annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Sos tortora

Comprimi

Mantieni online il sito per tutto il 2019

Comprimi
Le donazioni inviate sino ad oggi hanno ricoperto il (42%) dei costi necessari.
Questa è una discussione evidenziata.
X
X
Comprimi
Su questa pagina ci sono 1 persona/e che stanno leggendo il contenuto di questa discussione: (0) Utenti registrati - (1) Ospiti
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • #61
    Originariamente inviato da giuliano61 Visualizza il messaggio
    Guardate che io dicevo dei locali che abbattono le tortore non gli stranieri...comunque io non ho nessun supporto se non i miei occhi...andate a vedere si chiama chasse au maroc...non so se sono gli stessi contingenti di tortore che sono anche qui in europa ma certamente molto piu' vicini delle beccacce in crimea...il mediterraneo è uno solo e gli uccelli che ci transitano sono quelli del paleartico occidentale e presumibilmente fanno parte della stessa massa,..cosa magari che non si potrebbe dire di una tortora in crimea se poi voi soloni pensate che cio' no abbia impatto....per me pia illusione...in marocco la caccia alla tortora apre il 24 luglioe va avanti ad oltranza, cosi' costoro possono abbattere le tortore presenti in luogo piu' quelle che poi migrano dall' europa come Lequaglie...questo volevo dire in egitto recentemente è stata scoperta una rete lunga 70 km per la cattura degli uccelli...con relative successive decorazioni in cassette di migliaia di tortore quaglie rigogoli e beccafichi,..ma veramente cifre impressionanti, queste notizie non le leggi in prima pagina perché sono paesi difficili e senza controllo ma fanno di un male al popolo migratore piu' di quanto si pensi...da noi viene contingentato il prelievo di 5 tortore..la settimana dopo sono in un palmeto in algeria decimate..questa è realta' non chiacchere da bar, e vero io non ci sono stato ma ho letto i rapporti delle stesse organizzaziono venatorie marocchine e algerine che combattono il bracconaggio, comunque ben venga questa iniziativa che pero' vuol curare un tumore con un aspirina

    Le tortore marocchine nidificano in Marocco.....il Marocco e il nord Africa in generale rappresenta l'areale più meridionale x la nidificazione della tortora,,,,come l'Italia lo è per il colombaccio x esempio...
    Questo x dire che la caccia in quei posti a partire da fine Luglio.....forse non lo sai ma in quei posti le tortore arrivano prima dal sub-Sahara iniziano e finiscono prima il periodo riproduttivo e sono anche le prime a ripartire per i loro quartieri di svernamento,quindi il 24/7 è perfettamente in linea con il ns 18/08 di qualche anno fà o con il 15/08 della Romania e Bulgaria odierni...non inficia minimamente le popolazioni che ammiriamo in Europa....
    E' vero ci possono sparare anche al passo ma la caccia proficua alla tortora non si fà al passo ma sulle pasture...
    E cmq.....cosa più importante....NESSUNO prima di te fino ad ora aveva mai menzionato come causa del problema tortora i tuoi dati...cioè i 5/10 filmati che circolano sul web....xchè non sono di più....
    Sul bracconaggio mi viene da dire che tutto il mondo è paese...da condannare sempre e ovunque...
    Ottobre è.....

    COMMENTA


    • #62
      L'iniziativa è lodevole e noi che siamo una delle parti interessate dovremmo contribuire al meglio affinchè non capiti il peggio.

      Purtroppo però capita spesso (forse questo è uno dei motivi per il quale diversi hanno palesato scetticismo) sia in Italia ma ormai anche in Europa che talune tematiche vengano strumentalizzate ad uso e consumo di chi ci rema contro grazie alla "pubblicità" ingannevole dei soliti noti.

      Detto questo, credo che le cause che generano diminuzioni per talune specie cacciabili e non, sia dovuto da più fattori. Gli habitat cambiano in modo sempre più drastico con un'accellerazione che la natura stessa non riesce più a calmierare, le colture cambiano, la chimica in agricoltura aumenta, le specie nocive aumentano a dismisura, e anche le "mattanze" oltre confine lasciano il segno.

      Oggi vale per la tortora, l'allodola, ieri la pavoncella domani a chi toccherà?

      Poi mi pongo un altro interrogativo: ma per le specie non cacciabili soggette a pericolo come si monitorizza l'andamento? Come si interviene? Sono efficaci le cure che si adottano?

      Un esempio su tutti può riguardare le rondini che anno dopo anno sono sempre meno eppure nessuno ne parla o forse è più corretto dire che non interessa ai soliti noti?

      Quanto detto è volto a cercare soluzioni non a criticare iniziative volte appunto a preservare ciò che il Signore ci ha dato.

      Siamo una categoria troppo vessata e quando nascono problemi i primi e i più penalizzati restiamo sempre noi questo è un dato incontrovertibile quindi rimbocchiamoci le maniche e cerchiamo di fare il possibile ne va della nostra integrità morale e del nostro "divertimento"

      COMMENTA


      • #63
        Originariamente inviato da giuliano61 Visualizza il messaggio
        Guardate che io dicevo dei locali che abbattono le tortore non gli stranieri...comunque io non ho nessun supporto se non i miei occhi...andate a vedere si chiama chasse au maroc...non so se sono gli stessi contingenti di tortore che sono anche qui in europa ma certamente molto piu' vicini delle beccacce in crimea...il mediterraneo è uno solo e gli uccelli che ci transitano sono quelli del paleartico occidentale e presumibilmente fanno parte della stessa massa,..cosa magari che non si potrebbe dire di una tortora in crimea se poi voi soloni pensate che cio' no abbia impatto....per me pia illusione...in marocco la caccia alla tortora apre il 24 luglioe va avanti ad oltranza, cosi' costoro possono abbattere le tortore presenti in luogo piu' quelle che poi migrano dall' europa come Lequaglie...questo volevo dire in egitto recentemente è stata scoperta una rete lunga 70 km per la cattura degli uccelli...con relative successive decorazioni in cassette di migliaia di tortore quaglie rigogoli e beccafichi,..ma veramente cifre impressionanti, queste notizie non le leggi in prima pagina perché sono paesi difficili e senza controllo ma fanno di un male al popolo migratore piu' di quanto si pensi...da noi viene contingentato il prelievo di 5 tortore..la settimana dopo sono in un palmeto in algeria decimate..questa è realta' non chiacchere da bar, e vero io non ci sono stato ma ho letto i rapporti delle stesse organizzaziono venatorie marocchine e algerine che combattono il bracconaggio, comunque ben venga questa iniziativa che pero' vuol curare un tumore con un aspirina
        Giuliano, non so quando apra " oggi " la caccia in marocco, ti assicuro che fino a 10 anni fà si andava ad inizio giugno e si cacciavano a bordo degli aranceti ed avevano ancora i nidiacei, forse per questo ora la aprono più tardi e sarebbe segno di sensibilità. Questo per dirti che le Tortore migranti in europa non entrano nulla con quello che dici tu. Il bracconaggio, le reti chilometriche sono sempre ed ovunque da condannare, ma non diciamo eresie riguardo un problematica inerente la consistenza del contingente europeo, portando esempi che fuorviano l'interesse riguardo l'utilità della raccolta dati per i quali ci viene chiesta collaborazione.
        sigpic

        ..... cci vostra, quanto ve vojo bene !!!


        COMMENTA


        • #64
          Originariamente inviato da benelli121 Visualizza il messaggio
          L'iniziativa è lodevole e noi che siamo una delle parti interessate dovremmo contribuire al meglio affinchè non capiti il peggio.

          Purtroppo però capita spesso (forse questo è uno dei motivi per il quale diversi hanno palesato scetticismo) sia in Italia ma ormai anche in Europa che talune tematiche vengano strumentalizzate ad uso e consumo di chi ci rema contro grazie alla "pubblicità" ingannevole dei soliti noti.

          Detto questo, credo che le cause che generano diminuzioni per talune specie cacciabili e non, sia dovuto da più fattori. Gli habitat cambiano in modo sempre più drastico con un'accellerazione che la natura stessa non riesce più a calmierare, le colture cambiano, la chimica in agricoltura aumenta, le specie nocive aumentano a dismisura, e anche le "mattanze" oltre confine lasciano il segno.

          Oggi vale per la tortora, l'allodola, ieri la pavoncella domani a chi toccherà?

          Poi mi pongo un altro interrogativo: ma per le specie non cacciabili soggette a pericolo come si monitorizza l'andamento? Come si interviene? Sono efficaci le cure che si adottano?

          Un esempio su tutti può riguardare le rondini che anno dopo anno sono sempre meno eppure nessuno ne parla o forse è più corretto dire che non interessa ai soliti noti?

          Quanto detto è volto a cercare soluzioni non a criticare iniziative volte appunto a preservare ciò che il Signore ci ha dato.

          Siamo una categoria troppo vessata e quando nascono problemi i primi e i più penalizzati restiamo sempre noi questo è un dato incontrovertibile quindi rimbocchiamoci le maniche e cerchiamo di fare il possibile ne va della nostra integrità morale e del nostro "divertimento"

          Hai detto TUTTE cose giuste....
          Aldilà delle propagande che valgono più o meno 0, MAI è stata citata la caccia come fattore causante le difficoltà di una specie...MAI.
          E sarebbe sufficiente dare una veloce lettura alla Direttiva uccelli x rendersene conto....
          Per talune specie cacciabili viene richiesto monitoraggio e contingentamento del carniere per non aggravarne la situazione.....
          Ti assicuro anche che a livello europeo si studiano anche le situazione delle specie non cacciabili a rischio...solo che a noi interessa poco,anzi diciamo che non c'interessa x niente....preoccupati solo che non ci venga limato ulteriormente il poco che abbiamo.
          Stai anche tranquillo che nel caso della tortora non verrà strumentalizzato nulla...xchè lo studio di cui si parla è preparato a livello europeo e l'importanza che in Europa si dà ai cacciatori in iniziative di questo genere è altissima....
          Piuttosto il cacciatore italiano dovrebbe abituarsi sempre di più a fare quanto ci viene chiesto oggi x la tortora....xchè altrove e vicino ai ns confini è una consuetudine collaudata.
          Quindi capisco benissimo lo scetticismo verso il ns istituto di ricerca ( ???? ) ma in questo caso lo studio è serio e assolutamente affidabile.
          Ottobre è.....

          COMMENTA


          • #65
            Originariamente inviato da ozannagh Visualizza il messaggio
            Hai detto TUTTE cose giuste....
            Aldilà delle propagande che valgono più o meno 0, MAI è stata citata la caccia come fattore causante le difficoltà di una specie...MAI.
            E sarebbe sufficiente dare una veloce lettura alla Direttiva uccelli x rendersene conto....
            Per talune specie cacciabili viene richiesto monitoraggio e contingentamento del carniere per non aggravarne la situazione.....
            Ti assicuro anche che a livello europeo si studiano anche le situazione delle specie non cacciabili a rischio...solo che a noi interessa poco,anzi diciamo che non c'interessa x niente....preoccupati solo che non ci venga limato ulteriormente il poco che abbiamo.
            Stai anche tranquillo che nel caso della tortora non verrà strumentalizzato nulla...xchè lo studio di cui si parla è preparato a livello europeo e l'importanza che in Europa si dà ai cacciatori in iniziative di questo genere è altissima....
            Piuttosto il cacciatore italiano dovrebbe abituarsi sempre di più a fare quanto ci viene chiesto oggi x la tortora....xchè altrove e vicino ai ns confini è una consuetudine collaudata.
            Quindi capisco benissimo lo scetticismo verso il ns istituto di ricerca ( ???? ) ma in questo caso lo studio è serio e assolutamente affidabile.


            Sono con Te. Io farò del mio meglio (speriamo di trovare qualche tortorella) uniti si vince.

            Ciao

            COMMENTA


            • #66
              Originariamente inviato da giuliano61 Visualizza il messaggio
              Guardate che io dicevo dei locali che abbattono le tortore non gli stranieri...comunque io non ho nessun supporto se non i miei occhi...andate a vedere si chiama chasse au maroc...non so se sono gli stessi contingenti di tortore che sono anche qui in europa ma certamente molto piu' vicini delle beccacce in crimea...il mediterraneo è uno solo e gli uccelli che ci transitano sono quelli del paleartico occidentale e presumibilmente fanno parte della stessa massa,..cosa magari che non si potrebbe dire di una tortora in crimea se poi voi soloni pensate che cio' no abbia impatto....per me pia illusione...in marocco la caccia alla tortora apre il 24 luglioe va avanti ad oltranza, cosi' costoro possono abbattere le tortore presenti in luogo piu' quelle che poi migrano dall' europa come Lequaglie...questo volevo dire in egitto recentemente è stata scoperta una rete lunga 70 km per la cattura degli uccelli...con relative successive decorazioni in cassette di migliaia di tortore quaglie rigogoli e beccafichi,..ma veramente cifre impressionanti, queste notizie non le leggi in prima pagina perché sono paesi difficili e senza controllo ma fanno di un male al popolo migratore piu' di quanto si pensi...da noi viene contingentato il prelievo di 5 tortore..la settimana dopo sono in un palmeto in algeria decimate..questa è realta' non chiacchere da bar, e vero io non ci sono stato ma ho letto i rapporti delle stesse organizzaziono venatorie marocchine e algerine che combattono il bracconaggio, comunque ben venga questa iniziativa che pero' vuol curare un tumore con un aspirina
              Purtroppo anche io la penso come te.
              Noi possiamo rispettare le regole che ci pare ma se poi in giro fanno stragi su stragi, ai voglia di rispettare le regole.
              Regole che a dire il vero , non si rispettano nemmeno in diverse zone del sud italia..........spesso tutto alla luce del sole con le guardie che sanno ma fanno finta di non sapere.

              E personalmente non sarei nemmeno certo che tutto si sà su un fenomeno complesso come la migrazione.
              Affermare con assoluta certezza che le tortore del marocco o del nord africa non sono quelle che arrivano qui o che quelle dell'ungheria non sono le stesse che arrivano qui mi sà spesso di verità "di comodo" e non di certezza assoluta.

              Una cosa è certa ed inequivocabile...quando all'estero non si facevano le stragi assurde di adesso, qui i cacciatori erano molti di più di allora ma gli animali guarda caso ce n'erano molti di più....sarà un caso ma io ci credo poco....

              Ciao

              COMMENTA


              • #67
                Ieri sera stavo leggendo il calendario venatorio 2016-2017 della Toscana e alla voce tortora ho trovato la seguente scritta:

                "....- la specie è valutata in incremento come popolazione nidificante in Italia secondo il documento “Rete Rurale Nazionale e LIPU (2011). Gli andamenti di popolazione degli uccelli comuni in Italia
                2000-2010. MiPAAF”, recentemente realizzato dal Ministero per le politiche agricole alimentari e forestali nell’ambito delle attività della Rete Rurale Nazionale;...."

                Che ne pensate? Curioso no?
                Ciao
                Stefano

                ____________________
                Una sors coniungit

                COMMENTA


                • #68
                  Piu' che curioso,fantascientifico.....

                  COMMENTA


                  • #69
                    ....evidentemente le tortore non lo sanno !!!

                    COMMENTA


                    • #70
                      ma provassero a fare un censimento alle tortore in giugno luglio e agosto per costatarne il declino.
                      Aprono la caccia in preapertura i primi di settembre quando il grosso della migrazione è già passato e cosa si inventano che la tortora e' in perticolo percfhe' il cacciatore non notifica sul tesserino l'abbattiemnto,....
                      La marzaiola per questi signori è in pericolo di estenzione.....

                      COMMENTA


                      • #71
                        Soluzione ... apertura il primo Agosto, così ci sarà un campione maggiore di ali da spedire. Solo noi possiamo salvare il declino della tortora.
                        sigpic

                        ..... cci vostra, quanto ve vojo bene !!!


                        COMMENTA


                        • #72
                          La colpa del declino della tortora è delle aavv ....

                          COMMENTA


                          • #73
                            Originariamente inviato da darkmax Visualizza il messaggio
                            La colpa del declino della tortora è delle aavv ....
                            Soprattutto le riconosciute
                            sigpic

                            ..... cci vostra, quanto ve vojo bene !!!


                            COMMENTA


                            • #74
                              A me ha colpito il fatto che noi possediamo degli studi del MIPAF (quindi del ministero italiano pertinente in materia) abbastanza recenti che è in netto contrasto con questa visione/ipotesi europea del declino della tortora ....
                              Ciao
                              Stefano

                              ____________________
                              Una sors coniungit

                              COMMENTA


                              • #75
                                Originariamente inviato da Retius2405 Visualizza il messaggio
                                A me ha colpito il fatto che noi possediamo degli studi del MIPAF (quindi del ministero italiano pertinente in materia) abbastanza recenti che è in netto contrasto con questa visione/ipotesi europea del declino della tortora ....
                                vai a vedere che funziona come con lo storno ... in declino nella Germania !!
                                sigpic

                                ..... cci vostra, quanto ve vojo bene !!!


                                COMMENTA

                                Pubblicita STANDARD

                                Comprimi

                                Ultimi post

                                Comprimi

                                Unconfigured Ad Widget

                                Comprimi
                                Sto operando...
                                X