annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

zampe cesene

Comprimi

Mantieni online il sito per tutto il 2019

Comprimi
Le donazioni inviate sino ad oggi hanno ricoperto il (69%) dei costi necessari.
X
Comprimi
Su questa pagina ci sono 1 persona/e che stanno leggendo il contenuto di questa discussione: (0) Utenti registrati - (1) Ospiti
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Re: zampe cesene

    Originariamente inviato da DeRed Visualizza il messaggio
    La torda ha un anno e mezzo ed è di nido. Fino una settimana fa stava da dio.. ha pure deposto in gabbia. Io un paio di volte l'anno taglio le unghie e il becco ma prima degli ultimi 6 mesi non avevo mai avuto preblemi alle zampe, poi uno dopo l'altro. La cesene che mi è morta mi era stata data dalla provincia un anno fa.

    Probilmente dovrò curar di più l'aspetto delle scaglie ma perchè si gonfiano così tanto le caviglie?
    troppo strano davide, uccelli cosi' giovani non dovrebbero aver di questi problemi, non so' proprio che dirti.......

    dedicato a noi......che il consiglio di un anziano cacciatore, è una SAGGEZZA…e non.. -"roba d’ altri tempi"

    COMMENTA


    • Re: zampe cesene

      Originariamente inviato da DeRed Visualizza il messaggio
      La torda ha un anno e mezzo ed è di nido. Fino una settimana fa stava da dio.. ha pure deposto in gabbia. Io un paio di volte l'anno taglio le unghie e il becco ma prima degli ultimi 6 mesi non avevo mai avuto preblemi alle zampe, poi uno dopo l'altro. La cesene che mi è morta mi era stata data dalla provincia un anno fa.

      Probilmente dovrò curar di più l'aspetto delle scaglie ma perchè si gonfiano così tanto le caviglie?
      mai capitato con soggetti così giovani,che posatoi usi?
      Cristian sigpic

      COMMENTA


      • Re: zampe cesene

        Originariamente inviato da cri86 Visualizza il messaggio
        mai capitato con soggetti così giovani,che posatoi usi?
        Posatoi di tutti i tipi ho provato... e per l'età garantisco perchè l'ho allevata io sta torda.
        Davide

        COMMENTA


        • Re: zampe cesene

          Per dovere di informazione ti riporto quanto scritto in uno deilibri che sulle "malattie degli uccelli" di Carlo De Vecchi, un pò datato (1979) ma pur sempre valido..
          Nel capitolo XXIII (malattie della zampe) De Vecchi descrive la varie cause di gonfiore alle zampe e dice: " Le zampe sono rosse, congestionate e gonfie..la causa è spesso da ricercarsi inerrori di alimentazione..si deve perciò evitare di somministarre grassi animali..in questi casi è sufficente eleiminare la causa aggiungendo forti dosi di VitaminaE."
          Altra causa: "questa manifestazione , che può essere causata da strafilococcosi, colpisce di preferenza i giovani soggetti e viene contratta attraverso piccolissime ferite della pelle...la forma subacuta cronica viene anche chiamata Osteoartrite infettiva per le sue localizzazioni articolari..Come profilassi e terapia si consiglia di disinfestare bene tutte leattrezzature, e di applicare la pomata Zampsana.. I soggetti guariscono con pennellature di glicerina iodata (50% tintura di iodio e 50% di glicerina liquida). Nei casi più gravi si consiglia doi applicare una pomata antibiotico-cortisonica. E' necessaria un alimentazione ricca di Vitamina A" In caso di sospett infezione da strafilococchi è consigliato eseguire un esame batteriologico delle feci con antiogramma....

          L'ho copiato e riscritto senza copia e incolla quindi ti dovrà essere utile per forza....SCHERZO ovviamente!!
          Un saluto
          Andrea

          COMMENTA


          • Re: zampe cesene

            Originariamente inviato da pecos Visualizza il messaggio
            Per dovere di informazione ti riporto quanto scritto in uno deilibri che sulle "malattie degli uccelli" di Carlo De Vecchi, un pò datato (1979) ma pur sempre valido..
            Nel capitolo XXIII (malattie della zampe) De Vecchi descrive la varie cause di gonfiore alle zampe e dice: " Le zampe sono rosse, congestionate e gonfie..la causa è spesso da ricercarsi inerrori di alimentazione..si deve perciò evitare di somministarre grassi animali..in questi casi è sufficente eleiminare la causa aggiungendo forti dosi di VitaminaE."
            Altra causa: "questa manifestazione , che può essere causata da strafilococcosi, colpisce di preferenza i giovani soggetti e viene contratta attraverso piccolissime ferite della pelle...la forma subacuta cronica viene anche chiamata Osteoartrite infettiva per le sue localizzazioni articolari..Come profilassi e terapia si consiglia di disinfestare bene tutte leattrezzature, e di applicare la pomata Zampsana.. I soggetti guariscono con pennellature di glicerina iodata (50% tintura di iodio e 50% di glicerina liquida). Nei casi più gravi si consiglia doi applicare una pomata antibiotico-cortisonica. E' necessaria un alimentazione ricca di Vitamina A" In caso di sospett infezione da strafilococchi è consigliato eseguire un esame batteriologico delle feci con antiogramma....

            L'ho copiato e riscritto senza copia e incolla quindi ti dovrà essere utile per forza....SCHERZO ovviamente!!

            quando il dottore dice qualcosa è proprio come un libro stampato hahahahahah
            hasta la vittoria siempre

            COMMENTA


            • Re: zampe cesene

              Controlla sempre le feci sotto le gabbie,il piumaggio e gli occhi.
              Quoto quello scritto da Andrea riguardo all'alimentazione e l' Osteoartrite infettiva.

              Mi permetto di aggiungere che influisce molto l'ambiente di stabulazione, ambienti umidi e freddi possono generare questi tipi di problemi. Leggo che il tuo problema si è presentato a più elementi pertanto non lo escluderei.
              Ti consiglio di procurati un ignometro per monitorare l'umidita e in via precauzionale un trattamento antibiotico con Neomicina (o simile) 100 mg/lt acqua ...oppure 100 mg/kg pastone (male non gli fa), disinfettazione gabbie e stanza.
              Saluti

              COMMENTA


              • Re: zampe cesene

                Originariamente inviato da DeRed Visualizza il messaggio
                Ho contattato il dottore, ora vediamo che dice.

                Questa è la torda che presenta attualmente il problema.
                [ATTACH=CONFIG]33731[/ATTACH]

                [ATTACH=CONFIG]33732[/ATTACH]
                ..sono curioso di sapere cosa ti dice il veterinario, ho un tordo con lo stesso identico problema, che stò curando applicandogli Aureomicina (pomata)..
                spero di risolvere..

                Non ho nulla contro i vegetariani, ma se adamo ed eva avessero mangiato il serpente piuttosto che la mela ora saremmo ancora in paradiso...

                COMMENTA


                • Re: zampe cesene

                  Originariamente inviato da pecos Visualizza il messaggio
                  Per dovere di informazione ti riporto quanto scritto in uno deilibri che sulle "malattie degli uccelli" di Carlo De Vecchi, un pò datato (1979) ma pur sempre valido..
                  Nel capitolo XXIII (malattie della zampe) De Vecchi descrive la varie cause di gonfiore alle zampe e dice: " Le zampe sono rosse, congestionate e gonfie..la causa è spesso da ricercarsi inerrori di alimentazione..si deve perciò evitare di somministarre grassi animali..in questi casi è sufficente eleiminare la causa aggiungendo forti dosi di VitaminaE."
                  Altra causa: "questa manifestazione , che può essere causata da strafilococcosi, colpisce di preferenza i giovani soggetti e viene contratta attraverso piccolissime ferite della pelle...la forma subacuta cronica viene anche chiamata Osteoartrite infettiva per le sue localizzazioni articolari..Come profilassi e terapia si consiglia di disinfestare bene tutte leattrezzature, e di applicare la pomata Zampsana.. I soggetti guariscono con pennellature di glicerina iodata (50% tintura di iodio e 50% di glicerina liquida). Nei casi più gravi si consiglia doi applicare una pomata antibiotico-cortisonica. E' necessaria un alimentazione ricca di Vitamina A" In caso di sospett infezione da strafilococchi è consigliato eseguire un esame batteriologico delle feci con antiogramma....

                  L'ho copiato e riscritto senza copia e incolla quindi ti dovrà essere utile per forza....SCHERZO ovviamente!!
                  Grazie mille Andrea!! anche secondo me deve esserci qualcosa di sistematico.. ecomunque devo anch'io comprarmi un libro serio sulle malattie degli uccelli.

                  Questa la risp del veterinario:
                  Dalle immagini da lei inviate sembrerebbe pododermatite conosciuta anche come bumblefoot. Allo stadio riportato in fotografia, 7° ed ultimo è quasi impossibile la guarigione. Diverse sono le cause ed i possibili rimedi.


                  Ha aggiunto di chiamarlo, cosa che farò quanto prima.

                  X luchy-s che tipo di antibiotico è quello da te suggerito? serve la ricetta?
                  Davide

                  COMMENTA


                  • Re: zampe cesene

                    Ieri ho chiamato il dott, innanzitutto devo dire che è stato gentilissimo e mi ha colpito per la professionalità, frutto ovvimanti di studi ma anche di molta passione.

                    Lui è convinto che si tratti di bumblefoot.
                    Le cause: soggettti predisposti, scarsa movimento dell'arto, infezioni dovute a lesioni plantari.
                    Rimedi: nei primi stadi somministrare un antibiotico a base di amoxicilina (pastiglie solubili) dose 1gr ogni lt d'acqua da cambiare ogni giorno (l'antibiotico è attivo per 8 ore) per almeno 7 giorni, trattare l'arto con gentalin beta. Negli stadi più avanzati intervenire chirurgicamente (nei richiami è una pratica difficile, nei rapaci e nei pappagalli viene praticata).
                    Prevenzione: liberare gli animali in voliera con posatoi di vari diametri, zona per il bagno e fondo in ghiaia per avere un effetto abrazivo sul tessuto vecchio della zampa, somministrare un complesso di vitamina A (marca consigliata ornicuma).
                    Esclude: acari in quanto porterebbero a tutt'altri sintomi e sono tipici dei fringilidi, credo parlasse di rogna.

                    Per quanto riguarda i fringilidi mi ha evidenziato che esistono 2 tipi di acari: quelli che causano la rogna che si prevengono con la disinfestazione dei locali (foractil liquido), e quelli che causano la tosse che non sono prevenibili ma che si contrastano con ivomec diluito e isolando i soggetti colpiti (molto contagioso).
                    Davide

                    COMMENTA


                    • Re: zampe cesene

                      Ma il foractyl liquido dove si trova?
                      Un saluto
                      Andrea

                      COMMENTA


                      • Re: zampe cesene

                        Originariamente inviato da DeRed Visualizza il messaggio
                        Ieri ho chiamato il dott, innanzitutto devo dire che è stato gentilissimo e mi ha colpito per la professionalità, frutto ovvimanti di studi ma anche di molta passione.

                        Lui è convinto che si tratti di bumblefoot.
                        Le cause: soggettti predisposti, scarsa movimento dell'arto, infezioni dovute a lesioni plantari.
                        Rimedi: nei primi stadi somministrare un antibiotico a base di amoxicilina (pastiglie solubili) dose 1gr ogni lt d'acqua da cambiare ogni giorno (l'antibiotico è attivo per 8 ore) per almeno 7 giorni, trattare l'arto con gentalin beta. Negli stadi più avanzati intervenire chirurgicamente (nei richiami è una pratica difficile, nei rapaci e nei pappagalli viene praticata).
                        Prevenzione: liberare gli animali in voliera con posatoi di vari diametri, zona per il bagno e fondo in ghiaia per avere un effetto abrazivo sul tessuto vecchio della zampa, somministrare un complesso di vitamina A (marca consigliata ornicuma).
                        Esclude: acari in quanto porterebbero a tutt'altri sintomi e sono tipici dei fringilidi, credo parlasse di rogna.

                        Per quanto riguarda i fringilidi mi ha evidenziato che esistono 2 tipi di acari: quelli che causano la rogna che si prevengono con la disinfestazione dei locali (foractil liquido), e quelli che causano la tosse che non sono prevenibili ma che si contrastano con ivomec diluito e isolando i soggetti colpiti (molto contagioso).
                        ..grazie per la risposta..purtroppo ne deduco che il mio tordo sia ormai nella fase più avanzata e non ci sia più niente da fare..
                        continuerò comunque ancora qualche giorno con la pomata e somministrerò l'antibiotico, poi vedremo...
                        ciao

                        Non ho nulla contro i vegetariani, ma se adamo ed eva avessero mangiato il serpente piuttosto che la mela ora saremmo ancora in paradiso...

                        COMMENTA


                        • Re: zampe cesene

                          Ciao la Neomicina è solo il principio attivo, si può acquistare anche senza ricetta.
                          Come dice DeRed anche l' Amoxicillina è un antibiotico valido.
                          Tanti auguri

                          COMMENTA


                          • Re: zampe cesene

                            Originariamente inviato da pecos Visualizza il messaggio
                            Ma il foractyl liquido dove si trova?
                            Dove trovi quello spray trovi anche quello liquido che a mio avviso è molto più efficace.
                            Davide

                            COMMENTA

                            Pubblicita STANDARD

                            Comprimi

                            Ultimi post

                            Comprimi

                            Unconfigured Ad Widget

                            Comprimi
                            Sto operando...
                            X