annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

E dàlli al cacciatore

Comprimi

Mantieni online il sito per tutto il 2019

Comprimi
Le donazioni inviate sino ad oggi hanno ricoperto il (69%) dei costi necessari.
X
Comprimi
Su questa pagina ci sono 1 persona/e che stanno leggendo il contenuto di questa discussione: (0) Utenti registrati - (1) Ospiti
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • E dàlli al cacciatore

    Venerdì 15/1172013

    Un emendamento alla legge di stabilità prevede di portare a 350 euro la tassa sul porto di fucile. Proposto da senatori di sel e pd non nuovi alle campagne anticaccia e... senza vergogna!



    “7-bis. A decorrere dall'anno 2014 la tassa di concessione governativa prevista per la licenza di porto di fucile, di cui al decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 1972, n. 641 è incrementata del 100 per cento”. È il testo di un pericoloso emendamento alla legge di stabilità presentato dalla senatrice Loredana De Petris (nella foto) con Luciano Uras e Monica Cirinnà. Gli amabili senatori intendono insomma rastrellare denaro per la collettività proprio nelle tasche dei già tartassati cacciatori. Che oggi pagano 173,16 euro al rilascio e ogni 6 anni per il loro porto di fucile per uso caccia. Senza contare le altre tasse e gabelle che pagano tutti gli anni per vedersi maltrattati e vilipesi, e con la stagione sempre più sforbiciata dai ricorsi. Considerando che i cacciatori in Italia sono circa 700 mila, la nuova tassa raddoppiata a 346,32 euro (una tassa che non ha eguali in Europa) porterebbe nelle casse dello Stato oltre 24 milioni di euro. Bazzecole, in confronto, l'aumento a 15,5 euro per i detentori di Porto di arma lunga per difesa personale: sono circa 1.000, ma devono rinnovare ogni anno.
    La strategia non stupisce: dàlli al cacciatore, chissà che non smetta... La prima promotrice dell'emendamento, la De Petris (loredana.depetris@senato.it, twitter.com/PetrisDe), romana, alla terza legislatura, è presidente del gruppo misto (sinistra ecologia e libertà) ed è stata responsabile organizzativa dei referendum contro la caccia negli anni Ottanta. Il cagliaritano Uras (luciano.uras@senato.it, www.lucianouras.it), sempre di sel, già consigliere della Regione Sardegna, la Cirinnà (monica.cirinna@senato.it, www.monicacirinna.it), romana, imprenditore di società agricola nel Grossetano e avvocato non più iscritto all'Albo, animalista e ambientalista di Legambiente, è del pd.
    Oltre a consigliare ai senatori in questione di vergognarsi, invitiamo i senatori di buon senso ad agire per impedire questo ladricinio ai danni di una categoria abitualmente tratassata.

    fonte:armietiro.it
    CHI AMA LA CACCIA VIVE LA NATURA sigpic

  • #2
    Dovremmo andare a Roma ed dargli un bel pò di calci in culo e dopo un pò incrementargli la dose del 100%!!!

    Questi sono senza vergogna!! xkè nn si tagliano i loro stipendi e fanno risparmiare allo stato miliardi di euro ogni anno!!!

    COMMENTA


    • #3
      Bella fiha questa qui'....strano che sia uscita di casa prima del 6 gennaio....per il resto se la prendessero nel culo Vendola e compagni vari
      Un oca che guazza nel fango, un cane che abbaia a comando, la pioggia che cade e non cade, le nebbie striscianti che svelano e velano strade..........Autunno Francesco Guccini

      COMMENTA


      • #4
        Questi hanno la faccia come il culo....non si toccano i loro privilegi e poi pensano a queste *******te.
        Cmq ci stai bene siamo un popolino che accetta tutto passivamente...
        Più buio che a mezzanotte non viene

        COMMENTA


        • #5
          In Francia s'andrebbe a caccia ugualmente e senza rinnovare alcuna tassa aumentata del 100% da un trio di mangiapane a tradimento che non si sa a quale titolo occupano un posto negli organi di governo......in Francia !Un saluto.

          P.s. in Francia un popolo esasperato qualche secolo fa' mise in vigore la ghigliottina.....in Francia.

          "e si cara bella gente,staro' li' a sogna' beatamente....perche' in fonno de 'sto poro monno,ormai,nun me ne po' proprio piu' frega'niente!

          Anzi....mo' ve lo dico: con grande gioia rincontrero' n'Amico!"

          CIAO MAURE' !!!

          Tributo al piu' grande.......clicca sotto !!!
          https://www.youtube.com/watch?v=bYTJ-MzxkkY

          COMMENTA


          • #6
            Con questi aumenti ingiustificati vogliono ridurre ancora il numero dei cacciatori, è una continua persecuzione: non bastano i ricorsi al TAR, non bastano le riduzioni di giorni e carnieri, non bastano le oasi e i parchi, non bastano tutte le vessazioni perpetuate contro i cacciatori, ora vogliono anche aumentare le tasse sul porto di fucile del 100%, è tutto uno schifo!

            COMMENTA


            • #7
              Originariamente inviato da erchiappetta Visualizza il messaggio
              In Francia s'andrebbe a caccia ugualmente e senza rinnovare alcuna tassa aumentata del 100% da un trio di mangiapane a tradimento che non si sa a quale titolo occupano un posto negli organi di governo......in Francia !Un saluto.

              P.s. in Francia un popolo esasperato qualche secolo fa' mise in vigore la ghigliottina.....in Francia.
              concordo a pieno! vediamo poi se qualcuno viene a salvarli questi mangiapane a tradimento!

              COMMENTA


              • #8
                Aumento della licenza? Nuova proposta SEL - PD

                E d

                Che ci stiano prendendo per sfinimento o per i fondelli?

                COMMENTA


                • #9
                  Sel e Pd, ma anche gli altri partiti ormai sono tutti contro di noi, dobbiamo ricordarcelo sempre !!! certo è che se attueranno un provvedimento del genere a caccia la prossima stagione ci andrà pochissima gente....speriamo solo che una sciocchezza del genere venga cestinata altrimenti è la fine .....
                  Saluti

                  COMMENTA


                  • #10
                    Cacciatori nel "mirino" della legge di stabilità. Raddoppia la tassa sul porto d'armi

                    16 Novembre 2013
                    Un emendamento alla legge di stabilità prevede di portare a 350 euro la tassa sul porto di fucile. Una proposta che arriva dai senatori di sel e pd, integerrimi nel risanare le casse dello stato con i soldi dei cacciatori. A decorrere dall’anno 2014 la tassa di concessione governativa prevista per la licenza di porto di fucile, di cui al decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 1972, n. 641 è incrementata del 100 per cento”. Questo il testo di un pericoloso emendamento alla legge di stabilità presentato dalla senatrice Loredana De Petris con Luciano Uras e Monica Cirinnà. Questi rispettabili personaggi della politica italiana non hanno fatto nessuna proposta per dimezzarsi lo stipendio e i loro privilegi, ma vogliono così rastrellare denaro per la collettività attingendo a mani basse dalle tasche dei già tartassati cacciatori. Cacciatori che oggi pagano già 173,16 euro al rilascio e ogni 6 anni per il loro porto di fucile per uso caccia. Senza contare le altre tasse e balzelli che pagano tutti gli anni per poi ritrovarsi umiliati, boicottati e sempre più emarginati, e con la stagione venatoria sempre resa sempre più problematica dai ricorsi degli anticaccia che non pagano nulla. Facendo due conti e considerando che i cacciatori in Italia sono circa 700 mila, la nuova tassa raddoppiata a 346,32 euro (una tassa che non ha eguali in Europa) porterebbe nelle casse dello Stato oltre 24 milioni di euro. La strategia non stupisce e dare addosso al cacciatore sembra essere divenuto lo sport nazionale di quella gente frustrata che vorrebbe farci chiudere. La prima promotrice dell’emendamento, la De Petris (loredana.depetris@senato.it, twitter.com/PetrisDe), romana, alla terza legislatura, è presidente del gruppo misto (sinistra ecologia e libertà) ed è stata responsabile organizzativa dei referendum contro la caccia negli anni Ottanta. Il cagliaritano Uras (luciano.uras@senato.it, Luciano Uras), sempre di SEL già consigliere della Regione Sardegna, la Cirinnà (monica.cirinna@senato.it, Senatrice della Repubblica per il PD - Ex Consigliere Comune di Roma , Vice presidente del consiglio Comunale e Presidente Commissione delle Elette - - Monica Cirinn), romana, imprenditore di società agricola nel Grossetano e avvocato non più iscritto all’Albo, animalisti e ambientalista di Legambiente, è del pd. Proviamo a mandare loro qualche mail ..... Oltre a consigliare ai senatori in questione di vergognarsi, invitiamo i senatori di buon senso ad agire per impedire questo ladrocinio ai danni di una categoria abitualmente tartassata. Ora vediamo se i politici che si definiscono amici e che ci chiedono i voti alle elezioni ci metteranno la faccia per dire NO a questo vergognoso furto.

                    Fonte: caccia e d'intorni

                    COMMENTA


                    • #11
                      i milioni di euro non sono 24 bensi 240 !!!! Piatto ricco...mi ci ficco !!!
                      sigpic

                      ..... cci vostra, quanto ve vojo bene !!!


                      COMMENTA


                      • #12
                        Io non posso permettermi l'aumento, se non ci mettono una pezza sono già un ex cacciatore, Grazie Mille a chi ha votato SEL ed il PD anche da parte dei miei 3 segugi disoccupati.

                        COMMENTA


                        • #13
                          purtroppo non c'e' differenza tra pd e pdl .... ricordatevi la Brambilla!!!!

                          COMMENTA


                          • #14
                            non credo che sia solo una questione di tasse=altri soldi da rubarci..... Ho la sensazione da un pò di tempo....che facciano di tutto per complicare la vita a chi ha il porto d'armi..(vedi difficoltà nei rinnovi e altre storie assurde...) IO dico che la ns classe politica vuole sempre meno armi in giro visto il clima sociale un pò caldo che c'è!....avranno mica paura di prendere una skioppettata nel culo???
                            <<Alf>>

                            COMMENTA


                            • #15
                              Pensano soltanto a riempirsi la "TRIPPA" altro che risanare i conti dello stato!!!
                              TRIPPONI!!!!!!!!!!!!!!!!
                              Ciao Mauro,sei nei nostri cuori!!!!!!

                              COMMENTA

                              Pubblicita STANDARD

                              Comprimi

                              Ultimi post

                              Comprimi

                              Unconfigured Ad Widget

                              Comprimi
                              Sto operando...
                              X