annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

centro inanellamento toscana

Comprimi

Mantieni online il sito per tutto il 2019

Comprimi
Le donazioni inviate sino ad oggi hanno ricoperto il (50%) dei costi necessari.
X
Comprimi
Su questa pagina ci sono 1 persona/e che stanno leggendo il contenuto di questa discussione: (0) Utenti registrati - (1) Ospiti
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • centro inanellamento toscana

    Dalla volontà di alcuni studenti del corso di Laurea di Scienze Faunistiche della facoltà di Agraria di Firenze, unico corso di studi che forma i tecnici che lavorano per la gestione della fauna selvatica, nasce il centro di inanellamento AviFAUNA
    Lo rende noto il tecnico faunistico Sauro Giannerini, membro del Club del Colombaccio e coordinatore nazionale del progetto Colombaccio Italia
    “Centro di inanellamento formativo e ricerca per la gestione faunistica”, è la denominazione completa dell’idea progettuale, affiancata dall’ANUU migratoristi della provincia di Firenze.
    "Lo scenario ove il progetto si realizzerà - spiega Giannerini - è l’azienda agricola di Montepaldi (San Casciano V.P - FI), all’interno di un vecchio oliveto ormai abbandonato, in cui hanno preso il sopravvento rovi e altre essenze predilette dalla piccola avifauna migratrice e non".

    "Il centro - continua il tecnico faunistico - estenderà le catture, dunque l’inanellamento durante le quattro fasi biologiche degli uccelli (Migrazione primaverile – Riproduzione – Migrazione autunnale - Svernamento), dunque durante tutto l’anno, in sessioni da 3 giorni ciascuna".
    L’obiettivo principale, viene spiegato, è quello di formare gli studenti del corso di laurea circa il riconoscimento e la biologia degli uccelli europei, oltre a questo, con l’appoggio del centro di ricerca universitario dell’ateneo fiorentino, il centro lavorerà anche per fornire ulteriori dati da poter utilizzare, per la gestione della piccola avifauna cacciabile e non.
    Prima della nascita del centro (maggio 2012), sono state realizzate due sessioni di cattura (novembre e dicembre 2011), le specie catturate sono state prevalentemente Merlo, Tordo Bottaccio, Pettirosso e Capinera.
    Non ha alcun senso proteggere gli insettivori se non si proteggono gli insetti.

  • #2
    Re: centro inanellamento toscana

    Questa è la strada da percorrere se vorremo cacciare la selvaggina migratoria ..con dati "reali" non stumentali se non addirittura assenti che fornisce l' Ispra , bisogna dare assistenza noi cacciatori a questi volenterosi studenti,anzi le ns ass ven "tutte" anche finanziando ed estendendo gli studi in tutte le località della toscana x quanto ci riguarda, con l' augurio che si estenda a tutte le regioni. saluti Giuliano

    COMMENTA


    • #3
      Re: centro inanellamento toscana

      Reputo questa iniziativa molto inteligente e lungimirante....bravi!!
      Un saluto
      Andrea

      COMMENTA


      • #4
        Re: centro inanellamento toscana

        Se non va a finire come tante cose Italiane, mi sembra una cosa positiva.
        Saluti
        Roby62
        La colpa non è della cartuccia, ma dell'occhio!

        COMMENTA

        Pubblicita STANDARD

        Comprimi

        Ultimi post

        Comprimi

        Unconfigured Ad Widget

        Comprimi
        Sto operando...
        X