annuncio

Comprimi

Perchè questa stanza..

Questa stanza nasce dalla voglia di risollevare la testa davanti alle continue falsità e vessazioni che la nostra categoria, quella dei cacciatori, subisce su organi di informazione, che siano quotidiani, giornali on line, telegiornali, trasmissioni televisive condotti da personaggi imparziali e falsi.
Ma come possiamo fare per cerca di far rispettare la nostra tradizione, la caccia, e, soprattutto la nostra onorabilità di cittadini modello ???
Come possiamo riuscire a dimostrare la nostra massiccia presenza sul territorio, il radicamento culturale ed economico che rappresenta la caccia e soprattutto come possiamo difendere le tradizioni rurali nel nostro Paese?

La soluzione è semplice: mostrare e dimostrare la nostra INDIGNAZIONE verso chiunque ponga in essere comportamenti dolosi volti a denigrare, delegittimare ed accusare fantasiosamente la caccia e i cacciatori.

Con questa stanza abbiamo creato il metodo più semplice ed efficace per farci sentire: il mail bombing.

Cos’è il mail bombing??

Niente di sovversivo o anarchico, semplicemente una serie di indirizzi postali di personaggi influenti (direttori di giornali, di telegiornali, politici, amministratori, conduttori televisivi e radiofonici ecctt.) che saranno “contattati” da chiunque di noi lo ritenga utile, ogniqualvolta vi siano situazioni di denigrazione gratuita o disinformazione ben pilotata.

Questa tecnica è già ampiamente utilizzata dagli animalisti, tecnica che gli ha consentito di raggiungere ottimi risultati in termini di copertura mediatica e lobbing su varie amministrazioni politiche locali e nazionali; riescono ad apparire come migliaia di persone, mentre in realtà sono solo poche manciate di personaggi che quotidianamente inviano centinaia di mail.
Visualizza altro
Visualizza di meno

Svi querela il tg2

Comprimi

Mantieni online il sito per tutto il 2019

Comprimi
Le donazioni inviate sino ad oggi hanno ricoperto il (42%) dei costi necessari.
X
Comprimi
Su questa pagina ci sono 1 persona/e che stanno leggendo il contenuto di questa discussione: (0) Utenti registrati - (1) Ospiti
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Svi querela il tg2

    Lunedì 28/10/2013

    Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   sindacato-venatorio-italiano.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 53.4 KB 
ID: 1705484

    SVI QUERELA IL TG2 PER ACCOSTAMENTO CACCIA A PIROMANI.

    Il Sindacato Venatorio Italiano querela per diffamazione Marcello Masi, Direttore del TG2, e Lidia Scognamiglio, giornalista.
    In data 21.08.2013 sul TG2 veniva riportato un servizio, a firma della giornalista Lidia Scognamiglio, nel quale veniva accomunato, impropriamente ed arbitrariamente, un incendio doloso, ad opera di un piromane, a danno di una macchia mediterranea, in località Stingone, provincia di Isernia, al mondo della caccia.
    Tale fatto, lesivo dell’immagine e della reputazione di chi pratica l’ars venandi, è risultato ancora più grave in quanto nello stesso servizio veniva conclamato che l’incendio era stato appiccato, con prova certa, data da riprese fatte con sistema di video sorveglianza ad opera del Nucleo Investigativo Antincendio Boschivo, da un ausiliario del servizio antincendio.
    Non si riscontrava e non si riscontra, quindi, il motivo logico e strumentale per citare ed associare il mondo della caccia (e chi la pratica) ad un reato penale, commesso da persona non cacciatore e per motivi che nulla ostano con la caccia.
    Immediatamente, visti i fatti, l’Ufficio Legale del Sindacato è stato attivato ed in data 28.08.2013 ha proceduto a formale diffida per richiedere la rettifica delle dichiarazioni diffamatorie, riportate nel servizio giornalistico, entro giorni dieci.
    Trascorso invano tale lasso di tempo si è proceduti, dunque, in data 25.10.2013, a formale querela, a norma dell’art. 595 CP (reato di diffamazione a mezzo stampa), nei confronti di Marcello Masi (Direttore del TG2) e di Lidia Scognamiglio (giornalista).

    Lì 26.10.2013


    Ufficio Stampa
    Sindacato Venatorio Italiano
    CHI AMA LA CACCIA VIVE LA NATURA sigpic

  • #2
    SVI querela direttore TG2 e giornalista Scognamiglio

    Il Sindacato Venatorio Italiano querela per diffamazione Marcello Masi, Direttore del TG2, e Lidia Scognamiglio, giornalista.

    In data 21.08.2013 sul TG2 veniva riportato un servizio, a firma della giornalista Lidia Scognamiglio, nel quale veniva accomunato, impropriamente ed arbitrariamente, un incendio doloso, ad opera di un piromane, a danno di una macchia mediterranea, in località Stingone, provincia di Isernia, al mondo della caccia.

    Tale fatto, lesivo dell’immagine e della reputazione di chi pratica l’ars venandi, è risultato ancora più grave in quanto nello stesso servizio veniva conclamato che l’incendio era stato appiccato, con prova certa, data da riprese fatte con sistema di video sorveglianza ad opera del Nucleo Investigativo Antincendio Boschivo, da un ausiliario del servizio antincendio.

    Non si riscontrava e non si riscontra, quindi, il motivo logico e strumentale per citare ed associare il mondo della caccia (e chi la pratica) ad un reato penale, commesso da persona non cacciatore e per motivi che nulla ostano con la caccia.

    Immediatamente, visti i fatti, l’Ufficio Legale del Sindacato è stato attivato ed in data 28.08.2013 ha proceduto a formale diffida per richiedere la rettifica delle dichiarazioni diffamatorie, riportate nel servizio giornalistico, entro giorni dieci.

    Trascorso invano tale lasso di tempo si è proceduti, dunque, in data 25.10.2013, a formale querela, a norma dell’art. 595 CP (reato di diffamazione a mezzo stampa), nei confronti di Marcello Masi (Direttore del TG2) e di Lidia Scognamiglio (giornalista).

    Lì 26.10.2013

    Ufficio Stampa
    Sindacato Venatorio Italiano

    SVI querela direttore TG2 e giornalista Scognamiglio : Ilcacciatore.com

    COMMENTA


    • #3
      una stupenda notizia!

      COMMENTA


      • #4
        non ci posso credere cè qualcuno che ci difende era oraaaaaaaaaaaaaaaaa avanti tutta con le querele. che sia l'inizio e sia di esempio.

        COMMENTA


        • #5
          E ci voleva una federazione NUOVA per prendere un po l'iniziativa. Ed allora pertanto anche nelle vecchie TUTTI I CASA e avanti con le nuove generazioni .-
          Mario

          COMMENTA


          • #6
            Ma chi sono questi della Svi? Ora guardo su internet, cominciano a piacermi, comunque notizia a cui dare risalto, era ora che qualcuno cominciasse a combattere questa denigrazione di massa, spero vivamente continuino...
            Detesto le tue idee ma mi farei uccidere per darti la possibilità di esprimerle (Voltaire)

            COMMENTA


            • #7
              Sperando che il direttore e la giornalista citate paghino di tasca loro.......
              Saluti

              COMMENTA


              • #8
                Speriamo sia solo il primo provvedimento di una lunga serie
                Filippo

                COMMENTA


                • #9
                  Io ero contento che la legge' mettesse in galera il giornalista che diffama e da' notizie false ma ora la vogliono abolire....d'accordo co lo SVI ce ne fossero di piu' di simili iniziative
                  Un oca che guazza nel fango, un cane che abbaia a comando, la pioggia che cade e non cade, le nebbie striscianti che svelano e velano strade..........Autunno Francesco Guccini

                  COMMENTA


                  • #10
                    Notizie del genere mi fanno godere + di un mandrillo.........oserei dire come un procione !!!!!!!.....
                    Onore allo SVI !
                    Da questo momento vedo di informarmi meglio di : chi è....cosa fa e cosa si può fare per dargli una mano......
                    Ciao,Paolo.
                    Arriverà il giorno in cui non riconoscerò un germano in volo........ecco,quello sarà l'ultimo giorno della mia vita.

                    COMMENTA


                    • #11
                      Complimenti per l'ottima iniziativa...
                      Più buio che a mezzanotte non viene

                      COMMENTA


                      • #12
                        bene speriamo che ci possano essere asspciazioni che appoggino la svi nel suo modo di fare
                        amo la caccia......amo la natura....odio ass. animaliste ed ambientaliste

                        COMMENTA


                        • #13
                          Originariamente inviato da SASA53 Visualizza il messaggio
                          Sperando che il direttore e la giornalista citate paghino di tasca loro.......
                          Saluti
                          ........magari,ma ho seri dubbi......
                          Il vero cacciatore ama gli animali a cui dà la caccia, forse anche perché li considera complici di questa passione in cui ritrova la sua origine esistenziale.
                          Indro Montanelli


                          Ciao Mauro,amico mio!

                          COMMENTA


                          • #14
                            Ottimo, almeno qualche cosa si muove, tienici aggiornati in proposito.
                            Sono sempre diffidente delle persone a cui non piacciono i cani mentre mi fido tantissimo del cane quando non gli piace una persona.

                            COMMENTA


                            • #15
                              Scusate l'off topic anche se marginalmente e' coerente.......ma la "veemente reazione delle nostre AAVV circa il miserrimo servizio passato sul Tg5 la sera della vigilia della pre-apertura" ???
                              Sono sempre più' convinto che per i dirigenti delle ns AAVV noi siamo solo dei poveri cre@ini.....
                              Mha!!!

                              COMMENTA

                              Pubblicita STANDARD

                              Comprimi

                              Ultimi post

                              Comprimi

                              Unconfigured Ad Widget

                              Comprimi
                              Sto operando...
                              X