annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Un'antenna da Bruxelles

Comprimi

Mantieni online il sito per tutto il 2019

Comprimi
Le donazioni inviate sino ad oggi hanno ricoperto il (44%) dei costi necessari.
X
Comprimi
Su questa pagina ci sono 1 persona/e che stanno leggendo il contenuto di questa discussione: (0) Utenti registrati - (1) Ospiti
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • darius
    ha risposto
    Originariamente inviato da GIanluca_Volpe Visualizza il messaggio
    Comunque ho sentito che il governo nel piano di riforma della Pa intenda "sopprimere" l'ispra......magari!
    Magari ....
    Forse l unica cosa giusta e sensata di questo governo.

    Lascia un commento:


  • GIanluca_Volpe
    ha risposto
    Comunque ho sentito che il governo nel piano di riforma della Pa intenda "sopprimere" l'ispra......magari!

    Lascia un commento:


  • CACCIA78
    ha risposto
    Si rinaldo sono daccordo con te. Ho espresso male il concetto perchw ero di strafretta al lavoro. Il punto e che essendo ispra l'unico ente autorizzato a dare dati uffficialibdeve essere lei a formare gli addetti sua che siano suoibo cacciatori. Ben venga se siano roccoli e roccolatori. Un abbraccio

    Lascia un commento:


  • oldarin
    ha risposto
    Originariamente inviato da CACCIA78 Visualizza il messaggio
    si ma non è attuabile perchè a gestire i roccoli è la provinicia e non può apririli perche al momento non è fattibile nemmeno in auunno e poi perchè dovresti pagare il roccoloatore o chi preposto a farlo
    Carlo ..i roccoli sono anche un mezzo per monitorare sia in andata che in ritorno...è una risorsa che abbiamo ma finora quei pochi dati sicuri che hanno prodotto non sono stati richiesti...di questo se n'era già parlato qualche anno fa...ma finchè sarà solo l'ispra a fornire pareri, questo sarà sempre un monopolio gestito da loro..per la gestione la provincia paga spese e materiale (il minimo)...per le catture,mentre se venisse utilizzato per scopo scientifico non credo che la provincia si opponga alla regione per tale uso del roccolo...+ facile che sia il propietario del sito ad opporsi...per motivi suoi..ora bergamo non so ma brescia ha gia detto che soldi per questo quest'anno non ne ha...+ in la chissà...per cui se ci fosse ancora quest'anno la possibilità di uccellare...senza soldi son curiosso di vedere cosa fanno...secondo te tengono chiuso il roccolo...?? forse qualcuno...ciao

    Lascia un commento:


  • CACCIA78
    ha risposto
    si ma non è attuabile perchè a gestire i roccoli è la provinicia e non può apririli perche al momento non è fattibile nemmeno in auunno e poi perchè dovresti pagare il roccoloatore o chi preposto a farlo

    Lascia un commento:


  • prete
    ha risposto
    Originariamente inviato da oldarin Visualizza il messaggio
    io la semplifico così...volere è potere..battuta a parte...per la stima delle popolazionoi in buono stato per me non ci sono ostacoli per l'ispra..la parte + falsa sono i KC italiani o almeno quelle speci che ci rigurdano...in italia ci sono osservatori ??? si ..i roccoli (quelli che si prestano meglio sulle rotte di ritorno)si possono utilizzare anche a scopo scentifico secondo me SI...bene li ci possono mandare dipendenti ispra oo chi per loro (insieme a dei nostri ovviamente) o personale venatorio da loro addestrato..anche se quest'ultimi se sono i roccolatori sanno + loro di altri...ciao

    Piu' semplice di cosi' Rinaldo ..... analisi perfetta da buon intenditore .....

    Lascia un commento:


  • oldarin
    ha risposto
    io la semplifico così...volere è potere..battuta a parte...per la stima delle popolazionoi in buono stato per me non ci sono ostacoli per l'ispra..la parte + falsa sono i KC italiani o almeno quelle speci che ci rigurdano...in italia ci sono osservatori ??? si ..i roccoli (quelli che si prestano meglio sulle rotte di ritorno)si possono utilizzare anche a scopo scentifico secondo me SI...bene li ci possono mandare dipendenti ispra oo chi per loro (insieme a dei nostri ovviamente) o personale venatorio da loro addestrato..anche se quest'ultimi se sono i roccolatori sanno + loro di altri...ciao

    Lascia un commento:


  • CACCIA78
    ha risposto
    ovviamente se però si gioa entrambi con i danari forse si conta qualcosa. mi spiego meglio. l'ispra detta le linee guida su come fare il conteggio dei selvatici (semplifico molto per essere chiaro e diretto) a quel punto forma le persone a farlo, anche i cacciatori e il dato ottenuto vine considerato valido perchè fatto come loro vogliono. chiaramente se tu misuri la lunghezza in piedi e io io in metri non andiamo bene ma se abbiamo la stessa unità di misura si. ecco sembra che ci ia intesa in regione per farci dare le linee guida per fornire noi i dati.

    Lascia un commento:


  • spollo
    ha risposto
    si ma come hai potuto constatare gli enti scientifici regionali contano come il 2 di coppe quando regna denari !!!!

    Lascia un commento:


  • CACCIA78
    ha risposto
    scusa ma credo che ispra non debba andare laggiu a verificare.noi dobbiamo/dovremmo avere un quadro completo degli uccelli presenti, migranti, svernanti in Italia e di concerto sentire gli altri ispra europei per stabilire un accordo operativo. i
    è altresi vero che non so quante regioni stiano richiedendo la possibilità di istituire un osservatorio..va da se che se non chiedi non avrai

    Lascia un commento:


  • spollo
    ha risposto
    Originariamente inviato da CACCIA78 Visualizza il messaggio
    Esatto Rinaldo, reputo questa una iniziativa ottima come tNte altre che in lombardia sta facendo la mia av, come tutela legale piu ampia e investimenti su ricerca scientifica e tentTivo di istituire osservatori regionali in accordo con i protocolli ispra. Il uturo della caccia alla migratoria passa da queste iniziative.ciao
    si sono daccordo sulla bontà dell'iniziativa però quello che vorrei esternare è il fatto che la buona salute delle specie migratorie non la puoi verificare SOLO agli osservatori regionali perchè sapete tutti che un anno la migrazione è più consistente un anno meno e magari l'anno successivo quasi assente. io dico che la buona salute dei migratori è da VERIFICARE nei luoghi di destinazione. in itaglia/itaja ci passano e basta,quelli che spariamo noi sono una piccolissima % del totale.
    ma l'ispra quanno ce và laggiù a verificare!!!!!!!!

    Lascia un commento:


  • prete
    ha risposto
    Speriamo dai ...........come dice Rinaldo si fa tutto il possibile ........mai mollare ........ il boomerang gira e prima o poi .....

    Lascia un commento:


  • CACCIA78
    ha risposto
    Esatto Rinaldo, reputo questa una iniziativa ottima come tNte altre che in lombardia sta facendo la mia av, come tutela legale piu ampia e investimenti su ricerca scientifica e tentTivo di istituire osservatori regionali in accordo con i protocolli ispra. Il uturo della caccia alla migratoria passa da queste iniziative.ciao

    Lascia un commento:


  • oldarin
    ha risposto
    ciao..si è una misura da prendere...comunque non è monopolio delle 2 av...qualsiasi altra av partecipi è benvenuta...basta che si facciano sentire..ciao

    Lascia un commento:


  • favaccione
    ha iniziato la discussione Un'antenna da Bruxelles

    Un'antenna da Bruxelles

    Vedendo l'intervista al pres.di ANUU e pres.Federcaccia di Lombardia,sono rimasto colpito dalla buona iniziativa che stanno facendo,portando una persona a EU per monitorare e dare notizie a loro delle varie iniziative in genere dalla sede europarlamentare,per non cadere sempre dalle nuvole.
    Ora mi chiedo PERCHE' solo la Lombardia e non tutte le regioni italiane fanno questa cosa?E' un'ottima opportunita' che anche loro dicono che le porte sono aperte a tutte le regioni.Anche perché dicono che magari le informazioni le passeranno ,ma giustamente pensano prima per sé.

Pubblicita STANDARD

Comprimi

Ultimi post

Comprimi

Unconfigured Ad Widget

Comprimi
Sto operando...
X