annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

lombardi

Comprimi

Mantieni online il sito per tutto il 2019

Comprimi
Le donazioni inviate sino ad oggi hanno ricoperto il (44%) dei costi necessari.
X
Comprimi
Su questa pagina ci sono 1 persona/e che stanno leggendo il contenuto di questa discussione: (0) Utenti registrati - (1) Ospiti
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Re: lombardi

    Stefano calma...a quanto pare il comunicato di Busana non corrisponde al vero, visto che la Commissione non si è nemmeno espressa per mancanza del numero legale.
    Certo qualcuno dobrebbe spiegarmi perchè questo "signore" utilizza la firma del CUPAV per rilasciare dichiarazioni non corrispondenti alla realtà
    Anche perchè il voto di pregiudiziale sulla legge non implica assolutamente nulla su eventuali delibere di giunta che l'assessore leghista (mo vediamo i paladini) può proporre.
    Più buio che a mezzanotte non viene

    COMMENTA


    • Re: lombardi

      Originariamente inviato da Diego
      Stefano calma...a quanto pare il comunicato di Busana non corrisponde al vero, visto che la Commissione non si è nemmeno espressa per mancanza del numero legale.
      Certo qualcuno dobrebbe spiegarmi perchè questo "signore" utilizza la firma del CUPAV per rilasciare dichiarazioni non corrispondenti alla realtà
      Anche perchè il voto di pregiudiziale sulla legge non implica assolutamente nulla su eventuali delibere di giunta che l'assessore leghista (mo vediamo i paladini) può proporre.
      In effetti ero rimasto anche io un po' perchè avevo letto altre cose..adesso dimostrino che ce l'hanno duro...anche se credo che di duro li ci sia ben poco....
      Casadur de la festa o chel piof o chel tempesta

      COMMENTA


      • Re: lombardi

        Lombardia, nuovo stop alle deroghe
        Lombardia – Caccia: nuovo stop alle deroghe

        (red.) Altro stop per i cacciatori lombardi. Giovedì al Pirellone, è saltata, per mancanza del numero legale, la riunione di giunta che doveva esaminare la nuova proposta di legge firmata dal bresciano Mauro Parolini del Pdl sulle deroghe per la caccia ad alcune specie volatili.
        La seduta è quindi saltata, scatenando le ire del consigliere Udc Gianmarco Quadrini, che dopo aver accusato Lega e Pdl di “ azzuffarsi per prendersi i meriti delle deroghe, mentre hanno solo preso in giro istituzioni e cacciatori”, fa la proposta direttamente al presidente Roberto Formigoni di “approvare le deroghe con una delibera di giunta come ha fatto il Veneto, o rimborsare metà della tassa regionale versata da tutti i cacciatori”.
        Dopo che il 14 settembre il consiglio regionale ha votato una pregiudiziale che ha affossato il progetto di legge condiviso all’unanimità in commissione Agricoltura, il consigliere Parolini aveva presentato una nuova proposta con riduzione degli abbattimenti dal 3% all’1%.
        Ma è mancato il numero legale e ora è tutto da rifare. Una situazione di cui non possono certo dirsi soddisfatti i cacciatori che, tuttavia, martedì hanno ottenuto la modifica della legge regionale 26/93 che permette di cacciare in ambiti territoriali e comprensori alpini diversi da quelli di residenza anagrafica.

        http://www.quibrescia.it
        Più buio che a mezzanotte non viene

        COMMENTA


        • Re: lombardi

          La testa di sicuro, perchè anzichè essere piena di materia grigia probabilmente contiene polvere di marmo.

          A Butisì a spacà le prede i gà de'ndà.
          l'è mia colpa de le cartuce, se ta gà tiret mia n'de le pene i vè mia zò

          COMMENTA


          • Re: lombardi

            Originariamente inviato da roberto1960
            La testa di sicuro, perchè anzichè essere piena di materia grigia probabilmente contiene polvere di marmo.

            A Butisì a spacà le prede i gà de'ndà.
            Esatto,confermo da botticinese d.o.c.

            COMMENTA


            • Re: lombardi

              Originariamente inviato da roberto75
              Carlo il ragionamento lo condivido anche io ma purtroppo se il discorso lo devo applicare ai cacciatori di "una volta" che sono il 90% dei capannisti allora le scelte sono 2 da fare: o si smette di cacciare o smettere di cacciare. Perchè per gente abituata ad un' altra caccia (quella di 30 anni fa) credo sarebbe più dignitoso appendere il fucile al chiodo piuttosto di esser messo alla gogna peggio di un criminale/spacciatore/ladro perchè oramai è questo quello che si rischia ogni volta che si esce a caccia.
              Roby
              io sono uno di quelli,non accetto e basta

              COMMENTA


              • Re: lombardi

                Originariamente inviato da entra48
                Originariamente inviato da roberto75
                Carlo il ragionamento lo condivido anche io ma purtroppo se il discorso lo devo applicare ai cacciatori di "una volta" che sono il 90% dei capannisti allora le scelte sono 2 da fare: o si smette di cacciare o smettere di cacciare. Perchè per gente abituata ad un' altra caccia (quella di 30 anni fa) credo sarebbe più dignitoso appendere il fucile al chiodo piuttosto di esser messo alla gogna peggio di un criminale/spacciatore/ladro perchè oramai è questo quello che si rischia ogni volta che si esce a caccia.
                Roby
                io sono uno di quelli,non accetto e basta
                Concordo

                COMMENTA


                • Re: lombardi

                  Lombardia: deroghe, colpa della Lega

                  Lombardia: Caccia in deroga? Colpa della Lega

                  Le provocazioni della Lega sul tema della caccia sono state un boccone troppo amaro da mandar giù. Così, alleati o non alleati, Viviana Beccalossi e Giuseppe Romele, cioè la coordinatrice provinciale del Pdl di Brescia e il suo vice, hanno rispedito al mittente ogni accusa.
                  Da alcune settimane sono apparsi sui muri della città manifesti del Carroccio in cui si legge “Pdl vergogna” e simili, imputando ai berlusconiani del Pirellone di aver sabotato la legge sulla caccia in deroga. Una provocazione troppo grande per essere ignorata e ricondotta al solito folklore verde, perché proprio lei, Beccalossi, per più di otto anni ha avuto la delega alla caccia in regione Lombardia.
                  “Qui le bugie hanno le gambe corte”, ha subito chiarito, “e questa ******* non deve più girare per le strade di Brescia”. La vicenda è lunga e articolata, con un braccio di ferro intestino al centro destra in Regione, che ha prodotto finora solo la mancata approvazione della legge che avrebbe dovuto autorizzare, in deroga, i cacciatori lombardi a uccidere alcune specie di uccelli vietati dall’Unione Europea come passeri, storni, pispole e fringuelli. E a causa della quale a luglio anche nei confronti della nostra Regione è stata aperta una procedura di infrazione.
                  “Fino a quando quell’assessorato è stato in mano al Pdl, o Forza Italia o Alleanza Nazionale, cioè negli ultimi 15 anni, questa deroga è sempre stata garantita e i cacciatori bresciani hanno sempre potuto mettere gli uccellini nel loro spiedo”, ha ricostruito Beccalossi.
                  Dopo l’ultima tornata amministrativa, l’assessorato è passato in quota Lega, “con nostro grande dispiacere”, e affidato a Giulio De Capitani. “Oggi l’unica certezza che hanno le nostre doppiette è che non possono andare a caccia. Non si capisce però perché la colpa debba essere nostra quando l’assessore di turno è un leghista”.
                  E sull’argomento, la coordinatrice si è presa il gusto di togliersi qualche sassolino dalla scarpa. “In campagna elettorale abbiamo visto i leghisti, e in particolare il figlio di Bossi che comunque stimo e apprezzo, promettere ai nostri cacciatori ogni cosa pur di raccogliere voti. Persino quote di cacciagione che gli addetti ai lavori sapevano non sarebbe mai stato possibile mantenere. Capiamo ora l’imbarazzo della Lega di fronte all’evidenza delle promesse non mantenute”, ha proseguito, “ma attaccare gli alleati è davvero fuori luogo”.
                  Proprio giovedì in Regione si è consumato l’ultimo, in realtà solo l’ennesimo, capitolo della vicenda. La commissione Statuto, riunita per esaminare la nuova proposta di legge dell’assessore bresciano Mauro Parolini, non ha avuto il numero legale.
                  “Era assente il presidente Davide Boni, che è leghista”, ha spiegato Romele, “e non se ne capisce il motivo. Resta una sola via di uscita a breve, ovvero approvare una delibera di giunta che sia immediatamente eseguibile, così come ha fatto il Veneto e altre volte in passato anche la Lombardia”.

                  COMMENTA


                  • Re: lombardi

                    Originariamente inviato da CACCIA78
                    sul discorso bergamo dico 2 cose: il fermarsi alle 13 di lunedi e giovedi è stato fatto per evitare che l'ispra dicesse no alle 2 giornate agguntive a capanno allora in accordo hanno proposto di fare due mezze giornate per farene una intera....in totale 4 giornate....

                    Scusa Carlo, ma su che basi l'ISPRA avrebbe potuto dire no alle 3 giornate accessorie ad Ottobre e Novembre? Perchè solo a Bergamo? Se l'ISPRA dice no lo fa per tutti, COMO, BRESCIA ecc. compreso ed invece qui si va 5 giornate. Chiaritemi 'sta cosa.

                    COMMENTA


                    • Re: lombardi

                      la legge regionale dice che spetta alle provincie l'integrazione dei due gg supplementari..e per questo ogni singola provincia dovrebbe richiedere il parere dell'ispra...l'unica cosa e che l'ispra fornisce pareri divergenti...questo è il problema e questo fa comprendere come sia un organo esclusivamente politico che da parere "politico"..no comment......
                      Casadur de la festa o chel piof o chel tempesta

                      COMMENTA


                      • Re: lombardi

                        esatto aldo...la riprova è che l'anno scorso brescia ha cacciato solo 4 mattine a settimana in ott e nov.per questo bergamo a proposto all'ispra (che si sarebbe espressa sicuramente in modo negativo per le 5 giornate) di fare le due mattine dimodochè si dava comunque la possibilità di fare 5 mattinate a caccia
                        carlo arcangeli

                        COMMENTA


                        • Re: lombardi

                          Perchè più nessuno parla del problema più urgente.. CACCIA IN DEROGA!!
                          Allora.. in veneto da Mercoledi 6 inizieranno a sparare.
                          Cosa aspettano ad emanare almeno una delibera anche da noi visto che ormai
                          penso che per il DDL non ci sia più tempo?
                          Qualcuno sa qualcosa di più? Verrà fatta la delibera? Ci sono appuntamenti in Regione
                          già fissati per questa settimana?

                          COMMENTA


                          • Re: lombardi

                            Originariamente inviato da frankly
                            Perchè più nessuno parla del problema più urgente.. CACCIA IN DEROGA!!
                            Allora.. in veneto da Mercoledi 6 inizieranno a sparare.
                            Cosa aspettano ad emanare almeno una delibera anche da noi visto che ormai
                            penso che per il DDL non ci sia più tempo?
                            Qualcuno sa qualcosa di più? Verrà fatta la delibera? Ci sono appuntamenti in Regione
                            già fissati per questa settimana?
                            non si parla perchè non c'è nulla, se non bestemmie, da dire..non c'è nessuno che vuol prendersi la responsabilità di stè cosa..nonchè la volontà del partito (lega) parte lombarda....
                            Casadur de la festa o chel piof o chel tempesta

                            COMMENTA


                            • Re: lombardi

                              Capisco tutto.. però adesso il tempo stringe veramente!!
                              Devono dirci se c'è ancora qualche possibilità di delibera!!
                              Ho gli uccelli in montagna pronti almeno mi dicano se devo riportarli a casa.
                              Ora basta: ESIGIAMO UNA RISPOSTA DEFINITIVA!!
                              Io penso e spero che una delibera verrà fatta in settimana..

                              COMMENTA


                              • Re: lombardi

                                Originariamente inviato da duel
                                la legge regionale dice che spetta alle provincie l'integrazione dei due gg supplementari..e per questo ogni singola provincia dovrebbe richiedere il parere dell'ispra...l'unica cosa e che l'ispra fornisce pareri divergenti...questo è il problema e questo fa comprendere come sia un organo esclusivamente politico che da parere "politico"..no comment......
                                Non capisco, se lo chiede Como, 5 giornate, se lo chiede Bergamo/Brescia 4? Con che criterio? Quante giornate quest'anno a Brescia?

                                COMMENTA

                                Pubblicita STANDARD

                                Comprimi

                                Ultimi post

                                Comprimi

                                Unconfigured Ad Widget

                                Comprimi
                                Sto operando...
                                X