Gazza

19 Aprile 2022

CACCIA&CARTUCCE

Caccia da appostamento, utili gli stampi, selvatico molto diffidente quindi difficile da portare a tiro, consigliate cartucce con P. 8-7 di media grammatura.

 

Nome volgare: gazza – Nome scientifico: Pica pica -Famiglia: Corvidae
DESCRIZIONE

La Gazza ha dimensioni medio-grandi, becco più breve della testa, robusto e leggermente uncinato all'apice, coda assai lunga e graduata, ali piuttosto corte e arrotondate. Il piumaggio in entrambi i sessi è di colore nero vellutato con varie iridescenze verde-bluastre o porporine su testa, gola, dorso, ali e coda, mentre sono di colore bianco fianchi, addome e copritrici esterne delle ali. Il becco e le zampe sono neri. In volo è riconoscibile con facilità per la lunga coda graduata e la colorazione bianca e nera del piumaggio. Lunghezza cm 47-50, peso gr 160-250.

 

ABITUDINI

Accorta e guardinga, conduce vita gregaria quando è abbastanza numerosa. Possiede un volo diritto e lento, sebbene con rapidi battiti d'ala. Si posa soprattutto sugli alberi, mentre sul terrene, ove ricerca il cibo, cammina e saltella agilmente con la coda tenuta spesso sollevata. Come altri Corvidi, è nota per la prerogativa di raccogliere e nascondere oggetti luccicanti o colorati.

 
ALIMENTAZIONE
Le gazze si nutrono di carogne, frutti, ragni, semi, insetti, ma anche di uova e nidiacei di altri uccelli.

 

RIPRODUZIONE
Le gazze covano nei loro nidi costruiti sugli alberi, e da lontano si comportano come fossero esaminati. Depongono dalle 4 alle 8 uova per volta. I genitori si curano della prole per 22-24 giorni, dopo di ché i piccoli diventano atti al volo.

 

HABITAT E AREA DI DISTRIBUZIONE
Frequenta i margini di boschi, boscaglie rade, prati e zone coltivate con alberature e, più in generale, ambienti aperti con sufficiente vegetazione arborea in pianura, collina e montagna fin oltre i 1.500 m di altitudine. Specie stanziale ampiamente distribuita in Europa, Africa settentrionale, Arabia, Asia minore, Asia centrale fino al Pacifico, Indocina; ha colonizzato il Nuovo Mondo diffondendosi in parte del Nord America. In Italia è presente in tutta la penisola e in Sicilia, con esclusione delle parti più elevate delle catene montuose, mentre è assente in Sardegna e Isola d'Elba. Può compiere erratismi.

 

CACCIA&CARTUCCE

Caccia da appostamento, utili gli stampi, selvatico molto diffidente quindi difficile da portare a tiro, consigliate cartucce con P. 8-7 di media grammatura.




Close

SEI ISCRITTO AL  FORUM?

Attiva gratuitamente il tuo “Account Premium”  CLICCA QUI
 

Area riservata