annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Da reati penali a sanzioni amministrative

Comprimi

Mantieni online il sito per tutto il 2019

Comprimi
Le donazioni inviate sino ad oggi hanno ricoperto il (50%) dei costi necessari.
X
Comprimi
Su questa pagina ci sono 1 persona/e che stanno leggendo il contenuto di questa discussione: (0) Utenti registrati - (1) Ospiti
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Da reati penali a sanzioni amministrative

    Lo schema di decreto legislativo trasmesso dal Ministro Prestigiacomo alle Commissioni competenti che recepisce le direttiva europea sui reati ambientali, è di nuovo nel mirino della Lav, che spiega nel dettaglio la sua contrarietà al provvedimento.

    "Oltre alla deregulation generale per la fauna selvatica protetta le cui sanzioni penali sono di partenza minori - si legge nella nota dell'Ufficio legale dell'associazione animalista - , va sottolineato che tutte queste nuove sanzioni sono oblazionabili ai sensi dell’art. 162 e 162/bis Codice Penale, perché punite solo con ammenda oppure con arresto alternativo all'ammenda". "Ciò significa - spiega ancora l'associazione - che prima del processo penale o del decreto penale di condanna il responsabile può chiedere di essere ammesso a pagare una somma in via amministrativa. Per le contravvenzioni che prevedono la pena dell’ammenda, i contravventori se la caverebbero pagando in via amministrativa la terza parte del massimo dell’ammenda prevista; laddove invece tale reato contravvenzione prevede (di facciata) la pena dell’arresto o dell’ammenda, di fatto l’arresto scomparirebbe e pagando la metà del massimo dell’ammenda in via amministrative si uscirebbe fuori dall’ambito penale. In ambedue i casi il reato si estinguerebbe, e la violazione penale verrebbe completamente cancellata".

    "Di fatto - conclude - si tratta di sanzioni amministrative spacciate per penali a livello di pura forma: chi, una volta denunciato, non sceglierebbe di pagare pochi soldi in via amministrativa per esonerarsi dalla sanzione penale anche detentiva? In questo modo la fauna 'protetta' diventerebbe sempre meno protetta, praticamente fauna da serie 'C'!”


    http://www.bighunter.it/Natura/Archivio ... fault.aspx

    Risposta della Prestigiacomo

    ''Nessuno 'sconto' di pena è possibile per chi caccia specie protette. Evidentemente il testo che recepisce la direttiva europea va coordinato con la normativa vigente con la caccia e comunque non è pensabile che si renda la vita più facile a chi caccia di frodo specie protette''.

    Ha chiarito così Stefania Prestigiacomo il qui pro quo nato con le associazioni ambientaliste, che all'indomani della presentazione dello schema di decreto sui reati ambientali, hanno attaccato il Ministro per aver dimezzato le pene a carico di chi uccide animali protetti.

    La Prestigiacomo ha voluto ribadire la propria posizione aggiungendo anche che "il Ministero dell'Ambiente ha sostenuto l'anno scorso una dura battaglia per non far passare ampliamenti del periodo di caccia e non potrebbe mai oggi alleggerire le pene per i cacciatori fuori legge. Coordineremo il testo con le norme vigenti sulla caccia''.


    http://www.bighunter.it/Natura/Archivio ... fault.aspx


    La caccia è l'unico sport che racchiuda in sé il respiro degli orizzonti senza fine, la voce del mare, la poesia dei boschi, il sibilo dei venti, la potenza degli elementi della natura poiché essa stessa è un elemento della natura. (Nino Cantalamessa)

    Il cane è l'anima della caccia
    César François Adolphe d'Houdetot, Il cacciatore rustico, 1848


    MAURO, FAGLI VEDERE AGLI ANGELI COME SI VA A CACCIA!

    MARY, SARAI SEMPRE NEL MIO CUORE

Pubblicita STANDARD

Comprimi

Ultimi post

Comprimi

Unconfigured Ad Widget

Comprimi
Sto operando...
X