annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Vipera al capanno

Comprimi

Mantieni online il sito per tutto il 2019

Comprimi
Le donazioni inviate sino ad oggi hanno ricoperto il (44%) dei costi necessari.
X
Comprimi
Su questa pagina ci sono 1 persona/e che stanno leggendo il contenuto di questa discussione: (0) Utenti registrati - (1) Ospiti
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Vipera al capanno

    Circa un mese fa ,entrando nel capanno , ho trovato la pelle di una vipera . Dopo essere entrato diverse volte , non trovando nessun segno né la presenza stessa pensavo se ne fosse andata altrove . Invece stamani l'ho rivista mentre si infilava nel sottopavimento e mi ha fatto allarmare . Non volendo ritrovarmela più tra i piedi ho pensato di allontanarla mettendo delle palline di canfora sparse all' interno sperando che siano sufficienti . Conoscete qualche altro rimedio efficace ? ( a parte ucciderla) . Non posso smontare tutto il capanno troppo scomodo e pericoloso . Ciao

  • #2
    La canfora va più che bene, ti direi di spruzzare un po' di gasolio, ma dopo devi sorbirti la puzza.
    walker960walker piace questo post.
    O a Napoli in carrozza o alla macchia a far carbone.

    COMMENTA


    • raoul63
      raoul63 commentata
      Modifica di un commento
      Se non fosse che dal capanno a casa mia ci sono settanta km sarebbe una bella idea . Purtroppo non posso seguire la trappola col latte . La bottiglia va messa in verticale magari interrata e la vipera morirebbe . Ciao

    • Pieffe50
      Pieffe50 commentata
      Modifica di un commento
      Un’altra opzione, invece, sono i dissuasori a ultrasuoni, che infastidiscono l’animale, o granulari, che come i repellenti agiscono sul loro olfatto.

    • Tristan
      Tristan commentata
      Modifica di un commento
      Potete spiegarmi come si cattura una vipera con la bottiglia e il latte?

  • #3
    Ma sti cavoli se muore, pensa se ad ottobre o novembre te la trovi tra i piedi quando sei in caccia, ho avuto modo di vederle attive a novembre inoltrato con pozzanghere da paura, e ci sono casi di averle incontrate anche a dicembre, un mio amico ci ha rimesso il cane, eliminala senza asitazione
    A lukyago, Cimbellatore e 2 altri utenti piace questo post.

    COMMENTA


    • #4
      La trappola col latte?
      Mi sa tanto di leggenda.....
      Un buon metodo è il cartone delle pizze con la colla per topi: ha quelle aperture laterali da dove la vipera può entrare, specialmente se prima c'è rimasto un topino o simili.
      Se catturata, usando tutte le cautele, la pulisci bene e le spieghi dolcemente che deve stare lontana dal tuo capanno. Poi la saluti con una carezza e la liberi felicemente augurandole una lunga e serena vita.
      SPARTANO piace questo post.
      colombaccio a curata............erezione assicurata!

      COMMENTA


      • Pieffe50
        Pieffe50 commentata
        Modifica di un commento
        Sarà una cosa non confermata dagli erpetologi; sta di fatto che in Carnia i ragazzi/uomini le prendevano con questo sistema o per fare la grappa alla vipera o per darle agli istituti x il veleno...

    • #5
      Il latte attira tutti i serpenti. Tant'è vero che qui da me ne esiste una razza, che non so il nome scientifico, in dialetto viene chiamata "npastura vacche", che significa, legare le zampe, immobilizzare... grosso modo. Questo serpente, massiccio ma innocuo, si attorciglia alle zampe posteriori delle vacche al pascolo, li immobilizza, a volte le povere bestie nel tentativo di liberarsi dalla morsa, cadono a terra e muggiscono continuamente. Intanto il serpente, succhia il latte dalle mammelle della vacca, quando si sazia, molla la presa.
      Per conto mio non li ho mai viste in azione, ma li ho viste mentre ero a beccacce. Il cane le ferma come se fossero beccacce. Sono grossi, ne ho viste anche da 1,50 mt circa del peso di 4/5 kg. Li per lì fanno paura, ma sono innocue.
      Ho avuto modo di parlare con degli allevatori e confermano quanto sopra scritto, essendo intervenuti per liberare la vacca e ... convincere il serpente che il latte non è suo!
      SPARTANO e onyx piace questo post.
      Ciao Mauretto, sarai sempre nei miei pensieri.
      Sta il cacciator fischiando
      sull'uscio a rimirar..........

      COMMENTA


      • #6
        Il latte NON attira nessun serpente, semplicemente perché non fa assolutamente parte della loro dieta. È solo una leggenda.
        Cimbellatore e piace questo post.
        Etiam si omnes, ego non.
        -------------------------------------------------------
        " ... noi scateneremo il gatto del sabotaggio se non avremo quel che ci spetta!"
        (“The Harvest Song” di Ralph Chaplin)

        COMMENTA


        • giambi
          giambi commentata
          Modifica di un commento
          Non credo sia una leggenda...fatto sta che da ragazzino in una zona della Croazia mettevo su un piattino del latte per attirare i numerosi rettili che frequentavano il luogo e dopo qualche ora tornavo con il fucile ad aria compressa; ogni volta erano almeno 5/6 rettili che lasciavo sul terreno.
          Io mi ricordo proprio che di latte ne erano voracissimi.

        • walker960walker
          walker960walker commentata
          Modifica di un commento
          Waxe, tu hai provato? Io si. Da ragazzino, tempo di vendemmia, era una festa per tutti. mio nonno aveva un piccolo vigneto.Si partiva la mattina prestissimo e mia madre portava nel thermos il latte per la colazione. Finita la colazione, lasciammo le tazze per terra e tornammo a vendemmiare. Allora mio nonno mi chiese di andargli a prendere l'acqua, che si trovava dove avevamo bivaccato. Arrivato lì, vidi due serpenti neri, intenti a bere il latte che era rimasto in una tazza. Me l'ho ricordo come se fossi ora.... mi misi a gridare come un forsennato, tanto che mio padre corse subito e arrivato uccise i serpenti con una zappa. Se non hai avuto mai esperienze del genere, non parlare o almeno dici che lo hai letto su internet.

      • #7
        Walker, scusami ma rimango dell'idea che sia 'na leggenda. E credo che ti abbiano raccontato una storia inventata. Perché, per quanto mi possa sforzare, non riesco ad immaginare un serpente italiano che faccia quelle cose. Topi, lucertole, uccelli.... ma latte dalle vacche proprio non ce la faccio a crederlo.
        Ps: sui serpenti ci son tante "leggende", tipo quella della vipera che partorisce da un ramo se no i piccoli la pinzano!! 😳.
        PC'è gente che crede, per esempio, che se tagli la testa ad un serpente e non gliela schiacci bene, il suddetto serpente ricresce dalla testa! Un ometto che fa funghi dalle mì parti mi giurò di averlo visto!!! 😃
        Per ritornare in argomento..... una vipera con la residenza nel mì capanno me li farebbe girare e non poco!

        Inviato dal mio SM-G930F utilizzando Tapatalk

        colombaccio a curata............erezione assicurata!

        COMMENTA


        • #8
          Impasturavacche esiste e come a volte e" stato trovato pure nelle stalle chiuse in campagna, sarebbe il cervone

          COMMENTA


          • onyx
            onyx commentata
            Modifica di un commento
            Esistono pure i centenari in alcune zone di Italia serpenti maestosi ne e" stato avvistato poco tempo fa uno in provincia di Latina, anni addietro nella stessa zona fu sempre avvistato, E" comparso un articolo qualche settimana fa su il giornale e le ricerche in una zona impervia ha portato al ritrovamento di carcasse di animali digerite

        • #9
          Certo che esiste, nessuno l'ha messo in dubbio.
          È "il Colubro di Esculapio o Saettone (Zamenis longissimus, Laurenti, 1768). Il Saettone infatti è chiamato volgarmente lattarina o pastoravacca, per via della falsa credenza che lo vede in grado di succhiare il latte dei mammiferi, comprese le donne. L’elegante Colubro di Esculapio ha corpo più snello e slanciato rispetto al Cervone e manca delle quattro linee longitudinali (ne ha 2 poco marcate). Possiede colorazione quasi sempre uniforme che varia dal rosato al giallo-verdastro. Può raggiungere una lunghezza massima di 200 cm, anche se mediamente non oltre i 140 cm.
          ALIMENTAZIONE. Il Cervone si nutre in prevalenza di piccoli mammiferi(arvicole, topi, toporagni, conigli, donnole, scoiattoli ed altri fino alle dimensioni di un ratto) che soffoca tra le spire, nidiacei di uccelli (fino alle dimensioni di un piccione), uova (che inghiotte intere e poi rompe con i muscoli del tronco) e qualche lucertola (cibo preferito soprattutto dai giovani esemplari)."
          Ragazzi, nel 2019 non si può credere che un serpente munga una mucca, maremmamaiala!

          Inviato dal mio SM-G930F utilizzando Tapatalk

          colombaccio a curata............erezione assicurata!

          COMMENTA


          • #10
            E' la stessa credenza del succiacapre da cui prende il nome questo uccello, che la sera gira intorno agli armenti al pascolo a caccia di insetti che questi attirano, qualche capraro si è inventato questa storia e l'ha divulgata nei paesi e da qui è partita la leggenda e cè anche chi ci crede.
            O a Napoli in carrozza o alla macchia a far carbone.

            COMMENTA


            • #11
              Originariamente inviato da walker960walker Visualizza il messaggio
              Il latte attira tutti i serpenti. Tant'è vero che qui da me ne esiste una razza, che non so il nome scientifico, in dialetto viene chiamata "npastura vacche", che significa, legare le zampe, immobilizzare... grosso modo. Questo serpente, massiccio ma innocuo, si attorciglia alle zampe posteriori delle vacche al pascolo, li immobilizza, a volte le povere bestie nel tentativo di liberarsi dalla morsa, cadono a terra e muggiscono continuamente. Intanto il serpente, succhia il latte dalle mammelle della vacca, quando si sazia, molla la presa.
              Per conto mio non li ho mai viste in azione, ma li ho viste mentre ero a beccacce. Il cane le ferma come se fossero beccacce. Sono grossi, ne ho viste anche da 1,50 mt circa del peso di 4/5 kg. Li per lì fanno paura, ma sono innocue.
              Ho avuto modo di parlare con degli allevatori e confermano quanto sopra scritto, essendo intervenuti per liberare la vacca e ... convincere il serpente che il latte non è suo!
              E sapessi quanti hanno visto un UFO atterrare in un campo, quanti ancora credono al malocchio e alle streghe, quanti ancora in Puglia e Basilicata credono che se ti morde una tarantola il morso ti fa ballare ogni anno all'anniversario del morso, quanti ancora credono che i funghi mangerecci diventano velenosi se crescono vicino a un tacco di scarpa o un chiodo, e che se l'aglio rimane bianco quando si cuoce insieme ai funghi i funghi sono mangerecci, e quanta gente ancora crede che esistono due razze di volpi, quella canina, immangiabile, e quella porcina, mangiabile, quanti ancora credono che il latte nel frigo si inacidisce durante i temporali, quanti ancora credono che fare un taglio a croce su un morso di serpente velenoso e succhiarne il sangue elimina il veleno, e quanti ancora credono nella Smorfia e negli "Assistiti" per ottenere i numeri vincenti del lotto, quanti cacciatori ancora credono nella "passata" e come questa prevenga l'uccisione istantanea di un uccello, e quanti ancora credono che tassando a morte quelli che producono si solvano i problemi del paese, e quanti ancora credono che Grillo non sia nient'altro che un buffone che ormai non fa neanche piu' ridere, e quanti ancora credono che la Sinistra faccia gli interessi del popolo... E per concludere, ci sono ancora tanti che credono che il succiacapre--un uccello che si nutre di insetti notturni acchiappandoli al volo al crepuscolo e all'alba--succhi davvero il latte delle capre. Adesso basta, perche' devo partire. Ho comprato un biglietto per la Scozia per andare a vedere il mostro di Loch Ness. L'anno prossimo in Messico, a fare foto dei chupacabras.E quest'autunno vado nelo stato di Washington, in una foresta, a braccare Sasquatch (Piedone) con una muta di segugi e un Express in .416 Rigby (dovrebbe bastare--anche se qualcuno qui userebbe un .223 Remington) per un articolo che mandero' a Caccia a PallE.
              CHI SE FA PECORA OBBEDISCE AR PECORARO!

              COMMENTA


              • #12
                Originariamente inviato da giovannit. Visualizza il messaggio

                E sapessi quanti hanno visto un UFO atterrare in un campo, quanti ancora credono al malocchio e alle streghe, quanti ancora in Puglia e Basilicata credono che se ti morde una tarantola il morso ti fa ballare ogni anno all'anniversario del morso, quanti ancora credono che i funghi mangerecci diventano velenosi se crescono vicino a un tacco di scarpa o un chiodo, e che se l'aglio rimane bianco quando si cuoce insieme ai funghi i funghi sono mangerecci, e quanta gente ancora crede che esistono due razze di volpi, quella canina, immangiabile, e quella porcina, mangiabile, quanti ancora credono che il latte nel frigo si inacidisce durante i temporali, quanti ancora credono che fare un taglio a croce su un morso di serpente velenoso e succhiarne il sangue elimina il veleno, e quanti ancora credono nella Smorfia e negli "Assistiti" per ottenere i numeri vincenti del lotto, quanti cacciatori ancora credono nella "passata" e come questa prevenga l'uccisione istantanea di un uccello, e quanti ancora credono che tassando a morte quelli che producono si solvano i problemi del paese, e quanti ancora credono che Grillo non sia nient'altro che un buffone che ormai non fa neanche piu' ridere, e quanti ancora credono che la Sinistra faccia gli interessi del popolo... E per concludere, ci sono ancora tanti che credono che il succiacapre--un uccello che si nutre di insetti notturni acchiappandoli al volo al crepuscolo e all'alba--succhi davvero il latte delle capre. Adesso basta, perche' devo partire. Ho comprato un biglietto per la Scozia per andare a vedere il mostro di Loch Ness. L'anno prossimo in Messico, a fare foto dei chupacabras.E quest'autunno vado nelo stato di Washington, in una foresta, a braccare Sasquatch (Piedone) con una muta di segugi e un Express in .416 Rigby (dovrebbe bastare--anche se qualcuno qui userebbe un .223 Remington) per un articolo che mandero' a Caccia a PallE.
                --------------------------------------------------------------------------------------
                AOOO ho capito!..... E mica l'ho visto io con i miei occhi di persona personalmente! Me l'hanno detto e chi me lo ha detto, finora non ha mai raccontato balle..... poi se incomincia adesso non lo so. Ma comunque, che i serpenti siano attirati dal latte è vero.....
                Ciao Mauretto, sarai sempre nei miei pensieri.
                Sta il cacciator fischiando
                sull'uscio a rimirar..........

                COMMENTA


                • #13
                  Originariamente inviato da walker960walker Visualizza il messaggio

                  --------------------------------------------------------------------------------------
                  AOOO ho capito!..... E mica l'ho visto io con i miei occhi di persona personalmente! Me l'hanno detto e chi me lo ha detto, finora non ha mai raccontato balle..... poi se incomincia adesso non lo so. Ma comunque, che i serpenti siano attirati dal latte è vero.....
                  Io puro, quanno nun ero cosi' vecchio, ero attirato forte dar latte--quello ne li conteitori originali der latte umano... Sara' poi da queste attrazioni che deriva la storia della "serpe in seno" ?

                  Pero' so che i serpenti sono attiratissimii dalle uova. Qualche settimana fa quando di mattina sono andato ad aprire uno dei miei pollai ho trovato in una delle cassette dove le galline depongono le uova un gray rat snake (serpente grigio dei ratti) di un metro e mezzo tutto arrotolato ma con un grosso gonfiore a meta' corpo. Sapevo che non c'erano uova nel pollaio, perche' le raccogliamo la sera tardi, e le galline di notte non depongono. Poi mi sono reso conto che quel povero disgraziato aveva inghiottito una delle uova false, di ceramica, che io uso con le galline giovani per "addestrarle" a deporre nelle cassette invece che a terra. Poveraccio, io non l'avrei ucciso, ma ormai l'uovo falso era sceso troppo giu' e non sarebbe riuscito a vomitarlo, e naturalmente era troppo grosso per passare dal... lato B. Cosi' l'ho dovuto uccidere per risparmiargli lunghe sofferenze. Se questi serpenti mi fregano un uovo o due ogni tanto non mi importa. Per ogni uovo rubato si mangiano una decina di topi e anche giovani serpenti a sonagli. Serpente sfigato...

                  Non so se hai mai munto una vacca. Io si'. Non credo proprio che i serpenti siano capaci di succhiare il latte da una vacca. Non hanno i muscoli adatti, ne' la mobilita' adatta delle mascelle per farlo. La loro bocca e' fatta per mordere e inghiottire.
                  CHI SE FA PECORA OBBEDISCE AR PECORARO!

                  COMMENTA


                  • #14
                    Scherzi a parte, mi dite che ci vanno a fare le vipere dal corno dentro alle bottiglie con il latte ?
                    Il bagno come Cleopatra?

                    COMMENTA


                    • Cimbellatore
                      Cimbellatore commentata
                      Modifica di un commento
                      son vipere casearie: ci fanno il formaggio!

                  • #15
                    Raul, è così complicato smontare il capanno per vedere di trovarla? Perchè io nel capanno con una vipera
                    sotto il cul@ ci starei malvolentieri, starei sempre col pensiero, soprattutto per il cane
                    colombaccio a curata............erezione assicurata!

                    COMMENTA

                    Pubblicita STANDARD

                    Comprimi

                    Ultimi post

                    Comprimi

                    Unconfigured Ad Widget

                    Comprimi
                    Sto operando...
                    X