annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Bisogno urgente di tre ricette!

Comprimi

Mantieni online il sito per tutto il 2019

Comprimi
Le donazioni inviate sino ad oggi hanno ricoperto il (53%) dei costi necessari.
X
Comprimi
Su questa pagina ci sono 1 persona/e che stanno leggendo il contenuto di questa discussione: (0) Utenti registrati - (1) Ospiti
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Bisogno urgente di tre ricette!

    Spero di avere ottimi consigli per assaporare queste prelibatezze, tenendo presente la quantità, vorrei gustarmele subito senza cogelarle. A casa sono l ' unico a mangiare roba selvatica. Queste meravigliose cicorie selvatiche sono arrivate a casa per miracolo, parecchi vicini di casa ne hanno approfittato, mentre mia moglie ed i miei figli non si fidano. Preferiscono consumare solo
    alimenti acquistati dal supermercato! Donne moderne......! Maa....!!!

  • #2
    Innanzitutto complimenti per il carniere. Per le ricette ti consiglierei: le cicorielle, da buon pugliese, falle lesse ed aggiungile ad un purè di fave....oppure falle, una volta lessate, saltare con olio, formaggio e pepe e straccetti di carne di maiale. Per la faggiana opterei per un buon "salmì", mentre le 2 quaglie le farei avvolte con la pancetta al forno con 2 patate.......Mi auto invito a pranzo. Ciaooo e buon appetito.
    Finchè avro voce per urlare, gambe per rialzarmi, vita da vivere..... continuerò a lottare per tutto ciò in cui credo!

    COMMENTA


    • #3
      Saluti a tutti! Io farei così! Le cicorie ben lavate, bollite e ripassate in padella con olio aglio e peperoncino, poi se da buon pugliese hai le fave cotte, le mangi insieme e buon appetito. Il fagiano hai un'ottima ricetta gia scritta dal prode Mario, la femmina è migliore del maschio, quindi ...alla grande! Le quaglie selvatiche PER ME sono anche migliori dei tordi, fai la stessa ricetta della fagiana ma al posto dell'uva ci metti delle buone olive........ che ti devo dire.......Buon Lavoro e Buon Appetito! Se hai la possibilità di friggerti due olive.... come accompagnamento ci vanno eccome...... e naturalmente del buon vino! Divertiti.

      PS: ho postato senza aver letto lo scritto di Raffele, come vedi....
      Claudio.
      ....a caccia come nella vita, nella vita come a caccia....

      COMMENTA


      • #4
        Grazie amici ,comincio a farmi un'idea ,gli ingredienti ci sono tutti (da buon pugliese non mi faccio mancare nulla),per quanto riguarda il vino ,so come muovermi ,l 'ho acquisto da un privato è ottimo .Ho deciso le quaglie le cucino in forno con patate, avvolte con fette di pancetta,e dato che sono poche le affianco ad un bel piatto di cicorie selvatiche,bollite e ripassate in padella con olio aglio e peperoncino (da farsi male ) ,accompagnate da fave cotte.Il tutto affiancato da pane casereccio fatto a legna e naturalmente buon vino locale . Per la fagiana sono ancora indeciso,ottima la ricetta del grande Mario ,ma sò di non esserne capace nell'impresa ,ne vorrei una più semplice ,grazie .

        P.S.Siete tutti invitati ,anche se il carniere è pochino!!!!

        COMMENTA


        • #5
          Poi vogliamo le foto eh ☺
          Più buio che a mezzanotte non viene

          COMMENTA


          • #6
            Saluti a tutti! Per favore Mr Wolf!... anche cucinare un uovo non è semplice... quindi con la santa pazienza del cacciatore ce la fai... eccome. La ricetta è ben descritta, puoi tralasciare le foglie di vite, mezzo chilo d'uva potrebbe essere troppa, ma passo passo ce la fai certo che ce la fai. Prova e facci sapere! Vedrai che quando è in tavola arrivano tutti. Ciao.
            Claudio.
            ....a caccia come nella vita, nella vita come a caccia....

            COMMENTA


            • #7
              Quaglie arrosto
              Ingredienti per 4 persone :
              4 quaglie - 4 fette di pan carré alte due centimetri - 4 foglie di vite -
              4 fettine di pancetta tesa - 30 grammi di burro - Sale.
              Preparazione:
              Eliminate il picciolo e la parte dura delle foglie di vite, che devono essere fresche e sane. Lavatele e asciugatele. Pulite le quaglie, sventratele, fiammeggiatele, lavatele, asciugatele e salatele.

              Avvolgetele prima nelle foglie di vite e poi nelle fettine di pancetta, quindi legatele con poco filo incolore. Fate sciogliere in un tegame il burro, unite le quaglie e fatele rosolare a fuoco vivo per 15 minuti, voltandole spesso.

              Toglietele dal tegame e tenetele in caldo. Nel fondo di cottura delle quaglie, fate dorare da ogni parte le fette di pane. Disponetele su un piatto preriscaldato. Liberate le quaglie del filo, delle foglie di vite e della pancetta, mettetele sui crostoni e servite subito.
              Note - Consigli - Varianti :
              Le ricette italiane utilizzano le quaglie anche come guarnizione di piatti di pasta o riso.
              Le quaglie selvatiche vanno spiumate al più presto e si consumano anche lo stesso giorno della cottura: non debbono infatti frollare.

              Dopo averle vuotate delle interiora si conservano bene in frigorifero per due o tre giorni, avvolte in fogli di alluminio.
              sigpic
              Alcuni dei cibi che mangiamo non sono semplicemente cibi. Sono storie. Storie complesse e affascinanti di donne e uomini che lavorano sfidando il Sole, la Terra e le legislazioni che non aiutano. Sono queste storie che danno un sapore ai cibi."...R.I.P..A.FACENNA....

              COMMENTA


              • #8
                Originariamente inviato da raffaele c. Visualizza il messaggio
                Innanzitutto complimenti per il carniere. Per le ricette ti consiglierei: le cicorielle, da buon pugliese, falle lesse ed aggiungile ad un purè di fave....oppure falle, una volta lessate, saltare con olio, formaggio e pepe e straccetti di carne di maiale. Per la faggiana opterei per un buon "salmì", mentre le 2 quaglie le farei avvolte con la pancetta al forno con 2 patate.......Mi auto invito a pranzo. Ciaooo e buon appetito.

                ....Io proverei a prepararle come ha suggerito l'amico Raffaele. Da pugliese !!!
                Saluti

                COMMENTA


                • #9
                  [h=2]Caro WOLF QUOTO gli amici x i consigli che ti hanno dato se vuoi prendi questi altri consigli

                  Introduzione Il fagiano, volatile particolarmente ambito dai cacciatori, appartiene al genere della selvaggina. Conosciuta anche come "carne nera", la selvaggina è composta da animali commestibili, sia terrestri che volatili.
                  La carne di fagiano è molto utilizzata in cucina ed è ritenuta una delle carni maggiormente pregiate. Tuttavia, il fagiano non viene particolarmente apprezzato per diversi motivi: per il suo sapore forte, deciso, soprattutto se appena cacciato; per l’alto contenuto calorico, che ne suggerisce la degustazione soprattutto nei mesi invernali; per la consistenza della carne, che con l’invecchiamento tende a divenire stoposa; infine per cottura, lunga e laboriosa.





                  Prima di procedere con la preparazione del fagiano, occorre prestare attenzione ad alcuni accorgimenti, concernenti soprattutto le carni non acquistate in macelleria ma cacciate. Il fagiano appena catturato deve essere perfettamente privato delle penne: per eseguire in maniera perfetta l'operazione, bruciacchiate la pelle per eliminare le piume alla base. Inoltre, non cucinate immediatamente il fagiano, ma conservatelo per almeno una settimana in congelatore, per attenuarne il gusto forte

                  La prima operazione da compiere consiste nella preparazione di un battuto composto da una cipolla, una carota piccola e due coste di sedano tritati finemente. Versate il battuto in una padella (o in alternativa in una casseruola) e lasciate appassire con della pancetta ed alcuni cucchiai d'olio.
                  Tagliate la carne a pezzi e ponetela nella padella dove avete precedentemente versato il trito e lasciate dorare in maniera uniforme.


                  Approfondimento





                  Durante la cottura bagnate la carne con del vino rosso, prestando attenzione alla temperatura della cottura: un vino freddo, infatti, abbasserebbe il grado di calore della preparazione indurendo la carne. Per ovviare, intiepidite il vino sul fuoco, oppure lasciatelo riscaldare vicino al calore della padella.
                  Terminate infine la preparazione salando il fagiano e completando la cottura a fiamma dolce per circa due ore. Poco prima della fine della cottura, spegnete il fuoco e lasciate riposare il fagiano, quindi procedete ad impiattare con alcune olive. H.D.T.......SUZI........
                  sigpic
                  Alcuni dei cibi che mangiamo non sono semplicemente cibi. Sono storie. Storie complesse e affascinanti di donne e uomini che lavorano sfidando il Sole, la Terra e le legislazioni che non aiutano. Sono queste storie che danno un sapore ai cibi."...R.I.P..A.FACENNA....

                  COMMENTA


                  • #10
                    Bisogno urgente di tre ricette!

                    Da uno del Nord, ti consiglio risotto con le quaglie. Su google non ti sarà difficile trovare le ricette (ci sono molte varianti, tutte ottime)

                    Non capisco chi afferma che la carne di fagiano è molto calorica. È magrissima, e se selvatico vero, pure sanissima.
                    Io lo mangio sempre volentieri. Arrosto, al forno (lardellato), in ragù, ravioli ripieni. E con la femmina ottimo il risotto, con la sua polpa, una coscia a guarnire. Brodo con la carcassa. E una grattata di tartufo nero quando si impiatta

                    Buon appetito

                    COMMENTA


                    • #11
                      Io il fagiano lo mangio molto volentieri con la panna: lo so che magari copre un po' il sapore ma toglie quella sensazione di carne asciutta che te lo fa fermare in gola. Altrimenti per i prossimi puoi pensare a del ragù: con petti e cosce, tritati e cotti come un normale ragù di carne, per condire la pasta è ottimo! In tal caso avresti: primo con fagiano, secondo di quaglie e contorno di cicorie! Mancherebbe solo il dolce...
                      Il cane è il miglior amico dell'uomo, ma l'uomo è il miglior amico del cane?

                      COMMENTA


                      • #12
                        Vi ringrazio ,e vi aggiorno obbiettivo raggiunto,è andato tutto ok. I miei famigliari sono rimasti entusiasti.
                        Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   IMG_20151009_215840.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 45.4 KB 
ID: 1691962 Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   IMG_20151010_110219.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 77.8 KB 
ID: 1691964 li ricordate? .....Come antipasto ho assaporato cicorielle e fave con aggiunta di olio di oliva fritto e moolto piccanteClicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   IMG_20151010_134940.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 102.0 KB 
ID: 1691963 Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   IMG_20151010_135208.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 78.8 KB 
ID: 1691967,per primo ho assaporato metà fagiana disossata, con un bel risottoClicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   IMG_20151010_140449.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 79.8 KB 
ID: 1691965 ,le quaglie per secondo avvolte con pancetta e contorno di patateClicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   IMG_20151010_141532.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 81.8 KB 
ID: 1691966 ,il tutto accompagnato da ottimo vino rosso locale e pane a legna ,poi mi sono consolato con delle noci raccolte dal mio albero .L'altra metà della fagiana l' ho mangiata a cena seguendo la ricetta, facilissima del grande SUZIGARGANO!!!!! .........Ottima ,all'inizio mi stavo preoccupando la carne era diventata nera ,ma già dalla prima forchettata mi sono reso conto che all' intero era bianca e scquisita !!!!!!! Ammetto di essermi sentito male ,ma credetemi lo rifarei ,per me sono vere prelibatezze ,le sudo a caccia e me le gusto a tavola !! Alla prossima!

                        COMMENTA


                        • #13
                          Originariamente inviato da wolf1 Visualizza il messaggio
                          Vi ringrazio ,e vi aggiorno obbiettivo raggiunto,è andato tutto ok. I miei famigliari sono rimasti entusiasti.
                          [ATTACH=CONFIG]64526[/ATTACH] [ATTACH=CONFIG]64528[/ATTACH] li ricordate? .....Come antipasto ho assaporato cicorielle e fave con aggiunta di olio di oliva fritto e moolto piccante[ATTACH=CONFIG]64527[/ATTACH] [ATTACH=CONFIG]64531[/ATTACH],per primo ho assaporato metà fagiana disossata, con un bel risotto[ATTACH=CONFIG]64529[/ATTACH] ,le quaglie per secondo avvolte con pancetta e contorno di patate[ATTACH=CONFIG]64530[/ATTACH] ,il tutto accompagnato da ottimo vino rosso locale e pane a legna ,poi mi sono consolato con delle noci raccolte dal mio albero .L'altra metà della fagiana l' ho mangiata a cena seguendo la ricetta, facilissima del grande SUZIGARGANO!!!!! .........Ottima ,all'inizio mi stavo preoccupando la carne era diventata nera ,ma già dalla prima forchettata mi sono reso conto che all' intero era bianca e scquisita !!!!!!! Ammetto di essermi sentito male ,ma credetemi lo rifarei ,per me sono vere prelibatezze ,le sudo a caccia e me le gusto a tavola !! Alla prossima!
                          Grande Mr. Wolf1....,SONO I GIUSTI IDEALI DI UN BUON CACCIATORE.............H.D.T............SUZI......

                          Alla prossima avventura....rendici partecipi...
                          sigpic
                          Alcuni dei cibi che mangiamo non sono semplicemente cibi. Sono storie. Storie complesse e affascinanti di donne e uomini che lavorano sfidando il Sole, la Terra e le legislazioni che non aiutano. Sono queste storie che danno un sapore ai cibi."...R.I.P..A.FACENNA....

                          COMMENTA

                          Pubblicita STANDARD

                          Comprimi

                          Ultimi post

                          Comprimi

                          Unconfigured Ad Widget

                          Comprimi
                          Sto operando...
                          X