annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Comune di Sassello vuole vietare la caccia ......

Comprimi

Mantieni online il sito per tutto il 2019

Comprimi
Le donazioni inviate sino ad oggi hanno ricoperto il (29%) dei costi necessari.
X
Comprimi
Su questa pagina ci sono 1 persona/e che stanno leggendo il contenuto di questa discussione: (0) Utenti registrati - (1) Ospiti
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Comune di Sassello vuole vietare la caccia ......

    Sembra un gioco di parole ........:

    Il comune di Sassello minaccia di vietare la caccia


    Il rischio per il piccolo paese dell'entroterra │ di ritrovarsi invaso dai cacciatori





    Nel 2010 il Comune di Mioglia, con ordinanza del sindaco, aveva vietato lメattivit¢ venatoria su tutto il territorio comunale invocando motivazioni di ordine pubblico. LメAzienda Faunistico Venatoria Miogliese era stata dichiarata decaduta dalla Provincia di Savona e si era creato un problema per la sicurezza di cacciatori e cercatori di funghi, in quanto si rischiava di passare da una caccia riservata a non pi di 60 cacciatori alla presenza di un numero illimitato e incontrollabile che avrebbe preso dメassalto i boschi.
    Il provvedimento del Comune di Mioglia │ stato ora evocato dal consiglio comunale di Sassello quale soluzione estrema モqualora non si ponessero in atto accorgimenti in grado di ridurre il potenziale pericolo per la pubblica e privata incolumit¢ derivante da un'anormale concentrazione di cacciatori nel periodo in cui la maggior parte del territorio limitrofo risulta interdetto o limitatoヤ alla caccia alla fauna stanziale.
    Il problema nasce dal fatto che sul territorio piemontese │ stata nuovamente interdetta la caccia alla stanziale sino al 4 ottobre 2015, mentre la Provincia di Genova, come di consueto, adotta aperture diversificate per la stessa selvaggina. A fronte di questa situazione, il calendario venatorio della Provincia di Savona prevede l'apertura alla stanziale per domenica 20 settembre e il rischio, per il Sassellese │ di trovarsi di fronte ad un'invasione da parte di cacciatori provenienti da fuori provincia e fuori regione. Di qui la decisione di affidare al sindaco il mandato di prendere ogni iniziativa ritenuta necessaria per salvaguardare la sicurezza del territorio e delle persone, in linea con le richieste dei cacciatori sassellesi e delle associazioni venatorie locali che da tempo richiedono aperture unificate e chiusura anticipata della caccia al 31 dicembre di ogni anno.

    Savona News
    Sono sempre diffidente delle persone a cui non piacciono i cani mentre mi fido tantissimo del cane quando non gli piace una persona.

  • #2
    bello!
    questa si che si chiama organizzazione
    ovviamente ai nostri danni
    ma in tutti i comuni llimitrofi il problema non si pone?
    Dai per scontato che ciò che dai per scontato è sbagliato

    COMMENTA


    • #3
      Basterebbe interdire l'accesso ai cacciatori extra-regionali per quel periodo..non mi sembra complicato, se puoi non si vuol capire è un altro discorso..
      Detesto le tue idee ma mi farei uccidere per darti la possibilità di esprimerle (Voltaire)

      COMMENTA

      Pubblicita STANDARD

      Comprimi

      Ultimi post

      Comprimi

      Unconfigured Ad Widget

      Comprimi
      Sto operando...
      X