annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Polpo alla catalana

Comprimi

Mantieni online il sito per tutto il 2019

Comprimi
Le donazioni inviate sino ad oggi hanno ricoperto il (42%) dei costi necessari.
X
Comprimi
Su questa pagina ci sono 1 persona/e che stanno leggendo il contenuto di questa discussione: (0) Utenti registrati - (1) Ospiti
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Polpo alla catalana




    Il polpo alla catalana è un antipasto a base di pesce tipico della Sardegna, ma diffuso in tutto il sud Italia. Il polpo bollito viene tagliato a tocchetti e insaporito con cipolla rossa di Tropea e pomodorini.

    Il polpo alla catalana è ottimo freddo, nelle calde giornate estive e può essere anche un secondo piatto o un piatto unico se accompagnato da buon pane fresco o abbrustolito.







    INGREDIENTI

    Per la cottura del polpo


    Per completare la preparazione



    INFORMAZIONI

    • 4 persone
    • 200 Kcal a porzione
    • difficoltà media
    • pronta in 1 ora e ½


    PREPARAZIONE

    • Lavare il sedano, eliminare le parti rovinate, quindi affettarlo nello spessore di mezzo centimetro circa.
    • Lavare la carota, eliminare le estremità e affettarla nello spessore di mezzo centimetro circa.
    • Pulire la cipolla eliminando lo strato esterno di consistenza cartacea, quindi tagliarla a spicchietti.
    • Mettere in una pentola piuttosto alta l'acqua e le verdure. Aggiungere il pepe nero in grani e metterla sul fuoco. Portarla a bollore.
    • Nel frattempo pulire il polpo lavandolo accuratamente sotto acqua fresca corrente, eliminare le viscere contenute nella sacca, gli occhi, il dente centrale e strofinarlo per eliminare la patina vischiosa.
    • Quando l'acqua bolle unire il polpo calandolo nell'acqua tenendolo per la testa.
    • Coprire, attendere che riprenda il bollore, quindi abbassare al minimo la fiamma. L'acqua deve appena sussultare per tutta la durata della cottura.
    • Cuocere per 40 minuti a pentola coperta.
    • Nel frattempo pelare la cipolla rossa di Tropea eliminando lo strato più esterno, tagliarla a metà per il lungo e affettarla sottilmente. Metterla in una ciotola con pari dose di acqua e aceto.
    • Lavare i pomodorini, tagliarli a spicchietti, condirli con un pizzico di sale e ternerli da parte.
    • Trascorso il tempo di cottura del polpo, sollevarlo con una ramina e infilare i denti di una forchetta alla base dei tentacoli. Deve entrare morbidamente, segno che è ben cotto. Se la carne del polpo fa resistenza proseguire la cottura per un'altra decina di minuti.
    • A cottura ultimata spegnere il fuoco e lasciare il polpo nella sua acqua di cottura per 10 minuti.
    • Trascorso il tempo indicato tirarlo su dall'acqua e metterlo su un tagliere.
    • Se occorre eliminare la pelle è sufficiente strofinarlo, verrà via molto facilmente. Non togliete però la pelle fra i tentacoli perchè li rovinerebbe e verrebbero tutti via. Togliere la pelle dalla testa perchè in genere è un po' duretta.
    • Affettare il polpo a tocchetti, lasciando un po' più lunghi i tentacoli nella parte terminale.
    • Mettere tutti i pezzettini di polpo in una ciotola, unire le cipolle ben strizzate, i pomodorini, le foglie di basilico lavate e spezzettate, l'olio e mescolare bene.
    • Assaggiare per regolare di sale.
    • E' buono anche appena mangiato, ma è migliore se fatto riposare in frigorifero per un'oretta.






    Tratto da: http://www.lospicchiodaglio.it

Pubblicita STANDARD

Comprimi

Ultimi post

Comprimi

Unconfigured Ad Widget

Comprimi
Sto operando...
X