annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Come da noi

Comprimi

Mantieni online il sito per tutto il 2019

Comprimi
Le donazioni inviate sino ad oggi hanno ricoperto il (50%) dei costi necessari.
X
Comprimi
Su questa pagina ci sono 1 persona/e che stanno leggendo il contenuto di questa discussione: (0) Utenti registrati - (1) Ospiti
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Come da noi

    Intanto i nostri cugini d'oltralpe.....
    http://www.bighunter.it/Caccia/Archi...5/Default.aspx
    Beati loro....
    erchiappetta piace questo post.
    ENJOY HUNTER
    Quando ti è andata male,
    Pensa che sarebbe potuta andare anche peggio.

  • #2
    Da noi c'e' gente che si mette a salvare gabbiani , cornacchie e storni qua' al centro recupero fauna selvatica di Roma !?! Pensi che ci si potrebbe parlare di biodiversita' e caccia Sarebbe come leggere la seconda lettera ai corinzi ad un integralista dell'isis........purtroppo .

    Un saluto.
    A lucas, fabio d.t. e 4 altri utenti piace questo post.

    "e si cara bella gente,staro' li' a sogna' beatamente....perche' in fonno de 'sto poro monno,ormai,nun me ne po' proprio piu' frega'niente!

    Anzi....mo' ve lo dico: con grande gioia rincontrero' n'Amico!"

    CIAO MAURE' !!!

    Tributo al piu' grande.......clicca sotto !!!
    https://www.youtube.com/watch?v=bYTJ-MzxkkY

    COMMENTA


    • #3
      Si può fare in Francia, perchè la caccia è gestita dai proprietari dei fondi, quindi dagli agricoltori che ne vedono una risorsa anche economica e quindi gli interessi per la conservazione della biodiversità, quindi della selvaggina è soprattutto di questi prima ancora che dei cacciatori. Lo stato non mette una lira, anche le zone protette sono gestite dai privati e non foraggiate dalla comunità per l'interesse del portafogli di pseudo animalisti invischiati con la politica. Là dove c'è gestione statale, questa è sovvenzionata dal mondo venatorio, tanto che ora entra la tasa di 5 euro per cacciatore. Vallo a dire ai nostri sindacati che invece, con la 157 hanno preteso loro i 5 euro dallo stato e non viceversa. Qui si fannno la guerra con le tessere a suon di cineserie, ..... poi c'è il cacciatore Italiano ..... che non fà nulla di quanto richiesto dalle associazioni ai fini scientifici ( vedi ali delle tortore ) e che, per segnare gli abbattimenti è stato costretto all'obbligo della segnatura all'abbattimento, anche se non lo rispetta, ma si lamenta. Lasciamo perdere il resto. Non paragoniamoci ai francesi per come siamo noi ed i nostri sindacati prima ancora della loro " politica venatoria "
      A jagher1, parissiene e 5 altri utenti piace questo post.
      sigpic

      ..... cci vostra, quanto ve vojo bene !!!


      COMMENTA


      • erchiappetta
        erchiappetta commentata
        Modifica di un commento
        Analisi perfetta dello stato delle cose.

      • arsvenandi
        arsvenandi commentata
        Modifica di un commento
        Non è esattamente così Fabio, diciamo che è un sistema misto tra privato e pubblico con oneri ed onori per entrambi, la gestione del territorio adibito alla caccia è più simile alle nostre (ahimè) defunte autogestite che agli attuali Atc.

    • #4
      Vero Martino, ho avuto modo di parlare con un mio amico Corso quando frequentavo l'isola per la pesca. Praticamente in Francia è concessa al cacciatore l'iscrizione ad un comprensorio simil nostra gestita e per poter cacciare in altro bisogna essere invitati. Il comprensorio a gestione pubblica è paragonabile ai nostri atc, ma in misura infinitamente ridotta sia come territorio che come cacciatori, proprio come le nostre autogestite. In Francia vige il diritto di proprietà, per cui un agricoltore o un proprietario terriero può rifiutare che il suo terreno sia oggetto di caccia " sociale ". Per far ciò si debbono possedere un fondo che mi sembra di aver capito fosse con estenzione di almeno 70 ettari, oppure la stessa estenzione minima doveva essere ottenuta tra più proprietari confinanti. chi non vuole la caccia pubblica deve apporre cartelli ( questa è già una cosa positiva perchè dove non c'è segnalazione il cacciatore sà che può accedere e non come da noi che senza cartelli, se ti beccano in una zona di divieto, puoi dire addio al pda ). Il privato che non dà accesso, può, ovviamente darlo a chi dice lui o negarlo a tutti, in questo modo " vende " la possibilità di cacciare nei propri fondi, come una riserva. In poche parole è proprietario della selvaggina, ma il prelievo della stessa è comunque stabilito da una legge nazionale. Essendo proprietario il singolo e non il consorzio dell'auto gestita, il privato risponde dei danni della selvaggina sia fatti a lui stesso che quelli fatti a terzi all'interno delle sue proprietà. Per questo in Francia è rarissimo che non venga concessa la possibilità di cacciare nei terreni privati, semmai ciò avviene solo in contesti in cui convenga a livello economico. In Francia il costo della " concessione " è molto più alto che in Italia, non conosco il costo che può avere un'autogestita. Ora, il governo francese ha capito l'importanza del cacciatore nella società, sia come risorsa economica sia come sentinella per la salvaguardia della biodiversità, semplicemente perchè è direttamente interessato alla gestione e non concorrente invidioso nei riguardi dei colleghi che come in Italia vengono ammassati in fazzoletti di territorio libero come da noi. Là c'è l'interresse affinchè la selvaggina si mantenga e l'ambiente idoneo ad ospitarla
      sigpic

      ..... cci vostra, quanto ve vojo bene !!!


      COMMENTA


      • #5
        la caccia in italia per essere considerata dai nostri politici dovrebbe portare milioni di voti
        Loro si che sono bravi cacciatori...
        cacciatori di voti...

        COMMENTA


        • #6
          Un'altro schiaffo morale.....
          https://www.armietiro.it/la-francia-...cciatori-10737
          ENJOY HUNTER
          Quando ti è andata male,
          Pensa che sarebbe potuta andare anche peggio.

          COMMENTA


          • #7
            Originariamente inviato da Mikylales Visualizza il messaggio
            Si...ma hai letto bene ??
            Federation Nationale des chasseurs...... UNICA ASSOCIAZIONE chiamata a difendere più di un milione di cacciatori !!!
            In termini di voti....sai quanto "pesano"?? Noi in Itaja siamo volutamente (dalla politica) divisi e spezzettati proprio per non farci combinare nulla !!

            COMMENTA


            • #8
              Un altro mondo....direi ! Un saluto.

              "e si cara bella gente,staro' li' a sogna' beatamente....perche' in fonno de 'sto poro monno,ormai,nun me ne po' proprio piu' frega'niente!

              Anzi....mo' ve lo dico: con grande gioia rincontrero' n'Amico!"

              CIAO MAURE' !!!

              Tributo al piu' grande.......clicca sotto !!!
              https://www.youtube.com/watch?v=bYTJ-MzxkkY

              COMMENTA


              • #9
                Originariamente inviato da erchiappetta Visualizza il messaggio
                Da noi c'e' gente che si mette a salvare gabbiani , cornacchie e storni qua' al centro recupero fauna selvatica di Roma !?! Pensi che ci si potrebbe parlare di biodiversita' e caccia Sarebbe come leggere la seconda lettera ai corinzi ad un integralista dell'isis........purtroppo .

                Un saluto.
                Me sa che a la seconna lettera a li corinzi nun c'iariveresti nemmeno pe' gnente perche' te tajerebbe 'a gola doppo 'a prima... E co li animalzisti te pijerebbero a sganassoni appena je dici biodiversita' e cac... (SLAP!). Manco "cia" te poterebbe sorti' da la bocca!
                CHI SE FA PECORA OBBEDISCE AR PECORARO!

                COMMENTA


                • #10
                  Originariamente inviato da A.le Visualizza il messaggio

                  Si...ma hai letto bene ??
                  Federation Nationale des chasseurs...... UNICA ASSOCIAZIONE chiamata a difendere più di un milione di cacciatori !!!
                  In termini di voti....sai quanto "pesano"?? Noi in Itaja siamo volutamente (dalla politica) divisi e spezzettati proprio per non farci combinare nulla !!
                  Dè, proprio quella ci vorrebbe, un'unica associazione.
                  L'esempio francese è uno, senza stare a scomodare l'NRA degli ammerigani, vorrei sapere com'è negli altri paesi europei

                  Inviato dal mio SM-G930F utilizzando Tapatalk

                  colombaccio a curata............erezione assicurata!

                  COMMENTA

                  Pubblicita STANDARD

                  Comprimi

                  Ultimi post

                  Comprimi

                  Unconfigured Ad Widget

                  Comprimi
                  Sto operando...
                  X