una delle stagioni piu' negative degli ultimi decenni ma nulla da preoccuparsi perché le anomalie del tempo sempre ci sono state e sempre ci saranno. Nulla è cambiato sotto la volta del cielo. La natura non si muta così improvvisamente solo perché l’ignoranza dell’uomo della globalizzazione lo desidera…

Dicembre/Gennaio: N.d

24/11/06 Ancora un passo fantasma nella maggior parte delle regioni Italiane ed Estere con eccezzione della sola Grecia in cui si riscontrano copiosi abbattimenti di Turdidi. Una particolare nota va agli amici del sud Italia: Sono arrivate diverse segnalazioni positive che riguardano l' abbattimento di Tordi. Per quello che riguarda il Nord e il Centro di positivo c'e solo la presenza di beccacce anche se ce' da sottolineare la nervosita' eccessiva dei soggetti presenti causata dalla forte pressione venatoria in questo periodo di magra. A causa della scarsita' delle perturbazioni e delle alte temperature anche le Anatre stanno disertando alla Grande come non mai in questi ultimi 5 anni di monitorizzazione tramite il progetto Ali D'Oro. A questo punto non mi resta che augurarvi come sempre un in Bocca al lupo e dirvi che la speranza e' l' ultima a morire anche se devo ammettere che quest' anno e' stata messa a dura prova…

15/11/06 Primi quindi giorni di Novembre caratterizzati da una migrazione negativa mai riscontrata negli ultimi 5 anni. Tordi sporadici o completamente assenti nella maggior parte delle regioni Italiane del centro e del Nord. Le segnalazioni pervenute in queste ultime 2 settimane non hanno indicato nulla di buono. I Numeri degli abbattimenti di Beccacce si contano nelle dita di una mano. Tuttavia alcune regioni hanno riscontrato una buona presenza soprattutto nei giorni che vanno dal 9 al 12. Migrazione di Palmipedi e Trampolieri Appena Sufficente.. E’ proprio il caso di domandarselo: dove sono andati a finire i nostri amici alati?

30/10/06 Dopo un fine settimana piu' che buono per la migrazione in arrivo un fronte freddo che ce ne fara' vedere delle belle in quasi tutte le regioni italiane. Giornate di Buon passo Giovedi Venerdi Sabato e Domenica 29 con consderevoli avvistamenti e abbattimenti di Tordi Bottacci, Merli, Colombacci, Allodole, Fringuelli, Frosoni. Buono anche l' ingresso di Beccacce, Beccaccini e Pavoncelle. Discrete segnalazioni riguardante il passero, lungo le cime appenniniche umbro-marchigiane, che di solito termina il suo passaggio verso i primi di Ottobre. Agli inizi l' ingresso del Tordo Bottaccio che si e' visto gia' a partire da Giovedi' 26 sia al nord che al centro… Ottime segnalazioni per l' ingresso di colombacci nel Grossetano e di Tordi nel Sud Italia… Ora veniamo alle segnalazioni regionali Pervenute: AR PG PS Buon ingresso di Bottacci, Allodole, Colombacci, Merli, Beccacce giovedi e sabato 28. Lunedi 30 Passo in calo con forte vento di Tramontana. Clima sereno temperature Mite oltre i 25°. BN LE buon passo dei tordi tra venerdi 27 e sabato 28 nel casertano. NA Isola D' Ischia Giov 26 Buon ingresso di Tordi e Colombacci. GE PD Appennino ligure: mercoledì 25 tempo sereno dopo un inizio nuvoloso. Temperature sopra la media intorno ai 14-15 gradi. Pavia pianura:Tempo soleggiato e temperature calde da tutta la settimana min 13 max anche 22 gradi c°. Scarso per Tordi e Colombacci Sopradica la presenza di Beccaccini FO Lunedì 23 eccezionale passo di fringuelli, pispole, allodole e merli. Mercoledì24 e giovedì25 avvistamenti di beccacce al passo e sporadici abbattimenti. Colombacci in discreto numero giovedì. BR Passo scarsissimo di tordi bottacci; assente di merli. Leggero di fringuelli e frosoni. Scarsissimo di allodole. Qualche colombaccio avvistato, presenza di qualche quaglia. Passo abbondante di storni. Clima asciutto con temperature decisamente sopra la media stagionale, qualche foschia al mattino. LT venti di scirocco stanno interessando da oltre 10 giorni la costa pontina con temperature al di sopra della media. Avvistamenti solo in prima mattinata. VT Scarsa presenza di Tordi e Allodole GR Eccezzionale ingresso di Colombacci, Tordi, Merli e Beccacce lungo le coste tirreniche

Notizie dalla Rete: Oss Ornitologico FEIN Arosio (CO)

La colonnina non abbandona i livelli di temperatura al di sopra della norma stagionale, tanto da dover risalire nel tempo a più di un secolo fa per trovare situazioni analoghe. E’ un fenomeno di natura tale da bloccare completamente la migrazione autunnale, ferma da oltre una settimana, cosicché è difficile ricordare un passo dei nostri amici alati così scarso, come sta avvenendo in questo periodo. Alla fine di ottobre, le informative che ci provengono dagli altri Paesi del Mediterraneo sono identiche alle nostre, salvo un certo movimento di Tordi bottacci in Grecia tra il 15 e il 21 ottobre in presenza di temperature al di sopra della norma (tra i 22 e 26 gradi!). In tale situazione si sono viste in modo sorprendente, fin dal 1° ottobre, le Beccacce (mosse da condizioni atmosferiche negative sul nord-est dell’Europa) per poi quasi scomparire in questo ultimo periodo, salvo che in alcuni territori montani della Grecia. E così nel sud della Francia e in Spagna la situazione relativa al passo dei Tordi bottacci è molto debole rispetto alla normalità della migrazione post-nuziale. Se rapportiamo i dati degli inanellamenti svolti nell’ottobre del 2005 presso l’Osservatorio Ornitologico della FEIN in Arosio (Como), che raccoglie i dati per il coordinamento delle notizie sul passo, divulgate dall’ANUU Migratoristi, con quelli di questo stesso mese dobbiamo notare una diminuzione complessiva di oltre mille uccelli inanellati, soprattutto Fringuelli, Peppole, Lucarini, Frosoni, Passere scopaiole, Capinere e Pettirossi. Per tacere delle cince in generale. Nel 2005, si sono avute ben 12 giornate in cui vennero superati i 100 inanellamenti giornalieri (arrivando a toccare anche i 200 esemplari). In questo mese di ottobre 2006, sono invece solo quattro le giornate in cui si sono di poco superate le cento unità. I nostri vecchi usavano dire che gli uccelli migratori non sanno leggere il calendario, ma si regolano con le fasi lunari e le condizioni meteorologiche, per cui se questo clima quasi estivo ha continuato a deliziare chi ama il mare, fa invece sperare noi nel brusco abbassamento delle temperature ormai preannunciato da più parti per i primi giorni di novembre. E’ il caso, quindi, di evitare di stilare pronostici perché potremmo essere clamorosamente smentiti dai nostri amici alati!

23/10/06 Situazione Generale: Dopo un fine settimana ancora scadente e senza risultati considerevoli, lunedi 23 si segnala una cospiqua presenza di tordi, merli, fringuelli, frosoni, storni in gran parte del centro italia, soprattutto nelle zone dei rilievi Umbro-Marchigiani. Costante il transito della specie Colombaccio anche se di minor intensita' rispetto alla settimana passata. A macchia di leopardo segalata una timida presenza di Beccacce nelle regioni di GR AR PG TR PS. Discreta la presenza di Beccaccini e Acquatici. Considerevole la migazione di Allodole nelle zone del Nord, mentre rimane scarsa al centro e al sud, dove pero' provengono numerose segnalazioni di abbattimenti di Bottacci e merli. Segnalazioni Regionali: LI Pochissimi avvistamenti di tordi e colombacci, qualche avvistamento di beccacce. COGenerali condizioni di maltempo associate a deboli piogge nel fine settimana dal 19 al 23 Ottobre. Ancora scarsa presenza dei bottacci che a quel che si sente si fanno vedere a macchia di leopardo e solo per poco tempo, non soffermandosi in loco malgrado l'abbondanza di pastura. Migrazione come nel contesto di quest'anno abbastanza strana, con l'assenza o la presenza molto ridotta di quasi tutte le specie del periodo. PV Sabato e domenica:sabato precipitazioni consistenti la mattina. Domenica tempo brutto senza pioggia. Vento inesistente temperature 11-15 gradi Scarsa presenza di Storni, buona consistenza di tordi e allodole. Beccaccini comletamente assenti. CA Venti di libeccio prevalenti,in settimana pioggia e temporali sparsi. Ingresso consistente e duraturo per le notti dal 12 al 22 ottobre 2006 della specie tordo bottaccio,zone di ingresso: CALASETTA,TEULADA,PULA. FG Passo delle allodole scarso fino ad oggi .Le allodole arrivate non trovano abitat ideale perchè il terreno e troppo asciutto. NA Isola d'Ischia (NA) vento da ssw leggero nuvole sparse con leggeri episodi di pioggia. Scarsissimo nulla da segnalare. PG PS AR Ottima presenza di Fringuelli frosoni, Storni, Merli nella giornata di lunedi 23. Sufficente migrazione per il colombaccio e il Bottaccio. Sporadici Abbattimenti di Beccaccia BR Passo leggero di tordi bottacci, friguelli, storni e frosoni. Scarso di allodole e merli. Si continuano ad avvistare colombacci, anche se pochi. TA Sabato e domenica 15 buon passo di bottacci. Lunedi e martedì quasi nulla. BS Buon passo di Allodole. LI avvistamento di numerosi e nutriti branchi di colmbacci sulla costa. FI sono presenti nella zona del Mugello molti bottacci, si sono visti passare numerosi branchi di colombacci e per finire i primi abbattimenti di qualche beccaccia.

 

18/10/06 Situazione Generale: Costante ma di bassa consistenza il flusso migratorio Per le specie: Bottaccio, Clombaccio, Merlo Allodola, Fringuello in moltissime regioni del Centro e del Sud. Migliore la situazione nelle zone del Nord Italia soprattutto per le Allodole che sembrano essere presenti in buona misura. Segnalati i primi Abbattimenti di Beccacce lungo il Litorale Tirrenico e Appennino Marchigiano. Attendiamo ancora con ansia il grosso della migrazione previsto per l' inizio della settimana entrante.

Notizie dalla rete: Osservatorio Ornitologico Fein ( Nord Italia)

Una buona migrazione variamente localizzata.Comunque riteniamo che dopo il “picco” di venerdì 29 settembre, con la stasi quasi assoluta tra il 30/09 e il 05/10, vi sia da segnalare un secondo “picco” nella giornata di martedì 10/10 per riprendersi leggermente – da zona a zona – lunedì 16, confermando così pure la giornata del 17/10 quando scriviamo questa nota. Un’ultima osservazione è opportuna: il passo ha beneficiato maggiormente la parte orientale della Lombardia rendendo il movimento migratorio più interessante nella zona del Bresciano (anche della media collina e pianura), con diminuzione verso Ovest e verso il Comasco per cui il giudizio può oscillare, finora, da una stagione nella norma a una, che potrebbe avvicinarsi a quella eccezionale del 2003. Comunque, è ancora prematuro stilare giudizi, se non quello che il passo del Tordo bottaccio, a nostro parere, non ha ancora terminato il suo svolgimento. Per quanto attiene ai Fringuelli, nulla di particolare vi è da segnalare se non alcune giornate di passo molto veloce e ad alta quota (10 e 11/10) e, forse sempre in alcune zone il 16 a fine mattinata senza alcun rilevante giudizio per quanto attiene l’inanellamento della specie. Si sono notati i primi Frosoni, tuttavia assenti nella generalità delle zone in esame. E così i Lucarini, le Passere scopaiole e tutte le altre specie del medio autunno, come Pettirossi, Cinciallegre e Capinere. Sempre notizie leggermente positive, invece, si devono ascrivere alla presenza dei Beccaccini nel terreni a loro congeniali e, così pure, per le prime Beccacce. Tutto, ancora una volta, dipenderà dalle condizioni meteo che annunciano un forte cambiamento per l’inizio della terza decade del mese, e cioè da giovedì 20/10.

 

EXTRAS NEWS 12/10/06 Di bassa consistenza ma Costante e presente un po in tutto il territorio la migrazione di Bottacci, Sasselli, Colombacci, Allodole, Fringuelli, Merli. Beccacce ancora nessuna segnalazione pervenuta. Per vedere un po' di movimento dovremo aspettare la prossima perturbazione all' inizio della settimana avvenire, con eccezione del sud e delle Isole che saranno anticipate gia' dal weekend. Le notizie regionali saranno riportate Lunedi con l' aggiornamento settimanale..

PREVISIONI METEO TEORICHE PE IL WEEK

VENERDI 13 molte nubi, peggiora per rovesci diffusi specie dal pomeriggio/sera su Sardegna e Sicilia, piogge anche su Calabria, Cilento, localmente ovest leccese, nubi altrove , ma clima mite..  
SABATO 14 venti orientali freschi, rinforzi su Trieste, mar Ligure, mar Ionio, piogge su Alto Adige, ovest Piemonte, maltempo su est Sardegna, tutta la Sicilia, Calabria specie Ionica e Crotonese, allerta per Catanese, Siracusano, est ragusano. La sera piogge più diffuse su Piemonte, forte maltempo tra Catanese e Siracusano, Allerta!..

DOMENICA 15 venti orientali freschi, maltempo forte sulla Sicilia sudorientale: Allerta! Piogge su Calabria Ionica, Basilicata, Molise, su est Sardegna, ovest Piemonte, Cuneese..   
LUNEDI 16 ancora instabile su Sicilia, sole altrove e qualche °C in meno; MARTEDI 17 peggioramento su Piemonte, Liguria, ovest Alpi…GIOVEDI 19: inizio di una fase piovosa…   

08/10/06 Finalmente la migrazione e' iniziata! Già nelle giornate di giovedi 5 per il nord e sabato 7 per il centro, si sono riscontrati abbattimenti di Bottacci, Colombacci, Allodole, Storni. Buoni anche gli Avvistamenti per le specie: Fringuello, Passero, Storno, Prispola, Frosone. Passo ancora quasi fermo al Sud. Discreta presenza dei sopracitati migratori nelle segnalazioni pervenute dalle seguenti regioni: PG PS AR GR FI BN CO TV LI FO SI LE BS LC. Ancora nulla da segnalare riguardo la presenza di Beccacce e Merli di passo.

Notizie dalla rete: Osservatorio Ornitologico Fein

Puntuale la prima “furietta” dei Tordi, e cioè il “picco” di settembre, è arrivata in occasione della ricorrenza di San Michele (venerdì 29/09) e del primo quarto di luna secondo il più classico programma della migrazione di questo turdide. E’ stata una piccola manciata, più consistente in montagna che nella media collina e pianura in presenza ancora di belle giornate con temperature al di sopra della media stagionale, anche nelle minime notturne. Il cambiamento delle condizioni meteo tra sabato 30 e domenica 1° ottobre, quando scriviamo queste note, non è stato certamente positivo, ma la migrazione non era – a nostro parere – ancora iniziata atteso che al nord si stanno raggiungendo i 24/26 gradi giornalieri non invogliando così l’inizio di quel magnifico volo dei nostri amici alati verso i lidi del sud. E così è da dirsi per Fringuelli, Lucarini e Frosoni, ancora assolutamente assenti, mentre all’Osservatorio Ornitologico di Arosio della FEIN nelle date 28-29-30/09 sono state nuovamente catturate ed inanellate ben tre esemplari di Cannaiola (e così pure di una Bigiarella nella giornata del 23/09), confermando che l’autunno sta arrivando molto lentamente. I nostri “anziani” solevano affermare che l’inizio del passo autunnale è lo specchio di quello estivo in mese di agosto per cui, se vi è stato un ritardo con il passo di Balie nere  Prispoloni (che hanno entusiasmato invece in settembre con un clima eccezionalmente caldo per questo periodo), ciò avverrà anche per i turdidi e Fringuelli, che troveranno nella ottobrata del 2006 una stagione assolutamente adatta per la loro migrazione. Questo è nei voti e nelle speranze, atteso che a Riga (Capitale della Lettonia) le temperature durante la giornata si sono posizionate nella scorsa settimana ancora sui 23 gradi. Benvenga, dunque, questa prolungata attesa dinnanzi a delle prospettive che ci auguriamo pienamente favorevoli.

 

25/09/06 Ancora nulla da segnalare per quello che riguarda la migrazione di Colombacci e Turdidi in tutte le Regioni. Unica eccezione nelle segnalazioni BS dove si segnalano i primi abbattimenti di Bottacci nel Weekend.

07/09/06 In attesa del primo Tordo……

Alain Chelopin ha informato durante l’ultima Assemblea Generale del CNB (Club National des Bécassiers francese) della longevità eccezionale di una Beccaccia – GF 98618, inanellata a Lusanger (F), quale giovane tardivo di 315 gr., il 1° dicembre 1988, e ripreso a Henrey-en-Vaux (Alta Savoia – F) il 27 novembre 2005, cioè ben 17 anni dopo! La notizia è stata confermata e validata da due esperti francesi, Michel Guenezan del Settore Beccacce e da Yves Ferrand dell’ONCFS (Office National de la Chasse et de la Faune Sauvage). In Francia nella decorsa stagione 2005-2006 sono stati inanellati 600 esemplari da parte di 28 inanellatori del CNB. In totale, a livello nazionale, su 4.500 Beccacce inanellate, sono stati ripresi 770 soggetti durante l’attività venatoria. E’ un esempio pratico, come l’ANUU Migratoristi da anni va ripetendo e cioè che oltre alle parole occorrono fatti concreti, anche con il contributo di chi va a caccia perché lo studio della natura può essere svolto da tutti. Perché sul territorio ci siamo tutti: nessuno escluso! A tal proposito, si ricorda che per inanellare più facilmente le Beccacce, la loro ricerca notturna mentre si nutrono nelle praterie e nelle pasture (dal mese di novembre fino a marzo), resta il metodo più efficace. Con l’ausilio di un potente faro, gli uccelli sono avvistati e catturati con un guadino. Dopoché si procede alle diverse misurazioni, si preleva talvolta il sangue per permettere la sessazione dell’uccello e si fissa un anello sul tarso con stampigliate delle lettere, un numero e le indicazioni necessarie al suo rinvio. In Francia, durante la stagione 2004-2005, grazie a 337 inanellatori autorizzati, sono state provviste d’anello più di 5.000 Beccacce, mentre vent’anni prima non erano state che 200! E’ nei dipartimenti che costeggiano l’Atlantico, dal Pas-de-Calais fino alla Bretagna, che s’è prodotto il maggior numero di catture, come pure in quelli prossimi alla Svizzera. D’altra parte, nelle regioni mediterranee del sud-est, verosimilmente a causa del clima più secco e di terreni meno favorevoli, il numero di uccelli inanellati è stato molto più limitato.

 


Assegna un voto ai contenuti di questo articolo.
[Voti: 0 Media (1-5): 0



Social profiles
Chiudi
EnglishFrenchGermanItalianPortugueseRomanianRussianSpanish


CIAO AMICO CACCIATORE

Se pensi che la conoscenza che Migratoria.it ti da, valga il prezzo di un caffè, per favore fai una donazione, ci vuole solo un minuto. Cosi facendo dimostrerai allo staff che il loro lavoro conta. Solo una piccola parte dei nostri utenti dona ed è grazie a loro che migratoria.it può rimanere libera e gratuita in rete. Se sei una di quelle straordinarie persone che hanno già donato, ti ringraziamo di cuore.

Se sei iscritto al forum clicca qui per donare altrimenti clicca sul pulsante paypal qui sopra




Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.