annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Cinghiali, le proposte della coldiretti marche

Comprimi

Mantieni online il sito per tutto il 2019

Comprimi
Le donazioni inviate sino ad oggi hanno ricoperto il (29%) dei costi necessari.
X
Comprimi
Su questa pagina ci sono 1 persona/e che stanno leggendo il contenuto di questa discussione: (0) Utenti registrati - (1) Ospiti
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Cinghiali, le proposte della coldiretti marche

    Coldiretti Marche, contro cinghiali patente di caccia a punti e più poteri alla Regione

    Patente di caccia a punti con divieto per le squadre di cinghialai di occupare la stessa zona per più di una stagione e di cacciare nelle zone dove la presenza dei cinghiali non è significativa; possibilità per gli agricoltori provvisti di licenza di cacciare i selvatici sul proprio terreno; commissariamento delle Province da parte della Regione se il controllo degli animali non viene effettuato; estensione agli enti parco delle attività di selezione.

    Sono le proposte avanzate dalla Coldiretti Marche nel corso dell’incontro svoltosi ad Ancona e organizzato dalla Regione Marche per discutere il nuovo regolamento per la gestione dei cinghiali.
    Un fenomeno che ogni anno causa danni alle coltivazioni per oltre due milioni di euro. All’iniziativa ha preso parte, tra gli altri, l’assessore regionale all’Agricoltura, Paolo Petrini.
    L’obiettivo della Coldiretti è contribuire a risolvere una volta per tutte il problema degli attacchi degli animali selvatici, la cui presenza oltre i limiti consentiti mette non solo a rischio le coltivazioni ma anche la sicurezza sulle strade e lo stesso ecosistema.
    Tra le proposte anche quella di una patente di caccia a punti in modo da responsabilizzare le squadre di cinghialai ed evitare comportamenti scorretti. L’idea prevede la revoca della licenza in caso di infrazioni o di assenza di risultati, ma anche la possibilità di far intervenire squadre da altri territori.
    Accanto al discorso sul regolamento di gestione dei cinghiali, Coldiretti ha chiesto che a gestire danni e fondi sia un solo soggetto, mentre attualmente ci sono quattro possibili procedure a seconda che il danno sia stato causato in una zona cacciabile (Atc), in strada (Regione), in un’area protetta (enti parco) o da lupi, orsi e cani randagi (ancora la Regione ma attraverso un altro meccanismo).
    Serve poi la costituzione di un fondo regionale aperto per garantire che agli agricoltori sia risarcito l’intero danno e non solo una parte come accade oggi.
    Ancora, Coldiretti ha sollecitato una revisione della legge regionale 15/94 sulla gestione delle aree protette, in maniera che i piani di contenimento del numero degli animali selvatici possano riguardare l’intero territorio.
    Infine, sono necessari incentivi adeguati per le imprese agricole rivolti al recupero e alla ricostituzione degli habitat naturali.

  • #2
    Re: Cinghiali, le proposte della coldiretti marche

    Non essendo un cacciatore di cinghiali, nè un agricoltore, non sono in grado di giudicare se la proposta della coldiretti sia giusta e sufficiente a gestire il fenomeno.
    Quello che mi è chiaro è che il cinghiale è un grosso problema, a partire dai danni che provoca........per finire agli incidenti provocati dai cacciatori che sparano dove si muove qualcosa....
    Saluti Franco

    COMMENTA


    • #3
      Re: Cinghiali, le proposte della coldiretti marche

      Il mio commento all'argomento appena da me inserito..…
      PROPOSTE SEMPLICEMENTE VERGOGNOSE !!!!! ma chi è la Coldiretti??????!!!! è l’associazione che tutto può??? ma con quale pr rogative,quali diritti, si permette di proporre le modalità di cacci? ,le normative sulla licenza di caccia???!!!…..di voler modificare la legge regionale del 94…??!!!!!
      Invece io propongo alle Provincie di analizzare meglio le richieste di danni da parte degli agricoltori……!!!!! che in certi casi ben conosciuti ammontavano a più dell’intero raccolto !!!!
      Se si concede a un agricoltore di cacciare sul proprio terreno la selvaggina che gli causa danni….allora questo può valere …per il fagiano..per la lepre,per il capriolo, per le cornacchie,per la volpe,per gli storni, per i passeri …per i lupi,per le nutrie,……. si proprio vero…sembre che la Coldiretti tutto possa!!!!!!! poi conclude nella nota… : “Infine, sono necessari incentivi adeguati per le imprese agricole rivolti al recupero e alla ricostituzione degli habitat naturali” pure?????!!!!!!! dopo che hanno distrutto tutto !!!! che hanno abbattuto tutto ciò che c’era da abbattere!!!!!,dopo che hanno spianato con le ruspe i calanchi per seminarci quattro chicci di grano,ma serviva per aumentare l'ettaraggio di seminato….ehhh sì perchè il contributo europeo purtroppo non viene dato sul quintalaggio di prodotto ma sulla superfice seminata …pertanto..!!!!! Ho denunciato decine e decine di tagli di siepi e fossati in modo indiscriminato…senza mai avere riscontro positivo da parte delle provincie e anche del CFS ,pur essendo tutt’ora valida una legge regia del 1904 dove si dice che tutti i fossi ,considerati demaniali,torrenti.fiumi hanno una loro fascia di asservimento e di rispetto.Di questo gli agricoltori se ne sono sempre fregati e mai nessuno glielo ha fatto notare…tant’è che oggi grazie ai potenti trattori ,arano sempre più aderente i fossati tanto che in certe zone da me documentate con foto scattate a distanza di anni,si nota che la vegetazione una volta presente che costeggiava i fossati è sparita completamente,oggi esiste solo un solco fatto con l’aratro ove puntualmente dopo abbondanti piogge si nota smontamenti di terreno ecc.
      Lo sa la Coldiretti come fanno gli agricoltori a contenere la vegetazione lungo i fossi?????? attaccano al trattore un trinciatutto ,lo mettono in posizione verticale(come si usa lungo le strade …) e trinciano tutto….senza distinzione di piante protette e non .essenze particolari..
      Quì mi fermo ma potrei continuare ancora….

      COMMENTA


      • #4
        Re: Cinghiali, le proposte della coldiretti marche

        .....Sig.Franco nemmeno io sono un cacciatore di conghiali....inoltre dico sì è vero che ci sono tanti incidenti stradali dovuti ai cinghiali,però un buon numero anche dovuti ai caprioli,alle istrici....

        COMMENTA


        • #5
          Re: Cinghiali, le proposte della coldiretti marche

          riguardo alla patente da caccia e la possibilità di abbattere animali dannosi in questo caso cinghiali sul proprio terreno non sono d'accordo...ma essendo selettore del parco del conero le dico che i cinghiali anche dopo i nostri copiosi abbattimenti sono sempre tanti e troppi e non basta il selecontrollo perchè ormai si abbatte poco e i cinghiali si arroccano sempre di più nei grandi fossi e macchie di bosco...e non diciamo fregnate su incidenti stradali per favore...nel parco del conero ( un'area talmente piccola e piena di abitazioni e strade da far ridere) cerano 1000 cinghiali e 15 caprioli e mi volete dire che sono i caprioli che fanno i danni alle macchine e alle colture agricole...e di istrici quanti ne vede attraversare? io ci abito li dentro e le dico che da mezzanotte in poi girare con la macchina all'interno del parco è parecchio pericoloso....per i cinghiali ovviamente....sul fatto di pulire sempre i fossetti o canaletti di scolo dei terreni dei contadini cosa cè di male? vogliamo ricordarci cosa è successo 2 anni orsono con quella spece di torrente chiamato aspio che siccome non era pulito da anni ha esondato provocando milioni di danni a fabbrice case oltre a macchine riempite di fango e danni alle strade?e come ma fa denunce su arbusti protetti e varia vegetazione bassa che cresce nei suddeti canaletti di cui sopra? chi è lei per denunciare un contadino per la pulizia dei fossetti dato che è obbligato a tenere pulito?e la richiesta dei danni è logico che sia maggiorata se a tutti gli effetti se tu chiedi 300 e ti danno 30 come fanno i contadinì a guadagnarsi da vivere se un branco di 10 cinghiali in una nottata tira fuori e distrugge 1000 piante di insalata o patate?...vanno presi dei provvedimenti e anche la selezione non basta più...saluti...anconetani
          FRANCESCO GUCCINI: cinque anatre andavano a sud:forse..una soltanto.. vedremo arrivare...ma quel suo volo certo vuole dire:che bisognava volare,CHE BISOGNAVA VOLAREE...
          ed egli sommesso mormorò col viso smorto:QUì EL BRODO PIA DE PEGORA

          COMMENTA


          • #6
            Re: Cinghiali, le proposte della coldiretti marche

            Al sig."anconetani"dico che ha preso fischi per fiaschi........e immagino pure che di campagna non se ne intenda proprio.....

            COMMENTA


            • #7
              Re: Cinghiali, le proposte della coldiretti marche

              ha ragione non me ne intendo proprio ho solo tutti i miei nonni che fanno i contadini dentro il parco....cordiali saluti....
              FRANCESCO GUCCINI: cinque anatre andavano a sud:forse..una soltanto.. vedremo arrivare...ma quel suo volo certo vuole dire:che bisognava volare,CHE BISOGNAVA VOLAREE...
              ed egli sommesso mormorò col viso smorto:QUì EL BRODO PIA DE PEGORA

              COMMENTA


              • #8
                Re: Cinghiali, le proposte della coldiretti marche

                si è vero che nelle marche vi sono tanti cinghiali e provocano molti danni alle agricoltura poi le proposte dei coldiretti anche quelle bisogna valutarle.

                COMMENTA


                • #9
                  Re: Cinghiali, le proposte della coldiretti marche

                  infatti si vede....con tutto rispetto dei nonni; io ci sono nato cresciuto ,vissuto ci vivo,e ci ho sempre lavorato,inoltre mi sono sempre battuto ,nel limite delle mie possibilità,contro gli inquinamenti,contro il disboscamento , l'abbattimento indiscriminato ,l'abusivismo, lo sversamento di rifiuti ovunque....con molte segnalazioni e verbali agli organi competenti.
                  Cordialmente "anconetani"

                  COMMENTA


                  • #10
                    Re: Cinghiali, le proposte della coldiretti marche

                    ....per quanto riguarda le proposte della Coldiretti marche,invece torno a ribadire l'inaccettabile proposta di far cacciare sul proprio terreno gli agricoltori muniti di licenza di caccia i cinghiali.Perchè dietro questa proposta se ne potrebbero allacciare tante altre,inoltre voglio rilevare che proprio oggi sul Corriere della Sera vi è un articolo sulla chiusura della stagione venatoria,nel quale tra le altre cose ,si ricorda la proposta del Ministro Brambilla l'abolizione dell'art.842 !!! infatti mi sa tanto che la Coldiretti punti a questo.....che bello!!!! Così la caccia si ridurà solo alle Aziende Agroturistiche Venatorie !!!
                    E sempre di oggi è l'allarme nutrie lanciato dalla Codiretti nazionale......beh vien voglia di risponderle....che ci pensassero gli agricoltori e la Ministra Brambilla !!!!

                    COMMENTA


                    • #11
                      Re: Cinghiali, le proposte della coldiretti marche

                      non ho niente da ribadire quando parli di inquinamento e l'abusivismo...fai bene...ma quando parla di disboscamento associandolo alla pulizia di canali fossi e quant'altro credo si sbagli proprio...poi dato che ci lavora e ci è nato sa bene quanto i guadagni dei contadini al giorno siano praticamente zero tirano avanti ma non cè guadagno effettivo....e se oltre a questo che i raccolti siano pagati 0 e poi che non gli permettono più di fare quelle colture come le barbabietole che avevano qualche guadagno in più ci si mettono anche i cinghiali a cavargli tutto un campo di patate o di ortaggi allora si che vanno in bancarotta e servono provvedimenti seri....far sparare i proprietari dei terreni non è molto coerente ma provvedimenti come sta prendendo il parco facendo fare un corso per catturare i cinghiali a chi ha terreno all'interno del parco con trappole messe a disposizione da loro non credo sia da scartare a priori...in fin dei conti se non ci si dà una mano quì contenere i danni in un territorio così piccolo e antropizzato e pieno di cinghiali come la nostra provincia come si può fare? non credo ci sia altro modo?...per le nutrie condivido lo sdegno sono infestanti e stanno risalendo in ogni canale o fiume li ho trovati persino sotto casa dove 2 o 3 anni fà era impossibile....il fiume musone e aspio si sono riempiti...danni agli argini alle colture e ovviamente pericolo per cani e persone...portano malattie gravi....proprio quest'anno un mio conoscente ha perso il cane a causa del morso si una nutria che gli ha causato la morte...bisognerebbe pensare a contenerle anche quelle ( o ad eliminarle del tutto) ma questi verdastri pensano solo a proteggere...vorrei vedere loro...saluti.
                      FRANCESCO GUCCINI: cinque anatre andavano a sud:forse..una soltanto.. vedremo arrivare...ma quel suo volo certo vuole dire:che bisognava volare,CHE BISOGNAVA VOLAREE...
                      ed egli sommesso mormorò col viso smorto:QUì EL BRODO PIA DE PEGORA

                      COMMENTA

                      Pubblicita STANDARD

                      Comprimi

                      Ultimi post

                      Comprimi

                      Unconfigured Ad Widget

                      Comprimi
                      Sto operando...
                      X