annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Eta' dei richiami

Comprimi

Mantieni online il sito per tutto il 2019

Comprimi
Le donazioni inviate sino ad oggi hanno ricoperto il (44%) dei costi necessari.
X
Comprimi
Su questa pagina ci sono 1 persona/e che stanno leggendo il contenuto di questa discussione: (0) Utenti registrati - (1) Ospiti
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Eta' dei richiami

    Volevo capire dalla vs esperienza se sia possibile e credibile che i richiami possano vivere in cattivita' anche 10 anni. Io personalmente ho un tordo e un merlo che sono nati nel 2005 e mi pere godino di buona salute!

  • #2
    A 10 arrivano..specialmente quelli allevati

    COMMENTA


    • #3
      Altroche' confermo........
      Sono sempre diffidente delle persone a cui non piacciono i cani mentre mi fido tantissimo del cane quando non gli piace una persona.

      COMMENTA


      • #4
        Non lo so non sono neanche 10 anni che faccio la caccia con i richiami però ho una sassella che ne ha 6 ma sta diventando vecchia lo vedo dal piumaggio non esaltante...

        COMMENTA


        • #5
          Cambia anche da soggetto a soggetto...ci sono soggetti che anche a 3/4 anni ti abbandonano mentre altri che durano anche 15..io devo dire x la mia esperienza che durano di più i presicci che gli allevati

          COMMENTA


          • #6
            Invece a che età il canto incomincia a calare?

            COMMENTA


            • #7
              qui c'è gente che ha tordi da ben più di 10 anni,mi ricordo di una discussione simile l'anno scorso.
              io ho un merlo all'incirca da 10 anni,me lo diede un capannista come regalo dicendomi "tieni te lo regalo tanto è vecchio" o qualcosa del genere,ancora canta ma ha problemi agli occhi.
              Alessandro.
              L'avaro è come il porco.....serve solo dopo morto.

              COMMENTA


              • #8
                Originariamente inviato da adrypasq Visualizza il messaggio
                Invece a che età il canto incomincia a calare?
                Io ho avuto un tordo allevato del 2005 ha cantato a palla fino la scorsa stagione..poi questa primavera è morto..i segni della vecchiaia si vedevano tutti..ma di cantare nn aveva problemi..e da qui un'altra domanda..ma gli uccelli che sono ciechi come fanno a percepire ugualmente la chiusa o il fotoperiodo!!??in qualche modo riescono ugualmente a percepire le ore di luce..ma se gli metti un dito vicino nn lo vedono..chi mi sa dare informazioni più chiare!??

                COMMENTA


                • #9
                  Originariamente inviato da xebo Visualizza il messaggio
                  Io ho avuto un tordo allevato del 2005 ha cantato a palla fino la scorsa stagione..poi questa primavera è morto..i segni della vecchiaia si vedevano tutti..ma di cantare nn aveva problemi..e da qui un'altra domanda..ma gli uccelli che sono ciechi come fanno a percepire ugualmente la chiusa o il fotoperiodo!!??in qualche modo riescono ugualmente a percepire le ore di luce..ma se gli metti un dito vicino nn lo vedono..chi mi sa dare informazioni più chiare!??
                  È come volere capire la migrazione dei ns. amici alati ....ci si può avvicinare .... ma sempre imprevedibile, nel caso da te indicato mi rapporto all' uomo, cieco, percepisce di tutto e di più anche se non vede ....
                  Sono sempre diffidente delle persone a cui non piacciono i cani mentre mi fido tantissimo del cane quando non gli piace una persona.

                  COMMENTA


                  • #10
                    Ciao a tutti ho avuto un merlo allevato nato nel 1980 e morto nel 1997 a cantato fino all'ultimo giorno , uno strafenomeno se gli aprivi la gabbia i merli ci entravano, una volta ne ho contati 3 sulla copertina...........
                    Saluti Sandro

                    COMMENTA


                    • #11
                      Originariamente inviato da xebo Visualizza il messaggio
                      Io ho avuto un tordo allevato del 2005 ha cantato a palla fino la scorsa stagione..poi questa primavera è morto..i segni della vecchiaia si vedevano tutti..ma di cantare nn aveva problemi..e da qui un'altra domanda..ma gli uccelli che sono ciechi come fanno a percepire ugualmente la chiusa o il fotoperiodo!!??in qualche modo riescono ugualmente a percepire le ore di luce..ma se gli metti un dito vicino nn lo vedono..chi mi sa dare informazioni più chiare!??
                      ti posto parte di un documento..
                      Effetti della luce naturale sugli uccelli
                      Gli uccelli percepiscono la luce in due modi. Prima di tutto, attraverso gli occhi. La retina dell'occhio è in grado di
                      trasmettere informazioni sull'intensità , la composizione cromatica e la polarizzazione (direzione) della luce. Queste
                      informazioni viaggiano in due direzioni: verso il cervello tramite il nervo ottico, e verso la ghiandola pituitaria tramite un
                      particolare percorso.
                      Gli uccelli percepiscono la luce tramite un terzo percorso: la ghiandola di Harderian, situata in prossimità degli occhi.
                      Questa ghiandola misura il fotoperiodo, vale a dire il tempo di esposizione alla luce del volatile, e trasmette queste
                      informazioni alla ghiandola pineale.

                      Sia la ghiandola pituitaria sia la ghiandola pineale svolgono la funzione di regolatori del sistema endocrino e quindi
                      influenzano l'intero metabolismo dell'uccello.
                      ciao
                      RINALDO

                      al casot ghè semper ergot de fà..e se 'l ghe mia m'el va a sercà..
                      (al capanno c'è sempre da fare..e se non c'è lo si va a cercare)

                      COMMENTA


                      • #12
                        Originariamente inviato da oldarin Visualizza il messaggio
                        ti posto parte di un documento..
                        Effetti della luce naturale sugli uccelli
                        Gli uccelli percepiscono la luce in due modi. Prima di tutto, attraverso gli occhi. La retina dell'occhio è in grado di
                        trasmettere informazioni sull'intensità , la composizione cromatica e la polarizzazione (direzione) della luce. Queste
                        informazioni viaggiano in due direzioni: verso il cervello tramite il nervo ottico, e verso la ghiandola pituitaria tramite un
                        particolare percorso.
                        Gli uccelli percepiscono la luce tramite un terzo percorso: la ghiandola di Harderian, situata in prossimità degli occhi.
                        Questa ghiandola misura il fotoperiodo, vale a dire il tempo di esposizione alla luce del volatile, e trasmette queste
                        informazioni alla ghiandola pineale.

                        Sia la ghiandola pituitaria sia la ghiandola pineale svolgono la funzione di regolatori del sistema endocrino e quindi
                        influenzano l'intero metabolismo dell'uccello.
                        ciao
                        Grazie molto interessante..

                        COMMENTA


                        • #13
                          Originariamente inviato da xebo Visualizza il messaggio
                          Io ho avuto un tordo allevato del 2005 ha cantato a palla fino la scorsa stagione..poi questa primavera è morto..i segni della vecchiaia si vedevano tutti..ma di cantare nn aveva problemi..e da qui un'altra domanda..ma gli uccelli che sono ciechi come fanno a percepire ugualmente la chiusa o il fotoperiodo!!??in qualche modo riescono ugualmente a percepire le ore di luce..ma se gli metti un dito vicino nn lo vedono..chi mi sa dare informazioni più chiare!??
                          Una volta un veterinario mi ha detto che difficilmente diventano ciechi al 100% (anche se magari alla nostra vista, sembrano esserlo) e quindi si abituano a ciò che percepiscono...e riescono a sentire ugualmente la variazione di luce.

                          Ciao!

                          COMMENTA


                          • #14
                            Originariamente inviato da oldarin Visualizza il messaggio
                            ti posto parte di un documento..
                            Effetti della luce naturale sugli uccelli
                            Gli uccelli percepiscono la luce in due modi. Prima di tutto, attraverso gli occhi. La retina dell'occhio è in grado di
                            trasmettere informazioni sull'intensità , la composizione cromatica e la polarizzazione (direzione) della luce. Queste
                            informazioni viaggiano in due direzioni: verso il cervello tramite il nervo ottico, e verso la ghiandola pituitaria tramite un
                            particolare percorso.
                            Gli uccelli percepiscono la luce tramite un terzo percorso: la ghiandola di Harderian, situata in prossimità degli occhi.
                            Questa ghiandola misura il fotoperiodo, vale a dire il tempo di esposizione alla luce del volatile, e trasmette queste
                            informazioni alla ghiandola pineale.

                            Sia la ghiandola pituitaria sia la ghiandola pineale svolgono la funzione di regolatori del sistema endocrino e quindi
                            influenzano l'intero metabolismo dell'uccello.
                            ciao
                            Rinaldo non mi stancherò di ripeterlo, il tuo mestiere oltre che cacciatore è bird studios, in materia sei unico, una enciclopedia vivente, un piacere leggere ed ascoltarti ogni volta.
                            Sono sempre diffidente delle persone a cui non piacciono i cani mentre mi fido tantissimo del cane quando non gli piace una persona.

                            COMMENTA


                            • #15
                              Originariamente inviato da oldarin Visualizza il messaggio
                              ti posto parte di un documento..
                              Effetti della luce naturale sugli uccelli
                              Gli uccelli percepiscono la luce in due modi. Prima di tutto, attraverso gli occhi. La retina dell'occhio è in grado di
                              trasmettere informazioni sull'intensità , la composizione cromatica e la polarizzazione (direzione) della luce. Queste
                              informazioni viaggiano in due direzioni: verso il cervello tramite il nervo ottico, e verso la ghiandola pituitaria tramite un
                              particolare percorso.
                              Gli uccelli percepiscono la luce tramite un terzo percorso: la ghiandola di Harderian, situata in prossimità degli occhi.
                              Questa ghiandola misura il fotoperiodo, vale a dire il tempo di esposizione alla luce del volatile, e trasmette queste
                              informazioni alla ghiandola pineale.

                              Sia la ghiandola pituitaria sia la ghiandola pineale svolgono la funzione di regolatori del sistema endocrino e quindi
                              influenzano l'intero metabolismo dell'uccello.
                              ciao
                              Questa me l'avevi già raccontata di persona!!! Ciao mittttttico......e copele mia töte te le gardene...

                              COMMENTA

                              Pubblicita STANDARD

                              Comprimi

                              Ultimi post

                              Comprimi

                              Unconfigured Ad Widget

                              Comprimi
                              Sto operando...
                              X