annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Meteo stagione 2017/2018

Comprimi

Mantieni online il sito per tutto il 2019

Comprimi
Le donazioni inviate sino ad oggi hanno ricoperto il (50%) dei costi necessari.
Questa è una discussione evidenziata.
X
X
Comprimi
Su questa pagina ci sono 1 persona/e che stanno leggendo il contenuto di questa discussione: (0) Utenti registrati - (1) Ospiti
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Meteo stagione 2017/2018

    Visto che domenica ripartiamo tutti, ripartiamo anche con il meteo.... in sella al riccio a tutti.....

    Allerta Meteo, forte maltempo al Nord per il "richiamo" della tempesta-uragano "Sebastian" che riporta il caldo estivo al Sud, ma solo per il weekend. La prossima settimana freddo anomalo in tutt'Italia

    Allerta Meteo – La tempesta-uragano “Sebastian” sta flagellando il Nord Europa: dopo aver provocato diverse vittime nel nord della Germania e soprattutto nella zona di Amburgo, il ciclone s’è spostato nell’area Baltica dove stamattina sta provocando maltempo estremo. E’ una tempesta molto profonda e vastissima: la pressione è crollata a 975hPa e ha attivato venti impetuosi, fino a 150km/h. Anche l’Italia viene influenzata, seppur in modo marginale, da questa tempesta che ha raggiunto la stessa potenza di un uragano di 1ª categoria sulla scala Saffir-Simpson, con l’attivazione di forti venti di libeccio che oggi pomeriggio raggiungeranno punte di 80km/h nell’alto Tirreno e anche in pianura Padana, facendo impennare le temperature per l’effetto foehn in Emilia Romagna. Già stamattina, comunque, le temperature hanno dei grandi sbalzi tra i due versanti dell’Appennino: in Toscana abbiamo cieli coperti, clima umido e uggioso con venti provenienti dal mare, e in pieno giorno la colonnina di mercurio si mantiene bassa, ad esempio con +18°C a Lucca e +20°C a Viareggio. Contemporaneamente tra Marche e Romagna fa caldo con +27°C a Rimini e Ancona, +26°C a Cesena.Il maltempo colpirà in modo pesante l’Appennino, tra l’alta Toscana e la Liguria orientale, dove avremo degli intensi nubifragi in serata. Attenzione alle piogge anche in pianura Padana e soprattutto al Nord/Est. Fenomeni che si ripeteranno domani, Venerdì 15 Settembre.Situazione opposta al Sud, dove le temperature stanno sensibilmente aumentando dopo la rinfrescata dei giorni scorsi. Stamattina la colonnina di mercurio era già risalita fino a +28°C a Lecce e Cosenza, +27°C a Palermo, Catania, Taranto, Messina, Reggio Calabria e Termoli +26°C a Bari. Nei prossimi giorni farà ancora più caldo, soprattutto nel weekend e in modo particolare Sabato 16, quando avremo picchi di +35°C in Sicilia, Calabria, Puglia e Basilicata. Le spiagge del Sud si potranno nuovamente gremire di bagnanti. Un “colpo di coda” dell’estate a cui però seguirà la prossima settimana un crollo delle temperature generalizzato e diffuso a tutto il territorio italiano. Stavolta arriverà il vero e proprio freddo, con temperature novembrine in anticipo, fino a 5-6°C sotto le medie del periodo per tutta la prossima settimana, in un contesto di spiccata variabilità ma senza particolari fenomeni ciclonici. Sarà il modo migliore per dissipare un po’ dell’energia presente nel Mediterraneo senza che sfoci in eventi meteorologici devastanti come quelli dei giorni scorsi, anche se non mancheranno temporali a tratti intensi specie lungo le coste nelle ore notturne.


    meteoweb
    Sono sempre diffidente delle persone a cui non piacciono i cani mentre mi fido tantissimo del cane quando non gli piace una persona.

  • #2
    Re: Meteo stagione 2017/2018

    METEO 18-24 settembre: Bassa Pressione e perturbazione su Italia. Neve su Alpi e calo termico diffuso

    18-09-2017 ore 09:44


    Stima dell'evoluzione meteo.
    Stima dell'evoluzione meteo.
    METEO DAL 18 AL 24 SETTEMBRE 2017, ANALISI E PREVISIONE
    Tra pochi giorni saremo nell'equinozio d'Autunno (ore 22:02 italiane di venerdì 22 settembre), e l'evoluzione meteo evolve verso scenari decisamente più autunnali. Le temperature sono destinate da subito, specie al Centro Sud Italia a calare in modo pronunciato, per effetto dell'influenza di una vasta saccatura ciclonica che convoglierà un'irruzione fresca dalle latitudini scandinave. Il caldo africano cesserà del tutto anche all'estremo Sud e Sicilia, dove domenica sono stati misurati 40°C (Catenanuova in provincia di Enna).
    Le condizioni meteo non saranno delle migliori, transiterà infatti una perturbazione fra lunedì e martedì che ci accompagnerà in questa fase più fresca. La tendenza sembra poi andare verso un miglioramento a partire da metà settimana per la probabile espansione dell'anticiclone. Ma la sua influenza sarà flebile, infatti, nuove, stavolta deboli, perturbazioni sembrano giungere da occidente e apportare temporanea variabilità con isolati temporali.
    Tuttavia, il maggiore soleggiamento porterà ad un progressivo aumento delle temperature massime a partire dal 20-21 settembre, ma sarà una fase di bel tempo solo temporanea.
    E' PROSSIMA UNA NUOVA PERTURBAZIONE
    La nuova perturbazione entrerà in nel vivo nel corso di lunedì e martedì. Non ci sarà vero maltempo, ma di precipitazioni localmente forti sempre in aree ristrette, con nuovi temporali, ancora più probabili al Centro, parte del Nord e stavolta anche in Sardegna (fenomeni distribuiti con irregolarità).
    Il peggioramento sarà irregolare in parte del Nord-Ovest, investendo a macchia di leopardo qualche area della Liguria e del Piemonte settentrionale, mentre in Lombardia i fenomeni si presenteranno soprattutto nel settore centro orientale, in quello occidentale saranno occasionali.
    La perturbazione si presenterà intensa al Centro Italia, con maltempo soprattutto sulla Toscana, l'Umbria ed il Lazio, dove saranno probabili temporali intensi e forti piogge.
    Lunedì si avrà ancora bel tempo al Sud Italia ed in Sicilia, con temperatura in sensibile calo soprattutto nei valori massimi, mentre da martedì è atteso un aumento della nuvolosità ed un consolidamento del refrigerio.
    METEO FINO A META' SETTIMANA, PIOGGE IN ROTTA VERSO IL SUD
    Tra martedì e mercoledì il grosso della perturbazione, in lenta evoluzione, si porterà verso le regioni adriatiche e quelle meridionali.
    Al Sud ed in Sicilia i fenomeni si presenteranno abbastanza isolati, come sovente succede nel periodo, ma occasionalmente potranno aversi anche fenomeni di forte intensità in virtù dell'afflusso di aria spiccatamente fresca che contrasterà con il caldo dei mari attorno all'Italia.
    GRAN FRESCO D'AUTUNNO, MA NON FREDDO
    Abbiamo già anticipato l'afflusso di masse d'aria provenienti dal Nord Europa, che irromperanno sull'Italia nei primi giorni della settimana, portando clima alquanto fresco e meteo un po' instabile.
    La nostra Penisola non sarà più spaccata in due come avvenuto nei giorni precedenti. L'irruzione d'aria fresca dal Nord Europa porterà un calo termico stavolta anche al Sud, con cessazione del caldo africano. Potrebbe persino fare un po' di freddo al Nord Italia, ma al pomeriggio il sole manterrà le temperature ancora miti, mentre saranno i valori minimi al ribasso.
    Da segnalare la possibilità di un graduale aumento termico a partire da metà settimana, grazie a meteo più soleggiato con valori maggiormente in linea con le medie del periodo. Non s'intravedono nuove fasi di caldo anomalo, l'estate è agli sgoccioli, e le avvezioni di aria calda che sempre sono possibili al Centro Sud fanno parte della normalità climatica, che può presentare tal tipologia di eccessi in coincidenza di particolari situazioni.
    ULTERIORI TENDENZE METEO
    L'autunno procede e sembra farlo in modo piuttosto precoce, lasciando ben pochi scampoli al clima estivo che talvolta può caratterizzare settembre. Sul finire della prossima settimana la situazione meteo potrebbe di nuovo cambiare con altre perturbazioni e ancora ingerenze d'aria fresca da nord.
    Siamo nel pieno di fase di vivaci scambi meridiani, quest'alternanza di fasi meteo molto diverse fra loro è una caratteristica di questa transizione graduale verso il vero autunno, che sta davvero bruciando le tappe assumendo un ruolo da protagonista.



    Meteogiornale
    Sono sempre diffidente delle persone a cui non piacciono i cani mentre mi fido tantissimo del cane quando non gli piace una persona.

    COMMENTA


    • #3
      Re: Meteo stagione 2017/2018

      Previsioni Meteo, forte maltempo in arrivo per la prima ondata di freddo stagionale: temperature in picchiata, arriva anche la prima neve sull'Appennino

      Previsioni Meteo – Forte maltempo in arrivo sull’Italia per l’arrivo di un’ondata di freddo di origine polare: siamo a metà Settembre e nei prossimi giorni sembrerà di piombare quasi in inverno. In settimana avremo un clima tipicamente dicembrino in tutto il Paese, con temperature in calo di 20°C al Sud rispetto al caldo del weekend. Farà molto freddo soprattutto nelle Regioni Adriatiche. Le temperature crolleranno soprattutto nella giornata di domani, Martedì 19 Settembre, sulle Regioni centro/settentrionali, mentre al Sud il fronte freddo arriverà nella mattinata di dopodomani, Mercoledì 20. Attenzione al maltempo, che si rivelerà particolarmente violento per i contrasti termici tra il freddo in arrivo e l’aria calda persistente ai bassi strati. Sono già in atto i primi forti temporali nel Mediterraneo occidentale, tra le isole Baleari, la Corsica e la Sardegna. Domani avremo piogge molto intense su tutto il Centro/Nord, e violenti temporali nell’alto Adriatico. I fenomeni più estremi colpiranno Veneto e Friuli Venezia Giulia, dove si verificheranno trombe d’aria e grandinate. Nel corso della giornata il maltempo si estenderà anche al Centro/Sud, con forti venti di maestrale e piogge sparse nel basso Tirreno. Anche qui avremo nubifragi e grandinate.

      Le temperature crolleranno fino a 8-9°C sotto le medie del periodo in tutt’Italia, farà un freddo tipico di inizio dicembre e arriverà la prima neve sull’Appennino, con imbiancate a partire dai 1.500 metri al Centro Italia e dai 1.900 metri anche al Sud. Il freddo più intenso durerà un paio di giorni, nella fase centrale di questa settimana. Poi le temperature torneranno ad aumentare di qualche grado, ma rimarranno a lungo inferiori rispetto alle medie del periodo, probabilmente addirittura per tutto Settembre, fino alla fine del mese. Eloquenti, in tal senso, le mappe che pubblichiamo a corredo dell’articolo. L’estate è andata definitivamente in archivio con il colpo di coda del weekend al Centro/Sud (“ottobrate” permettendo), e adesso prepariamoci all’opposto estremo. Il freddo invernale eccezionalmente precoce, altrettanto fuori stagione…



      Meteoweb
      Sono sempre diffidente delle persone a cui non piacciono i cani mentre mi fido tantissimo del cane quando non gli piace una persona.

      COMMENTA


      • #4
        Re: Meteo stagione 2017/2018

        l METEO 20-26 settembre: variabile Centro e Sud, diffuso fresco, poi più sole. Perturbazione nel weekend

        20-09-2017




        METEO DAL 20 AL 26 SETTEMBRE 2017, ANALISI E PREVISIONE
        Orma gli scenari sono da pieno autunno sull'Italia. Una circolazione ciclonica, alimentata da aria fresca dal Nord Europa, interessa ancora la nostra Penisola ma si va spostando gradualmente verso levante. Le temperature sono frizzanti, scese quasi ovunque un po' sotto la media per l'azione delle correnti settentrionali.
        Le precipitazioni si concentrano ora sulle Adriatiche e parte del Sud, ma giovedì il fronte avrà abbandonato l'Italia consentendo il ritorno di condizioni meteo più stabili. Il maggiore soleggiamento porterà ad una risalita delle temperature massime, ma il clima sarà ormai quello di autunnale.
        Il periodo di bel tempo anticiclonico si annuncia molto breve, con nuove infiltrazioni instabili che dovrebbero giungere attorno al prossimo weekend, apportando con isolati rovesci e temporali attesi attorno al prossimo weekend, ma a carattere sporadico. Per altro, la localizzazione dei fenomeni è al momento molto incerta.
        METEO MERCOLEDI', PIOGGE IN ATTENUAZIONE
        La parte più attiva della perturbazione la ritroveremo in azione verso le regioni adriatiche e quelle meridionali. I fenomeni risulteranno più significativi ed intensi tra Romagna, Marche, coste abruzzesi, molisane e Gargano. Le precipitazioni risulteranno più isolate sul resto del Sud e Sicilia, ma occasionalmente potranno aversi anche fenomeni di forte intensità lungo il basso versante tirrenico.
        Continuerà a far fresco ovunque per l'azione di sostenute correnti settentrionali al Centro-Sud, dove si avranno ulteriori cali termici. Al Nord e Sardegna avremo un primo lieve rialzo delle temperature massime, ma quasi ovunque i valori si manterranno al di sotto dei 26/27 gradi.
        MIGLIORAMENTO METEO DA GIOVEDI
        Le condizioni meteo diverranno più stabili nella giornata di giovedì, ma ancora addensamenti consistenti si potranno avere sul medio e basso versante adriatico, con associate precipitazioni a carattere isolato. Sarà all'insegna del sole anche la giornata di venerdì, con tendenza ad aumento delle nubi su Liguria, Toscana e Sardegna.
        DAL FRESCO ECCESSIVO AL CLIMA PIU' TEMPERATO
        L'irruzione d'aria fresca dal Nord Europa si smorzerà tra giovedì e venerdì, quando andremo incontro ad un lieve rialzo termico, grazie alla maggiore presenza del sole. Attenzione però che l'aumento termico riguarderà i valori massimi che si addolciranno, mentre le temperature minime potranno calare ulteriormente grazie al cielo sereno.
        Ci sarà insomma un po' di freddo o fresco la notte e al primo mattino, specie al Centro-Nord con valori minimi anche sotto i 10 gradi in alcune città di pianura della Val Padana e sulle conche interne delle regioni centrali.
        ULTERIORI TENDENZE METEO
        Alla fine della settimana la situazione meteo potrebbe di nuovo cambiare con altre infiltrazioni instabili, seguite da ulteriore ingerenze d'aria fresca dai quadranti settentrionali.



        Meteogiornale
        Sono sempre diffidente delle persone a cui non piacciono i cani mentre mi fido tantissimo del cane quando non gli piace una persona.

        COMMENTA


        • #5
          Re: Meteo stagione 2017/2018

          Bel tempo - ma clima autunnale sull'Italia
          Valori termici in diminuzione, prime gelate sui monti

          Previsioni per Giovedì 21 Settembre 2017
          Il tempo migliora su tutte le regioni, salvo ultimi annuvolamenti al Sud e occasionali piovaschi. La pressione aumenta per qualche giorno, entriamo nel dettaglio previsionale.
          SITUAZIONE - Dopo il passaggio di una perturbazione, la pressione torna ad aumentare su tutte le regioni.
          GIOVEDI 21 - Ultimi, ma rari piovaschi sul Messinese. Il sole dominerà il resto delle regioni.
          VENERDI 22 - Sole prevalente, salvo locali e innocui addensamenti.
          TEMPERATURE - In graduale diminuzione su tutte le regioni, specie al Sud. Lieve aumento nei valori massimi. Prime gelate in montagna sopra i 700/800 metri. I valori notturni sulle zone centro-settentrionali di pianura si aggireranno attorno ai 9/12°, al Sud qualche grado in più. Valori massimi fino a 22° al Nord, 24/25° al Centro-Sud.Clima autunnale sull'Italia, ma bel tempo

          Il meteo
          Sono sempre diffidente delle persone a cui non piacciono i cani mentre mi fido tantissimo del cane quando non gli piace una persona.

          COMMENTA


          • #6
            Re: Meteo stagione 2017/2018

            METEO 22-28 settembre: che rinfrescata! Presto soleggiato anche al Sud, ma cambierà ancora

            22-09-2017




            METEO DAL 22 AL 28 SETTEMBRE 2017, ANALISI E PREVISIONE
            Nemmeno il tempo d'insediarsi e l'anticiclone deve già fronteggiare delle insidie, che porteranno ad un progressivo cedimento negli ultimi giorni della settimana. Il periodo di bel tempo sta per lasciare spazio a nuove infiltrazioni instabili, che avranno gioco facile nel raggiungere l'Italia per effetto dell'indebolimento della zona d'alta pressione.
            Il fulcro dell'anticiclone europeo, molto forte, si andrà strutturando tra Scandinavia e Russia Settentrionale, mentre sul Centro Europa agirà un vortice d'instabilità che si approssimerà all'Italia nel corso del weekend. Le correnti più fresche orientali verranno incanalate proprio sul nostro Paese, ove si scontreranno con infiltrazioni d'aria umida oceanica.
            Atteso quindi un peggioramento meteo soprattutto a partire da domenica. Non ci sarà una perturbazione vera e propria e pertanto le precipitazioni risulteranno mal distribuite e di difficile localizzazione, quanto in merito alla possibilità di fenomeni temporaleschi intensi. L'instabilità caratterizzerà anche il meteo della prima parte della prossima settimana, in graduale spostamento verso il Sud.
            METEO VENERDI' BEL TEMPO AGLI SGOCCIOLI
            Ecco la giornata migliore della settimana, dominata dal sole un po' su tutte le regioni. Tendenza ad aumento delle nubi su Liguria, Toscana ed Isole Maggiori. Verso fine giornata non è esclusa qualche pioviggine sul Ponente Ligure, segno di un cambiamento del tempo per prime lievi infiltrazioni d'aria umida.
            Le temperature del mattino risulteranno ancora molto frizzanti e con valori al di sotto delle medie del periodo, mentre di giorno le temperature massime saliranno ancora di qualche grado, complice il maggiore soleggiamento.
            VERSO CLIMA PIU' TEMPERATO, MA AUTUNNALE
            La fase molto fresca degli ultimi giorni lascerà spazio a clima più mite. Atteso un graduale addolcimento dei valori minimi notturni, con temperature che torneranno ad allinearsi con quelle tipiche del periodo.
            Il peggioramento del weekend non causerà alcuno scossone termico, se non dei leggeri cali di temperatura diurna per effetto della presenza di maggiori temporali. Non sono attese nuove irruzioni d'aria fredda.
            METEO WEEKEND, RIECCO I TEMPORALI
            Quella di sabato sarà una giornata interlocutoria, con un cambiamento per via dell'indebolimento dell'anticiclone. Le nubi aumenteranno ulteriormente al Centro-Nord ed Isole Maggiori, ma ci saranno ben poche precipitazioni. Qualche fenomeno, in genere debole ed isolato, potrà aversi su Alpi e Prealpi Centro-Occidentali, Liguria e Sardegna.
            Peggioramento meteo ben più evidente da domenica, quando entreranno maggiormente i contrasti tra l'aria fresca richiamata dal Centro Europa e quella più mite presente sul Mediterraneo. L'instabilità apporterà piogge e rovesci a carattere sporadico sul Lombardia e Nord-Est, parte del Centro Italia ma anche la Calabria e la Sicilia. Saranno comunque precipitazioni a macchia di leopardo e non omogenee.
            ULTERIORI TENDENZE METEO
            L'anticiclone continuerà a mantenere sempre più la sua roccaforte in area russo scandinava, mentre il Mediterraneo resterà preda di una palude barica con ancora aria fresca in quota a favorire spiccata instabilità. Avremo ulteriori temporali, ma non è però attesa alcuna ondata di maltempo anche perché le perturbazioni atlantiche organizzate rimarranno lontane.




            Meteogiornale
            Sono sempre diffidente delle persone a cui non piacciono i cani mentre mi fido tantissimo del cane quando non gli piace una persona.

            COMMENTA


            • #7
              Re: Meteo stagione 2017/2018

              Caro Prete ti ringraziamo in tanti per le piogge che ci hai mandato.............................dall'ortolano al beccacciaro. Spero che duri!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
              Con simpatia
              piero
              NON SI DISCUTE PER AVERE RAGIONE MA PER CAPIRE
              " Jorge Luis Borges "

              COMMENTA


              • #8
                Re: Meteo stagione 2017/2018

                Settimana, METEO con forti temporali al Centro Sud e Isole


                La variabilità meteo climatica di cui s'è detto sul finire della scorsa settimana, tipica di questo periodo, sta per dar luogo a temporali particolarmente intensi al Centro Sud e Isole.

                Temporali che prenderanno spunto dal mix tra l'aria fresca orientale e gli sbuffi d'aria umida oceanica. Quest'ultima si inserirà maggiormente sui mari meridionali ed è per questo motivo che avremo un maggiore coinvolgimento delle regioni indicate.
                Osserviamo insieme la mappa delle precipitazioni attese dal 25 settembre al 02 ottobre:

                Ci aspettiamo accumuli importanti, tant'è che visti i quantitativi indicati non escludiamo dei nubifragi. Attenzione in particolar modo alla Sicilia orientale, alla Calabria, al Salento, al Gargano, alle coste molisane e a quelle dell'Abruzzo meridionale. Potrebbero cadere oltre 50 mm, ma con picchi sino a 100 mm. Ricordiamoci che quando si ha a che fare con fenomeni di questo genere le sorprese sono sempre dietro l'angolo. Andrà meglio al Nord, eccezion fatta per dei temporali di una certa importanza sui settori alpini occidentali.

                Meteogiornale
                Sono sempre diffidente delle persone a cui non piacciono i cani mentre mi fido tantissimo del cane quando non gli piace una persona.

                COMMENTA


                • #9
                  Re: Meteo stagione 2017/2018

                  METEO 3-9 Ottobre, ci sono buone possibilità di avere un periodo di maltempo

                  26-09-2017




                  EVOLUZIONE METEO E CLIMATICA 3- 9 OTTOBRE
                  Con l'arrivo d'Ottobre potrebbero subentrare nuovi imponenti cambiamenti del quadro meteo climatico europeo, anche se vi sono ampie variabili ancora da tener conto, e soprattutto siamo in una fase climatica soggetta a repentini cambiamenti che derivano dalla nuova stagione.
                  PREMESSA
                  In questa fase e arduo trattare i dettagli previsionali, ci sono svariate novità che potrebbero influenzare il tempo della prima decade di Ottobre. Innanzitutto in Europa stanno prendendo forza delle aree di Alta Pressione, una di queste è quella avviamento in Russia, che via via comincerà un processo di raffreddamento di quella regione.
                  Un'altra è quella che dalla Penisola Iberica che potrebbe espandersi verso le Isole Britanniche e chiudere la via alle perturbazioni oceaniche. Nel frattempo le Basse Pressioni oceaniche prenderanno sempre più forza.
                  OCEANO ATLANTICO
                  La Depressione d'Islanda appare da tempo piuttosto attiva, e se attualmente la sua influenza fin sino all'Italia è stata ostacolata dalle Alte Pressioni, ad Ottobre la situazione potrebbe cambiare, ma come premesso, ci potrebbero essere degli impedimenti dovuti alla presenza o meno dell'Alta Pressione ad ovest del nostro Paese.
                  ALTA PRESSIONE IN RUSSIA
                  E' doveroso menzionare la prematura presenza dell'Alta Pressione del semestre freddo in Russia. Questa ha una un ruolo importante sui nostri Inverni, e a volte anche sull'Autunno. Quella massa d'aria durante il semestre freddo diventa gelida.
                  ALTA PRESSIONE AD OVEST
                  Le Alte Pressioni ad ovest dell'Italia potrebbero rinforzarsi soprattutto nella prima decade di Ottobre, ed ostacolare il transito delle perturbazioni oceaniche. E' ciò che emerge dalle ben ponderate proiezioni degli elaboratori.
                  Ci sembra di rivivere un copione già visto i due scorsi Autunni, con il rischio di avere carenza di piogge in quella che è una delle stagioni, se non la stagione più piovosa dell'anno.
                  IL TREND METEO CLIMATICO DEL LUNGO TERMINE
                  Come detto, il ritorno dell'influenza delle perturbazioni atlantiche appare flebile. Ma sull'entità di questo evento preferiamo a questo punto prendere tempo, e analizzare le future elaborazioni dei modelli matematici.
                  Tuttavia nella prima decade di Ottobre ci potrebbero essere dei periodi caratterizzati da pioggia, sia per l'influenza delle perturbazioni oceaniche (anche se marginale), ma forse e soprattutto per il contrasto di masse d'aria in transito nel Mar Mediterraneo ancora molto caldo, e capace di rilasciare enormi quantità di vapore acqueo che danno origine a nubi e piogge.
                  IN CONCLUSIONE
                  Siamo prossimi alla conclusione del mese di settembre e il bilancio, lo si è scritto, parla di un mese decisamente autunnale. Perturbazioni a più riprese e ora variabilità tipica del periodo. Volendo proiettarci oltre, dando credito alle proiezioni stagionali, il mese di ottobre potrebbe mostrarsi altrettanto piovoso ma ovviamente stiamo ragionando nel campo delle ipotesi e v'è necessità di ulteriori analisi e conferme da parte dei centri di calcolo meteo a corredo.

                  Meteogiornale
                  Sono sempre diffidente delle persone a cui non piacciono i cani mentre mi fido tantissimo del cane quando non gli piace una persona.

                  COMMENTA


                  • #10
                    Re: Meteo stagione 2017/2018

                    Per noi poveri operai con le ferie centellinate queste previsioni sono veramente pessime.. Un terno al lotto!!

                    Inviato dal mio m3 note utilizzando Tapatalk
                    Fonne, tuss e cà come se gli ùsa se ghe ià!!!



                    Fabio

                    COMMENTA


                    • #11
                      Re: Meteo stagione 2017/2018

                      METEO 4-10 Ottobre, potrebbero giungere le attese piogge autunnali







                      Pubblicato da: Ivan Gaddari


                      27-09-2017 ore 15:15




                      EVOLUZIONE METEO E CLIMATICA 4-10 OTTOBRE
                      Il mese di ottobre inizierà, con buone possibilità, all'insegna della variabilità atmosferica. Aumenta la possibilità che le grandi perturbazioni atlantiche tornito verso l'Europa centro occidentale, ma affinché possano raggiungere il Mediterraneo c'è necessità che l'Alta Pressione delle Azzorre - collocata a ridosso della Penisola Iberica - si ritiri ad ovest. A quel punto si aprirebbero prospettive di maltempo incisivo e persistente, a breve cercheremo di definire le dinamiche.
                      PREMESSA
                      Riteniamo opportuno sottolineare, ancora una volta, le difficoltà previsionali che condizionano il periodo attuale. I modelli matematici di previsione, a lunga termine evidenziano sovente soluzioni differenti a causa del posizionamento dei centri di bassa e alta pressione. E' per questo che si deve ragionare in termini di tendenza e non di previsione, è per questo che vi invitiamo a tenervi costantemente aggiornati tramite i vari approfondimenti presenti quotidianamente sul nostro sito.
                      OCEANO ATLANTICO E ALTA DELLE AZZORRE
                      L'incognita maggiore, al momento, è rappresentata dal collocamento dell'Alta delle Azzorre. Quasi certamente si affaccerà sulla Penisola Iberica e con la sua propaggine orientale solleticherà le nostre regioni. Ciò non scongiurerà totalmente l'inserimento di sbuffi d'aria fresca ed è per questo che si parla di variabilità anche nei primi giorni di ottobre. Ma dovremo capire se una minore influenza anticiclonica si tradurrà in un ingresso ciclonico consistente, capace di causa forte maltempo.
                      ALTA PRESSIONE IN RUSSIA
                      E' doveroso menzionare la prematura presenza dell'Alta Pressione del semestre freddo in Russia. Questa ha un ruolo importante sui nostri Inverni, e a volte anche sull'Autunno. Quella massa d'aria durante il semestre freddo diventa gelida.
                      IL TREND METEO CLIMATICO DEL LUNGO TERMINE
                      E' evidente, quindi, come la tendenza a medio lungo termine risulti condizionata da incognite non di poco conto. Per esperienza riteniamo plausibile una fase di variabilità nel periodo 4-6 ottobre, mentre in seguito potremmo assistere a un incisivo peggioramento. Peggioramento indotto dalle perturbazioni atlantiche, peggioramento che sancirebbe ancora una volta un avvio d'autunno a marce ingranate.
                      IN CONCLUSIONE
                      Ovviamente vi invitiamo a seguirci con attenzione perché col passare dei giorni anche i modelli matematici di previsione troveranno la quadra del cerchio. Quelle che al momento appaiono divergenze insanabili entro qualche giorno potrebbero diventare un "accordo di massima". A quel punto saremo in grado di sapere se il maltempo prospettato anche da alcuni pattern climatici - utilizzati per le tendenze stagionali - c'avranno visto giusto.

                      Meteogiornale
                      Sono sempre diffidente delle persone a cui non piacciono i cani mentre mi fido tantissimo del cane quando non gli piace una persona.

                      COMMENTA


                      • #12
                        Re: Meteo stagione 2017/2018

                        METEO: Sud temporali. Altrove variabile, poi perturbazione e maltempo. Trend fino 4 ottobre

                        i
                        28-09-2017





                        METEO DAL 28 SETTEMBRE AL 4 OTTOBRE 2017, PREVISIONE
                        Una bassa pressione sullo Ionio, alimentata da infiltrazioni d'aria fresca in arrivo dai Balcani, condiziona il meteo su parte d'Italia, specialmente le regioni del Sud e la Sicilia. Il resto della Penisola gode di tempo migliore per l'influenza di una vasta area d'alta pressione, la cui roccaforte mantiene i propri massimi sul comparto russo-scandinavo.
                        L'anticiclone sul Nord Europa è davvero in grande spolvero ed in questo frangente forma un ponte fino all'Ovest Europa con le propaggini orientali dell'anticiclone delle Azzorre. L'evoluzione meteo è destinata a subire un parziale cambiamento sul finire della settimana, quando le depressioni d'origine atlantica entreranno di nuovo in scena verso Regno Unito, Francia e Germania.
                        In Italia questo cambiamento sarà tutto sommato di scarso rilievo, con perturbazioni che nel weekend lambiranno appena il Nord della Penisola. Solo nella prima settimana d'ottobre si potrebbero aprire scenari più dinamici e perturbati.
                        METEO INSTABILE AL SUD, FINO A QUANDO?
                        Non c'è una vera e propria perturbazione sull'Italia Meridionale, ma la debole circolazione ciclonica avvia quelle condizioni che sono ideali per la genesi di nubi, piovaschi ed anche soprattutto temporali a carattere locale. Flussi relativamente freschi da est sono dirottati proprio sul nostro Paese, dove si scontrano con l'aria più umida marittima del Mediterraneo.
                        I temporali sul mare si generano in questo periodo con facilità e possono, con il calore marino, assumere particolare vigore Lo scenario meteo resterà compromesso fino al weekend all'estremo Sud e la Sicilia, purtroppo anche con il rischio di occasionali forti nubifragi. In genere le precipitazioni cadranno comunque in forma circoscritta. Poi si andrà verso un miglioramento meteo.
                        METEO PER GIOVEDI' 28 SETTEMBRE
                        Rovesci e temporali, pur alternati a schiarite, si localizzeranno soprattutto al Sud Italia, risultando più incisivi tra Calabria e Sicilia. Annuvolamenti di una certa consistenza indugeranno anche sulle regioni adriatiche, ben esposte alle ulteriori infiltrazioni instabili da est, ma con scarsa possibilità di fenomeni.
                        Il sole prevarrà invece al Nord, Sardegna e regioni centrali tirreniche. Qui le nubi saranno poche, in genere temporanee e concentrate sulle aree alpine e prealpine. Le temperature faranno registrare degli aumenti su tutto il Centro-Nord, con punte di 26/28 gradi in Sardegna e lungo le coste tirreniche.
                        METEO VERSO IL WEEKEND
                        Non si avranno significative variazioni termiche fra venerdì e sabato, con ancora temporali sparsi al Sud. Le precipitazioni risulteranno sempre sporadiche e localizzate, ancora da evidenziare la possibilità di brevi violenti acquazzoni.
                        Domenica il meteo migliorerà al Sud, ma una perturbazione atlantica tenderà di avvicinarsi dalla Francia. Atteso un aumento delle nubi al Nord e Toscana, ma la possibilità di deboli precipitazioni sarà probabilmente ristretta alle aree alpine e prealpine.
                        ULTERIORI TENDENZE METEO
                        Dopo un'apertura di ottobre un po' variabile ed incerta, potrebbe seguire cambiamento del tempo che temporaneamente sarebbe anche marcato, con il transito di almeno una fugace, ma intensa perturbazione oceanica dopo i primi giorni del mese. Chiaramente è una tendenza che andrà verificata nei prossimi giorni.

                        Meteogiornale
                        Sono sempre diffidente delle persone a cui non piacciono i cani mentre mi fido tantissimo del cane quando non gli piace una persona.

                        COMMENTA


                        • #13
                          Re: Meteo stagione 2017/2018

                          Meteo: ecco l'evoluzione più probabile sino a metà ottobre!

                          Disturbi in Adriatico e al sud tra il 3 ed il 7 ottobre ancora possibili, poi affondo da nord entro l'inizio della seconda decade del mese?

                          In primo piano - Oggi, ore 10.21
                          Cosa accadrà durante la prima metà di ottobre?
                          Secondo le ultimissime analisi di MeteoLive.it, nonostante le previsioni di anticiclone assoluto del modello europeo, l'ipotesi che tra martedì 3 e sabato 7 l'Italia possa essere interessata da correnti nord-occidentali in grado di portare variabilità e qualche precipitazione al centro e al sud, è ancora decisamente valida.

                          E laddove non pioverà vi sarà comunque un certo ricambio d'aria con un rinforzo della ventilazione e un moderato calo termico.

                          Questo suggerisce del resto anche la media degli scenari del modello americano, che per il resto vede poi un abbraccio più stretto dell'anticiclone tra domenica 8 e martedì 10 ottobre, prima di un nuovo tentativo di affondo delle depressioni in arrivo dal nord Atlantico entro mercoledì 11.

                          Purtroppo, rispetto a ieri, quest'ultima opzione si è "raffreddata" e solo qualche scenario la propone ancora, mentre potrebbe risultare più credibile solo una lieve flessione del campo barico, ancora volta sui settori nord-orientali del Paese e poi lungo l'Adriatico tra il 12 e la metà del mese, con condizioni di variabilità e qualche sporadico fenomeno.

                          Nel complesso dunque un'altra vittoria dell'anticiclone, anche se solo parziale, e un nuovo probabile rinvio per le piogge autunnali diffuse su tutto il Paese.

                          A meno che, nei prossimi aggiornamenti non torni valida un'opzione instabile più incisiva per il 3-7 ottobre
                          , con il vortice depressionario in discesa sui Balcani, in grado poi di muoversi a ritroso verso la Penisola. (Tutto un po' troppo fumoso e fantasioso comunque, ma seguite gli aggiornamenti!).

                          Meteogiornale
                          Sono sempre diffidente delle persone a cui non piacciono i cani mentre mi fido tantissimo del cane quando non gli piace una persona.

                          COMMENTA


                          • #14
                            Re: Meteo stagione 2017/2018

                            Bla bla bla...fare previsioni ad una settimana e' un mero azzardo, basta che cambi il vento e cambia tutto


                            Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
                            Alla faccia di chi ci vuole male...

                            COMMENTA


                            • #15
                              Re: Meteo stagione 2017/2018

                              METEO: ultimi temporali al Sud e migliora. Primi ottobre perturbazione. Trend fino 5 ottobre

                              29-09-2017





                              METEO DAL 29 SETTEMBRE AL 5 OTTOBRE 2017, PREVISIONE
                              L'Italia usufruisce di prevalente del tempo, grazie all'influsso stabilizzante di un campo d'alta pressione: i massimi barici sono collocati sul Nord Europa, ma il vasto anticiclone forma un corridoio verso la Penisola Iberica con le propaggini orientali dell'anticiclone delle Azzorre. Un debole vortice resta attivo fra Mar Ionio ed Egeo, favorendo ulteriore instabilità sul Sud Italia.
                              L'evoluzione meteo è destinata a subire un parziale cambiamento nel corso del fine settimana, quando le perturbazioni d'origine oceanica entreranno di nuovo in scena verso Regno Unito, Francia e Germania, spezzando quel ponte anticiclonico che ostacolava le correnti oceaniche. In Italia questo cambiamento sarà tutto sommato di scarso rilievo.
                              Una prima perturbazione lambirà appena il Nord Italia durante il fine settimana, ma con ben pochi effetti in termini di precipitazioni. Un secondo impulso perturbato seguirà tra il 3 ed il 4 ottobre, ma sarà rapido e porterà un peggioramento veloce e non così ficcante, con piogge non troppo diffuse.
                              ULTIMI GIORNI DI METEO INSTABILE AL SUD ITALIA
                              La debole circolazione ciclonica in quota, tra Mar Ionio ed Egeo, mantiene in atto quelle condizioni che sono ideali per la genesi di nubi, piovaschi ed anche soprattutto temporali a carattere locale all'estremo Sud. Ulteriori infiltrazioni d'aria fresca vengono richiamate dai Balcani, scontrandosi sul Sud Italia con l'aria più umida marittima.
                              Lo scenario meteo resterà ancora in parte compromesso fino al weekend all'estremo Sud e la Sicilia, purtroppo anche con il rischio di occasionali forti nubifragi. In genere le precipitazioni cadranno comunque in forma circoscritta. Già da domenica i fenomeni dovrebbero cessare quasi del tutto, con il vortice ciclonico in definitivo allontanamento verso levante.
                              METEO VENERDI' 29 SETTEMBRE, ALTRI TEMPORALI
                              L'instabilità continuerà a penalizzare il Sud Italia, con rovesci e temporali a carattere sparso, con una temporanea recrudescenza dei fenomeni tra la Puglia, la Basilicata, la Calabria, la Sicilia orientale.
                              Il sole prevarrà al Centro-Nord, salvo annuvolamenti di una certa consistenza sulle regioni adriatiche, con qualche sporadico fenomeno a lambire le coste meridionali abruzzesi ed il Molise.
                              Addensamenti irregolare indugeranno anche su aree alpine e prealpine, ma con scarsa possibilità di fenomeni.
                              CAMBIAMENTO METEO VERSO NEL WEEKEND
                              Poche novità per sabato, con ancora temporali sparsi al Sud e sui settori settentrionali ed orientali della Sicilia. Le precipitazioni risulteranno sempre sporadiche e localizzate, ancora da evidenziare la possibilità di brevi violenti acquazzoni. Nel corso della giornata aumentano ulteriormente le nubi al Nord, con qualche rovescio sulle Alpi ove andrà ad addossarsi un fronte atlantico.
                              La parte più attiva della perturbazione transiterà oltralpe e domenica qualche precipitazione insisterà sull'Arco Alpino, specie settori centro-orientali. Qualche goccia di pioggia potrà aversi anche tra Liguria ed Alta Toscana. Il meteo migliorerà al Sud, a parte residui strascichi d'instabilità tra Calabria e Sicilia.
                              TENDENZA METEO PROSSIMA SETTIMANA
                              L'avvio d'ottobre sarà un po' variabile ed incerto, potrebbe far da preludio ad un cambiamento del tempo più importante tra il 3 ed il 4 ottobre, con il transito di almeno una fugace perturbazione oceanica in rotta da Nord a Sud.
                              In seguito potrebbero ripristinarsi condizioni di bel tempo anticiclonico, ma con clima che si confermerebbe autunnale. C'è anzi la possibilità che avanzino masse d'aria più fredda nord-orientali, a portare un successivo marcato calo termico.

                              Meteogiornale
                              Sono sempre diffidente delle persone a cui non piacciono i cani mentre mi fido tantissimo del cane quando non gli piace una persona.

                              COMMENTA

                              Pubblicita STANDARD

                              Comprimi

                              Ultimi post

                              Comprimi

                              Unconfigured Ad Widget

                              Comprimi
                              Sto operando...
                              X