annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Pubblicita 600x70

Comprimi

!

Comprimi
Ciao, Ospite! Oggi è il N/A Sono le ore N/A

Ha ancora senso mangiare la selvaggina?

Comprimi
Questa è una discussione evidenziata.
X
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Zoom Testo
    #1

    Ha ancora senso mangiare la selvaggina?

    https://www.gamberorosso.it/notizie/...la-selvaggina/


    Febbraio 2021 del Gambero Rosso: ha ancora senso mangiare la selvaggina?


    29 Gen. 2021, 10:27 | a cura di Gambero Rosso

    L’inchiesta che dà il titolo al numero di febbraio del Gambero Rosso è dedicata alla caccia e alla filiera della selvaggina. Per superare stereotipi e pregiudizi, nell’ottica di un consumo più sano e sostenibile. Ma si viaggia, anche. Alla scoperta dei sapori dell’Italia rurale.

    L’inchiesta su caccia e selvaggina


    È un tema che si porta dietro più di qualche pregiudizio ideologico e prese di posizione piuttosto rigide quello che portiamo in copertina sul numero di febbraio del Gambero Rosso, da oggi in edicola (ma disponibile anche in formato digitale). La domanda è: ha ancora senso mangiare la selvaggina? Con Martina Liverani (e le illustrazioni di Marcello Crescenzi), affrontiamo il tema della caccia oltre gli stereotipi.

    Perché di carne ne va mangiata sempre meno, e sempre meglio. Prediligendo sistemi sostenibili, rispettosi dell’ambiente e degli animali. E proprio la caccia si rivela la soluzione più adatta alle premesse date. Ne scrive la Liverani a proposito della caccia di selezione, fornendo numeri, regole e leggi da rispettare, interpellando i protagonisti di una filiera – quella della carne di selvaggina – che ancora fatica a configurarsi. Completano il quadro d’insieme le mappe dei migliori ristoranti “di caccia” in Italia, la mappa regionale delle licenze di caccia, i pareri delle associazioni ambientaliste.





    A MENGA, Bigrillo e 3 altri utenti piace questo post.
    Lando


    Quando un uomo con la pala incontra un uomo con la pistola scarica, l'uomo con la pistola scarica è un uomo morto!

  • Zoom Testo
    #2
    Certo che ha senso mangiare carne di selvaggina. Anzi sarebbe da imporre l'utilizzo della selvaggina, almeno quella proveniente dal controllo, inserendo nei menù quotidiani preparazioni per la nutria, la tortora dal collare il piccione torraiolo ed estendendo i prelievi e la consumazione dei prelibatissimi parrocchetti
    sigpic

    ..... cci vostra, quanto ve vojo bene !!!


    COMMENTA


    • Zoom Testo
      #3
      Certo che ha senso!!

      Fa parte della storia dell’uomo .. l’uomo caccia e mangia la sua preda!! E’ pure buona!!
      walker960walker e kim-lea piace questo post.
      Fiero ed Orgoglioso di essere Cacciatore ed avere MYGRA come forum di Caccia
      Mauro, Angelo e Sasa53... non vi dimenticherò!!!!
      Credo che l'amore per la caccia sia innato e che scateni un'attrazione fatale che non è facile a definirsi con le parole....
      Ciò che abbiamo fatto solo per noi stessi muore con noi. Ciò che abbiamo fatto per gli altri e per il mondo resta ed è immortale.
      (Harvey B. Mackay)


      COMMENTA


      • Zoom Testo
        #4
        Rispondo... SI... ha senso. Da un lato, dall'altro, con tutte queste cose che stiamo passando, mi domando se non sia il caso di farla controllare da un veterinario. Col cinghiale già si fa, non sarebbe male farlo con tutta la selvaggina, cosa ne sappiamo se il germano, il tordo, la beccaccia...ecc, non siano portatori di qualche virus che resiste alla cottura?
        Vi ricordate Cernobil? Le beccacce provenienti da lì erano radioattive. Non sono uno scienziato e quindi quello che ho detto prendetelo con le pinze, ma potrebbe accadere.
        Ciao Mauretto, sarai sempre nei miei pensieri.
        Sta il cacciator fischiando
        sull'uscio a rimirar..........

        COMMENTA


        • Turdus
          Turdus commentata
          Modifica di un commento
          Allora dovresti far controllare tutto ciò che mangi perchè sicuramente mangiamo insospettatamente un sacco di schifezze che non saranno virus, ma che non fanno bene alla nostra salute.
          Mi rattrista constatare come sto virus abbia scatenato una fobia generale, paturnie assurde ed impensabili fino ad un anno fa.

        • walker960walker
          walker960walker commentata
          Modifica di un commento
          Perchè ora lo stai scoprendo? Certo che mangiamo roba che in un modo o in un altro ci fa male. Cerco in tutti i modi di mangiare genuino...è dura sai? Farti l'orto biologico, allevare in modo naturale, comprare pentole di 200 euro l'uno per la cottura e tante altre cose ancora che richiedono tempo, fatica e denaro.Dopo tutto ciò non riesco al 100%, forse al 60%. le altre cose sono costretto a comperarle, anche se cerco la qualità, (pagandola), non sono certo e sicuro che quell'etichetta sia veritiera. Ti faccio un esempio; la apsta, piatto principe sulle nostre tavole, Non voglio fare nomi di marche, ma proprio dalle rinomate è uscito fuori che non ci si può fidare, in quanto nella stessa sono state trovate tracce di insetticida, di contro, certa pasta dei discount, (che costa molto meno) è risultata perfetta.

          Vi è un sito su internet, "il salvagente" che è sopra le parti, vai a farti un giro....ti stupirai.

      • Zoom Testo
        #5
        Originariamente inviato da walker960walker Visualizza il messaggio
        Rispondo... SI... ha senso. Da un lato, dall'altro, con tutte queste cose che stiamo passando, mi domando se non sia il caso di farla controllare da un veterinario. Col cinghiale già si fa, non sarebbe male farlo con tutta la selvaggina, cosa ne sappiamo se il germano, il tordo, la beccaccia...ecc, non siano portatori di qualche virus che resiste alla cottura?
        Vi ricordate Cernobil? Le beccacce provenienti da lì erano radioattive. Non sono uno scienziato e quindi quello che ho detto prendetelo con le pinze, ma potrebbe accadere.
        Una bella grattata ai gioielli di famiglia è d'obbligo
        sigpic

        ..... cci vostra, quanto ve vojo bene !!!


        COMMENTA


        • walker960walker
          walker960walker commentata
          Modifica di un commento
          Basta che non li consumi!!!!!!

      • Zoom Testo
        #6
        Originariamente inviato da fabio d.t. Visualizza il messaggio
        Certo che ha senso mangiare carne di selvaggina. Anzi sarebbe da imporre l'utilizzo della selvaggina, almeno quella proveniente dal controllo, inserendo nei menù quotidiani preparazioni per la nutria, la tortora dal collare il piccione torraiolo ed estendendo i prelievi e la consumazione dei prelibatissimi parrocchetti
        Io inizierei dalle cornacchie. C'hanno dei petti cosi cicciuti.... Sicuramente buttate nel secchio assieme alla nutria.... so ottime !!
        Ben86 e KurzhaarDaisy piace questo post.

        COMMENTA


        • Zoom Testo
          #7
          Originariamente inviato da A.le Visualizza il messaggio

          Io inizierei dalle cornacchie. C'hanno dei petti cosi cicciuti.... Sicuramente buttate nel secchio assieme alla nutria.... so ottime !!
          La nutria è eccellente .... la coda alla vaccinare è una delizia
          sigpic

          ..... cci vostra, quanto ve vojo bene !!!


          COMMENTA


          • #8
            Posto anche qui. Succulente ricette dell'alta cucina

             
            sigpic

            ..... cci vostra, quanto ve vojo bene !!!


            COMMENTA


            • Luca Sorgente
              Luca Sorgente commentata
              Modifica di un commento
              E questa è alta cucina????

          • Zoom Testo
            #9
            Originariamente inviato da fabio d.t. Visualizza il messaggio
            Posto anche qui. Succulente ricette dell'alta cucina
            Non lo guardo per non rovinare una bella amicizia.
            Ma che schifo !!!!

            COMMENTA


            • Zoom Testo
              #10
              Nutrie e cornacchie????? Mangiatevele voi! Per me cervi, tortore, e tacchini selvatici. Visto che a certi di voi piacciono certe schifezze, suggerisco loro di provare anche i pipistrelli alla Wuhan, una specialita' cinese oggi conosciuta in tutto il mondo...
              CHI SE FA PECORA OBBEDISCE AR PECORARO!

              COMMENTA


              • Zoom Testo
                #11
                Originariamente inviato da walker960walker Visualizza il messaggio
                Rispondo... SI... ha senso. Da un lato, dall'altro, con tutte queste cose che stiamo passando, mi domando se non sia il caso di farla controllare da un veterinario. Col cinghiale già si fa, non sarebbe male farlo con tutta la selvaggina, cosa ne sappiamo se il germano, il tordo, la beccaccia...ecc, non siano portatori di qualche virus che resiste alla cottura?
                Vi ricordate Cernobil? Le beccacce provenienti da lì erano radioattive. Non sono uno scienziato e quindi quello che ho detto prendetelo con le pinze, ma potrebbe accadere.
                Sì e no ti faccio l'esempio della febbre del Nilo e dei corvidi che ne sono portatori e delle zanzare che fanno da vettore mi sono informato ed è quasi impossibile il contagio diretto tra capo morto e cacciatore anche se consumato in cucina purché cotto mentre è meno remota la possibilità di ammalarsi per la puntura di zanzara che fa da vettore
                Ora l'esempio non mi è favorevole poiché i corvidi non sono stimati in cucina ma se il tutto fosse trasposto su altri selvatici sarebbe un peccato abbatterli e sprecarli quando il rischio non proviene da loro se cotti (a meno che non ci sia una concentrazione di animali malati in un luogo ristretto tipo allevamento o grotta (pipistrelli che oltretutto sono predisposti) o ... non faccio altri esempi ma la caccia può solo che disperdere i capi e ridurne il numero ed il rischio)

                Inviato dal mio SM-J600FN utilizzando Tapatalk


                COMMENTA


                • Zoom Testo
                  #12
                  Forse dirò una cosa ovvia ma lepre, fagiano, colombaccio, cinniale in cucina sono ottimi.
                  Ci sono cacciatori che regalano tutto, io tendo a sbafarmi ogni cosa con grande gusto.
                  Fra l'altro oggi in cucina è difficile trovare qualcuno di sesso femminile che sia in grado, per mancanza di volontà, esperienza o banale pigrizia di mettersi lì a spennare un volatile o a marinare il cinniale.
                  Ai fornelli mi metto in prima persona, e dopo i primi disastri risalenti ad anni fa, con molta umiltà posso dire che la selvaggina che cucino è buona, perlomeno a giudicare dalle richieste di amici di venire a pranzo o a cena.
                  Nel giorno del mio compleanno prima di questa maledetta situazione che ci ha resi asociali, ob torto collo, organizzavo sempre un pranzo molto sostanzioso per una trentina di amanti della buona tavola,a base di carne selvatica e alla fine quel poco che rimaneva nelle pentole andava nelle sporte degli invitati.
                  Quando feci il corso per la caccia di selezione per in cinniale, il veterinario ci disse assolutamente di non farsi in casa salsicce o altro per il rischio di trichinella e altre gravi patologie, per contro la carne cotta bene, era sicura.
                  Fra le varie trovo fantastico il cervo e il capriolo.
                  Poi con la lepre ho imparato a fare un brodo, insegnatomi da una anziana moglie di cacciatore ormai estinti entrambi, delizioso.
                  Insomma trovo folle andare ad esercitare la nostra grande passione e non goderne anche a tavola.
                  Putroppo non vado a tordi, ma se vado indietro alla memoria rammento dei lunghi spiedi di tordi con accanto i fegatini di maiale e l'alloro squisiti.

                  COMMENTA


                  • Bigrillo
                    Bigrillo commentata
                    Modifica di un commento
                    Carissimo! Ti assicuro che di ricette di selvaggina ne ho lette abbastanza evidentemente non si finisce mai di imparare, il brodo di lepre mi è sconosciuto, mai sentito parlarne fino a questo tuo post. Ti ringrazio per la notizia, se puoi postare la ricetta sarebbe un bel regalo. GRAZIE.

                • Zoom Testo
                  #13
                  Come sempre non riesco a correggere gli errori di battitura siate clementi!
                  Quando vo su modifica non si modifica nulla, boh.

                  COMMENTA


                  • Zoom Testo
                    #14
                    Forse dirò una cosa ovvia ma lepre, fagiano, colombaccio, cinniale in cucina sono ottimi.
                    Ci sono cacciatori che regalano tutto, io tendo a sbafarmi ogni cosa con grande gusto.
                    Fra l'altro oggi in cucina è difficile trovare qualcuno di sesso femminile che sia in grado, per mancanza di volontà, esperienza o banale pigrizia di mettersi lì a spennare un volatile o a marinare il cinniale.
                    Ai fornelli mi metto in prima persona, e dopo i primi disastri risalenti ad anni fa, con molta umiltà posso dire che la selvaggina che cucino è buona, perlomeno a giudicare dalle richieste di amici di venire a pranzo o a cena.
                    Nel giorno del mio compleanno prima di questa maledetta situazione che ci ha resi asociali, ob torto collo, organizzavo sempre un pranzo molto sostanzioso per una trentina di amanti della buona tavola,a base di carne selvatica e alla fine quel poco che rimaneva nelle pentole andava nelle sporte degli invitati.
                    Quando feci il corso per la caccia di selezione per in cinniale, il veterinario ci disse assolutamente di non farsi in casa salsicce o altro per il rischio di trichinella e altre gravi patologie, per contro la carne cotta bene, era sicura.
                    Fra le varie trovo fantastico il cervo e il capriolo.
                    Poi con la lepre ho imparato a fare un brodo, insegnatomi da una anziana moglie di cacciatore ormai estinti entrambi, delizioso.
                    Insomma trovo folle andare ad esercitare la nostra grande passione e non goderne anche a tavola.
                    Putroppo non vado a tordi, ma se vado indietro alla memoria rammento dei lunghi spiedi di tordi con accanto i fegatini di maiale e l'alloro squisiti.

                    COMMENTA


                    • Zoom Testo
                      #15
                      Accedendo con Safari invece che con Firefox sono riuscito a fare le correzioni e poi ho fatto un copia\incolla, a qualcuno di voi accade qualcosa di simile?

                      COMMENTA

                      Accedi o Registrati

                      Comprimi

                      Pubblicita STANDARD

                      Comprimi

                      Ultimi post

                      Comprimi

                      Sto operando...
                      X