annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Divieto richiami acustici ambito venatorio/ possesso

Comprimi

Mantieni online il sito per tutto il 2019

Comprimi
Le donazioni inviate sino ad oggi hanno ricoperto il (50%) dei costi necessari.
Questa è una discussione evidenziata.
X
X
Comprimi
Su questa pagina ci sono 1 persona/e che stanno leggendo il contenuto di questa discussione: (0) Utenti registrati - (1) Ospiti
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Divieto richiami acustici ambito venatorio/ possesso

    E' stata ripresa da diversi quotidiani la notizia secondo cui la Corte di Cassazione avrebbe decretato il divieto non solo dell'uso di richiami acustici in ambito venatorio, ma persino per il possesso. Saranno i giuristi a valutarne la portata, ma così di primo acchito la sentenza appare relativa e non assoluta.

    Il caso, riferito alla condanna emessa dal Tribunale di Rovigo nel 2011 nei confronti di due cacciatori "per aver usato ai fini di richiamo un diffusore acustico a funzionamento elettromagnetico" (ammenda di 700 euro ciascuno), si basa sul fatto che ai due è stata disposta la confisca definitiva del diffusore acustico, nonostante il fatto fosse stato in seguito derubricato, con la motivazione che la legge "vieta in modo assoluto l'uso e la detenzione" degli stessi.

    Chi ha riportato la notizia su diversi quotidiani, si è fermato a questa frase, evitanto di specificare che tale prescrizione è riferita allo specifico caso di "caccia con il mezzo vietato". Ovvero, nell'occasione oggetto di contenzioso giudiziario, si configurava la detenzione dell'apparecchio da parte dei contravvenzionati, sorpesi in atteggiamento di caccia. E quindi, a ben vedere, la fattispecie non è proprio quella fatta intendere dalle solite gazzette anticaccia. Insomma, nella patria del diritto e del rovescio, non mancheranno altre momenti per consolidare forme giurisprudenziali contrapposte.
    File allegati
    CHI AMA LA CACCIA VIVE LA NATURA sigpic

  • #2
    Mega cazzata e' vietato l'uso e la detenzione sul luogo di caccia non certo il possesso a casa dello stesso, che si puo' usare fuori dall'ambito venatorio in Italia e in alcuni paesi all'estero anche per lo stesso ambito.
    Un oca che guazza nel fango, un cane che abbaia a comando, la pioggia che cade e non cade, le nebbie striscianti che svelano e velano strade..........Autunno Francesco Guccini

    COMMENTA


    • #3
      io penso che sarebbe fondamentale vietarne anche il possesso durante l'attivita venatoria...
      Non ha alcun senso proteggere gli insettivori se non si proteggono gli insetti.

      COMMENTA


      • #4
        Ma certo continuiamo a vietare tutto .....
        Un oca che guazza nel fango, un cane che abbaia a comando, la pioggia che cade e non cade, le nebbie striscianti che svelano e velano strade..........Autunno Francesco Guccini

        COMMENTA


        • #5
          Secondo il mio punto di vista, dovrebbe essere vietato l'uso ed il possesso del richiamo esclusivamente in ambito venatorio, ovvero non lo posso portare durante le mie battute come fosse lo zainetto delle cartucce, al limite lo lascio in macchina, ma al di fuori dell'utilizzo o presunto tale a caccia non vedo quali siano i problemi di usufruire di simili tecnologie per l'osservazione e lo studio della fauna !!!
          sigpic

          ..... cci vostra, quanto ve vojo bene !!!


          COMMENTA


          • #6
            Originariamente inviato da fabio d.t. Visualizza il messaggio
            Secondo il mio punto di vista, dovrebbe essere vietato l'uso ed il possesso del richiamo esclusivamente in ambito venatorio, ovvero non lo posso portare durante le mie battute come fosse lo zainetto delle cartucce, al limite lo lascio in macchina, ma al di fuori dell'utilizzo o presunto tale a caccia non vedo quali siano i problemi di usufruire di simili tecnologie per l'osservazione e lo studio della fauna !!!
            perchè scrivi dovrebbe? la norma citata vieta già l'utilizzo ed il possesso in ambito venatorio.
            il giovane cammina più veloce dell'anziano ma l'anziano conosce la strada...

            COMMENTA


            • #7
              sempre a vietare vero?ma ci mancherebbe che io non possa tenere un richiamo di questo tipo...l'importante e non utilizzarlo mentre si è a caccia...se io sono in montagna e voglio fare un po' di birdwatching durante il passo o anche nel periodo estivo con l'apparecchio?non posso?...dai dai un po' di quel che ci vuole nelle cose.......
              Casadur de la festa o chel piof o chel tempesta

              COMMENTA


              • #8
                Originariamente inviato da cicalone Visualizza il messaggio
                Ma certo continuiamo a vietare tutto .....
                sai benissimo quante cose sono state vietate in ambito venatorio e tante per fortuna hanno portato benefici alla caccia la sentenza non vieta nulla se non l'uso e la detenzione a caccia del richiamo elettronico.
                il giovane cammina più veloce dell'anziano ma l'anziano conosce la strada...

                COMMENTA


                • #9
                  E infatti io dicevo su qualcuno che vorrebbe vietarne anche il possesso a casa durante l stagione venatoria.....pensa se dovessero vietare di tenere le armi a casa quando la caccia e' chiusa....a qualche testa di ***** quext'idea sarebbe gia' venuta in un passato non troppo lontano....
                  Un oca che guazza nel fango, un cane che abbaia a comando, la pioggia che cade e non cade, le nebbie striscianti che svelano e velano strade..........Autunno Francesco Guccini

                  COMMENTA


                  • #10
                    io mi riferivo all'attivita venatoria cioe quando vai a caccia il registratorino lo lasci a casa....
                    Non ha alcun senso proteggere gli insettivori se non si proteggono gli insetti.

                    COMMENTA


                    • #11
                      Non mi sembra che qui nessuno stia mettendo in dubbio la legittimità di detenere un registratore a casa.....
                      Sul fatto della DETENZIONE sul luogo di caccia e quando si è in ATTEGGIAMENTO DI CACCIA alcune Provincie...giustamente...stanno già inserendo questa norma.
                      Non facciamo sempre i soliti furbini del quartiere.....chi si porta un plurifon nel capanno ed è a caccia lo fa x usarlo.
                      Ottobre è.....

                      COMMENTA


                      • #12
                        Io per quanto ho capito dall'articolo, la Corte di Cassazione ha stabilito in poche parole che il cacciatore non viene sanzionato nel momento in cui in atteggiamento di caccia ha il registratore acceso, ma anche qualora lo tenga spento con sé o venga ritrovato in macchina o nello zaino. La detenzione a casa non centra nulla, del resto l'articolo 21 comma 1 lettera r) della 157/92 è chiaro, non fa riferimento alla detenzione ma all'uso! Il possesso, senza entrare nella definizione giuridica, è semplicemente essere in possesso materialmente di qualcosa. Quindi per come si deve intendere la cosa, appunto è così: se ti beccano anche con il registratore spento e sei in atteggiamento di caccia, ti linciano! Per me comunque la sentenza è giusta, questi richiami elettromagnetici sono la rovina della caccia alla migratoria!
                        La caccia è l'unico sport che racchiuda in sé il respiro degli orizzonti senza fine, la voce del mare, la poesia dei boschi, il sibilo dei venti, la potenza degli elementi della natura poiché essa stessa è un elemento della natura. (Nino Cantalamessa)

                        Il cane è l'anima della caccia
                        César François Adolphe d'Houdetot, Il cacciatore rustico, 1848


                        MAURO, FAGLI VEDERE AGLI ANGELI COME SI VA A CACCIA!

                        MARY, SARAI SEMPRE NEL MIO CUORE

                        COMMENTA


                        • #13
                          Originariamente inviato da Marbizzaboy Visualizza il messaggio
                          Io per quanto ho capito dall'articolo, la Corte di Cassazione ha stabilito in poche parole che il cacciatore non viene sanzionato nel momento in cui in atteggiamento di caccia ha il registratore acceso, ma anche qualora lo tenga spento con sé o venga ritrovato in macchina o nello zaino. La detenzione a casa non centra nulla, del resto l'articolo 21 comma 1 lettera r) della 157/92 è chiaro, non fa riferimento alla detenzione ma all'uso! Il possesso, senza entrare nella definizione giuridica, è semplicemente essere in possesso materialmente di qualcosa. Quindi per come si deve intendere la cosa, appunto è così: se ti beccano anche con il registratore spento e sei in atteggiamento di caccia, ti linciano! Per me comunque la sentenza è giusta, questi richiami elettromagnetici sono la rovina della caccia alla migratoria!
                          Condivido pienamente quanto hai scritto.

                          COMMENTA


                          • #14
                            Ce ne sono tanti che vanno a caccia con il registratore e si definiscono pure cacciatori . Chi lo possiede lo usa pure !

                            COMMENTA


                            • #15
                              si dovrebbero boicottare anche gli stands nelle fiere in cui vengono pubblicizzati e venduti.
                              il giovane cammina più veloce dell'anziano ma l'anziano conosce la strada...

                              COMMENTA

                              Pubblicita STANDARD

                              Comprimi

                              Ultimi post

                              Comprimi

                              Unconfigured Ad Widget

                              Comprimi
                              Sto operando...
                              X