annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Sos tortora

Comprimi

Mantieni online il sito per tutto il 2019

Comprimi
Le donazioni inviate sino ad oggi hanno ricoperto il (55%) dei costi necessari.
Questa è una discussione evidenziata.
X
X
Comprimi
Su questa pagina ci sono 1 persona/e che stanno leggendo il contenuto di questa discussione: (0) Utenti registrati - (1) Ospiti
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • #76
    Originariamente inviato da Retius2405 Visualizza il messaggio
    A me ha colpito il fatto che noi possediamo degli studi del MIPAF (quindi del ministero italiano pertinente in materia) abbastanza recenti che è in netto contrasto con questa visione/ipotesi europea del declino della tortora ....
    Come tutte le cose in cui non vi è assoluta certezza, in base alle posizioni , c'e chi la pensa in un modo e chi nell'altro....per questo alla fine dico sempre di andarci piano a pensare di avere certezze assolute su argomenti difficili come la migrazione...

    COMMENTA


    • #77
      Di solito quando si inizia a parlare di qualcosa è perchè già è stata tracciata la linea da seguire, come per altre restrizioni che abbiamo subito, una volta il fringuello, poi le date della prenuziale,l'allodola lo storno e così via.
      La pre apertura viene data al 90% per cento per fare tortore, se la specie è in affanno via la pre apertura, scommettiamo? La guerra alla migratoria è in atto o vogliamo ancora dire di no e farci prendere per il cul@ dandogli il contentino della scientificità dell'argomento?
      Mi spiegate perchè ogni volta che si parla di caccia all'estero e per estero si intende paesi "confinanti" con noi gli animali di lì non sono quelli che passano da noi visto che catture e ricatture con inanellamento dicono l'esatto contrario? Penso che prima di asserire questo andrebbero letti alcuni dati degli osservatori che redigono l'esatto contrario e un animale che è sceso per la spagna questo anno ,l'anno dopo è stato ricatturato su un meridiano diverso dall'anno prima, questa certezza non ce la hanno i studiosi con i dati alla mano mentre noi abbiamo la presunzione di saperlo, venite a Corfù ora e guardate le tortore che si stanno abbattendo ..e quante se ne stanno abbattendo, da che direzione del mare vengono.......
      Mai come oggi c'e' tanta gente che scrive e cosi`poca che legge.

      COMMENTA


      • #78
        Originariamente inviato da Zio65 Visualizza il messaggio
        Di solito quando si inizia a parlare di qualcosa è perchè già è stata tracciata la linea da seguire, come per altre restrizioni che abbiamo subito, una volta il fringuello, poi le date della prenuziale,l'allodola lo storno e così via.
        La pre apertura viene data al 90% per cento per fare tortore, se la specie è in affanno via la pre apertura, scommettiamo? La guerra alla migratoria è in atto o vogliamo ancora dire di no e farci prendere per il cul@ dandogli il contentino della scientificità dell'argomento?
        Mi spiegate perchè ogni volta che si parla di caccia all'estero e per estero si intende paesi "confinanti" con noi gli animali di lì non sono quelli che passano da noi visto che catture e ricatture con inanellamento dicono l'esatto contrario? Penso che prima di asserire questo andrebbero letti alcuni dati degli osservatori che redigono l'esatto contrario e un animale che è sceso per la spagna questo anno ,l'anno dopo è stato ricatturato su un meridiano diverso dall'anno prima, questa certezza non ce la hanno i studiosi con i dati alla mano mentre noi abbiamo la presunzione di saperlo, venite a Corfù ora e guardate le tortore che si stanno abbattendo ..e quante se ne stanno abbattendo, da che direzione del mare vengono.......
        le linee di migrazione sono una cosa, gli areali di nidificazione altra. Come si fà ad asserrire che in marocco fanno stragi che inflenzano il contingente europeo è tutto da sapere. Se in marocco nidificano, le stesse non possono farlo da Noi e là alle africanelli gli si tira con ancora i nidiacei negli aranceti. D'accordo che tutto il bacino europeo mediterrano interessi gli stessi contingenti dei migratori con le rotte condizionata spesso da venti e perturbazioni.
        sigpic

        ..... cci vostra, quanto ve vojo bene !!!


        COMMENTA


        • #79
          Nidificano in Marocco come in Germania, le locali le sparano prima, le entranti le sparano dopo. In Grecia stanno passando tortore dai primi di Agosto insieme ai rigogoli e ai gruccioni e sono quelli che vengono dal nord europa che lasciano per primi i siti di nidificazione essendo già cambiato il clima..
          Mai come oggi c'e' tanta gente che scrive e cosi`poca che legge.

          COMMENTA


          • #80
            Originariamente inviato da fabio d.t. Visualizza il messaggio
            le linee di migrazione sono una cosa, gli areali di nidificazione altra. Come si fà ad asserrire che in marocco fanno stragi che inflenzano il contingente europeo è tutto da sapere. Se in marocco nidificano, le stesse non possono farlo da Noi e là alle africanelli gli si tira con ancora i nidiacei negli aranceti. D'accordo che tutto il bacino europeo mediterrano interessi gli stessi contingenti dei migratori con le rotte condizionata spesso da venti e perturbazioni.
            Ma esiste o non esiste uno studio completo delle rotte migratorie della tortora africana? Se non esiste come facciamo ad asserire che quelle che stanno in Marocco non sono quelle che vengono da noi? Non potrebbe essere un contingente che durante la migrazione si ferma in Marocco mentre il resto migra in Europa ... un po' come fanno i tordi da noi? D'altronde c'è anche da considerare il fatto che da alcuni decenni i paesi africani che si affacciano sul mediterraneo hanno cominciato a incrementare la coltivazione agricola e creando quindi situazioni più favorevoli per questi animali.
            Allego l'immagine del percorso di una tortora che è stata dotata di un dispositivo satellitare che, partita dall'Inghilterra, è andata fino in Mali e l'anno successivo ha rifatto il percorso inverso.
            Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   mig.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 90.5 KB 
ID: 1695758

            Se notate in Marocco ci passa e ci sosta anche per una settimana circa.

            Comunque, è chiaro che sicuramente stanno strumentalizzando un fenomeno che interessa in questo momento un solo paese per poi estendere eventuali ripercussioni il più possibile anche in altri paesi. Ripeto, un domani voglio capire quale potrà essere la posizione italiana su un'eventuale chiusura della caccia alla tortora avendo in mano dei propri studi che smentiscono il declino di tale specie.
            Un motivo valido per aderire noi stessi a questa iniziativa di acquisizione dati e di sensibilizzare anche altri cacciatori sull'argomento.
            Ciao
            Stefano

            ____________________
            Una sors coniungit

            COMMENTA


            • #81
              Le tortore in marocco, oggetto di viaggi venatori del popolo europeo, sono locali nidificanti. Una volta addirittura la caccia apriva a giugno, ora a luglio, ma hanno ancora i nidiacei. Certamente saranno oggetto di caccia anche quelle che attraversano quei luoghi durante le fasi migratorie per e dall'Europa, ma credo vengano cacciate solo dai locali e non so che interesse possa avere ai fini venatori in quei contesti.
              sigpic

              ..... cci vostra, quanto ve vojo bene !!!


              COMMENTA


              • #82
                Originariamente inviato da Retius2405 Visualizza il messaggio
                Ma esiste o non esiste uno studio completo delle rotte migratorie della tortora africana? Se non esiste come facciamo ad asserire che quelle che stanno in Marocco non sono quelle che vengono da noi? Non potrebbe essere un contingente che durante la migrazione si ferma in Marocco mentre il resto migra in Europa ... un po' come fanno i tordi da noi? D'altronde c'è anche da considerare il fatto che da alcuni decenni i paesi africani che si affacciano sul mediterraneo hanno cominciato a incrementare la coltivazione agricola e creando quindi situazioni più favorevoli per questi animali.
                Allego l'immagine del percorso di una tortora che è stata dotata di un dispositivo satellitare che, partita dall'Inghilterra, è andata fino in Mali e l'anno successivo ha rifatto il percorso inverso.
                [ATTACH=CONFIG]68407[/ATTACH]

                Se notate in Marocco ci passa e ci sosta anche per una settimana circa.
                Dalla tua cartina, ben dettagliata, si evince che quelle che sfilano sulla costa occidentale del nord Africa, poco hanno a che fare con le nostre, che invece avranno a che fare con quelle che attraversano la Grecia, meglio note come sottospecie " Tortora africana cicalona "
                sigpic

                ..... cci vostra, quanto ve vojo bene !!!


                COMMENTA


                • #83
                  La tortora cicalona è estinta ...
                  Ciao
                  Stefano

                  ____________________
                  Una sors coniungit

                  COMMENTA


                  • #84
                    Originariamente inviato da Retius2405 Visualizza il messaggio
                    La tortora cicalona è estinta ...

                    Estingo io te e la tortora Retia
                    Un oca che guazza nel fango, un cane che abbaia a comando, la pioggia che cade e non cade, le nebbie striscianti che svelano e velano strade..........Autunno Francesco Guccini

                    COMMENTA


                    • #85
                      Originariamente inviato da cicalone Visualizza il messaggio
                      Estingo io te e la tortora Retia
                      Mi hai fatto perdere ...avevo scommesso con fabioDT che avresti risposto: "vi estinguo a tutte e due a forza di pedate nel culo!"
                      Ciao
                      Stefano

                      ____________________
                      Una sors coniungit

                      COMMENTA


                      • #86
                        Allora il caffe me lo faccio pagare da chi ha vinto
                        Un oca che guazza nel fango, un cane che abbaia a comando, la pioggia che cade e non cade, le nebbie striscianti che svelano e velano strade..........Autunno Francesco Guccini

                        COMMENTA


                        • #87
                          Originariamente inviato da cicalone Visualizza il messaggio
                          Allora il caffe me lo faccio pagare da chi ha vinto
                          Vieni alle 18 al tav lazio e te lo pago.
                          sigpic

                          ..... cci vostra, quanto ve vojo bene !!!


                          COMMENTA


                          • #88
                            Originariamente inviato da fabio d.t. Visualizza il messaggio
                            Vieni alle 18 al tav lazio e te lo pago.

                            Hai voja famo alla prossima
                            Un oca che guazza nel fango, un cane che abbaia a comando, la pioggia che cade e non cade, le nebbie striscianti che svelano e velano strade..........Autunno Francesco Guccini

                            COMMENTA


                            • #89
                              Essiccazione fallita

                              Oggi dopo aver tagliato le ali a 4 tortore abbattute alla preapertura ho provato a mettere le ali al sole, sul balcone ,per farle essiccare.Mia moglie alla vista delle ali tagliate senza tanti complimenti mi ha ORDINATO di levarle subito dalla sua vista ,io senza fare discussioni le ho tolte ma ora non so come continualre l'essicazione, anche se mi èvenuto in mente che :Mio nonno faceva i ll guardiacaccia ina tenuta in provincia di Pisa (inizio anni 60)era solito conservare per lungo tempo i becchi degli animali nocivi (per ogni becco cèra un premio in denaro)in un contenitore di vetro pieno di cenere vedro se posso adottare questa tecnica Ho fatto delle foto che spediro a chi di dovere se non riusciro a inviare le ali
                              File allegati

                              COMMENTA


                              • #90
                                Originariamente inviato da mripa2349 Visualizza il messaggio
                                Oggi dopo aver tagliato le ali a 4 tortore abbattute alla preapertura ho provato a mettere le ali al sole, sul balcone ,per farle essiccare.Mia moglie alla vista delle ali tagliate senza tanti complimenti mi ha ORDINATO di levarle subito dalla sua vista ,io senza fare discussioni le ho tolte ma ora non so come continualre l'essicazione, anche se mi èvenuto in mente che :Mio nonno faceva i ll guardiacaccia ina tenuta in provincia di Pisa (inizio anni 60)era solito conservare per lungo tempo i becchi degli animali nocivi (per ogni becco cèra un premio in denaro)in un contenitore di vetro pieno di cenere vedro se posso adottare questa tecnica Ho fatto delle foto che spediro a chi di dovere se non riusciro a inviare le ali[ATTACH=CONFIG]68471[/ATTACH]

                                Per dare una prima "asciugata" alla carne puoi inizialmente coprirle col sale....
                                Dopo qualche giorno puoi continuare l'essicazione anche al riparo della vista della moglie......
                                Cmq è importante inviare le ali....dalle foto non so cosa si possa ricavare...
                                Ottobre è.....

                                COMMENTA

                                Pubblicita STANDARD

                                Comprimi

                                Ultimi post

                                Comprimi

                                Unconfigured Ad Widget

                                Comprimi
                                Sto operando...
                                X