annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Pubblicita 600x70

Comprimi

!

Comprimi
Ciao, Ospite! Oggi è il N/A Sono le ore N/A

Il PD torna alla carica con leggi liberticide.

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Zoom Testo
    #1

    Il PD torna alla carica con leggi liberticide.

    Il Pd torna alla carica con il ddl liberticida di Verini.

    https://www.armietiro.it/il-pd-torna...u5awQt6SNzD7EI



  • Zoom Testo
    #2
    Qualsiasi ideologia politica che ritiene che lo stato sia piu' importante dell'individuo e della sua liberta', e che l'individuo non ha diritti innati ma solo quei "diritti" gentilmente concessi (pochi e non a tutti) dal governo, teme la popolazione armata. In realta' alla sinistra (e al fascismo--stessa cosa) non importa affatto la sicurezza dell'individuo che puo' essere soggetto ad azione criminale da parte di un fuorilegge armato, ma ad essa importa soltanto la propria sicurezza dai tentativi di un popolo oppresso di ribellarsi al giogo. Cuba sarebbe stata libera da tanto se Castro e Che non avessero messo fuorilegge e sequestrato tutte le armi da fuoco in mano ai civili. Il Venezuela sarebbe stato libero (e non piu' affamato)da tanto se i cittadini fossero stati armati. Nella Corea del Nord i cittadini sono disarmati da sempre, ma non i sldati e la polizia che uccidono chiunque dica soltanto una parola contro il loro grasso dittatore. Il popolo tedesco, e specialmente gli ebrei, fu disarmato da Hitler. Soltanto i suoi scherani erano armati. La Russia Sovietica disarmo' tutti i cittadini, e spesso anche i soldati stessi, ma non il KGB.

    La dittatura ama le armi soltanto se sono nelle mani del dittatore e dei suoi fidi, ma teme quelle dei civili. La prima cosa che gli Inglesi fecero per cercare di prevenire la Rivoluzione delle Colonie Americane fu il disarmamento dei patrioti. La storia e' strapiena di tali esempi.




    jlspez e walker960walker piace questo post.
    CHI SE FA PECORA OBBEDISCE AR PECORARO!

    COMMENTA


    • Zoom Testo
      #3
      Ma a questi "signori" gli sembra che gli omicidi o stragi si compiono solo con le armi da sparo?....allora sono imbecilli! Ci sono attrezzi di libera vendita in giro, che sono molto più pericolose delle armi da sparo.Ci sono componenti nei negozi per l'agricoltura, che ben assemblati, farebbero paura al più bravo degli artificieri.....ma questo loro lo sanno, gli è stato detto, ma siccome è l'ora di cavalcare l'onda, visto che il consigliere di Voghera è leghista, quale migliore occasione!?
      jlspez e giovannit. piace questo post.
      Ciao Mauretto, sarai sempre nei miei pensieri.
      Sta il cacciator fischiando
      sull'uscio a rimirar..........

      COMMENTA


      • Zoom Testo
        #4
        non entro nel merito, visto che l'argomento fa' parte di quel bagaglio demagogico proprio dei DS ex ulivo ex pci, dove si parla solo di restringere, normare, burocratizzare, ma sopratutto creare ostacoli alla libertà di ognuno , camuffandola con l'ordine, il controllo e il rigore. Tutta roba da regime stalinista , che anche in questo caso fa' scuola al comunistello di turno che vorrebbe una stretta , con imposizione di tasse nuove e burocratizzazione delle pratiche per le armi , affinche' ci vogliono piu' impiegati e controllori del popolo, che alimentino le fila del loro sindacato e degli impiegati pubblici, spesso molto propensi alla sinistra che garantisce posto fisso e stipendio garantito anche in pandemia, chiedendo solo una crocetta sulla scheda elettorale e qualche coro di bella ciao al festival dell'arci , dove magari prestano servizio gratuito, visto il gran tempo libero che hanno dal lavoro fisso in qualche ente pubblico o coperativa sociale entrare nel merito di armi si armi no, fa' il loro gioco, bisogna ignorarli anche se e' difficile
        A walker960walker, jlspez e 2 altri utenti piace questo post.
        ciao

        COMMENTA


        • Zoom Testo
          #5
          Il problema è sempre è soltanto uno: dove si pone la crocetta nella cabina elettorale.

          Spero che quanti votano questi personaggi e i partiti a cui appartengono abbiano almeno la coerenza di non lamentarsi delle conseguenze.

          Mi dispiace per quanti hanno orientamenti politici diversi, costretti a pagare, loro malgrado, oboli che non hanno scelto di versare.

          Ma purtroppo così è la vita: ognuno di noi è artefice non solo del proprio destino, ma anche di quello degli altri.

          Un saluto

          Maurizio
          jlspez piace questo post.

          COMMENTA


          • Zoom Testo
            #6
            uno dei più grossi problemi dell'italiano medio è doversi staccare dall'ideologia di parttito, ne potrebbero fare, e ne fanno, di tutti i colori i politici, ma quando l'ialiano è solo dentro la cabina e vede il simbolo del partito non resiste nonostante calci in cul@ e pesci in faccia, chissà però che la prossima volta i tempi saranno maturi per mandare a quel paese certi partiti e le loro ideologie..................in bocca al cocker!!!!!!!!!!!

            COMMENTA

            Accedi o Registrati

            Comprimi

            Pubblicita STANDARD

            Comprimi

            Ultimi post

            Comprimi

            Sto operando...
            X