annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Liguria: Calendario venatorio con legge regionale

Comprimi

Mantieni online il sito per tutto il 2019

Comprimi
Le donazioni inviate sino ad oggi hanno ricoperto il (50%) dei costi necessari.
X
Comprimi
Su questa pagina ci sono 1 persona/e che stanno leggendo il contenuto di questa discussione: (0) Utenti registrati - (1) Ospiti
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Liguria: Calendario venatorio con legge regionale

    Giovedì 27/03/2014

    Caccia, calendario venatorio con legge regionale: approvata all'unanimità la proposta di legge di Francesco Bruzzone e della Lega Nord.

    Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   bruzzone.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 30.8 KB 
ID: 1706539

    Francesco Bruzzone, capogruppo Lega Nord Liguria, ha spiegato i termini della sua iniziativa ribadendo l’autonomia delle Regioni nel normare la materia ricordando che altre 18 Regioni si trovano nella stessa situazione.

    Con 19 voti a favore è stata approvata dal Consiglio Regionale della Liguria la Proposta di legge 126 alle Camere, una iniziativa dei consiglieri Francesco Bruzzone, Maurizio Torterolo e Edoardo Rixi (Lega Nord - Liguria), “Modifica della legge 11 febbraio 1992 n.157 (Norme per la protezione della fauna omeoterma e per il prelievo venatorio).

    I firmatari della proposta chiedono che le Regioni possano deliberare i calendari venatori con legge e non attraverso un provvedimento amministrativo, come prevede una sentenza della Corte Costituzionale. L’adozione del calendario venatorio attraverso una legge metterebbe il provvedimento al riparo dai ripetuti contenziosi giurisdizionali che si sono ripetuti negli ultimi anni: se il calendario venisse adottato tramite legge, infatti, il ricorso potrebbe essere presentato solo presso la Corte costituzionale dal Governo o, eccezionalmente, dalla magistratura amministrativa; al contrario i provvedimenti amministrativi possono essere impugnati presso il Tribunale amministrativo da singoli cittadini o associazioni.

    Francesco Bruzzone, capogruppo Lega Nord Liguria, ha spiegato i termini della sua iniziativa ribadendo l’autonomia delle Regioni nel normare la materia ricordando che altre 18 Regioni si trovano nella stessa situazione. Bruzzone, infine, e ha ricordato che il Consiglio regionale approvò all'unanimità il 26 novembre 2013 un ordine del giorno su questa materia e ha invitato i colleghi ad un “atto di coerenza” nel voto odierno.

    fonte:sanremonews.it
    CHI AMA LA CACCIA VIVE LA NATURA sigpic

  • #2
    Si riuscisse, sarebbe una gran bella rivincita.

    COMMENTA


    • #3
      Per tutte le regioni!!!
      Mai come oggi c'e' tanta gente che scrive e cosi`poca che legge.

      COMMENTA


      • #4
        Magari!! Bruzzone for ever !!!!
        Detesto le tue idee ma mi farei uccidere per darti la possibilità di esprimerle (Voltaire)

        COMMENTA


        • #5
          Sarebbe una bella rivincita che il calendario venatorio ritorni legge Grande Bruzzone sei il meglio

          COMMENTA


          • #6
            Con il parlamento che abbiamo, vedasi votazione a non procedere sulla cara Brambi, possono solo peggiorarla la 157/92; Io mi fido solo dei colleghi di partito di Bruzzone, degli altri proprio no.

            COMMENTA


            • #7
              E' una proposta di modifica di legge, la nostra Costituzione prevede che una regione possa chiederlo oltre che il parlamento. questo ha fatto Bruzzone, ora anche altre regioni dovrebbero aggregarsi e accelerare i tempi. Grande Bruzzone sempre !!
              di verde......anzi il catarro

              COMMENTA

              Pubblicita STANDARD

              Comprimi

              Ultimi post

              Comprimi

              Unconfigured Ad Widget

              Comprimi
              Sto operando...
              X