annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

chi puo cacciare nelle aree contigue dei parchi...??

Comprimi

Mantieni online il sito per tutto il 2019

Comprimi
Le donazioni inviate sino ad oggi hanno ricoperto il (53%) dei costi necessari.
X
Comprimi
Su questa pagina ci sono 1 persona/e che stanno leggendo il contenuto di questa discussione: (0) Utenti registrati - (1) Ospiti
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • chi puo cacciare nelle aree contigue dei parchi...??

    buonasera a tutti, vorrei sapere se avete conoscenze in materia chi puo cacciare nelle aree contigue dei parchi....?? vi chiedo questo perche nel versante laziale del parco nazionale lazio abrusìzzo molise, fino all'anno scorso non era istituita nessuna area contigua e si andava a caccia tranquillamente (versante abruzzese e molisano aree contigue esistenti e cacciano regolarmente).... il wwf nel novembre dello scorso hanno fece un ricorso e la caccia è stata sospesa non potendo andare piu in quelle zone. ora si dice che per andare a caccia di nuovo in quelle zone devono essere istituite queste aree contigue. ora siccome leggo diversi pareri contrastanti, mi chiedo e vi chiedo...... Chi deve istituire queste aree contigue..??? una volta istituite si puo cacciare regolarmente??e soprattutto, chi puo cacciare in queste aree contigue?? solo i residenti dei comuni dove ricade l'area contigua oppure possono cacciare tutti quelli che pagano l'atc...??? sembra ke su 8 comuni, sei sono favorevoli a istituire questa area contigua, e 2 no perche vogliono solo che caccino i cacciatori del posto. sento pareri contrastanti, chi dice che potranno cacciare tutti, chi dice che potranno cacciare solo i residenti.... avete notizie in merito....?? sperando nelle vostre delucidazioni vi ringrazio

  • #2
    Attuale testo in vigore (394/91):

    All'interno delle aree contigue le regioni possono disciplinare l'esercizio della caccia, in deroga al [terzo comma dell'articolo 15 della legge 27 dicembre 1977, n. 968] , soltanto nella forma della caccia controllata, riservata ai soli residenti dei comuni dell'area naturale protetta e dell'area contigua, gestita in base al secondo comma dello stesso articolo 15 della medesima legge.

    L'organismo di gestione dell'area naturale protetta, per esigenze connesse alla conservazione del patrimonio faunistico dell'area stessa, può disporre, per particolari specie di animali, divieti riguardanti le modalità ed i tempi della caccia.



    Testo approvato dal Senato:

    «Art. 32. – (Pianificazione e regolamentazione delle aree contigue).

    – 1. Il regolamento per l'area protetta regionale contiene, ove necessarie per assicurare la conservazione dei valori dell'area protetta, le eventuali misure di disciplina dell'attività venatoria, previa acquisizione del parere dell'ISPRA, della pesca, delle attività estrattive e per la tutela dell'ambiente relative alle aree contigue ed esterne al territorio dell'area protetta, in conformità a quanto previsto dal relativo piano per le aree medesime.


    2. In ragione della peculiare valenza e destinazione funzionale delle aree contigue, in esse l'attività venatoria può essere esercitata solo dai soggetti aventi facoltà di accesso all'ambito territoriale di caccia comprendente l'area contigua, salvi i divieti e le prescrizioni che l'ente gestore dell'area protetta, per esigenze connesse alla conservazione del patrimonio faunistico dell'area stessa, può disporre, per particolari specie di animali».

    Testo proposto in Commissione:

    «Art. 32. – (Pianificazione e regolamentazione delle aree contigue). – 1. Identico.

    2. In ragione della peculiare valenza e destinazione funzionale delle aree contigue, in esse l'attività venatoria può essere esercitata solo dai soggetti residenti nel parco o nell’area contigua, salvi i divieti e le prescrizioni che l'ente gestore dell'area protetta, per esigenze connesse alla conservazione del patrimonio faunistico dell'area stessa, può disporre, per particolari specie di animali».


    Non è proprio una gran cosa...... in più queste aree secondo me con il passar degli anni sono destinate a diventare parco anche loro, posso anche sbagliare, ma la vedo così.

    COMMENTA


    • #3
      Io caccio nel preparco di migliarino-s.rossore-massaciuccoli.
      Ci può cacciare solo chi ha l'atc 14 (dove c'è il parco) come prima atc e dopo domanda di iscrizione all'area contigua.
      Ti trovi direttamente sul tesserino regionale la dicitura Area contigua b (il preparco è diviso in due zone, a e b) e devi segnare "area contigua quando ci vai). I residenti anche anagraficamente hanno più vantaggi per giornate di caccia (ma son pisani quindi molto inferiori sotto tutti i punti di vista, anche venatorio, a noi livornesi)
      Il regolamento è simile al calendario ma (figuriamoci!) più restrittivo in materia di capi giornalieri/annui e specie cacciabili (per esempio divieto di codone e moretta).
      Detto questo però non è detto che tutti i parchi/aree contigue, abbiano lo stesso regolamento, soprattuttto in regioni diverse.
      colombaccio a curata............erezione assicurata!

      COMMENTA

      Pubblicita STANDARD

      Comprimi

      Ultimi post

      Comprimi

      Unconfigured Ad Widget

      Comprimi
      Sto operando...
      X