annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

C'ERA UNA VOLTA LA DESTRA,ANZI L'ITALIA....

Comprimi

Mantieni online il sito per tutto il 2019

Comprimi
Le donazioni inviate sino ad oggi hanno ricoperto il (50%) dei costi necessari.
X
Comprimi
Su questa pagina ci sono 1 persona/e che stanno leggendo il contenuto di questa discussione: (0) Utenti registrati - (1) Ospiti
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • C'ERA UNA VOLTA LA DESTRA,ANZI L'ITALIA....

    A volte di sera tardi mi metto a fare una lettura di tuti i giornali dai più faziosi di dx a quelli di sx,poi inizio a vedere i vari telegiornali,vari approfondimenti,trasmissioni,poi mi fermo e penso.Ma come siamo potuti arrivare così in basso come si è permesso ad un ignobile uomo,un delinquente,malato arrivare a conciare l'Italia così.
    Il Berlusconismo un male sociale che segna la nostra società,mai come negli ultimi anni lui impersonifica quello che lui stesso ha creato negli ultimi 20 anni.
    La destra una volta era il rispetto delle regole,la competitività,le liberalizzazioni,la morale cattolica(che penso nonostante tutto sia fondamento imprescindibile per una società che punti sulla famiglia e i valori che sono un collante importante per non dilagare nella "pornografia" sociale),ma quella destra che io stimo,che mi vede daccordo su alcuni punti dov'è?
    Possibile che questo paese abbia fatto una legge elettorale che permetta a chiunque di far parte del parlamento,ma ci siamo resi conto negli ultimi anni chi è passato da quelle parti?
    Possibile che nessuno provi ribrezzo o non si accorga dello squallore di quest uomo,possibile che i soldi facciano ingoiare tutto,nessun padre di famiglia si indigna davanti a tanto schifo,io non parlo solo del *******io messo su da questo signore,ma di chi in questi anni non gli abbia mai detto , .......... ma che fai?Che giro hai messo su?Mora fede,corona,sottosegretari che spuntano come funghi poi mi parlavano che in momenti di crisi bisognava stringere la cinghia?
    Qui si sono accorti che c'è mucca da mungere e mungeranno fin quando si potra a dispetto di ogni cosa,dell'Italia dei fessi come me,che si fanno ogni tipo di problema,di chi pensa ma dove nascerà mio figlio che società incontrerà,dove un pompino vale 15 anni di lavoro di un operaio,ma dov'è questo paese cosa aspetta a reagire,perchè non siamo capaci di indignarci,perchè ogni cosa ci passa sotto il naso e non facciamo nulla,eppure siamo noi cittadini che paghiamo e pagheremo tutto.In germania un ministro si dimette perchè ha copiato alcune parti della sua tesi,che nazione la Germania,hanno fatto un governo di unione e stanno trainando l'Europa,mentre nelle piazze di inghilterra Francia Italia si contesta si fanno manifestazioni,in germania no,significherà qualcosa....

    Possibile credere che le intercettazioni sono un male non c'è un magistrato un commissario un esponente delle forze dell'ordine che limiterebbe questo strumento,qui in Italia si diceva che il problema era la trasmissione sui giornali di ciò che non era penalmante rilevante,giusto allora perchè si limita,cosa c'entra questo con la pubblicazione?

    Perchè la lega ancora aspetta?Forse aspetta il federalismo,lo spero,ma questo osceno uomo deve andarsene per il bene dell'Italia della sinistra ,ma soprattutto della destra!

    Quali sono i meriti della Brambilla?Quelli della Carfagna?Quelli della Gelmini andata a fare l'esame di stato non in Lombardia ma altrove dove li davano facili,questi sono i meriti?

    Quello che mi sta a cuore è il fatto che non sappiamo più indignarci,anzi....
    Un mio caro amico,portiere di un lussuoso e famoso albergo di Milano,mi raccontava qualche mese fa che alcune mamme con figlie si mettevano vicino all'albergo cercando di corrompere il custode per poter intrufolare le figlie nelle camere di facoltosi uomini d'affari e "famosi" TRONISTI,non ci credevo invece mi sono dovuto ricredere quando pochi giorni fa l'ho visto questo mio amico,ho dovuto crederci,non potevo fare altro.

    La destra in italia non può essere questa....mio papà mi dice che questa non è destra,scordatelo mi dice!

    Vorrei tanto il mio fosse un post politico a favore della sinistra e conto la destra,ma ahimè non lo è,è un accorato e sincero appello a far in modo che i valori di onesta,meritocrazia,"cristianità" possano ancora essere una componente positiva e che possa dare un di più a questo paese,che invece assiste ad uno scempio parlamentare di proporzioni inimmaginabili.
    Saluti.
    ".....popolate la terra.
    Governatela e dominate sui pesci del mare,
    sugli uccelli del cielo
    e su tutti gli animali".

  • #2
    Re: C'ERA UNA VOLTA LA DESTRA,ANZI L'ITALIA....

    Dico solo una cosa.....Berlusconi è un puro socialista....di Dx non ha nulla è un Craxiano convinto e in certi versi si sta vivendo l'era di Craxi ( crisi esclusa!).
    La Lega aspetta solo che il federalismo sia compiuto poi il Berlusca se ne andrà a casa!

    LA Dx Italiana si Chiamava ...ALMIRANTE non BERLUSCONI!
    Il vero cacciatore ama gli animali a cui dà la caccia, forse anche perché li considera complici di questa passione in cui ritrova la sua origine esistenziale.
    Indro Montanelli


    Ciao Mauro,amico mio!

    COMMENTA


    • #3
      Re: C'ERA UNA VOLTA LA DESTRA,ANZI L'ITALIA....

      Saverio Romano, un indagato per mafia al ministero dell’Agricoltura?
      Dario Ferri
      2 marzo 2011 Il leader dei Responsabili è al centro della strategia di Berlusconi
      Dall’anonimato al centro della cronaca parlamentare. Da deputato semplice a leader di una forza entrata a pieno titolo nella maggioranza che sostiene il governo Berlusconi. E, probabilmente, ministro. Questa legislatura sarà ricordata dall’onorevole siciliano Francesco Saverio Romano come quella del grande balzo nella politica che conta.

      NELLA STRATEGIA DEL CAVALIERE - Palermitano, democristiano doc, eletto in consiglio provinciale nel 1990, e a Montecitorio dal 2001, sempre nelle fila dell’Udc, Romano, si trova oggi al centro della strategia parlamentare e mediatica del Cavaliere per frenare il processo Ruby. E’ entrato a far parte dell’ufficio di presidenza di Montecitorio, portando i numeri da dieci a nove in favore dell’opposizione e rendendo così decisivo il voto di Gianfranco Fini, e vanificando le possibilità del presidente della Camera di impedire all’aula di pronunciarsi sul conflitto di attribuzione sollevato dalla maggioranza e che genererà attriti tra potere esecutivo, potere legislativo e ordine giudiziario.

      LA PATTUGLIA DEI RESPONSABILI – Fuoriuscito dall’Udc nel mese di settembre scorso insieme ad altri cinque deputati siciliani del partito di Casini (Drago, Pisacane, Ruvolo e Mannino) Romano ha dato vita, poco dopo, alla componente del gruppo misto Pid, Popolari di italia Domani. Erano i tempi della prima fiducia al governo Berlusconi successiva allo strappo dei finiani di Futuro e Libertà. I cinque onorevoli centristi saltarono il fosso giurando fedeltà alla causa berlusconiana. A loro ben presto si uniranno gli ex Mpa di Noi Sud (Belcastro, Iannaccone, Milo, Sardelli), l’Adc (ex Udc) Pionati, gli ex Idv Razzi, Scilipoti e Porfidia, i finiani Catone, Siliquini, Moffa e Polidori, reduci da una breve esprienza in Fli. Nascerà Iniziativa Responsabile, ufficialmente il 20 gennaio 2001. Si tratta di una pattuglia di oltre 20 uomini fedeli al governo del Cavaliere che, di fatto, costituiscono la terza gamba della maggioranza aggiungendosi a Pdl e Lega.
      Domani il consiglio dei Ministro dovrebbe affrontare il nodeo dell’assegnazione di una decina di incarichi di governo. Anche se la Lega nicchia, Saverio Romano pretende un ministero di peso. Al punto che ieri è girata con isnistenza la voce che accredita l’ex centrista come ministrod ell’Agricoltura al posto di Galan che verrebbe spostato alle Politiche Comunitarie. Il Carroccio però non ci sta e reclama quel dicastero per il veneto Federico Bricolo. La Lega, inoltre, punta alla presidenza dell’Enel con Gianfranco Tosi e a proporre un loro nome (Dario Galli?) per la sostituzione dell’attuale ad di Finmeccanica Guarguaglini.

      INDAGATO PER MAFIA – Macchie sulla reputazione. Nel 2003 Romano. è stato indagato dalla Procura di Palermo per concorso esterno in associazione mafiosa e corruzione. Accusa poi archiviata nel 2005. Nel 2009 Massimo Ciancimino lo accuserà di avergli pagato tangenti per 100 mila euro. Sarà per questo iscritto nel registro degli indagati della Dda di Palermo per concorso in corruzione aggravata dal favoreggiamento di Cosa Nostra assieme ai politici dell’Udc Totò Cuffaro e Salvatore Cintola e del Pdl Carlo Vizzini.
      Il vero cacciatore ama gli animali a cui dà la caccia, forse anche perché li considera complici di questa passione in cui ritrova la sua origine esistenziale.
      Indro Montanelli


      Ciao Mauro,amico mio!

      COMMENTA


      • #4
        Re: C'ERA UNA VOLTA LA DESTRA,ANZI L'ITALIA....

        Li sceglie tutti lui!

        Cmq la Lega sta spingendo per dare il ministero dell'Agricoltura a Federico Bricolo ..( cacciatore)...speriamo vada lui!
        Il vero cacciatore ama gli animali a cui dà la caccia, forse anche perché li considera complici di questa passione in cui ritrova la sua origine esistenziale.
        Indro Montanelli


        Ciao Mauro,amico mio!

        COMMENTA


        • #5
          Re: C'ERA UNA VOLTA LA DESTRA,ANZI L'ITALIA....

          Originariamente inviato da Massimiliano
          A volte di sera tardi mi metto a fare una lettura di tuti i giornali dai più faziosi di dx a quelli di sx,poi inizio a vedere i vari telegiornali,vari approfondimenti,trasmissioni,poi mi fermo e penso.Ma come siamo potuti arrivare così in basso come si è permesso ad un ignobile uomo,un delinquente,malato arrivare a conciare l'Italia così.
          Il Berlusconismo un male sociale che segna la nostra società,mai come negli ultimi anni lui impersonifica quello che lui stesso ha creato negli ultimi 20 anni.
          La destra una volta era il rispetto delle regole,la competitività,le liberalizzazioni,la morale cattolica(che penso nonostante tutto sia fondamento imprescindibile per una società che punti sulla famiglia e i valori che sono un collante importante per non dilagare nella "pornografia" sociale),ma quella destra che io stimo,che mi vede daccordo su alcuni punti dov'è?
          Possibile che questo paese abbia fatto una legge elettorale che permetta a chiunque di far parte del parlamento,ma ci siamo resi conto negli ultimi anni chi è passato da quelle parti?
          Possibile che nessuno provi ribrezzo o non si accorga dello squallore di quest uomo,possibile che i soldi facciano ingoiare tutto,nessun padre di famiglia si indigna davanti a tanto schifo,io non parlo solo del *******io messo su da questo signore,ma di chi in questi anni non gli abbia mai detto , ............ ma che fai?Che giro hai messo su?Mora fede,corona,sottosegretari che spuntano come funghi poi mi parlavano che in momenti di crisi bisognava stringere la cinghia?
          Qui si sono accorti che c'è mucca da mungere e mungeranno fin quando si potra a dispetto di ogni cosa,dell'Italia dei fessi come me,che si fanno ogni tipo di problema,di chi pensa ma dove nascerà mio figlio che società incontrerà,dove un pompino vale 15 anni di lavoro di un operaio,ma dov'è questo paese cosa aspetta a reagire,perchè non siamo capaci di indignarci,perchè ogni cosa ci passa sotto il naso e non facciamo nulla,eppure siamo noi cittadini che paghiamo e pagheremo tutto.In germania un ministro si dimette perchè ha copiato alcune parti della sua tesi,che nazione la Germania,hanno fatto un governo di unione e stanno trainando l'Europa,mentre nelle piazze di inghilterra Francia Italia si contesta si fanno manifestazioni,in germania no,significherà qualcosa....

          Possibile credere che le intercettazioni sono un male non c'è un magistrato un commissario un esponente delle forze dell'ordine che limiterebbe questo strumento,qui in Italia si diceva che il problema era la trasmissione sui giornali di ciò che non era penalmante rilevante,giusto allora perchè si limita,cosa c'entra questo con la pubblicazione?

          Perchè la lega ancora aspetta?Forse aspetta il federalismo,lo spero,ma questo osceno uomo deve andarsene per il bene dell'Italia della sinistra ,ma soprattutto della destra!

          Quali sono i meriti della Brambilla?Quelli della Carfagna?Quelli della Gelmini andata a fare l'esame di stato non in Lombardia ma altrove dove li davano facili,questi sono i meriti?

          Quello che mi sta a cuore è il fatto che non sappiamo più indignarci,anzi....
          Un mio caro amico,portiere di un lussuoso e famoso albergo di Milano,mi raccontava qualche mese fa che alcune mamme con figlie si mettevano vicino all'albergo cercando di corrompere il custode per poter intrufolare le figlie nelle camere di facoltosi uomini d'affari e "famosi" TRONISTI,non ci credevo invece mi sono dovuto ricredere quando pochi giorni fa l'ho visto questo mio amico,ho dovuto crederci,non potevo fare altro.

          La destra in italia non può essere questa....mio papà mi dice che questa non è destra,scordatelo mi dice!

          Vorrei tanto il mio fosse un post politico a favore della sinistra e conto la destra,ma ahimè non lo è,è un accorato e sincero appello a far in modo che i valori di onesta,meritocrazia,"cristianità" possano ancora essere una componente positiva e che possa dare un di più a questo paese,che invece assiste ad uno scempio parlamentare di proporzioni inimmaginabili.
          Saluti.
          Carissimo Massimiliano! sono completamente d'accordo su tutto quello che hai scritto! che dire altro... di chi è la colpa ? chi ha permesso l'introdursi nel vuoto politico ad un opportunista faccendiere di creare uno spazio politico a suo uso e consumo? Se fossi nato nel'90, non potendo avere studiato STORIA, non potrei capire il clamore fatto intorno ad un bunga bunga, se la maggioranza lo vota cosa possiamo fare? se s'insegna la furbetteria, la prevaricazione, il guadagno facile, le lotterie invece del lavoro, la mancata pena, .... non mi rimane che trovarmi un posto per andare a caccia, dove non ci siano vie d'accesso e nemmeno passo di selvaggina, dove portare a spasso il fucile in santa pace e vivere con quella idea di caccia che potrebbe diventare utopia.
          Claudio.
          ....a caccia come nella vita, nella vita come a caccia....

          COMMENTA


          • #6
            Re: C'ERA UNA VOLTA LA DESTRA,ANZI L'ITALIA....

            Originariamente inviato da Massimiliano
            A volte di sera tardi mi metto a fare una lettura di tuti i giornali dai più faziosi di dx a quelli di sx,poi inizio a vedere i vari telegiornali,vari approfondimenti,trasmissioni,poi mi fermo e penso.Ma come siamo potuti arrivare così in basso come si è permesso ad un ignobile uomo,un delinquente,malato arrivare a conciare l'Italia così.
            Il Berlusconismo un male sociale che segna la nostra società,mai come negli ultimi anni lui impersonifica quello che lui stesso ha creato negli ultimi 20 anni.
            La destra una volta era il rispetto delle regole,la competitività,le liberalizzazioni,la morale cattolica(che penso nonostante tutto sia fondamento imprescindibile per una società che punti sulla famiglia e i valori che sono un collante importante per non dilagare nella "pornografia" sociale),ma quella destra che io stimo,che mi vede daccordo su alcuni punti dov'è?
            Possibile che questo paese abbia fatto una legge elettorale che permetta a chiunque di far parte del parlamento,ma ci siamo resi conto negli ultimi anni chi è passato da quelle parti?
            Possibile che nessuno provi ribrezzo o non si accorga dello squallore di quest uomo,possibile che i soldi facciano ingoiare tutto,nessun padre di famiglia si indigna davanti a tanto schifo,io non parlo solo del *******io messo su da questo signore,ma di chi in questi anni non gli abbia mai detto ,.... ma che fai?Che giro hai messo su?Mora fede,corona,sottosegretari che spuntano come funghi poi mi parlavano che in momenti di crisi bisognava stringere la cinghia?
            Qui si sono accorti che c'è mucca da mungere e mungeranno fin quando si potra a dispetto di ogni cosa,dell'Italia dei fessi come me,che si fanno ogni tipo di problema,di chi pensa ma dove nascerà mio figlio che società incontrerà,dove un pompino vale 15 anni di lavoro di un operaio,ma dov'è questo paese cosa aspetta a reagire,perchè non siamo capaci di indignarci,perchè ogni cosa ci passa sotto il naso e non facciamo nulla,eppure siamo noi cittadini che paghiamo e pagheremo tutto.In germania un ministro si dimette perchè ha copiato alcune parti della sua tesi,che nazione la Germania,hanno fatto un governo di unione e stanno trainando l'Europa,mentre nelle piazze di inghilterra Francia Italia si contesta si fanno manifestazioni,in germania no,significherà qualcosa....

            Possibile credere che le intercettazioni sono un male non c'è un magistrato un commissario un esponente delle forze dell'ordine che limiterebbe questo strumento,qui in Italia si diceva che il problema era la trasmissione sui giornali di ciò che non era penalmante rilevante,giusto allora perchè si limita,cosa c'entra questo con la pubblicazione?

            Perchè la lega ancora aspetta?Forse aspetta il federalismo,lo spero,ma questo osceno uomo deve andarsene per il bene dell'Italia della sinistra ,ma soprattutto della destra!

            Quali sono i meriti della Brambilla?Quelli della Carfagna?Quelli della Gelmini andata a fare l'esame di stato non in Lombardia ma altrove dove li davano facili,questi sono i meriti?

            Quello che mi sta a cuore è il fatto che non sappiamo più indignarci,anzi....
            Un mio caro amico,portiere di un lussuoso e famoso albergo di Milano,mi raccontava qualche mese fa che alcune mamme con figlie si mettevano vicino all'albergo cercando di corrompere il custode per poter intrufolare le figlie nelle camere di facoltosi uomini d'affari e "famosi" TRONISTI,non ci credevo invece mi sono dovuto ricredere quando pochi giorni fa l'ho visto questo mio amico,ho dovuto crederci,non potevo fare altro.

            La destra in italia non può essere questa....mio papà mi dice che questa non è destra,scordatelo mi dice!

            Vorrei tanto il mio fosse un post politico a favore della sinistra e conto la destra,ma ahimè non lo è,è un accorato e sincero appello a far in modo che i valori di onesta,meritocrazia,"cristianità" possano ancora essere una componente positiva e che possa dare un di più a questo paese,che invece assiste ad uno scempio parlamentare di proporzioni inimmaginabili.
            Saluti.
            Come non quotarti.
            Un film dei fratelli Coen con il titolo "non è un paese per vecchi"
            la nostra bella Italia il titolo giusto sarebbe "non è un paese per onesti"
            Vivo per lei da quando sai la prima volta l'ho incontrata non ricordo come ma mi entrata dentro e c'è restata...

            COMMENTA


            • #7
              Re: C'ERA UNA VOLTA LA DESTRA,ANZI L'ITALIA....

              Io dico solo poche parole.
              La politica e i politicanti di oggi ,tutta/i,mi fa/fanno veramente schifo!!!!!
              Tutte le cacce hanno pari dignita`e meritano pari rispetto.

              COMMENTA


              • #8
                Re: C'ERA UNA VOLTA LA DESTRA,ANZI L'ITALIA....

                Tanto ancora non avete visto niente!!!
                Ciao Mauretto, sarai sempre nei miei pensieri.
                Sta il cacciator fischiando
                sull'uscio a rimirar..........

                COMMENTA


                • #9
                  Re: C'ERA UNA VOLTA LA DESTRA,ANZI L'ITALIA....

                  Non ho letto quello che c'è scritto prima, per non annoiarmi...ho letto solo il titolo...bene la destra italiana aveva il suo leader che era un certo Almirante (grand'uomo prima di grande politico)...il suo erede da lui designato, con l'avallo dell'eminenza grigia di quel partito (il compianto Pinuccio Tatarella) è Fini...quel Fini che ha permesso di far acquistare - a prezzo di svendita (quasi regalo) - un bene del partito (casa a Montecarlo) a suo cognato...penso che, come minimo abbia fatto rivoltare nella tomba i due sopracitati GALAT'UOMINI...e non solo per la suddetta casa.
                  ENZO.

                  La sinistra solo per sparare...sono mancino.

                  COMMENTA


                  • #10
                    Re: C'ERA UNA VOLTA LA DESTRA,ANZI L'ITALIA....

                    Bei tempi gli anni 70/80 certi personaggi non sarebbero potuti esistere, sarebbero durati poco, ma prima la gente aveva le palle e in politica non c'erano sti chiuruchiuchiù di oggi, non avrei mai immaginato di dover rimpiangere Berlinguer, Almirante, Fanfani.

                    COMMENTA


                    • #11
                      Re: C'ERA UNA VOLTA LA DESTRA,ANZI L'ITALIA....

                      Originariamente inviato da Gianni
                      Bei tempi gli anni 70/80 certi personaggi non sarebbero potuti esistere, sarebbero durati poco, ma prima la gente aveva le palle e in politica non c'erano sti chiuruchiuchiù di oggi, non avrei mai immaginato di dover rimpiangere Berlinguer, Almirante, Fanfani.

                      C'era una sorta di codice non scritto che tutto l'arco costituzionale, compresa la stampa osservava...quello di non accennare minimamente a questioni private, diciamo, "delicate"...e di cose da dire anche in quegli anni ve ne erano tantissime...mi sembra che il tutto fu composto dopo che negli anni, se non sbaglio '50, si fece un gran polverone col delitto Montesi...spero di aver ricordato giusto anche il nome.
                      ENZO.

                      La sinistra solo per sparare...sono mancino.

                      COMMENTA


                      • #12
                        Re: C'ERA UNA VOLTA LA DESTRA,ANZI L'ITALIA....

                        Originariamente inviato da sipe48
                        Non ho letto quello che c'è scritto prima, per non annoiarmi...ho letto solo il titolo...bene la destra italiana aveva il suo leader che era un certo Almirante (grand'uomo prima di grande politico)...il suo erede da lui designato, con l'avallo dell'eminenza grigia di quel partito (il compianto Pinuccio Tatarella) è Fini...quel Fini che ha permesso di far acquistare - a prezzo di svendita (quasi regalo) - un bene del partito (casa a Montecarlo) a suo cognato...penso che, come minimo abbia fatto rivoltare nella tomba i due sopracitati GALAT'UOMINI...e non solo per la suddetta casa.
                        Che poveretto che sei....
                        ".....popolate la terra.
                        Governatela e dominate sui pesci del mare,
                        sugli uccelli del cielo
                        e su tutti gli animali".

                        COMMENTA


                        • #13
                          Re: C'ERA UNA VOLTA LA DESTRA,ANZI L'ITALIA....

                          Originariamente inviato da Massimiliano
                          Originariamente inviato da sipe48
                          Non ho letto quello che c'è scritto prima, per non annoiarmi...ho letto solo il titolo...bene la destra italiana aveva il suo leader che era un certo Almirante (grand'uomo prima di grande politico)...il suo erede da lui designato, con l'avallo dell'eminenza grigia di quel partito (il compianto Pinuccio Tatarella) è Fini...quel Fini che ha permesso di far acquistare - a prezzo di svendita (quasi regalo) - un bene del partito (casa a Montecarlo) a suo cognato...penso che, come minimo abbia fatto rivoltare nella tomba i due sopracitati GALAT'UOMINI...e non solo per la suddetta casa.
                          Che poveretto che sei....
                          Sarò anche poveretto...tu invece sei un gran maleducato, piccolo e presuntuoso, caro bimbo sotuttoio.
                          ENZO.

                          La sinistra solo per sparare...sono mancino.

                          COMMENTA


                          • #14
                            Re: C'ERA UNA VOLTA LA DESTRA,ANZI L'ITALIA....

                            Originariamente inviato da sipe48
                            Non ho letto quello che c'è scritto prima, per non annoiarmi...ho letto solo il titolo...bene la destra italiana aveva il suo leader che era un certo Almirante (grand'uomo prima di grande politico)...il suo erede da lui designato, con l'avallo dell'eminenza grigia di quel partito (il compianto Pinuccio Tatarella) è Fini...quel Fini che ha permesso di far acquistare - a prezzo di svendita (quasi regalo) - un bene del partito (casa a Montecarlo) a suo cognato...penso che, come minimo abbia fatto rivoltare nella tomba i due sopracitati GALAT'UOMINI...e non solo per la suddetta casa.
                            Forse se tu avessi letto anche il resto non ti saresti annoiato.
                            Tutte le cacce hanno pari dignita`e meritano pari rispetto.

                            COMMENTA


                            • #15
                              Re: C'ERA UNA VOLTA LA DESTRA,ANZI L'ITALIA....

                              Originariamente inviato da Massimiliano
                              Che poveretto che sei....
                              E' chiaro che non tolleri chi non la pensa come te.
                              Comunque potresti darti una regolata, appunto con un pò di educaziuone in più.
                              In fondo questo è un forum di caccia, e non credo riuscirai a convertire nessuno, con i tuoi argomenti.
                              /Pasquale
                              CACCIATORE DI TORDI
                              L'animale c'era prima di noi, e ci sarà dopo di noi. (Platone)

                              COMMENTA

                              Pubblicita STANDARD

                              Comprimi

                              Ultimi post

                              Comprimi

                              Unconfigured Ad Widget

                              Comprimi
                              Sto operando...
                              X