annuncio

Comprimi

Perchè questa stanza..

Questa stanza nasce dalla voglia di risollevare la testa davanti alle continue falsità e vessazioni che la nostra categoria, quella dei cacciatori, subisce su organi di informazione, che siano quotidiani, giornali on line, telegiornali, trasmissioni televisive condotti da personaggi imparziali e falsi.
Ma come possiamo fare per cerca di far rispettare la nostra tradizione, la caccia, e, soprattutto la nostra onorabilità di cittadini modello ???
Come possiamo riuscire a dimostrare la nostra massiccia presenza sul territorio, il radicamento culturale ed economico che rappresenta la caccia e soprattutto come possiamo difendere le tradizioni rurali nel nostro Paese?

La soluzione è semplice: mostrare e dimostrare la nostra INDIGNAZIONE verso chiunque ponga in essere comportamenti dolosi volti a denigrare, delegittimare ed accusare fantasiosamente la caccia e i cacciatori.

Con questa stanza abbiamo creato il metodo più semplice ed efficace per farci sentire: il mail bombing.

Cos’è il mail bombing??

Niente di sovversivo o anarchico, semplicemente una serie di indirizzi postali di personaggi influenti (direttori di giornali, di telegiornali, politici, amministratori, conduttori televisivi e radiofonici ecctt.) che saranno “contattati” da chiunque di noi lo ritenga utile, ogniqualvolta vi siano situazioni di denigrazione gratuita o disinformazione ben pilotata.

Questa tecnica è già ampiamente utilizzata dagli animalisti, tecnica che gli ha consentito di raggiungere ottimi risultati in termini di copertura mediatica e lobbing su varie amministrazioni politiche locali e nazionali; riescono ad apparire come migliaia di persone, mentre in realtà sono solo poche manciate di personaggi che quotidianamente inviano centinaia di mail.
Visualizza altro
Visualizza di meno

Web scatenato contro la Caccia

Comprimi

Mantieni online il sito per tutto il 2019

Comprimi
Le donazioni inviate sino ad oggi hanno ricoperto il (69%) dei costi necessari.
X
Comprimi
Su questa pagina ci sono 1 persona/e che stanno leggendo il contenuto di questa discussione: (0) Utenti registrati - (1) Ospiti
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • fabio d.t.
    ha risposto
    Originariamente inviato da Willow_01 Visualizza il messaggio
    il dispiacere e lo sgomento per questa tragedia sono evidenti e prioritarie, ma trovo estremamente positivo il pacato comunicato di Sergio Bruzzone, che ricorda tra le altre cose che nella giornata di ieri sono morte altre 3 persone che fruivano, per hobby, della stessa natura dei cacciatori (In provincia di Frosinone un escursionista di 36 anni è deceduto sul Monte Marrone a seguito di una caduta accidentale. Sempre ieri in un altro incidente mortale ha perso la vita una altra escursionista sul Gran Sasso, aveva 58 anni. Nel torinese ha perso la vita un cercatore di funghi, precipitato per quasi 100 metri) di cui non sta parlano assolutamente nessuno, a riprova della nota ipocrisia e falsità degli animalari
    Non dobbiamo paragonare la morte, seppur accidentale, per mano di altri, con quella causata da imperizia propria. Tra l'altro il giovane non era lì, partecipe alla braccata, quindi conscio del pericolo. Ci sono tante disgrazie alle quali siamo abituati e che vengono causate dal diletto di pochi a spese di ignari. L'incidente dello sballato del sabato sera, dell'ubriaco al volante, il tifoso accoltellato allo stadio .... ma portare i coltelli allo stadio è vietato, le risse sono vietate, ubriacarsi o drogarsi è vietato ...........

    Lascia un commento:


  • Willow_01
    ha risposto
    il dispiacere e lo sgomento per questa tragedia sono evidenti e prioritarie, ma trovo estremamente positivo il pacato comunicato di Sergio Bruzzone, che ricorda tra le altre cose che nella giornata di ieri sono morte altre 3 persone che fruivano, per hobby, della stessa natura dei cacciatori (In provincia di Frosinone un escursionista di 36 anni è deceduto sul Monte Marrone a seguito di una caduta accidentale. Sempre ieri in un altro incidente mortale ha perso la vita una altra escursionista sul Gran Sasso, aveva 58 anni. Nel torinese ha perso la vita un cercatore di funghi, precipitato per quasi 100 metri) di cui non sta parlano assolutamente nessuno, a riprova della nota ipocrisia e falsità degli animalari

    Lascia un commento:


  • fabio d.t.
    ha risposto
    Infatti Gianni, è la caccia in braccata che andrebbe vietata proprio la domenica ed i festivi e quanto meno sino alla fine di ottobre. La cosa deve partire dal mondo venatorio e non essere imposta. Và dato un segnale di maturità. Il valore anche di una sola vita vale un presa di posizione netta e sensibile.

    Lascia un commento:


  • Gianni1°
    ha risposto
    ora vedrete che molte regioni si adegueranno a quello che dice il ministro Ambiente, evitare la caccia di domenica, quando invece si dovrebbe evitare solo quella al cinghiale in braccata, che in effetti è molto impattante (uso il gergo ambientalista)per i cittadini che hanno scoperto i boschi e il territorio aperto, d'altronde lo vedete tutti voi che piace anche ad altre categorie di sportivi vagare in liberta all'aria aperta, tutto è cambiato, fino a 20 anni fa incontravi solo cacciatori, fungaioli e pecorari, ora non piu!
    Ma perché invece di rompere le palle a tutti i cacciatori che aspettano la domenica per farsi una camminata, non fanno utilizzare il martedì ed il venerdì per la sola caccia al cinghiale, così tutti lo sanno e tutti evitano questi giorni o magari si mettono un gilet arancione, basterebbe solo un po' di buonsenso senza fare di tutta l'erba un fascio.

    Lascia un commento:


  • Cimbellatore
    ha risposto
    Aspetto di vedere le prese di posizione delle aavv

    Lascia un commento:


  • fabio d.t.
    ha risposto
    Stavolta l'attacco è giustificato. Vittima innocente non è un cacciatore o un compagno che assisteva ad una battuita di caccia, ma un escursionista. C'è poco da fare e dovremmo essere i primi a fare un bell'esame di coscenza sulla pericolosità della braccata al cinghiale, nè possiamo obbligare fungaioli o escursionisti ad utilizzare abbigliamento ad alta visibilità, ad essere costantemente informati sui territori dove si ama passeggiare. Noi abbiamo una concessione che ci obbliga a rimanere sempre informati sui mille cavilli ed altrettanti nuove norme, ma non possiamo pretendere che lo stesso accada al comune cittadino. Un giovane ragazzo non c'è più, un'altro avrà la vita tormentata, in questo momento non mi curo del fatto di difendere una pratica venatoria che ha spezzato una giovane vita, e forse limitarne l'attività nei giorni festivi durante i periodi delle castagne, dei funghi o delle passeggiate stimolate dalle tiepide giornate d'inizio autunno non è poi richiesta assurda. Non si và a caccia di celletti con un fucile a pallini, ma con armi le cui potenzilità sono tutt'altro. Sarebbe ora che il mondo venatorio dimostri umanità. Se la braccata diventa necessità, visto il proliferare dei cinghiali, allora discorso diverso e dovrà essere onere della comunità colpita dal'esubero di suinidi a mettere in guardia il comune cittadino, obbligandolo a frequentare lidi in cui non è in atto la pratica di contenimento.

    Lascia un commento:


  • Cimbellatore
    ha risposto
    Cosa gli devi rispondere a chi ti dirà che un cacciatore ha ammazzato un escursionista?
    Davanti ad una situazione del genere c'è poco da dire, ragazzi, sparà a uno che passeggia nei boschi?

    Lascia un commento:


  • Cesena83
    ha risposto
    Purtroppo la vita continua...
    Anche se un ragazzo ci ha lasciato una vita.
    Ora tutto ciò che è contro non fanno altro che alimentare benzina sul fuoco...
    È brutto dirlo ma tra una settimana tutto verrà lasciato alle spalle...
    Purtroppo quando si ha un arma in mano è sempre meglio accertarsi a ciò che si spari...

    Lascia un commento:


  • grifonenero
    ha iniziato la discussione Web scatenato contro la Caccia

    Web scatenato contro la Caccia

    L'incidente di oggi a Ventimiglia, sta andando oltre il terribile e tragico fatto di cronaca.
    Chi ci odia si sta già scatenando. E sarà peggio nei prossimi giorni.
    Stiamo vivendo e attacco alla Caccia che non ha precedenti dai tempi del referendum.
    Occorre la collaborazione di ognuno di voi per reagire A DIFESA in ogni dove, internet, ufficio, amici, strada...

    AIUTATECI, AIUTATEVI per la vostra Passione !

Pubblicita STANDARD

Comprimi

Ultimi post

Comprimi

Unconfigured Ad Widget

Comprimi
Sto operando...
X