annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

aiuto per un sassello

Comprimi

Mantieni online il sito per tutto il 2020

Comprimi
Le donazioni inviate sino ad oggi hanno ricoperto il (6%) dei costi necessari.
X
Comprimi
Su questa pagina ci sono 1 persona/e che stanno leggendo il contenuto di questa discussione: (0) Utenti registrati - (1) Ospiti
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • aiuto per un sassello

    Questa mattina ho visto un sassello un pò arruffato e non aveva mangiato , ho visto che ha gli occhi molto gonfi ,è un sassello molto bravo di allevamento ed ha 3 anni ,mi potete aiutare?
    Giampiero

  • #2
    Gianpiero descrivi un pò megliola situzione: le feci come sono? beve? mangia? ha tosse? come respira? ha avuto qualche trauma?

    altrimenti non è facile aiutarti
    Un saluto
    Andrea

    COMMENTA


    • #3
      Mangia pochissimo e respira senza aprire il becco le feci sono normali ,è immobile e arruffatissima sul posatoio ,non si muove neanche a toccarla ,
      ha gli occhi come se da un momento all'altro venissero fuori dalle orbite ,e li tiene aperti. E' tanti anni(>40) che ho i richiami ma non ho mai visto una simile patologia.
      Saluti
      Giampiero

      COMMENTA


      • #4
        Originariamente inviato da giampiero Visualizza il messaggio
        Mangia pochissimo e respira senza aprire il becco le feci sono normali ,è immobile e arruffatissima sul posatoio ,non si muove neanche a toccarla ,
        ha gli occhi come se da un momento all'altro venissero fuori dalle orbite ,e li tiene aperti. E' tanti anni(>40) che ho i richiami ma non ho mai visto una simile patologia.
        Saluti
        Giampiero
        mi sembran brutti sintomi, portalo da un veterinario bravo e se puoi isolalo dal resto dei richiami finche non sara' chiaro cos'ha, ma sinceramente credo ci sian poche speranze, probabilmente il tutto si e' presentato quando ormai e' troppo tardi per salvarlo......

        dedicato a noi......che il consiglio di un anziano cacciatore, è una SAGGEZZA…e non.. -"roba d’ altri tempi"

        COMMENTA


        • #5
          Stamattina appeno l'ho visto l'ho messo fuori dalla stanza ,penso anch'io che ci siano poche speranze,comunque grazie lo stesso per la risposta.
          Giampiero

          COMMENTA


          • #6
            Originariamente inviato da giampiero Visualizza il messaggio
            Stamattina appeno l'ho visto l'ho messo fuori dalla stanza ,penso anch'io che ci siano poche speranze,comunque grazie lo stesso per la risposta.
            Giampiero
            Giampiero anche io non saprei cosa dirti se non la solita cosa che ti consigliato Lorenzo. Certo è che escluso un problema dell'apparato gastro-intestinale rimane tutta la parte neurologica. E' possibile anche fare un approccio empirico di esame neurologico per uccelli ma questa è megluio che lo faccia il veterinario stesso..
            Un saluto
            Andrea

            COMMENTA


            • #7
              Oggi ha ripreso un pò ,sembra stia meglio ,vi faccio sapere .
              Grazie per l'interesse
              Giampiero

              COMMENTA


              • #8
                Originariamente inviato da giampiero Visualizza il messaggio
                Oggi ha ripreso un pò ,sembra stia meglio ,vi faccio sapere .
                Grazie per l'interesse
                Giampiero
                bene, bella notizia, ma gli hai fatto qualcosa?

                dedicato a noi......che il consiglio di un anziano cacciatore, è una SAGGEZZA…e non.. -"roba d’ altri tempi"

                COMMENTA


                • #9
                  Nonostante la stanza sia sempre pulita ,con l'umidità controllata ,ricambi d'aria ecc....sembra che gli abbia fatto bene stare all'aperto ,io gli ho spruzzato un pò di Foractil.
                  Giampiero

                  COMMENTA


                  • #10
                    Mah... per gli acari non è questione di stare all' aperto o meno, perchè una volta presi se li tengono anche all'aria aperta. Forse il problema è un altro...credo molto nello stess da gabbia
                    Un saluto
                    Andrea

                    COMMENTA


                    • #11
                      straquoto il dottor pecos
                      hasta la vittoria siempre

                      COMMENTA


                      • #12
                        Originariamente inviato da pecos Visualizza il messaggio
                        Mah... per gli acari non è questione di stare all' aperto o meno, perchè una volta presi se li tengono anche all'aria aperta. Forse il problema è un altro...credo molto nello stess da gabbia


                        Andrea mi hai incuriosito. cos'è lo stress da gabbia?

                        - - - Aggiornato - - -

                        Originariamente inviato da giampiero Visualizza il messaggio
                        Questa mattina ho visto un sassello un pò arruffato e non aveva mangiato , ho visto che ha gli occhi molto gonfi ,è un sassello molto bravo di allevamento ed ha 3 anni ,mi potete aiutare?
                        Giampiero

                        Giampiero io cercherei un contatto con l'istituto di zoo profilasse di Pisa - sono competenti e preparati. dottoressa stefanelli 050553563 chiama prima così ti dicono se fortare feci o altro
                        Massimo

                        COMMENTA


                        • #13
                          Grazie Massimo ,spero di avere il tempo per poterlo fare.
                          Giampiero

                          COMMENTA


                          • #14
                            Originariamente inviato da mmarsili Visualizza il messaggio
                            Andrea mi hai incuriosito. cos'è lo stress da gabbia?
                            - - - Aggiornato - - -

                            mmarsili lo stress da gabbia è una patologia riconusciuta a livello internazionale, ci sono diversi studi in merito.. ne metto un paio giusto per darti un idea:


                            http://www.mountainecology.org/IBEX7...richiamo_2.pdf

                            2011: Katherine A Herborn; Jo Coffey; Stephen D Larcombe; Lucille Alexander; Kathryn E Arnold
                            The Journal of experimental biology 2011;214(Pt 10):1732-9.



                            Anche gli uccelli hanno
                            una personalità

                            Grazie ad uno studio dell'Università di York è stato dimostrato che gli uccelli, come noi, soffrono lo stress
                            ROMA
                            Alcuni ricercatori britannici dell'Università di York, in team con colleghi dell'ateneo di Glasgow hanno dimostrato, grazie a delle prove scientifiche, che anche gli uccelli hanno una personalità.

                            Soffrono di stress, esattamente come noi differiscono nel carattere a causa degli sbalzi d'umore. Nello studio, che ha guadagnato le pagine del "Journal of Experimental Biology", Kathryn Arnold e Katherine Herborn hanno classificato la personalità di 22 verdoni, un uccello della famiglia dei fringillidi. Per tracciarne le differenze, hanno sottoposto gli animali a tre test diversi, studiandone e valutandone le reazioni. In uno di questi, ad esempio, hanno aggiunto delle formine per biscotti nella ciotola della pappa, osservando così che i verdoni più arditi impiegavano pochi secondi per vincere titubanze e paure, "fiondandosi" sulla scodella, mentre i più timidi attendevano anche 30 minuti prima di consumare il pasto.
                            L’analisi del sangue ha poi rivelato che gli uccelli più curiosi vantavano un sistema immunitario più forte, mentre quelli più timidi avevano maggiore quantità di tossine, dannose alla circolazione, e difese più basse. «Quelli maggiormente timorosi - sostiene Arnold - risentono di più dello stress, con ripercussioni sulla loro salute e sul loro benessere. Ma d’altro canto hanno meno probabilità di finire tra gli artigli di un predatore».

                            Un saluto
                            Andrea

                            COMMENTA


                            • #15
                              Puo darsi che si tratti di congiuntivite da trattare con farmaci appositi dopo una bella visita dal veterinario...
                              sigpic il tuo canto sublime elegante mi ha sempre colmato l'udito rendendomi felice di amare questa specie......

                              COMMENTA

                              Pubblicita STANDARD

                              Comprimi

                              Ultimi post

                              Comprimi

                              Unconfigured Ad Widget

                              Comprimi
                              Sto operando...
                              X