annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Come preparare il VERO PESTO genovese

Comprimi

Mantieni online il sito per tutto il 2019

Comprimi
Le donazioni inviate sino ad oggi hanno ricoperto il (53%) dei costi necessari.
X
Comprimi
Su questa pagina ci sono 1 persona/e che stanno leggendo il contenuto di questa discussione: (0) Utenti registrati - (1) Ospiti
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • #16
    Originariamente inviato da Franuliv Visualizza il messaggio
    Qui nessuno disquisisce sul quale sia il metodo e le dosi... penso che la cosa che non vada bene è solo quella dell'olio carapelli!!!! Visto che nella liguria c'è un buon / ottimo olio extravergine

    Si se usi l'olio buono è meglio, è ovvio come è meglio trombarsi la Belen che la Tina Pica, ma qui si documenta COME nel 99, 9 % delle famiglie Genovesi si fa il Pesto.
    L'uso dell'olio normale e la sofferenza nel dover usare olio. pinoli e parmigiano (o reggiano come dice sempre la Signora perchè costa meno....)
    dimostra la PURA AUTENTICITA' DEL NOSTRO ESSERE GENOVESI.

    Dunque questa piaccia o no e è la ricetta del secondo milllenio degli anni 2000 per il PESTO GENOVESE !
    Non tutto quel ch'è oro brilla.
    Né gli erranti sono perduti.
    Il vecchio ch'è forte non s'aggrinza.
    Le radici profonde non gelano.
    Dalle ceneri rinascerà un fuoco.
    L'ombra sprigionerà una scintilla.
    Nuova sarà la lama ora rotta.
    E re quel ch'è senza corona.

    (John Ronald Reuel Tolkien)

    COMMENTA


    • #17
      Originariamente inviato da prete Visualizza il messaggio
      Francesco ....Dipende che olio c'è nella bottiglia ....anche io ho bottiglia carapelli con olio extra vergine del lago di garda prodotto da contadini ...e per me Grifo ha olio doc ...


      Ovviamente, ma NON starlo a dire.... cazzzarola, che mi rovini tutto !!!
      Non tutto quel ch'è oro brilla.
      Né gli erranti sono perduti.
      Il vecchio ch'è forte non s'aggrinza.
      Le radici profonde non gelano.
      Dalle ceneri rinascerà un fuoco.
      L'ombra sprigionerà una scintilla.
      Nuova sarà la lama ora rotta.
      E re quel ch'è senza corona.

      (John Ronald Reuel Tolkien)

      COMMENTA


      • #18
        ....per amor di tradizione e di...nonna. Nel pesto ci vuole l'olio di ...gomito,infatti si chiama pesto e non "frullo"....gli ingredienti sono quelli con percentuali variabili a piacimento familiare...ad esempio da me si fa con tanto aglio e anche un po di pecorino......e l'olio EVO di Suzigargano....
        ...ma ha ragione anche l' Armando perchè ormai abbiamo venduto tutti l'anima al progresso (volendo leggi.... regresso)...e usiamo il frullatore.. ..ma se volessimo andare di tricipiti potremmo ogni tanto tornare all'antica....la differenza organolettica è sottile ma c'è.

        Piuttosto la tragedia è che si sono diffuse malattie prima inesistenti/ sconosciute...di fatto coltivare il basilico per uso personale sta diventando sempre più problematico...
        ...quello che usano nelle serre per la coltivazione del basilico...è meglio non indagare

        COMMENTA


        • #19
          Nel frattempo "perche lo vuole l' Europa" hanno innalzato di 6 punti l' IVA sul baSILICO....

          MALEDETTI LORO !
          Non tutto quel ch'è oro brilla.
          Né gli erranti sono perduti.
          Il vecchio ch'è forte non s'aggrinza.
          Le radici profonde non gelano.
          Dalle ceneri rinascerà un fuoco.
          L'ombra sprigionerà una scintilla.
          Nuova sarà la lama ora rotta.
          E re quel ch'è senza corona.

          (John Ronald Reuel Tolkien)

          COMMENTA


          • #20
            Tra un mese o poco più------> Genova Pesto World Championship


            (il Pesto delle ricette si fa così, quello buono da mangiare invece come dico io..., ma il segreto è solo il basilico quello non Ligure a foglia grossa e bastarda non va bene e sa di menta, dunque purtroppo per voi, il PESTO veramente buono si mangia soloe soltanto in liguria)
            Non tutto quel ch'è oro brilla.
            Né gli erranti sono perduti.
            Il vecchio ch'è forte non s'aggrinza.
            Le radici profonde non gelano.
            Dalle ceneri rinascerà un fuoco.
            L'ombra sprigionerà una scintilla.
            Nuova sarà la lama ora rotta.
            E re quel ch'è senza corona.

            (John Ronald Reuel Tolkien)

            COMMENTA


            • #21
              Io il pesto lo faccio come lo fa Armando; anch'io c'ho il mortaio di marmo ma col frullatore è molto meno faticoso e si impiega molto meno tempo. Come basilico impiego quello che coltivo da me.

              COMMENTA


              • #22
                Beh.. Armando se al Pesto Word Championship lo fanno così con questi metodi ed soprattutto olio!!

                La Ricetta | Genova Pesto World Championship

                Ciao Frank
                Fiero ed Orgoglioso di essere Cacciatore ed avere MYGRA come forum di Caccia
                Mauro, Angelo e Sasa53... non vi dimenticherò!!!!
                Credo che l'amore per la caccia sia innato e che scateni un'attrazione fatale che non è facile a definirsi con le parole....
                Ciò che abbiamo fatto solo per noi stessi muore con noi. Ciò che abbiamo fatto per gli altri e per il mondo resta ed è immortale.
                (Harvey B. Mackay)


                COMMENTA


                • #23
                  Originariamente inviato da Franuliv Visualizza il messaggio
                  Beh.. Armando se al Pesto Word Championship lo fanno così con questi metodi ed soprattutto olio!!

                  La Ricetta | Genova Pesto World Championship

                  Ciao Frank



                  Mai negato il contrario.
                  Il problema è che io lo faccio buono e ci metto 10 minuti, quelli lo fanno buono, ma mai fine come il mio, ci mettono due ore e ci guadagnano l'epicondilite al gomito...
                  Non tutto quel ch'è oro brilla.
                  Né gli erranti sono perduti.
                  Il vecchio ch'è forte non s'aggrinza.
                  Le radici profonde non gelano.
                  Dalle ceneri rinascerà un fuoco.
                  L'ombra sprigionerà una scintilla.
                  Nuova sarà la lama ora rotta.
                  E re quel ch'è senza corona.

                  (John Ronald Reuel Tolkien)

                  COMMENTA


                  • #24
                    Se si chiama PESTO un motivo ci sarà, altrimenti si chiamerebbe trito o frullato!

                    COMMENTA


                    • #25
                      Mia moglie lo prepara con prodotti di nostra produzione, (olio, basilico aglio, pinoli raccolti da me nelle pigne) solo il parmigiano reggiano acquista, tutto rigorosamente pestato nel mortaio!! Saluti

                      COMMENTA

                      Pubblicita STANDARD

                      Comprimi

                      Ultimi post

                      Comprimi

                      Unconfigured Ad Widget

                      Comprimi
                      Sto operando...
                      X