annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Il Sindaco di Verona.

Comprimi

Sostieni Mygra per la stagione venatoria 2020/21 - Offrici un caffè

Comprimi
Ciao, Ospite! Subito per te l'attivazione automatica dell' Account Premium per tutto l'anno! A partire dal N/A Ora: N/A
X
Comprimi
Su questa pagina ci sono 1 persona/e che stanno leggendo il contenuto di questa discussione: (0) Utenti registrati - (1) Ospiti
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Il Sindaco di Verona.

    Apriti cielo........FUOCO ALLE POLVERI!!!

    Verona, famiglie più sicure? Il sindaco Tosi alza il tiro: "Sparate ai lupi". Reazioni: "È illegittimo"

    Il primo cittadino ospite del Consiglio comunale di Velo Veronese indetto per parlare del tema. "Nel mio territorio ci sarà un'apposita ordinanza. Sta arrivano l'inverno. Non siamo sicuri per i bimbi che aspettano lo scuolabus"







    Case sicure, bimbi distanti dai pericoli dei predatori. Sarà concesso sparare ai lupi. Lo permetterà un’apposita ordinanza del sindaco di Verona, Flavio Tosi, con la quale si mira a tutelare la salute pubblica. L’annuncio è stato dato durante il Consiglio comunale di Velo Veronese che all’ordine del giorno aveva proprio il tema dei problemi riguardanti i lupi sul territorio. Il sindaco Mario Varalta avrebbe lasciato aperto il dibattito a tutti. A quel punto, tra i cittadini presenti, è intervenuto Tosi, che è anche presidente regionale di Federcaccia. Con l’idea di Tosi si sfidano i regolamenti italiani ed europei in materia di grandi predatori. Se qualcuno dovesse impugnare l’ordinanza sarà battaglia per valutare quale diritto sia prevalente: quello della vita degli animali o della salute dei cittadini. Ma fino ad allora il tema verrà discusso e Tosi ha annunciato di voler inviare a tutti i colleghi primi cittadini una copia del modello che presto uscirà dal Comune di Verona. Come spiega su L’Arena
    «Sapete tutti che Verona ha anche un territorio montano con le frazioni di Trezzolano, Cancello e Moruri. Io sono preoccupato per quando arriverà l'inverno. Non ci saranno più vacche in alpeggio e poca selvaggina nei boschi. Non sono tranquillo per i bambini che al mattino a bordo strada o alla sera al rientro dalla città aspettano lo scuolabus. Per questo ho dato mandato ai miei uffici di trovare il modo di fare un'ordinanza di tutela dei miei cittadini. Io sono responsabile della loro salute e della loro incolumità e siccome nessuno mi garantisce che il lupo non apprezzi anche questo tipo di prede, autorizzo l'abbattimento degli esemplari che si avvicinano ai centri abitati».
    E intanto una proposta va Velo Veronese agli altri Comuni della Lessinia. Anche da Erbezzo, Bosco, Cerro, Roverè, San Mauro di Saline e Selva di Progno partiranno le richieste alla Regione: spostare i lupi dalla montagna veronese ad aree meno colonizzate dall’uomo e abbandonare il progetto europeo “Life WolfAlps”. Sostiene il sindaco Varalta che è una “favola” quella secondo cui il lupo è arrivato “da solo” dalla Slovenia e qui ha trovato la sua anima gemella con cui preparare le cucciolate. Sarebbe stato invece “portato” nel 2012 e già nel 2013 si sono verificati i primi disagi. Nel solo 2014 sarebbero stati 44 i capi di bestiame uccisi e feriti.
    "LEGHISTI SCHIZOFRENICI" - Cominciano intanto a farsi sentire le prime reazioni. Il consigliere regionale (veronese) di Futuro Popolare, Stefano Valdegamberi spiega che "a Venezia la giunta leghista, su proposta dell'assessore alla Caccia, il tosiano Daniele Stival, propone l’adesione al progetto europeo per la reintroduzione dei lupi sulle nostre montagne e in Lessinia, dove i lupi stanno portando veri disagi e danni per gli allevatori, sono gli stessi che hanno votato il progetto in Giunta a tuonare contro i lupi, invitando a usare il fucile facile".
    Continua Valdegmaberi: "Se si è veramente contrari e non si vuole fare l'ennesimo annuncio ad effetto si facciano due cose concrete: si revochi la delibera adottata e si prelevino questi animali dalla Lessinia, per portali altrove. Il resto sono solo chiacchiere. La Lessinia non è una prateria desolata e disabitata, nè un'immensa foresta. Nei pochi chilometri quadrati di questo territorio si concentra il 50% del patrimonio bovino e ovino della montagna veneta. Ci sono centinaia di stalle e di malghe: una concentrazione che non ha pari nel Veneto e nemmeno in Italia. Introdurre i lupi qui è come portarli all’interno di un grande recinto per gli animali, considerata la concentrazione di allevamenti. La convivenza, a mio avviso, è impossibile. Pertanto, da chi governa la Regione mi aspetto fatti e non sparate".
    ORDINANZE ILLEGITTIME E PERICOLOSE" - Frecciate anche dal Partito Democratico, in Comune come dai rappresentanti in parlamento. "Nessuno nega che il problema sia vero e concreto - segnala Diego Zardini, componente della commissione Ambiente alla Camera -. Tuttavia il problema sotto un profilo scientifico non è di pericolo per le persone, visto che l'ultimo caso di attacco di un branco di lupi a umani risale al XVII secolo in Francia. Occorre però evitare sciocchezze come l'ipotesi di autorizzare a sparare su animali super protetti dalla legge, che per alcuni versi è istigazione a delinquere, con o senza ordinanze che sarebbero illegittime".
    Parole condivise e rilanciate anche dai colleghi in Consiglio comunale, Lorenzo Dalai e Damiano Fermo: "Forse Tosi non sa che nei centri abitati non si può sparare e che la Lessinia non è Mosul. Ancora una volta la Lega diffonde paure per evitare di affrontare e risolvere i problemi. Il Pd concorda con le associazioni degli allevatori che per affrontare la questione lupi chiedono risarcimenti celeri e congrui e una serie di misure prudenziali che possono spaziare dal radiocollare ai capibranco alla recinzione degli ovili. Tutti questi avvoltoi della politica continuano a voler ignorare il semplice fatto che i lupi in Lessinia sono arrivati da soli, popolando il territorio come hanno fatto sull'arco alpino, dove sono presenti in circa 400 esemplari, e appenninico, dove ce ne sono altrettanti se non di più. Luoghi dai quali non ci è giunta notizia né di aggressioni all'uomo né anche solo di avvicinamenti".







    Ciao Mauretto, sarai sempre nei miei pensieri.
    Sta il cacciator fischiando
    sull'uscio a rimirar..........

  • #2
    Finalmente qualcuno che tira fuori le palle!!!!e brenneke
    "Abbastanza buono non è mai abbastanza buono quando l'obiettivo è l'eccellenza"

    COMMENTA


    • #3
      Lasciando stare che sia di un partito o di un'altro ( che a me non m ene frega na mazza.....) giudico l'operato di Tosi l'unico percorribile!!!!!........molti si nascondo dietro a falsi moralismi....lui no!! ha detto quello che pensa e che pensa la maggior parte della popolazione toccata da vicino da questo problema!!!!
      Ora sarà da vedere se tutti gli animalambientalisti di sto ca@@o gli permetteranno di fare un'ordinaza così...........io spero proprio di si

      Prima di tutto dobbiamo pensare a proteggere la nostra famiglia e i nostri figli!!!!!

      Bravo sindaco

      Ciao,Marco.
      L'alba in laguna ti toglie il fiato ogni volta che sei li in compagnia della tua passione!!!

      COMMENTA


      • #4
        Si ma ragazzi...Siamo davvero alla schizofrenia...Sul pfv scrivono che metteranno in atto una serie di iniziative per favorire il naturale rientro dei grandi predatori sulla montagna veneta...e adesso Tosi se ne esce 'co 'sta sparata?!se non e'propaganda questa..

        COMMENTA


        • #5
          Un povero scemo e mi fermo qui....
          Un oca che guazza nel fango, un cane che abbaia a comando, la pioggia che cade e non cade, le nebbie striscianti che svelano e velano strade..........Autunno Francesco Guccini

          COMMENTA


          • #6
            bah!!!! ormai non ci si capisce piu' la parte

            COMMENTA


            • #7
              L'ipocrisia, male incurabile dei politici della nostra itaja, è ormai accettata pure dal cittadino ... tanto che se qualcuno ne fosse immune lo si critica .... come se stesse cercando consensi e non esternando il proprio pensiero " politicomediaticamente " non corretto.

              Difficilmente verrà ordinato il via libera ad un ordinanza come quella che vorrebbe Tosi, nulla da eccepire sulle sue esternazioni e lodevole il fatto di averle esposte, perchè così facendo, con richiesta di maniere risolutive ortodosse mette ancor più in risalto il problema lupo.

              Bravo
              sigpic

              ..... cci vostra, quanto ve vojo bene !!!


              COMMENTA


              • #8
                Il Sindaco di Verona.

                Leghisti...........solo populisti......... Rivedere l'apparato sicurezza e leggi sulla sicurezza, dall'era Maroni in poi!!!! A parte quelle cancellate dalla Consulta!!! L'involuzione delle forze di polizia in Italia..........con leggi finalizzate a localizzare e pianificare consensi popolari futuri. Vedi i sindaci sceriffi per esempio.......
                Ultima modifica di Enzo; 19/09/14, 12:11. Motivo: aggiunta necessaria

                COMMENTA


                • #9
                  Originariamente inviato da cicalone Visualizza il messaggio
                  Un povero scemo e mi fermo qui....
                  Sempre educato vedo...e comunque che sia propaganda,esternazione o quello che si voglia ha avuto il coraggio di dire quello che pensava...cosa non da tutti...e mi fermo qui...
                  Very Bergamasc d.o.c.
                  Solo e sempre pelo!!!!

                  COMMENTA


                  • #10
                    bravo Tosi ha detto ciò che la maggior parte di noi pensa riguardo al problema lupi ,orsi , linci .........

                    COMMENTA


                    • #11
                      Originariamente inviato da Giu75 Visualizza il messaggio
                      Sempre educato vedo...e comunque che sia propaganda,esternazione o quello che si voglia ha avuto il coraggio di dire quello che pensava...cosa non da tutti...e mi fermo qui...
                      quello che dice la lega e' sempre e comunque sbagliato a prescindere per cicalone si sa.

                      COMMENTA


                      • #12
                        E' per questo motivo che sono a galla da più di vent'anni senza combinare nulla. Alla gente piace sentirsi dire dal politico quello che il cittadino comune pensa.......... Ma tra il dire e il fare.......... E intanto diamanti, lecca lecca, cartucce, lauree false e chi più ne ha più ne mette. Perché non prende il fucile, lui che è cacciatore, e da l'esempio?????

                        COMMENTA


                        • #13
                          Enzo, messa come la dici non si può darti torto, ma un pò di pulizia all'interno la nuova dirigenza leghista l'ha fatta. Il fondatore ed il cerchio magico son fuori ...ed alla fine hanno sempre rappresentato uno spicchio dell'Italia .... tra l'altro quella più produttiva, Facile a dire piglia il fucile e spara .... finchè la cosa è illegale non dovrà esser certo a farla un sindaco ..... poi se guardiamo la monnezza nei partiti per tutti ci vorrebbe l'inceneritore.
                          sigpic

                          ..... cci vostra, quanto ve vojo bene !!!


                          COMMENTA


                          • #14
                            Però sono bravi a dire agli altri di andare contro legge. Intanto con i supermercati padani, banche padane, soldi padani, e altri slogan si sono riempiti le tasche e le urna elettorali. Quanto alla pulizia...... Chi ti dice che il fondatore e il cerchio magico erano i soli a disporre di tutto? Non sempre quello che si vede e' la realtà!

                            COMMENTA


                            • #15
                              Forse non vi state rendendo conto di quanto sia imponente il "problema lupo" in alcune zone...
                              E il problema è iniziato quando qualche imbecille...finanziato da tanti imbecilli....ha pensato bene di ripopolare le ns montagne con lupi allevati....che conoscono l'uomo e quindi non lo temono....
                              Esattamente IL CONTRARIO di come dovrebbe essere un grande predatore come il lupo....che dovrebbe temere MALEDETTAMENTE l'uomo e starsene alla larga...
                              I lupi in Appennino non sono mai spariti....branchi monitorati e stabili sono sempre stati presenti nelle foreste casentinesi e nell'alta valle del Reno...al confine tra Bologna e Pistoia...
                              Ma questi sono VERI LUPI....predatori dei tanti ungulati presenti sulle ns montagne e non di animali da cortile della bassa collina come quelli immessi da IGNOBILI DEFICIENTI.
                              E sonio questi che stanno facendo danni e diventano potenzialmente pericolosissimi....
                              Ma si sa in Itaglia finchè non ci scappa il morto non si fà nulla e si continua a gridare allo scandalo quando qualcuno dice quello che in tanti pensano....
                              Il lupo ormai è un animale che và GESTITO..come avviene ovunque in Europa...e non solo PROTETTO perchè fà CHIC....
                              Poi che i politici usino tutti i mezzi x fare propaganda è altrettanto vero....ma stavolta Tosi ha fatto bene a sollevare VIOLENTEMENTE il problema...
                              Ottobre è.....

                              COMMENTA

                              Pubblicita STANDARD

                              Comprimi

                              Ultimi post

                              Comprimi

                              Unconfigured Ad Widget

                              Comprimi
                              Sto operando...
                              X