annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Calabria:Wwf, annullata da Tar delibera calendario venatorio

Comprimi

Mantieni online il sito per tutto il 2019

Comprimi
Le donazioni inviate sino ad oggi hanno ricoperto il (29%) dei costi necessari.
X
Comprimi
Su questa pagina ci sono 1 persona/e che stanno leggendo il contenuto di questa discussione: (0) Utenti registrati - (1) Ospiti
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Calabria:Wwf, annullata da Tar delibera calendario venatorio

    http://www.ansa.it/web/notizie/regioni/ ... 47757.html

    (ANSA) - CATANZARO, 5 NOV - Annullata dal Tar della Calabria la delibera della Giunta regionale con cui e' stato approvato il calendario venatorio.

    A riferirlo, in una nota, e' il Wwf, secondo cui l'organo di giustizia amministrativa ''ha accolto in pieno il ricorso delle associazioni ambientaliste riconoscendo che l'interesse diffuso alla tutela della fauna sarebbe stato irreparabilmente pregiudicato dall'applicazione del calendario venatorio. E' la giusta risposta alla tracotanza delle associazioni venatorie e al dilettantesco pressappochismo della Regione''. (ANSA).

    Il ricorso non era stato bocciato??? ed ora che succede?
    Domenico

  • #2
    Re: Calabria:Wwf, annullata da Tar delibera calendario venat

    Succede che ,se la Ns regione fosse stata attenta e tempestiva e sapendo della presentazione del ricorso ambientalista,avrebbe potuto approvare un calendario di modifica all'attuale e metterglielo in c*** ai rompiballe dei pseudo ambientalisti.E non credete che non c'entri anche l'ISPRA !!Ha trasformato le indicazioni di massima della direttiva Ornis in linee guida ,dando delle date di inizio e fine dei periodi di caccia alle diverse specie dicendo di averle estrapolate dalla suddetta direttiva!!RIBADISCO CHE DOBBIAMO GIRARE LA TESTA VERSO CACCIA AMBIENTE E SMETTERE DI PENSARE CHE GLI ATTUALI POLITICANTI DI TURNO, E NON,POSSANO TUTELARCI.Loro tutelano se stessi e i loro interessi e se la cavano promettendo a tempo debito ciò che sanno di non fare mai!Domenico,come puoi credere che non sapevano che il ricorso non era stato bocciato e che era ancora in piedi???

    COMMENTA


    • #3
      Re: Calabria:Wwf, annullata da Tar delibera calendario venat

      a parere mio scordimoci novembre!
      e il bello che quando ne parlo con i colleghi solo qualcuno ne è interessato.....la caccia è finita dovrebbero chiuderla del tutto! Cacciatori, non esistono più.
      Francesco

      COMMENTA


      • #4
        Re: Calabria:Wwf, annullata da Tar delibera calendario venat

        Calabria: associazioni e Regione al lavoro per assicurare regolare esercizio della caccia

        La "rimodulazione" del calendario venatorio[/b] bocciato dal Tar di Reggio Calabria è già in atto. Lo comunica in una nota il Presidente regionale di Libera Caccia Francesco Felicetta, invitando i cacciatori calabresi a non praticare l'attività venatoria fino a nuova comunicazione, così come anche le altre associazioni. Il Presidente assicura che Libera Caccia, insieme ad Arcicaccia, Federcaccia, Italcaccia, Anuu ed Enlacaccia, si sta adoperando perchè si possa al più presto ricominciare ad esercitare la caccia in assoluta tranquillità.

        In verità le associazioni venatorie della Calabria avevano già da tempo sollecitato la regione a correggere il calendario, avendo già constatato la possibilità reale che il calendario potesse essere sospeso. "La tempestività di adozione del nuovo calendario - si legge nella nota delle associazioni - diventa preponderante anche alla luce del contenimento delle popolazioni di cinghiali che stanno provocando pesanti danni all’agricoltura che il rimborso economico, anche se consistente, non riesce a compensare e di consentire a tutti i cacciatori lo svolgimento dell’attività venatoria nella certezza e nel rispetto delle norme".

        Federcaccia e il partito politico Caccia Ambiente precisano che sono intervenuti con interventi ad opponendum nel predetto giudizio a difesa del mondo venatorio e che non avendo al momento nessuna comunicazione ufficiale dalle autorità competenti, si consiglia, a scopo cautelativo di non praticare l’attività venatoria in tutto il territorio calabrese.


        __________________________________________________ _______________________


        (ASCA) - Roma, 8 nov - ''L'ordinanza con cui il TAR Calabria ha sospeso il calendario venatorio regionale e' l'inevitabile conseguenza della non applicazione di norme e pareri scientifici ufficiali di cui si e' resa protagonista la Regione. Ora stop alla caccia fino al completo adeguamento delle regole''. Lo scrivono le associazioni Animalisti Italiani, Enpa, Lav, Lipu e WWF Italia dopo la decisione della Seconda Sezione del Tribunale regionale della Calabria che ne ha accolto il ricorso con richiesta di sospensiva immediata.

        ''Alla Calabria, come a tutte le regioni italiane, lo scorso giugno avevamo trasmesso un dettagliato documento in cui erano indicati i passi da mettere in atto per emanare un calendario venatorio corretto. Cio', all'indomani dell'approvazione delle modifiche alla legge 157/92 richieste dall'Europa che, tra le altre cose, prevedono per Stato e Regioni la rigorosa tutela delle specie in stato di conservazione sfavorevole e il divieto assoluto di caccia nei periodi di riproduzione emigrazione degli uccelli.

        Avevamo anche avvertito del rischio che la stagione venatoria potesse saltare qualora le regioni ignorassero i nuovi obblighi in fatto di tutela della fauna e dunque si rendessero in parte o del tutto inadempienti''.

        ''Al documento delle associazioni ha fatto inoltre seguito la Guida ufficiale trasmessa dall'ISPRA, l'autorita' scientifica nazionale in materia, con le indicazioni dettagliate, specie per specie, sulla corretta redazione, da oggi in avanti, dei calendari di caccia.

        La regione Calabria ha purtroppo ignorato tutto, la nuova legge nazionale, i sopraggiunti obblighi normativi, le argomentate richieste delle associazioni e soprattutto le indicazioni scientifiche ufficiali. Una grave imprudenza, fondata su una plurima infrazione della legge, pagata cara con l'ineccepibile e logica decisione del TAR di sospendere la caccia fino al prossimo mese di aprile e dunque di considerare di fatto conclusa la stagione 2010-2011''.

        ''A questo punto - avvertolo le associazioni - la regione Calabria non puo' che adeguarsi alle decisioni della magistratura, informando dettagliatamente tutti i cacciatori che la stagione di caccia e' sospesa, e predisponendosi a redigere calendari futuri che tengano conto della necessita' di cancellare varie specie dalle liste e contenere la stagione venatoria tra i mesi di ottobre e dicembre''.

        com-mpd/mcc/ss

        (Asca)


        Gli ambientalisti considerano la stagione ormai conclusa...le associazioni venatorie dicono di stare tranquilli tanto tra un po si riprende...

        KE SKIFO!!!
        CIAO MAURO !!!

        COMMENTA


        • #5
          Re: Calabria:Wwf, annullata da Tar delibera calendario venat

          sono davvero rammaricato per quanto accaduto in Calabria anche perchè io nella zona di Vaccarizzo Albanese e San Cosmo Albanese zone dell'alto cosentino ci faccio delle belle cacciate sia all'apertura che durate l'anno. So che quello che sto per dire è in popolare ed inattuabile ma per sistemare le cose, dovremmo rinunciare alla caccia per quest'anno chiedendo i dovuti rimborsi alla Regione, ATC tasse governative e assicurazione a noi si dovrebbero aggiungere poi le categorie danneggiate tipo armieri ecc. chiedendo anche loro degli indennizzi. Dopo vedevamo se i signori amministratori e rappresentanti delle AAVV iniziavano a preoccuparsi seriamente della cacia. Non si stanno rendendo conto che oltre a disruggere una passione sana stanno distruggendo un'intero sistema economico e di questi tempi non credo sia poco. Speriamo che la cosa si risolva.

          COMMENTA


          • #6
            Re: Calabria:Wwf, annullata da Tar delibera calendario venat

            che schifo!
            non c'è altro da dire!

            gia i mesi di caccia sono pochi...
            gia consideriamo che aprono a settembre, quando sappiamo benissimo che il 90% inizia a cacciare da fine ottobre...
            poi chiudono a fine gennaio facendoci perdere un'ottimo periodo di febbraio

            ora pure sto problema della chiusura momentanea...

            cioè, mi chiedo
            chi me la fa fare a spendere tutti quei soldi per pagare un'anno di caccia, quando effettivamente si e no ci vado 2 mesi, e in questi due mesi ci vado 5-6-10 volte?
            oltretutto pure bloccata proprio ora che si intravedevano i primi tordi...

            che bello!

            una cosa è certa, se aggiustano il tutto in breve tempo..ok
            se passa novembre, io gia ci metto un'avvocato, e pretendo la restituzione dei soldi..perche è inpensabile pagare 2-3-400€ e poi nel piu bello, venire fermati e non potendo andare...

            è come se prenotassi una gita di 2 mesi, ed essere scavallati dopo aver pagato
            come minimo i soldi indietro!

            COMMENTA


            • #7
              Re: Calabria:Wwf, annullata da Tar delibera calendario venat

              E' nostro sacrosanto diritto nonchè dovere ricordarci del Sig. Trematerra quando dovrà ripresentarsi alle elezioni, politiche o amministrative che siano, che l'amministrazione della cosa pubblica è una cosa seria e non il mezzo per "tirare avanti". Il fatto è che ci dimentichiamo di avere un potere contrattuale in termini di voti molto alto. A chi vuol intendere...intenda.

              COMMENTA

              Pubblicita STANDARD

              Comprimi

              Ultimi post

              Comprimi

              Unconfigured Ad Widget

              Comprimi
              Sto operando...
              X