annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

consigli per trovare funghi?

Comprimi

Mantieni online il sito per tutto il 2019

Comprimi
Le donazioni inviate sino ad oggi hanno ricoperto il (35%) dei costi necessari.
X
Comprimi
Su questa pagina ci sono 1 persona/e che stanno leggendo il contenuto di questa discussione: (0) Utenti registrati - (1) Ospiti
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • #16
    Ciao Davide, mi associo a quanto detto dal mio conterraneo "Lugherì" poi aggiungo altre dritte: se la tua ricerca si riferisce a boschi di conifere ricorda che mai troverai porcini sotto i larici ma sempre sotto agli abeti, se nelle vicinanze ci fossero dei larici e tu trovassi un porcino sarebbe perchè passa da lì la radice di un abete. Spesso io li trovo fra i cespugli di mirtilli, é più facile che crescano nei periodi di asciutta perchè i cespugli trattengono più umidità, ma per contro sono più difficili da vedere percè ben nascosti. Il micelio fruttifica due volte all'anno una a cavallo fra giugno e luglio (e l'abbiamo persa) e la seconda a fine agosto e primi di settembre (speriamo). All'inizio della fioritura troverai porcini molto piccoli mentre con il passare del tempo diventeranno dei bei focacciotti in un batter d'occhio. Un porcino impiega 2/3 ore per crescere trovi funghi che in questo lasso di tempo diventano grossi come una noce e altri come un bicchiere, se li raccogli alle 8,00 alle 12,00 ce ne possone essere altri. Ricordati il posto dove li raccogli, perchè se lo raccogli una volta è un caso, se lo raccogli due volte puoi sperare, ma se lo raccogli tre volte "quella è una macchia"
    In bocca al lupo!

    Fabry

    COMMENTA


    • #17
      grazie per i consigli

      COMMENTA


      • #18
        Post interessante devo dire, ti hanno dato bei suggerimenti per la raccolta dei funghi. Quello che posso suggerirti io, aggiungo, visto che gli altri hanno già detto bene su posti di ricerca, habitat, temperatura, periodo e così via, è questo. Dal momento che non sei fungaiolo assiduo e forse esperto (come del resto ammetto di esserlo anch'io), il mio personale consiglio è sia di acquistare un buon libro sui funghi dove ti parli di tutti i funghi presenti in Italia e magari nello specifico nella tua zona, certi libri parlano anche di ricette culinarie per il singolo fungo, di consigli sul riconoscimento, sulla raccolta, sulla pulizia e sugli accorgimenti vari e così via. Quindi ripeto, dotarti di un buon libro completo di schede sui singoli funghi è una cosa che personalmente ho trovato utile, da portarti appresso anche magari quando sei a funghi. A tal proposito, se ci sono funghi dubbi che non conosci, o non li raccogli senza distruggerli però o li raccogli però avvolgendoli in un foglio di carta stagnola e ponendoli in un cesto separato dagli altri funghi per evitare la contaminazione delle spore, che io sappia, tra i funghi commestibili e i funghi velenosi, dopo di che o portarli da un fungaiolo esperto o meglio da un micologo (in certe ASL ci sono dei micologi dove portare i funghi per il riconoscimento). Se vai in posti sconosciuti come faccio io ti consiglio l'acquisto di un buon GPS che io personalmente porto sempre a funghi insieme alle pile Duracell. Io mi trovo ottimamente con il Garmin Etrex, costa 100 € però ne vale la pena! Per il resto prudenza, è la prima regola che devi seguire quando vai a funghi! E in bocca al fungo!
        La caccia è l'unico sport che racchiuda in sé il respiro degli orizzonti senza fine, la voce del mare, la poesia dei boschi, il sibilo dei venti, la potenza degli elementi della natura poiché essa stessa è un elemento della natura. (Nino Cantalamessa)

        Il cane è l'anima della caccia
        César François Adolphe d'Houdetot, Il cacciatore rustico, 1848


        MAURO, FAGLI VEDERE AGLI ANGELI COME SI VA A CACCIA!

        MARY, SARAI SEMPRE NEL MIO CUORE

        COMMENTA


        • #19
          Ciao Davide 98, oltre agli ottimi consigli che ti hanno dato, aggiungo infine che e" opportuno frequentare un corso micologico (lo fanno presso le ASL) dura cinque giorni e ti rilasciano un attestato di frequenza con il quale puoi richiedere Il "Tesserino Micologico" . E" molto utile perché impari cose molto importanti e poi non so dalle tue parti, ma da me senza questo non puoi raccogliere funghi e sei passibile di multa. Fai attenzione con i funghi non si scherza, nel dubbio meglio astenersi dal raccogliere!!!

          COMMENTA


          • #20
            grazie per tutti i consigli! da noi prendi il permesso giornaliero e poi sei apposto! penso proprio che il libro me lo compro anche perché deve essere molto utile e ti dà la sicurezza di non sbagliare di prendere funghi velenosi!

            COMMENTA


            • #21
              Originariamente inviato da onyx Visualizza il messaggio
              Ciao Davide 98, oltre agli ottimi consigli che ti hanno dato, aggiungo infine che e" opportuno frequentare un corso micologico (lo fanno presso le ASL) dura cinque giorni e ti rilasciano un attestato di frequenza con il quale puoi richiedere Il "Tesserino Micologico" . E" molto utile perché impari cose molto importanti e poi non so dalle tue parti, ma da me senza questo non puoi raccogliere funghi e sei passibile di multa. Fai attenzione con i funghi non si scherza, nel dubbio meglio astenersi dal raccogliere!!!
              Da noi purtroppo siamo ancora una delle poche regioni arretrate in Italia dove per andare a funghi basta pagare un semplice permesso giornaliero, evidentemente la regione ritiene più importante incassare i 10 € di permesso che salvare una vita umana da una probabile intossicazione da funghi visto che in bosco ci può andare chiunque che sia esperto o meno e specialmente in questi periodi di vacanza dove la gente va in bosco per passatempo e raccoglie tutto quello che vede! Poi la maggior parte delle persone non conosce il servizio che fanno gratuitamente le ASL e preferisce far vedere i funghi al vicino di casa per poi ritrovarsi in ospedale.

              COMMENTA


              • #22
                Originariamente inviato da ALE87 Visualizza il messaggio
                Da noi purtroppo siamo ancora una delle poche regioni arretrate in Italia dove per andare a funghi basta pagare un semplice permesso giornaliero, evidentemente la regione ritiene più importante incassare i 10 € di permesso che salvare una vita umana da una probabile intossicazione da funghi visto che in bosco ci può andare chiunque che sia esperto o meno e specialmente in questi periodi di vacanza dove la gente va in bosco per passatempo e raccoglie tutto quello che vede! Poi la maggior parte delle persone non conosce il servizio che fanno gratuitamente le ASL e preferisce far vedere i funghi al vicino di casa per poi ritrovarsi in ospedale.
                Bravo concordo pienamente!!!

                COMMENTA

                Pubblicita STANDARD

                Comprimi

                Ultimi post

                Comprimi

                Unconfigured Ad Widget

                Comprimi
                Sto operando...
                X