annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Lazio: divieto uso piccione domestico nella caccia al colombaccio

Comprimi

Mantieni online il sito per tutto il 2019

Comprimi
Le donazioni inviate sino ad oggi hanno ricoperto il (44%) dei costi necessari.
X
Comprimi
Su questa pagina ci sono 1 persona/e che stanno leggendo il contenuto di questa discussione: (0) Utenti registrati - (1) Ospiti
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • #16
    Originariamente inviato da A.le Visualizza il messaggio

    Idem vale per i tordi.... La possibilità di andare sempre più a Nord e di intercettarli prima che vedano l'Italia ( il mare intendo...per il grande balzo) li sta fiaccando e non poco. Forse dirò una scemata ma ho saputo che molte nuove rampanti compagnie straniere offrono primordiali viaggi in Romania ecc ecc ... già per fine Settembre. Numeri a doppia cifra quasi...quasi.... garantiti ( a fine Settembre......)
    Dici che se si passasse una legge che proibisca l'importazione in Italia di piu' di trenta tordi, dieci beccacce, venti fra anatidi e beccaccini, quindici tortore e niente allodole, le stragi finirebbero? Non credo proprio che i "cacciatori" (termine molto improprio) che vanno all'estero a far mucchi di migratoria ci andrebbero piu' se non potessero riportare a casa carriolate di uccelli morti...
    CHI SE FA PECORA OBBEDISCE AR PECORARO!

    COMMENTA


    • #17
      Originariamente inviato da giovannit. Visualizza il messaggio

      Dici che se si passasse una legge che proibisca l'importazione in Italia di piu' di trenta tordi, dieci beccacce, venti fra anatidi e beccaccini, quindici tortore e niente allodole, le stragi finirebbero? Non credo proprio che i "cacciatori" (termine molto improprio) che vanno all'estero a far mucchi di migratoria ci andrebbero piu' se non potessero riportare a casa carriolate di uccelli morti...
      No Giò.... conoscendo l'italica riottosità verso qualsiasi legge che limiti la propria presunta furbizia.... l'unico deterrente sono le leggi Nazionali che devono vietare di cacciare animali in migrazione. Però non possiamo allo stesso tempo impedire per esempio ad un Rumeno di cacciare i tordi come faceva ( se lo faceva ) suo nonno. Potrebbe essere una caccia tradizionale anche in quel luogo... e quindi non possiamo vietarla. Così come da noi è tradizionale da caccia ai tordi nel mese di ottobre durante il passo....
      Però..... però.. .. possiamo impedire - con leggi europee - che cacciatori stranieri - prima di una determinata data - possano andare a caccia in altre nazioni. Lasceremmo in pace il rumeno che vuole cacciare i tordi dietro casa sua e allo stesso tempo garantiremmo un flusso regolare di animali di passo. Certo verrebbero mortificate alcune cacce.... tipo i colombacci al valico sui Pirenei..... però si potrebbe indirizzare la legge solo verso quelle specie in sofferenza. Tordi...allodole....pavoncelle.... Insomma di modi e metodi... ci sarebbero.
      Come la vedi ? Potrebbe essere un idea....

      COMMENTA


      • #18
        Basterebbe, come ho detto, limitare i carnieri legalmente riportabili in Italia dai cacciatori "in transferta." Sta tranquillo che i marocchini alle allodole e alle tortore non sparano, e di romeni che vanno a tordi ce ne sono ben pochi. Sono i cacciatori italiani con soldi da spendere che vanno a rubare la migratoria a quelli che non si possono permettere di cacciare all'estero. Sono sicuro che i cacciatori italiani all'estero ci vanno per tornare con mucchi di selvaggina per poter fare i vantoni con gli amici e fare cene luculliane con loro a base di spiedini di allodole, beccacce sui crostini, grigliate di petti di tortore, ecc. Qui da noi l'importazione di selvaggina incarnierata all'estero e' completamente vietata. Senno' scommetto che le tortore e le anatre dell'Argentina sarebbero divenute estinte come il piccione migratore di quando Berta filava. E, francamente parlando, quelli che vanno li' e ammazzano 1000 tortore al giorno che poi non vengono neanche recuperate ma marciscono fra i coltivi mi fanno schifo. Meno male che manca l'incentivo di portare la ciccia a casa, o decine di migliaia dei miei concittadini andrebbero a fondere le canne in Argentina. Io ci andrei, se le potessi portare a casa, ma quando ne hai uccise una cinquantina, magari anche un centinaio, basta! Il turismo venatorio lo si dovrebbe fare anche per vedere posti nuovi, citta', chiese, night clubs, ristoranti, vedute, ecc., non soltanto per ammazzare, ammazzare, ammazzare, ammazzare.
        erri68 e Centro67 piace questo post.
        CHI SE FA PECORA OBBEDISCE AR PECORARO!

        COMMENTA


        • #19
          Originariamente inviato da giovannit. Visualizza il messaggio
          ...... Il turismo venatorio lo si dovrebbe fare anche per vedere posti nuovi, citta', chiese, night clubs, ristoranti, vedute, ecc., non soltanto per ammazzare, ammazzare, ammazzare, ammazzare.
          Ti capisco.
          Però guarda che anche il vietare di cacciare - che ne sò- prima del 1 Novembre all'estero può essere un valido deterrente.
          Non mi dispiacerebbe come base di partenza...

          COMMENTA


          • #20
            Che io sappia,correggimi se sbaglio,l'oca delle nevi negli Usa,o forse in Canada, non è soggetta a limitazioni di carniere...mi pare che non soffra come specie...tu lo puoi sicuramente sapere meglio di me.
            La salute di una specie è,in primis, determinata dal successo riproduttivo e dalla disponibilità di cibo...possibilmente non avvelenato... poi va ad incidere la mortalità dovuta a varie cause tra cui il prelievo venatorio.
            Se ad esempio parliamo di allodole..per raccoglierne 200 in una pianura romena vuol dire che ne hai visto passare un fiume e non è che passano solo sulla tua testa...che percentuale ne puoi prelevare...poi che possa essere discutibile dal punto di vista della soddisfazione venatoria sono d'accordo ma,secondo me,sono una piccolissima parte di quelle che muoiono per le pratiche agricole praticate ormai anche nei loro luoghi di riproduzione

            COMMENTA


            • #21
              Originariamente inviato da A.le Visualizza il messaggio

              Ti capisco.
              Però guarda che anche il vietare di cacciare - che ne sò- prima del 1 Novembre all'estero può essere un valido deterrente.
              Non mi dispiacerebbe come base di partenza...
              Io vieterei proprio per qualche tempo di cacciare in casa altrui... Non è che ci perderemmo molto visto i carnieri della Spagna e della Francia degli ultimi anni...

              COMMENTA


              • #22
                Originariamente inviato da Seagate Visualizza il messaggio
                Che io sappia,correggimi se sbaglio,l'oca delle nevi negli Usa,o forse in Canada, non è soggetta a limitazioni di carniere...mi pare che non soffra come specie...tu lo puoi sicuramente sapere meglio di me.
                La salute di una specie è,in primis, determinata dal successo riproduttivo e dalla disponibilità di cibo...possibilmente non avvelenato... poi va ad incidere la mortalità dovuta a varie cause tra cui il prelievo venatorio.
                Se ad esempio parliamo di allodole..per raccoglierne 200 in una pianura romena vuol dire che ne hai visto passare un fiume e non è che passano solo sulla tua testa...che percentuale ne puoi prelevare...poi che possa essere discutibile dal punto di vista della soddisfazione venatoria sono d'accordo ma,secondo me,sono una piccolissima parte di quelle che muoiono per le pratiche agricole praticate ormai anche nei loro luoghi di riproduzione
                Una volta ne vidi passare un fiume sopra le piane di Artena. Oggi? Se 100 cacciatori in transferta (non mi pare un numero esagerato--forse saranno mille) vanno in Romania, e ognuno uccide 200 allodole--o anche solo cento--non sono poche quelle che vengono uccise. Poi se aggiungi le pratiche agricole, addio! Quando si scende soto un certo numero, l'estinzione e' assicurata.

                L'oca delle nevi... Per diverse ragioni ambientali, le oche delle nevi sono aumentate di numero in maniera incredibile. I milioni di queste oche che vanno a nidificare nell'Artico ne stanno distruggendo il delicato habitat usato da migliaia di altre specie per la nidificazione. I danni che fanno sia mangiando le piante che riversando sul terreno tonnellate di guano che combiano il ph del suolo e lo trasformano in deserto sono spaventosi. La densita' dei loro stormi crea un vivaio di germi e parassiti chepotrebbero scatenare morie, non ultimo il colera aviario. Quindi negli U.S. hanno eliminato tutte le restrizioni che esistono per la caccia alle altre specie migratorie. Prima di tutto si posssono cacciare a primavera, in risalita. Non ci sono limiti di carniere, si possono usare richiami elettronici, e si possono aggiungere prolunghe ai serbatoi degli automatici (per la migratoria sono permessi solo tre colpi). Ma non e' una caccia facile. Quando gli stormi sono composti da migliaia di individui ci sono tanti, troppi occhi. Un grande stormo non verra' al gioco di una dozzina di stampi. Gli outfitters (guide) sono attrezzatissimi, con 500 o 600 stampi tridimensionali, stampi mobili a manica di vento, mojos, richiami elettronici costosissimi, capanni portatili, quads, rimorchi per portare tutta l'attrezzatura. Ma anche se si e' attrezzati benissimo, bisogna pur sempre indovinare l'affilo, accertarsi della disponibilita' di cibo sul terreno, sistemare gli stampi correttamente a seconda di come tiri il vento, ottenere il permesso del proprietario del terreno, e tante altre accortezze delle quali il cacciatore qualunque non puo' essere all'altezza. Quindi sebbene quelli che vanno con le guide in gamba possano fare carnieri eccezionali (se il passo e' buono quel giorno, il che non e' mai garantito), non e' che ce ne siano tantissime di queste organizzazioni, e la percentuale di uccelli abbattuti da questo vero e proprio tsunami alato e' molto bassa. Il piccione migratorio era un uccello confidente, direi anche stupido. Fra la caccia con reti, fucili, spingarde, persino cannoni caricati con grossi pallini ne venivano abbattuti a centinaia di migliaia. Ma anche cosi' le nuvole di questi uccelli che oscuravano il cielo non diminuirono troppo. Cio' che, unito alla caccia spietata, ne causo' l'estinzione fu la perdita dei boschi secolari dove si appollaiavano e nidificavano. Senza aggiungere la caccia alla perdita dell'habitat credo che esisterebbero ancora oggi.Vedi percio' che oggi non si puo' e non si deve continuare a cacciare l'allodola se non con carnieri molto ridotti non solo in Italia, dove i carnieri sono gia' ridottissimi, ma anche all'estero. Non credo che si possa far nulla per i problemi causati dall'agricoltura in altri paesi, ma si potrebbe almeno ridurre il prelievo venatorio eccessivo nei paesi dove oggi i cacciatori italian vanno a fare carnieri di centinaia di capi. Non conosco le vostre statistiche. Sarebbe interessante sapere quanti cacciatori italiani vanno all'estero, dove vanno, quanti giorni ci cacciano, e quanti uccelli migratori abbattono.
                A Centro67, tecnomira e 3 altri utenti piace questo post.
                CHI SE FA PECORA OBBEDISCE AR PECORARO!

                COMMENTA


                • #23
                  Questione di dimensioni...in Nord America hanno le oche.. noi abbiamo gli storni!
                  Sono d'accordo che sparare agli ultimi tre esemplari non sia giusto,più dal punto di vista etico che pratico,ma appunto non so quanto possa realmente incidere sul prolungamento dell'agonia.
                  Statistiche sui numeri non credo ce ne siano ed in ogni caso sarebbero,a parer mio scarsamente attendibili per ovvie ragioni ma non credo che qualche migliaio...2 o 3 mila....di fucili in un tempo e spazio limitato possano determinare su un transito potenziale di decine di milioni di esemplari.

                  COMMENTA


                  • #24
                    Tutto molto interessante, ma attenendoci all'argomento da me sollevato, potreste attivarvi con le rispettive associazioni venatorie di riferimento per scongiurare che nel calendario venatorio del Lazio, in via di perfezionamento, sia inserito l'assurdo divieto di utilizzo del piccione domestico, nella caccia al colombaccio, come volantino e zimbello?
                    Cimbellatore piace questo post.

                    COMMENTA


                    • #25
                      Tutti i giorni ne inventano una nuova. La strategia e' quella di mettere sempre piu' paletti diluiti nel tempo, ma non tanti da farci desistere dall'andare a caccia. Cosi' facendo abbiamo modo di digerirli. Questo perche' i nostri soldi sono di vitale importanza per Regioni, citta' metropolitane (ex Province) e qualche amministratore, altrimenti avrebbero vietato la caccia gia' da tanto tempo.

                      COMMENTA


                      • #26
                        Originariamente inviato da tecnomira Visualizza il messaggio
                        Tutti i giorni ne inventano una nuova. La strategia e' quella di mettere sempre piu' paletti diluiti nel tempo, ma non tanti da farci desistere dall'andare a caccia. Cosi' facendo abbiamo modo di digerirli. Questo perche' i nostri soldi sono di vitale importanza per Regioni, citta' metropolitane (ex Province) e qualche amministratore, altrimenti avrebbero vietato la caccia gia' da tanto tempo.
                        E' il classico gioco del salame. Se a uno gli rubi il salame intero, e' capace che ti fa un cu10 cosi'. Ma se gliene rubi una fettina piu' o meno sottile alla volta, chi vuoi che s'incavoli troppo per una fettina di salame? Poi, una fettina alla volta, del salame rimane soltanto lo spago al quale era appeso. E chi vuoi che faccia storie per un pezzo di spago quando si fregano anche quello?
                        luigi76 piace questo post.
                        CHI SE FA PECORA OBBEDISCE AR PECORARO!

                        COMMENTA


                        • #27
                          Buongiorno a tutti!!Sapete qualcosa di più concreto su questa baggianata?
                          PER LA NATURA CI VUOLE RISPETTOOOOOOOOOOOOOO!!!!!

                          COMMENTA


                          • #28
                            Pare che siano riusciti a non farla passare. Pericolo scampato...

                            COMMENTA


                            • #29
                              Oppure erano solo chiacchiere da bar....
                              Ottobre è.....

                              COMMENTA


                              • #30
                                Originariamente inviato da ozannagh Visualizza il messaggio
                                Oppure erano solo chiacchiere da bar....
                                Guarda..... lo stavo per dire io.
                                In maniera un po più rozza...... ma comunque si sarebbe capito....

                                COMMENTA

                                Pubblicita STANDARD

                                Comprimi

                                Ultimi post

                                Comprimi

                                Unconfigured Ad Widget

                                Comprimi
                                Sto operando...
                                X