annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

come cucinare il fagiano

Comprimi
X
Comprimi
Su questa pagina ci sono 1 persona/e che stanno leggendo il contenuto di questa discussione: (0) Utenti registrati - (1) Ospiti
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • come cucinare il fagiano

    Ciao a tutti, questo è il mio primo anno di caccia e sabato ho portato a casa i miei primi due fagiani. Ora nasce il problema di come cucinarli, ho visto qualcosa su internet ma chiedo consiglio a voi, calcolando che sabato sera ho invitato degli amici e vorrei fare bella figura e soprattutto farli ricredere perchè dicono non essere amanti della cacciagione. Chi mi da una bella ricetta strappa applausi?? Grazie in anticipo
    sep piace questo post.

  • #2
    La sua morte è in salmi', ( come la maggior parte della cacciagione ) tagliato a pezzetti ed adagiati sopra pane tostato, e patè di fegato ....
    pec74 piace questo post.
    ENJOY HUNTER
    Quando ti è andata male,
    Pensa che sarebbe potuta andare anche peggio.

    COMMENTA


    • pec74
      pec74 commentata
      Modifica di un commento
      grazie della ricetta, mi sembra piu o meno lo stesso procedimento del salmì, proverò

  • #3
    Secondo me il miglior modo di cucinare i fagiani è la seguente:
    taglia a pezzi il fagiano e lascialo nel vino qualche ora con odori tipo rosmarino,salvia e timo ginepro.
    Prepara un soffritto di carote sedano cipolla, poi aggiungi dei pomodorini dovresti prepararti in precedenza del brodo vegetale.
    Aggiungi i pezzi di fagiano aggiungendo di tanto in tanto del brodo con la forchetta devi controllare la consistenza della carne appena vedi che inizia ad ammorbidirsi aggiungi gli odori quelli che vuoi gli stessi della marinata poi del vino e lascia sfumare e il gioco è fatto.
    Buon appetito.
    pec74 piace questo post.

    COMMENTA


    • #4
      prima sarebbe opportuno sapere se i fagiani sono giovani o vecchi…..o maschi e femmine. Se tra i due c'è una femmina puoi farla in forno drogandola e mettendogli mezza salsiccia nel sedere e foderandola TUTTA esternamente con la pancetta. La fai andare piano per un'oretta in modo che cuocia piano e non si secchi troppo. Quando reputi sia cotta ...la fai andare 10 minuti a forno più caldo per fargli fare una bella crosticina.
      Se i fagiani sono maschi puoi farli nel tegame: li fai a pezzi, li droghi e fai rosolare bene , sfumi con birra O vino bianco. Una volta sfumati quando sono rosolati bene li anneghi nel brodo vegetale e finisci la cottura (puoi metterci anche le olive, alloro, ginepro).
      Alternativa disossi tutti i fagiani e fai un bel ragù con lo stesso procedimento che useresti per il normale ragù…. aggiungi solo due foglie di alloro e due bacche di ginepro pestate.
      buon appe!
      Ruspius e pec74 piace questo post.
      <<Alf>>

      COMMENTA


      • pec74
        pec74 commentata
        Modifica di un commento
        ciao grazie della risposta, i fagiani sono due femmine, casomai ne faccio uno in un modo e l'altro a salmi e vediamo cosa esce fuori.

    • #5
      Io nel Montana con fagiani e starne facevo questo:

      Li spennavo, usavo una torcia a propano per bruciare il piumino e la peluria rimasti, e poi aprivo la pancia fino allo sterno (gia' li avevo "starnati" dopo l'abbattimento), estraevo qualsiasi organo rimasto (cuore, polmoni, gozzo) e poi con tovaglioli di carta da cucina imbevuti di brandy ne "lavavo" l'interno e l'esterno. Poi aggiungevo varie spezie tritate (rosmarino, salvia, alloro e bacche di ginepro e un po' di sale e pepe nero) sia nella cavita' addominale che fuori, avvolgevo ogni selvatico in fettine di bacon affumicato, e avvolgevo il tutto in foglio d'alluminio, piegando bene i lembi per renderlo il piu' a prova d'aria possibile. Poi mettevo tutti gli involucri su una teglia e li infornavo a fuoco bassissimo, a circa 90 gradi centigradi, per un'ora e mezza o due, a seconda della taglia ed eta' degli uccelli, e con i fagiani anche a seconda del sesso. Poi aprivo e rimuovevo gli involucri, disponevo gli uccelli nella teglia e gli davo una bella ma breve rosolata a temperatura molto alta, con il "broiler" (la resistenza superiore del forno, che se non sbaglio voi chiamate "grill") rigirandoli una volta. Erano tenerissimi e gustosissimi.
      pec74 e Jago piace questo post.
      CHI SE FA PECORA OBBEDISCE AR PECORARO!

      COMMENTA


      • #6
        Ogni tanto che ne ho fatto qualcuno io l'ho fatto cosi':dopo averlo pulito, farciscilo con della carne macinata precedentemente soffritta con qualche porcino , spezie varie, carote sedano,cipolla rossa il tempo di dorarla in olio possibilmente extra vergine , prendi un po di fette di lardo abbastanza spesse, copri completamente il fagiano, prendi della stagnola e avvolgilo per bene, adagialo su una pirofila , metti in forno e fallo cuocere. la stagnola trattiene il lardo che sciogliendosi lo mantiene morbido.

        Come spezie io uso un po di Alloro , timo, chiodi di garofano, salvia e uno spicchio di aglio tritato a crema con olio di oliva sale qb.... ...hdt......suzi.......

        pec74 e jlspez piace questo post.
        sigpic
        Alcuni dei cibi che mangiamo non sono semplicemente cibi. Sono storie. Storie complesse e affascinanti di donne e uomini che lavorano sfidando il Sole, la Terra e le legislazioni che non aiutano. Sono queste storie che danno un sapore ai cibi."...R.I.P..A.FACENNA....

        COMMENTA


        • #7
          Attenzione sembra che l"alluminio non deve stare a contatto con gli alimenti in quanto ad alte temperature sprigiona/cede sostanze cancerogene. Ho visto uno chef durante un programma di cucina fare una figura di cacca in quanto ripreso per una cosa del genere.

          COMMENTA


          • #8
            Saluti a tutti! E' sufficiente fare il "cartoccio" usando carta da forno e poi avvolgere in foglio di alluminio, una semplice precauzione per evitare di ingerire "molecole" di sali d'alluminio. Chi lavora in officina con profilati o stampaggio o estrusioni del suddetto metallo ne respira molto di più a mio avviso. Buona giornata.
            Claudio.
            ....a caccia come nella vita, nella vita come a caccia....

            COMMENTA


            • #9
              Ho 70 anni e di molecole d'alluminio ne devo aver ingerite parecchie...

              Se e' per questo, la carne alla brace e' altamente cancerogena dove e' bruciacchiata (mi raccomando, le bistecche alla fiorentina bollitele invece di cuocerle alla brace!), i salumi, a parte la placca arteriale che ti creano di sicuro, contengono sostanze conservanti altamente cancerogene, il pesce contiene mercurio e altre schifezze, la frutta e le verdure sono trattate con antiparassitari e fungicidi cancerogeni, l'inquinamento atmosferico e' cancerogeno, asbesto e silica sono cancerogeni, i cavi elettrici sono forse cancerogeni, i telefoni cellulari fanno venire il cancro al cervello... Devo continuare?
              albarossa piace questo post.
              CHI SE FA PECORA OBBEDISCE AR PECORARO!

              COMMENTA


              • #10
                Anzitutto compimenti per le prime prede!
                Dopodichè, il fagiano è la morte sua in salmì, ma anche le altre ricette non sono mica male. Per quanto riguarda gli amici, sta tranquillo, qualche anno fa avevo lo stesso quesito, dopo che ho visto come ingurgitavano le starne ripiene che avevo preparato loro non ho auto più dubbi: se non piace loro la selvaggina è solo perchè ne hanno mangiata di allevamento!
                P.s. Anche le fagianelle puoi prepararle ripiene come le starne: pulite per bene, le apri come suggerisce giovannit. ma conservi i fegati, prepari il ripieno con uovo, formaggio, i suddetti fegatini e, se piace, uva passa. Metti il composto nella pancia e cuci la pancia con ago grosso e spago da cucina, avvolgi di pancetta le fagiane ed inizi a cuocere in casseruola a fuoco lento e con il coperchio allungando con brodo. Quando la carne risulta morbida, stacchi la pancetta, sfumi con il vino (io preferisco con il bianco per i volatili) e fai rosolare per bene magari a fuoco leggermente più vivo. Quando il tutto è pronto separi i pezzi e tagli il ripieno che sarà diventato compatto. Servirai un pezzo di carne ed un pezzetto di ripieno il tutto ben irrorato con il sughetto che si sarà formato (e con il vino che non può mancare assolutamente)
                pec74 piace questo post.

                COMMENTA


                • #11
                  Mi è venuta fame a leggere tutte queste ricette
                  La caccia non ha bisogno di mediazioni politiche, ma ha bisogno di essere difesa con forza!

                  COMMENTA


                  • #12
                    grazie per tutte le ricette, sabato li ho cucinati al salmi e devo dire che mi sono venuti proprio buoni, anche gli amici hanno apprezzato

                    COMMENTA


                    • #13
                      Purtroppo qui i fagiani non ci sono. Un paio di volte all'anno c'e' un "tiro al pollo" a pagamento non lontano da qui. C'e' un'alta torre con diverse finestre tutt'intorno, ed un circolo di balle di fieno a un centinaio di metri dalla torre e tutt'intorno ad essa. I "cacciatori" si dispongono dietro le balle di fieno (quelle grosse, cilindriche), e quando un tale in cima alla torre butta fuori da una di quelle finestre, alternando finestre, una manciata di fagiani appena tirati fuori dalle gabbie, quelle povere bestie planano piu' che volare e passano sopra i "cacciatori" appostati, che a volte li colpiscono. Quelli che scampano alle fucilate e si accucciano tremando nell'erba vengono poi ribattuti ed uccisi dopo che le gabbie della torre sono state svuotate. Quelli che pedinano fuori dal recinto di questo luna park pseudovenatorio poi o finiscono in bocca a coyotes, volpi, opossums e procioni, o muoiono di fame perche' non sanno procacciarsi il cibo e l'acqua da soli. Un paio di volte m'e' venuto un pensierino di farlo, non per la "caccia" stessa, ma perche' a me il fagiano piace moltissimo a tavola. Ma poi un mio amico me ne ha regalato uno, l'ho cucinato, assaggiato, e non ho trovato alcuna differenza fra il sapore e la consistenza di questo gabbiarolo e quelli di un pollo di supermercato. E m'e' passata la voglia di spendere 250 dollari per una dozzina di uccelli tirati su a mangimi da polli contenenti vitamine, ormoni e antibiotici, e grassi e flaccidi come polli di batteria. Preferisco mangiare uno dei miei galletti ruspanti!
                      CHI SE FA PECORA OBBEDISCE AR PECORARO!

                      COMMENTA


                      • il migratorista
                        il migratorista commentata
                        Modifica di un commento
                        Se li dovessi liberare nella tua proprietà, c'è qualche legge che lo vieta?

                    • #14
                      Tutto questo parlare di fagiani ed oggi ne ho padellato uno in maniera clamorosa, peraltro la prima ferma del setterino... L'ho cucinato alle bestemmie....

                      COMMENTA

                      Chi ha letto questa discussione negli ultimi 10 giorni:

                      Video in Rilievo

                      Comprimi

                      Pubblicita STANDARD

                      Comprimi

                      Trending

                      Comprimi

                      Non ci sono risultati che soddisfano questo criterio.

                      Unconfigured Ad Widget

                      Comprimi

                      Tag nuvola

                      Comprimi

                      Ultimi post

                      Comprimi

                      Non ci sono risultati che soddisfano questo criterio.

                      Sto operando...
                      X