annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

PER I CACCIATORI VENETO/LOMBARDI

Comprimi

Mantieni online il sito per tutto il 2019

Comprimi
Le donazioni inviate sino ad oggi hanno ricoperto il (35%) dei costi necessari.
X
Comprimi
Su questa pagina ci sono 1 persona/e che stanno leggendo il contenuto di questa discussione: (0) Utenti registrati - (1) Ospiti
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • #16
    Re: PER I CACCIATORI VENETO/LOMBARDI

    Mi sono letto bene tutte le considerazioni portate dal buon Beppe.
    Purtroppo devo convenire con lui; dico purtroppo perchè io sarei il primo a sognare una legalizzazione nazionale della caccia ai Fringuelli, visto che da bambino ricordo piacevoli pomeriggi passati con mio Nonno a cacciare i branchetti di passo di questo splendido volatile.

    Ahimè, credo che al giorno d'oggi sia molto complicato ottenere questo successo, sarebbe bene concentrarsi su successi più alla portate che ancora non abbiamo ottenuto (es. Storno, depenalizzazione reati venatori)

    COMMENTA


    • #17
      Re: PER I CACCIATORI VENETO/LOMBARDI

      contraccambio l'abbraccio al grande 58beppe prodigo di complimenti e immeritati elogi ad un cacciatore ormai attempato che ricarica per diletto e caccia appena puo' , ma che con la fantasia galoppa sempre fra anatre, beccaccini , colombacci e quanto attiene al mondo venatorio.
      Per questo anche se non la pratico attivamente, mi accaloro per i fringuelli e gli storni , quando sento confutata la verita' e magari viene rappresentato uno scenario difforme dalla realta' .
      Da noi i politicanti ci raccontano di multe e regolamenti europei che impongono la rinuncia alla deroghe, ma avendo l'impressione che le bufale imperino , insieme alla mistificazione del reale, chiedo agli amici supporto per smascherare le manfrine perpretate ai danni dei cacciatori toscani in merito alle deroghe.
      Poi quanto dice Beppe per le caccie tradizionali e i fringuelli , lo condivido pienamente e penso anche io che sia ormai anacronistico sperare in un ritorno al passato.
      Per quanto riguarda la caccia attiva non mi lamento anzi sabato e domenica scorsi sono stati due giorni che hanno rinvigorito ogni fantasia piu' volte agognata durante i lunghi mesi di attesa. Sabato dalla botte ho visto di tutto e domenica sul palco abbiamo scaldato abbondantemente le canne dei nostri fucili, ovviamente con cartucce di produzione nostra che hanno lavorato bene. Domani mattina si va' due ore alla botte, probabilmente sotto la pioggia ...............
      buonanotte
      Un caro saluto, federic :wink:
      ciao

      COMMENTA


      • #18
        Re: PER I CACCIATORI VENETO/LOMBARDI

        Queste speranze,che noi migratoristi abbiamo sono dettate dalla passione,magari siamo rimasti cacciatori romantici,ma pur consapevoli che il passato non puo`tornare,chi di noi con i capelli grigi non tornerebbe a 20 anni?
        Vedete, l'EU noi non ci ama,e lo si capiscie da tante cose,anche quelle che ho scritto nei post precedenti.In Germania,e in altri Paesi,la caccia ai piccoli uccelli non e`tradizione,loro praticano altre cacce,ma voi pensate veramente che nei Paesi che contano in Europa,se avessero le nostre tradizioni,non se le farebbero rispettare?
        Ho rammentato la Francia,che conta in EU,guardate il casino che ha fatto il presidente francese sull'espulsione dei rom,e come gliel'ha cantate al Parlamento europeo.
        Se l'avessimo fatto noi?
        Pensate davvero che se avessero(lo hanno gia`fatto)presentato la richiesta di riammissione dello storno in calendario gli avessero risposto di no perche`in Germania e Polonia e`in diminuzione?
        Ma il problema non e`Paesi che contano o no,e`anche la volonta`politica,e la serieta`politica,altri Paesi piu`piccoli e che contano poco tipo la Grecia,o il Portogallo possono cacciare tranquillamente spece di uccelli che noi non ci sognamo nemmeno,eppure non hanno nessun contenzioso con l'UE.
        Noi invece abbiamo politici attaccati al potere,e ai compromessi,e che delle tradizioni italiane,vedi mondo rurale,che e`la nostra storia,non gliene frega nulla.
        Abbiamo recepito le deroghe con la legge 221/02(mi pare)ma come tutte le leggi italiane che non fanno comodo(a loro)chi le rispetta,o le fa rispettare?
        Ripeto che le deroghe sono consentite dalla direttiva,basta applicarle nel modo giusto,come ci dice l'Europa,invece no noi si fa di tutto per applicarle male,pagare sanzioni,e mettere in condizione gli anti caccia di fare ricorsi,per tenerseli buoni,perche`politicamente,possono portare voti.
        Amen.
        Tutte le cacce hanno pari dignita`e meritano pari rispetto.

        COMMENTA


        • #19
          Re: PER I CACCIATORI VENETO/LOMBARDI

          Caro stimatissimo Colombacciaio, la deroga sugli storni l' ER ce l'ha ..... e basterebbe copiarla in tal senso da parte di TUTTE le regioni come metodo x ottenerla ..... e l'ISPRA è a Ozzano ..... e se dico che in sedi che "contano veramente" il calendario dell' ER è indicato come PIVOT da prendere a riferimento di TUTTI i calendari venatori e come filosofia di gestione territoriale in senso venatorio xchè mai lo scrivo ???
          Allora NON è problema Nazionale, ma regionale ..... e da gestire tra categorie venatorie e mondo agricolo ..... e queste cose una qualsiasi AAvv che vive di "rappresentanza globale e di comprosmessi interni" le sa benissimo ..... ed i cinghialai e colombacciai là DA VOI pesano veramente tanto, come gli stanzialisti, ..... .
          Volete un "red rationem" locale ??? E' cosa vs, però ..... sapete cosa gliene frega ad un cacciatore em.rom. od ad uno sardo od uno siciliano od a ..... (col maximo rispetto x tutti): 0 - ZERO MAIUSCOLO, xchè questa è la logica "perdente" dell'orticello atc-provincia-regione in cui ci SIAMO cacciati da decenni soprattutto x l'inefficienza di molte regioni nella gestione del circuito dominante habitat-territorio-mondo agricolo-stanziale col mondo "nemico".

          Quello che conta è la visione nazionale ..... NON quella toscana o lombarda o veneta o pugliese o emiliana o ..... e, mentre x lo storno ci sarebbe uno spazio di battaglia in ITALIA, ..... x altre deroghe, tra cui i fringuelli, NON CI SONO SPAZI POLITICI DI NESSUN GENERE CHE NON SIANO LOCALI E PARZIALISSIMI, TRADIZIONALMENTE DOCUMENTATI.

          Vogliamo mettercelo finalmente in testa o vogliamo continuare a farci male da soli x perdere le ns energie (poche) e tempo INUTILMENTE, quando c'è l'art 842 in discussione e la nuova legge armi-licenze ??

          Siamo in Italia e qui dobbiamo vivere..... NON in Francia o Grecia, ma allora xchè NON citare ad es. Olanda e Germania dove si caccia molto meno che in Italia ??
          Xchè allora NON dire che in Francia la caccia costa ed è ancorata al privatismo delle riserve ed al mondo rurale latifondistico ?? Xchè NON dire che i PIù VERDI ALLA FINE SUL TERRITORIO E X LA VIGILANZA SONO I CACCIATORI (x la quale una buona % di noi smetterebbe presto di cacciare x le irregolarità piccole o grandi che compie) ?? Xchè NON dire ancora che l'etica venatoria francese qua è disattesa dal 90% almeno dei cacciatori e che le associazioni venatorie sono maggiormente governate dai waterfowlers e dai selettori-cinghialai e dai colombacciai con una precisa suddivisione territoriale ??
          Xchè NON dire che il volontariato venatorio nei centri di censimento, nella gestione delle riserve ed oasi, che i principali centri di inanellamento sono gestiti dai CACCIATORI ??
          Là i Cacciatori hanno tutti la C ..... ce lo siamo mai chiesti ??
          Quante ore di volontariato abbiamo mai fatto in Italia x la Caccia e l'ambiente ??

          Non possiamo vedere e prendere solo quello che appare ..... NON abbiamo la loro storia nè la loro tradizione "vert" tanto è che si sono meritati l'ammirazione e soprattutto il rispetto di politici ed opinione pubblica francese ..... NOI invece tutt'altro ..... la ns schiera di sparatori anni 70-80 è stata la catastrofe più grande del ns movimento ..... questa è la ns amara verità storica ed anche io ne ho fatto parte ..... e certi interventi sui fringuelli qui sul forum, senza contesti precisi di modalità di modica quantità-metodo tradizionale-appostamento con vivi-ecc., ma solo indirizzati alla fine x sparare in vagante od al passetto o col temporaneo o x acquisire un vantaggio solo localistico ..... come se fosse tutto quanto la stessa cosa, ..... NON fa che confermare QUANTO siamo lontani anni luce dalla Francia e dai suoi meravigliosi Cacciatori.
          Cordialmente dallo "yankee" - 58beppe

          "Tale il carattere, tale il discorso" - "Chi si loda, presto trova chi lo deride" - "Studia prima la scienza e poi seguita la pratica nata da essa" - "Riprendi l'amico in segreto e lodalo in palese".

          COMMENTA


          • #20
            Re: PER I CACCIATORI VENETO/LOMBARDI

            Beppe
            Siamo im Italia,e`giusto,siamo nel paese dei balocchi e non solo venatoriamente parlando.
            Vorrei cacciare nel mio Paese, quello che mi concede l'Europa,e tu sai meglio di me,che non sarebbe poco.
            Basterebbe avere una classe politica che pensa ai cittadini,e non solo parlando di caccia.
            Quando usci`la direttiva 409/79,appena la lessi dissi subito:guarda che cu*o,senza volerlo l'abbiamo recepita due anni prima,infatti nel lontano 1977 fu approvata quella meraviglia di legge che fu la 968.
            Ci sono e`vero Paesi dove si caccia meno,ma sono consuetudini e tradizioni locali verso altre specie di selvaggina,in Francia la cacia costa?
            Da quanto ha detto su Diana il bravisimo Andrea Aromatico,la caccia alla migratoria non e`che sia poi cosi`cara,non credo poi carissimo Beppe,che l'UE faccia cacciare in Francia,o da altre parti, specie di uccelli solo perche`li la caccia e`privatizzata.
            Quante volte anche i cacciatori francesi hanno avuto problemi?
            Diverse volte anche loro,pero`uniti,e tutti d'accordo su obiettivi comuni,hanno invaso Parigi.
            Noi invece,lasciando perdere le aavv,non siamo come loro,migratoristi contro lepraioli,lepraioli contro cinghialai,cinofili contro tutti etc.
            Dove vogliamo andare?
            Poi un appunto anche a chi dice che il mondo cambia,e che anche la caccia si deve adeguare,si deve modernizzare,ma la caccia e`la nostra storia,fa parte della nostra cultura,della nostra ruralita`,della nostra tradizione,qual'e`Beppe la caccia moderna adeguata ai tempi nostri?
            Forse di cacciatori romantici siamo rimasti in pochi,ma se quei pochi la pensano come me,e`meglio chiuderla,e lasciare solo dei bei ricordi.
            Ma la sua fine e`vicina.
            Ciao grande Beppe
            Tutte le cacce hanno pari dignita`e meritano pari rispetto.

            COMMENTA


            • #21
              Re: PER I CACCIATORI VENETO/LOMBARDI

              Il tuo gran finale ..... è alla fine il mio pensiero, almeno inteso come caccia sociale o x come l'abbiamo conosciuta.

              Dico solo che la caccia sostenibile x me giovani deve guardare più al lato di gestione territoriale-habitat che a quello dirigistico della indifferenza demandata ad accordi tra enti locali-politici-aavv-mondo agricolo ..... come gli atc testimoniano: sono comodi fanno spesso poco e male, non tutti, in alcune aree assolvono bene alle esoigenze dei conofili ..... e fanno da parafulmine di tutti gli strali e maledizioni di tutti gli altri ..... sono parafulmini comodi x mantenersi pigri di testa e di attività sul territorio.

              L'unità ..... NON ci siamo mai riusciti se non quando ci sono stati vari referendum, poi ognuno è tornato all'orticello proprio ..... sempre e francamente io almeno non ho alcuna ricetta nè idea convincente x unir o convincere qualcuno, ma ci sono7dovrebbero essere i leaders del partito o delle aavv a risolvere/indicare la via.

              Una nuova legge la vedo però impossibile, ma una revisione mirata e negoziata forse sì; non vedo alcun altro spazio possibile e comunque sarebbe molto lontana dalle nostalgie del passato, xchè la politica-i politici-la società civile-i valori etici e morali-il potere dei mass media-ecc.. Un caro abbraccio.
              Cordialmente dallo "yankee" - 58beppe

              "Tale il carattere, tale il discorso" - "Chi si loda, presto trova chi lo deride" - "Studia prima la scienza e poi seguita la pratica nata da essa" - "Riprendi l'amico in segreto e lodalo in palese".

              COMMENTA


              • #22
                Re: PER I CACCIATORI VENETO/LOMBARDI

                Beppe
                Guarda che purtroppo ti devo dar ragione in tutto,pero`io,pur non volendo tornare indietro di 40 anni,vorrei una caccia piu`giusta,senza falsi pietismi,e fuori dalla politicaccia interessata,ma so di chiedere la luna.
                Ciao Beppe
                Tutte le cacce hanno pari dignita`e meritano pari rispetto.

                COMMENTA

                Pubblicita STANDARD

                Comprimi

                Ultimi post

                Comprimi

                Unconfigured Ad Widget

                Comprimi
                Sto operando...
                X