annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Pescare i polpi da terra

Comprimi

Mantieni online il sito per tutto il 2019

Comprimi
Le donazioni inviate sino ad oggi hanno ricoperto il (35%) dei costi necessari.
X
Comprimi
Su questa pagina ci sono 1 persona/e che stanno leggendo il contenuto di questa discussione: (0) Utenti registrati - (1) Ospiti
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Pescare i polpi da terra

    Salve a tutti,mi sono avvicinato da poco a questa pesca,con risultati poco incoraggianti,Attrezzatura usata:zampa di gallina e piombo da 50gr. legata su 50mt. di filo del'80 su rotella conica a lancio manuale,sughero con 50mt. spago bello robusto su cui è montata la polpaia con girella-moschettone.La tecnica è semplicissima...basta lanciare la zampa il più lontano possibile,non appena tocca il fondo iniziare un lentissimo recupero.La mangiata del polpo somiglia ad un incaglio,però appena ci si ferma dopo qualke secondo ecco che comincia a tirare.A gganciare la polpaia tramite il moschettone al filo della zampa e farlo scendere fino a raggiungere la zampa.A quel punto ci vuolte tanta esperienza,quella di cui al momento ne sono sprovvisto.Tantissime mangiate ma pochi finiscono nel secchio...troppo furbi.Qualche consiglio

  • #2
    ciao cacciatore.. Quando usavo la zampa non usavo la polpaia. Se non erro la polpaia di cui parli ha tutti ami senza ardiglioni....ed è indicata per la pesca dalla barca o comunque in zone dove rimani abbastanza alto rispetto al mare. Per tirare via un polpo pescando da riva gli ardiglioni secondo me ci vogliono anche se il rischio di rompere i tentacoli c'è eccome...! Io comunque fissavo ami ad ogni dito della zampa per mezzo di fascette... e la zampa era direttamente legata ad una cordicella. Il fatto che ne becchi pochi non credo sia solo inesperienza.... pescare i polpi così l'è roba dura!!:-)
    <<Alf>>

    COMMENTA


    • #3
      Vai in macelleria, fatti dare del grasso di vitello. Attacalo legandolo sulla polpaia e prova. Altra esca; una fettina di fegato di vitello, fresca, tagliala per quanto è la base della polpaia e la fissi sopra....facci sapere.
      Un altra cosa; (forse lo saprai, tra un lancio e l'altro, spostati sulla spiaggia di dieci mt. e rilancia.
      Ciao Mauretto, sarai sempre nei miei pensieri.
      Sta il cacciator fischiando
      sull'uscio a rimirar..........

      COMMENTA


      • #4
        Una tecnica molto usata da queste parti e in continuo aumento.
        Tutto bene, un signore che conosco, mette anche le pelose, e tutto quello che il polpo porta con se compre le interiora del primo che prende.
        La scogliera e medio alta con fondale da 2-5 metri e il lancetto è al massimo di 2 metri, per il reto pesca sotto la scogliera battendola in lungo.
        Piervito

        Uomo senza tempo

        COMMENTA


        • #5
          grazie a tutti per le dritte.ho dimenticato di scrivere ke il luogo di pesca è la banchina del porto,profondità dai 5 agli 8 metri,fondale di fango e scogli,senza parlare dello schifo che si è accumulato nel corso dei decenni,tra cui cime,reti,copertoni e ferraglia varia.L'incaglio è sempre dietro l'angolo,ma purtroppo sotto i piedi è molto battuto perciò lancio parecchio lontano con tutti i rischi del caso,comunque ne vale la pena,ce ne stanno parecchi.La polpaia è provvista di 8 ami con ardiglioni e viene usata quando il polpo ha afferrato la zampa,tramite moschettone scorrevole innestato sul trave della zampa.Ieri mattina su 3 mangiate ne ho preso uno sul mezzo kilo,immediatamente "invitato" al pranzo domenicale .Questa sera andato dinuovo...preso uno piccolino sui 200gr. prontamente rilasciato.

          COMMENTA


          • #6
            ...da pivello era una pesca che facevamo con buoni risultati....se peschi da banchina può andar bene ma se vai in scogliera ti ci vuole assolutamente una canna da polpi...ascoltarendi i primi due elementi di una telescopica diciamo sui 4-5 metri,assolutamente non in carbonio ma volgarissima fibra... in cima infili a forza un tappo di sughero e sull'esterno leghi,con intrecciato o filo per cucire le reti diametro 0.80-1.0,8-10 ami molti grandi( più o meno come quelli della polpara) poi solidifichi il tutto con colla adeguata.quando peschi in capo alla lenza madre leghi un sasso preferibilmente bianco come zavorra e l'esca che ritieni migliore....usi la canna come pendolo facendo scorrere il filo tra gli ami fissati in cima...quando il polpo si attacca lo tiri su mooolto delicatamente.se fai piano difficilmente si stacca..quando è sotto il pelo dell'acqua lo arpioni energicamente ed è in ...pentola!
            I vantaggi sono poter manovrare meglio sfruttando la lunghezza della canna anche se modesta e sopratutto non incagliarti con la polpara...se non ti è ben chiaro sdimmi pure .Ciao

            COMMENTA

            Pubblicita STANDARD

            Comprimi

            Ultimi post

            Comprimi

            Unconfigured Ad Widget

            Comprimi
            Sto operando...
            X